EVENTI IN PROGRAMMA PER IL PERIODO: 13/01/2018 - 23/01/2018

Sabato 13 gennaio

Belle Arti in Procura 4 - II edizione
134° Mostra  “Museo Ugo Guidi”e  "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" Con Accademia di Belle Arti di Carrara e Procura di Massa presentano la mostra degli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” del 2017  Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini  A cura di Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro     Museo Ugo Guidi 13 gennaio 2018 ore 16.00 – FORTE DEI MARMI 13 gennaio  – 1 febbraio 2018    L’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Procuratore di Massa Carrara dott. Aldo Giubilaro e il Museo Ugo Guidi - MUG hanno sottoscritto una convenzione nel 2016 che permetterà agli studenti più meritevoli, esposti nella Procura di Massa dal dicembre 2017 fino al novembre 2018, di esporre un congruo numero di opere nel Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei MarmiGli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” sono i giovani pittori-studenti Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini. La mostra è curata da Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro e sarà inaugurata al Museo Ugo Guidi alle ore 16 di sabato 13 gennaio 2018.  L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 1 Febbraio 2018 nei giorni successivi l’inaugurazione su appuntamento al tel. 348020538  o  .   Luogo:   Museo Ugo Guidi – MUG  via Civitali 33 - Forte dei Marmi    Orario:   MUG su prenotazione  . nei giorni successivi all’inaugurazione con Ingresso libero TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

Viareggio Gospel Festival 2018
Vi aspettiamo il 13/01/2018 alle ore 21 all’auditorium Caruso del Gran Teatro Giacomo Puccini di Torre del Lago per la quinta edizione del Viareggio Gospel Festival!Prenderanno parte alla serata i due cori Gospel THE RISING SOUND di Viareggio e THE PILGRIMS di Firenze, con rispettive band.In più avremo un ospite d’eccezione: il trombettista ANDREA TOFANELLI.Il ricavato della serata sarà interamente devoluto alla casa di riposo SACRO CUORE di Viareggio (Poveri Vecchi).Ingresso unico: €11Prevendite presso: biglietteria Festival Puccini - Sacro Cuore di ViareggioPer info e prenotazioni:Lucia 345 0112523Sara 389 0225563Sacro Cuore sempre aperto per la vendita dei biglietti.Orari biglietteria Festival Puccini:Dal Lunedì al Venerdì:9:30-12:3014:30-17:30In questo periodo di feste, la biglietteria sarà chiusa 30, 31 Dicembre e 1, 6, 7 Gennaio.Nei giorni 2, 3, 4, 5 Gennaio sarà aperta solo la mattina. TIPO: Concerti LUOGO: Gran teatro Giacomo Puccini Auditorium Enrico Caruso, Torre del Lago ORARIO: ore 21 INFORMAZIONI: Per info e prenotazioni: Lucia 345 0112523 Sara 389 0225563 - Tel. 0584 350567

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Le cose vogliono esistere
Nel solco della tradizione delle grandi mostre indirizzate alla valorizzazione dell’arte contemporanea attraverso esposizioni monumentali nei luoghi pubblici più rappresentativi, sabato 2 dicembre 2017 alle ore 12 il comune di Pietrasanta inaugura la mostra personale Le cose vogliono esistere dell’artista toscano Roberto Barni (Pistoia, 1939).Alcuni luoghi simbolo di Pietrasanta per circa tre mesi ospiteranno il progetto promosso, oltre che dal Comune, dalla Fondazione Versiliana, presieduta da Massimiliano Simoni, direttore artistico di Start, e con il sostegno della Galleria Poggiali di Pietrasanta.Durante tutto il periodo natalizio, e fino al 25 febbraio, ben 17 grandi opere in bronzo patinato si potranno ammirare in piazza del Duomo, nella Chiesa e nel Chiostro di Sant’Agostino affiancate, in questi ultimi casi, negli ambienti interni, da opere su tela e su carta.Viene così presentato il lavoro di Roberto Barni attraverso l’esposizione di opere particolarmente iconiche realizzate negli ultimi 20 anni e che qui, a cura di Enrico Mattei, sono raccolte per l’occasione con il titolo Le cose vogliono esistere. Le opere in piazza del DuomoIn piazza trovano spazio Impresa, scultura di oltre quattro metri e mezzo, Continuo del 1999, Doppia Controversia del 2017, anch’essa di quasi cinque metri, Sadovasomaso, Impresa e Camminare in Croce che hanno accompagnato tutta la poetica recente dell’artista toscano, compresa la presenza nella Basilica di Santa Maria dei Frari durante la Biennale di Venezia del 2017, e che sono raccolte insieme per la prima volta poiché “le cose vogliono esistere dato che tra l’esserci ed il non esserci sono proprie le entità, in questo caso le sculture, che decidono di essere presenti” come afferma l’artista medesimo poiché “dotate di forza intrinseca”. Le opere nel complesso di Sant’AgostinoIn tutta la mostra compaiono sculture che autodeterminano il loro spazio: in Sant’Agostino appaiono uomini in un cestino, Capogiri d’Oro del 2017, per la prima volta in una mostra pubblica dopo la Basilica dei Frari a Venezia e nel Chiostro la Celeberrima Atto muto, la cui prima versione era stata presentata all’ingresso dei Giardini alla Biennale di Venezia del 1988.Giacché le sculture, parimenti alle cose, vogliono esistere, trovano spazio, come apparizioni, Adagio, che si manifesta nel giardino di Sant’Agostino, Remar Contro o N.S.C. nella Chiesa di Sant’Agostino.Per l’occasione sarà realizzato il catalogo della mostra con testi di Alberto Boatto ed Enrico Mattei, e proprio quest’ultimo, tra l’altro, scrive: “La mia curiosità riguardo alla ricerca scultorea di Roberto Barni è sempre stata indirizzata sulle situazioni imbarazzanti dei suoi uomini, un piccolo esercito seriale e inespressivo che si muove attraverso un’inquietudine di fondo”. E ancora: “il comune denominatore di queste sculture è il loro stile, che non è quello di farsi riconoscere, bensì per conoscere, come ci spiega l’artista. Sulla loro pelle si legge l’impronta della mano di Roberto che diventa la sua resistenza al vuoto”. Inaugurazione sabato 2 dicembre 2017 ore 12 Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00Aperture straordinarie:venerdì 8 dicembre 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiostro di S. Agostino/La Rocca, Pietrasanta ORARIO: Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00 Aperture straordinarie: lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00 lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00 INFORMAZIONI: Telefono per informazioni: +39 0584 795500 Sito ufficiale: http://www.museodeibozzetti.it

CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERI
Geri, Bonetti, Menghino e Possenti, quattro grandi maestri del ‘900 per altrettante mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città. Una carrellata di opere, molte delle quali mostrate al pubblico solo al momento della loro donazione alla città, saranno ospitate in due luoghi simbolo della cultura municipale: Villa Paolina e la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani. Il filo conduttore delle mostre sarà Viareggio, il luogo dove tutti e quattro gli artisti hanno vissuto e da cui hanno tratto ispirazione. La prima mostra dal titolo Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri sarà inaugurata il giorno domenica 10 dicembre alle ore 11:00 a villa Paolina e potrà essere visitata fino al 26 gennaio. Loriano Geri è nato a Viareggio dove vive e lavora. A partire dal suo esordio (1953) ha partecipato, con notevole successo, a importanti manifestazioni d’arte sia in Italia che all’estero vincendo numerosi riconoscimenti. CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERIViareggio, Civici Musei di Villa Paolina, via Machiavelli 210 dicembre 2017 / 26 gennaio 2018Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30 INFORMAZIONI: 0584 966346 - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Pizzi Cannella Shunga
La Galleria Susanna Orlando è lieta di presentare un’edizione speciale di undici esemplari di Piero Pizzi Cannella ispirata all’arte erotica giapponese. La mostra inaugurerà l’8 dicembre 2017 ed esporrà uno straordinario allestimento degli undici pezzi di Pizzi Cannella. L’interesse dell’artista per l’Oriente e l’estetica orientale nasce dalla sua considerazione dell’arte giapponese come un linguaggio misterioso e prezioso allo stesso tempo e che apre la mente a una sorta di immaginazione. Il maestro infatti non ci racconta una storia ma una favola, una raccolta raffinata di opere che descrivono le figure degli amanti orientali come in un sogno perché eterne. Gli shunga colpiscono grazie alla loro audacia raffigurata, tuttavia, con delicatezza e invitano il fruitore a entrare dentro il cuore dell’opera. Queste immagini ardite possiedono una forza che va oltre la scena rappresentata, unita però a linee sinuose e raffinate. In tal modo gli amanti giapponesi diventano testimoni della sensualità della pittura, l’eros così diviene arte e l’arte diviene eros. L’amore raccontato anche nel più audace erotismo si eleva pertanto a una sorta di sacralità. Questo è lo scenario ideale da cui nasce lo shunga e uno dei segreti della sua raffinatezza, elementi essenziali nell’opera dell’artista romano, la cui forte carica emozionale è capace di far vibrare la nostra anima. La preziosa raccolta di incisioni esce dalla cartella che le contiene e viene presentata nello stile della galleria in un allestimento dedicato per il quale è stato scelto un prezioso tessuto di Rubelli. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Susanna Orlando, Pietrasanta ORARIO: Inaugurazione: venerdì 8 dicembre, ore 18.00 INFORMAZIONI: Susanna Orlando Telefono + 39 0584 70214 email: info@galleriasusannaorlando.it - Via Stagio Stagi, 12 0584 70214 0584 83163

Domenica 14 gennaio

Belle Arti in Procura 4 - II edizione
134° Mostra  “Museo Ugo Guidi”e  "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" Con Accademia di Belle Arti di Carrara e Procura di Massa presentano la mostra degli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” del 2017  Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini  A cura di Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro     Museo Ugo Guidi 13 gennaio 2018 ore 16.00 – FORTE DEI MARMI 13 gennaio  – 1 febbraio 2018    L’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Procuratore di Massa Carrara dott. Aldo Giubilaro e il Museo Ugo Guidi - MUG hanno sottoscritto una convenzione nel 2016 che permetterà agli studenti più meritevoli, esposti nella Procura di Massa dal dicembre 2017 fino al novembre 2018, di esporre un congruo numero di opere nel Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei MarmiGli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” sono i giovani pittori-studenti Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini. La mostra è curata da Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro e sarà inaugurata al Museo Ugo Guidi alle ore 16 di sabato 13 gennaio 2018.  L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 1 Febbraio 2018 nei giorni successivi l’inaugurazione su appuntamento al tel. 348020538  o  .   Luogo:   Museo Ugo Guidi – MUG  via Civitali 33 - Forte dei Marmi    Orario:   MUG su prenotazione  . nei giorni successivi all’inaugurazione con Ingresso libero TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Le cose vogliono esistere
Nel solco della tradizione delle grandi mostre indirizzate alla valorizzazione dell’arte contemporanea attraverso esposizioni monumentali nei luoghi pubblici più rappresentativi, sabato 2 dicembre 2017 alle ore 12 il comune di Pietrasanta inaugura la mostra personale Le cose vogliono esistere dell’artista toscano Roberto Barni (Pistoia, 1939).Alcuni luoghi simbolo di Pietrasanta per circa tre mesi ospiteranno il progetto promosso, oltre che dal Comune, dalla Fondazione Versiliana, presieduta da Massimiliano Simoni, direttore artistico di Start, e con il sostegno della Galleria Poggiali di Pietrasanta.Durante tutto il periodo natalizio, e fino al 25 febbraio, ben 17 grandi opere in bronzo patinato si potranno ammirare in piazza del Duomo, nella Chiesa e nel Chiostro di Sant’Agostino affiancate, in questi ultimi casi, negli ambienti interni, da opere su tela e su carta.Viene così presentato il lavoro di Roberto Barni attraverso l’esposizione di opere particolarmente iconiche realizzate negli ultimi 20 anni e che qui, a cura di Enrico Mattei, sono raccolte per l’occasione con il titolo Le cose vogliono esistere. Le opere in piazza del DuomoIn piazza trovano spazio Impresa, scultura di oltre quattro metri e mezzo, Continuo del 1999, Doppia Controversia del 2017, anch’essa di quasi cinque metri, Sadovasomaso, Impresa e Camminare in Croce che hanno accompagnato tutta la poetica recente dell’artista toscano, compresa la presenza nella Basilica di Santa Maria dei Frari durante la Biennale di Venezia del 2017, e che sono raccolte insieme per la prima volta poiché “le cose vogliono esistere dato che tra l’esserci ed il non esserci sono proprie le entità, in questo caso le sculture, che decidono di essere presenti” come afferma l’artista medesimo poiché “dotate di forza intrinseca”. Le opere nel complesso di Sant’AgostinoIn tutta la mostra compaiono sculture che autodeterminano il loro spazio: in Sant’Agostino appaiono uomini in un cestino, Capogiri d’Oro del 2017, per la prima volta in una mostra pubblica dopo la Basilica dei Frari a Venezia e nel Chiostro la Celeberrima Atto muto, la cui prima versione era stata presentata all’ingresso dei Giardini alla Biennale di Venezia del 1988.Giacché le sculture, parimenti alle cose, vogliono esistere, trovano spazio, come apparizioni, Adagio, che si manifesta nel giardino di Sant’Agostino, Remar Contro o N.S.C. nella Chiesa di Sant’Agostino.Per l’occasione sarà realizzato il catalogo della mostra con testi di Alberto Boatto ed Enrico Mattei, e proprio quest’ultimo, tra l’altro, scrive: “La mia curiosità riguardo alla ricerca scultorea di Roberto Barni è sempre stata indirizzata sulle situazioni imbarazzanti dei suoi uomini, un piccolo esercito seriale e inespressivo che si muove attraverso un’inquietudine di fondo”. E ancora: “il comune denominatore di queste sculture è il loro stile, che non è quello di farsi riconoscere, bensì per conoscere, come ci spiega l’artista. Sulla loro pelle si legge l’impronta della mano di Roberto che diventa la sua resistenza al vuoto”. Inaugurazione sabato 2 dicembre 2017 ore 12 Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00Aperture straordinarie:venerdì 8 dicembre 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiostro di S. Agostino/La Rocca, Pietrasanta ORARIO: Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00 Aperture straordinarie: lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00 lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00 INFORMAZIONI: Telefono per informazioni: +39 0584 795500 Sito ufficiale: http://www.museodeibozzetti.it

CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERI
Geri, Bonetti, Menghino e Possenti, quattro grandi maestri del ‘900 per altrettante mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città. Una carrellata di opere, molte delle quali mostrate al pubblico solo al momento della loro donazione alla città, saranno ospitate in due luoghi simbolo della cultura municipale: Villa Paolina e la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani. Il filo conduttore delle mostre sarà Viareggio, il luogo dove tutti e quattro gli artisti hanno vissuto e da cui hanno tratto ispirazione. La prima mostra dal titolo Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri sarà inaugurata il giorno domenica 10 dicembre alle ore 11:00 a villa Paolina e potrà essere visitata fino al 26 gennaio. Loriano Geri è nato a Viareggio dove vive e lavora. A partire dal suo esordio (1953) ha partecipato, con notevole successo, a importanti manifestazioni d’arte sia in Italia che all’estero vincendo numerosi riconoscimenti. CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERIViareggio, Civici Musei di Villa Paolina, via Machiavelli 210 dicembre 2017 / 26 gennaio 2018Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30 INFORMAZIONI: 0584 966346 - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Pizzi Cannella Shunga
La Galleria Susanna Orlando è lieta di presentare un’edizione speciale di undici esemplari di Piero Pizzi Cannella ispirata all’arte erotica giapponese. La mostra inaugurerà l’8 dicembre 2017 ed esporrà uno straordinario allestimento degli undici pezzi di Pizzi Cannella. L’interesse dell’artista per l’Oriente e l’estetica orientale nasce dalla sua considerazione dell’arte giapponese come un linguaggio misterioso e prezioso allo stesso tempo e che apre la mente a una sorta di immaginazione. Il maestro infatti non ci racconta una storia ma una favola, una raccolta raffinata di opere che descrivono le figure degli amanti orientali come in un sogno perché eterne. Gli shunga colpiscono grazie alla loro audacia raffigurata, tuttavia, con delicatezza e invitano il fruitore a entrare dentro il cuore dell’opera. Queste immagini ardite possiedono una forza che va oltre la scena rappresentata, unita però a linee sinuose e raffinate. In tal modo gli amanti giapponesi diventano testimoni della sensualità della pittura, l’eros così diviene arte e l’arte diviene eros. L’amore raccontato anche nel più audace erotismo si eleva pertanto a una sorta di sacralità. Questo è lo scenario ideale da cui nasce lo shunga e uno dei segreti della sua raffinatezza, elementi essenziali nell’opera dell’artista romano, la cui forte carica emozionale è capace di far vibrare la nostra anima. La preziosa raccolta di incisioni esce dalla cartella che le contiene e viene presentata nello stile della galleria in un allestimento dedicato per il quale è stato scelto un prezioso tessuto di Rubelli. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Susanna Orlando, Pietrasanta ORARIO: Inaugurazione: venerdì 8 dicembre, ore 18.00 INFORMAZIONI: Susanna Orlando Telefono + 39 0584 70214 email: info@galleriasusannaorlando.it - Via Stagio Stagi, 12 0584 70214 0584 83163

Lunedì 15 gennaio

Belle Arti in Procura 4 - II edizione
134° Mostra  “Museo Ugo Guidi”e  "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" Con Accademia di Belle Arti di Carrara e Procura di Massa presentano la mostra degli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” del 2017  Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini  A cura di Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro     Museo Ugo Guidi 13 gennaio 2018 ore 16.00 – FORTE DEI MARMI 13 gennaio  – 1 febbraio 2018    L’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Procuratore di Massa Carrara dott. Aldo Giubilaro e il Museo Ugo Guidi - MUG hanno sottoscritto una convenzione nel 2016 che permetterà agli studenti più meritevoli, esposti nella Procura di Massa dal dicembre 2017 fino al novembre 2018, di esporre un congruo numero di opere nel Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei MarmiGli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” sono i giovani pittori-studenti Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini. La mostra è curata da Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro e sarà inaugurata al Museo Ugo Guidi alle ore 16 di sabato 13 gennaio 2018.  L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 1 Febbraio 2018 nei giorni successivi l’inaugurazione su appuntamento al tel. 348020538  o  .   Luogo:   Museo Ugo Guidi – MUG  via Civitali 33 - Forte dei Marmi    Orario:   MUG su prenotazione  . nei giorni successivi all’inaugurazione con Ingresso libero TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Le cose vogliono esistere
Nel solco della tradizione delle grandi mostre indirizzate alla valorizzazione dell’arte contemporanea attraverso esposizioni monumentali nei luoghi pubblici più rappresentativi, sabato 2 dicembre 2017 alle ore 12 il comune di Pietrasanta inaugura la mostra personale Le cose vogliono esistere dell’artista toscano Roberto Barni (Pistoia, 1939).Alcuni luoghi simbolo di Pietrasanta per circa tre mesi ospiteranno il progetto promosso, oltre che dal Comune, dalla Fondazione Versiliana, presieduta da Massimiliano Simoni, direttore artistico di Start, e con il sostegno della Galleria Poggiali di Pietrasanta.Durante tutto il periodo natalizio, e fino al 25 febbraio, ben 17 grandi opere in bronzo patinato si potranno ammirare in piazza del Duomo, nella Chiesa e nel Chiostro di Sant’Agostino affiancate, in questi ultimi casi, negli ambienti interni, da opere su tela e su carta.Viene così presentato il lavoro di Roberto Barni attraverso l’esposizione di opere particolarmente iconiche realizzate negli ultimi 20 anni e che qui, a cura di Enrico Mattei, sono raccolte per l’occasione con il titolo Le cose vogliono esistere. Le opere in piazza del DuomoIn piazza trovano spazio Impresa, scultura di oltre quattro metri e mezzo, Continuo del 1999, Doppia Controversia del 2017, anch’essa di quasi cinque metri, Sadovasomaso, Impresa e Camminare in Croce che hanno accompagnato tutta la poetica recente dell’artista toscano, compresa la presenza nella Basilica di Santa Maria dei Frari durante la Biennale di Venezia del 2017, e che sono raccolte insieme per la prima volta poiché “le cose vogliono esistere dato che tra l’esserci ed il non esserci sono proprie le entità, in questo caso le sculture, che decidono di essere presenti” come afferma l’artista medesimo poiché “dotate di forza intrinseca”. Le opere nel complesso di Sant’AgostinoIn tutta la mostra compaiono sculture che autodeterminano il loro spazio: in Sant’Agostino appaiono uomini in un cestino, Capogiri d’Oro del 2017, per la prima volta in una mostra pubblica dopo la Basilica dei Frari a Venezia e nel Chiostro la Celeberrima Atto muto, la cui prima versione era stata presentata all’ingresso dei Giardini alla Biennale di Venezia del 1988.Giacché le sculture, parimenti alle cose, vogliono esistere, trovano spazio, come apparizioni, Adagio, che si manifesta nel giardino di Sant’Agostino, Remar Contro o N.S.C. nella Chiesa di Sant’Agostino.Per l’occasione sarà realizzato il catalogo della mostra con testi di Alberto Boatto ed Enrico Mattei, e proprio quest’ultimo, tra l’altro, scrive: “La mia curiosità riguardo alla ricerca scultorea di Roberto Barni è sempre stata indirizzata sulle situazioni imbarazzanti dei suoi uomini, un piccolo esercito seriale e inespressivo che si muove attraverso un’inquietudine di fondo”. E ancora: “il comune denominatore di queste sculture è il loro stile, che non è quello di farsi riconoscere, bensì per conoscere, come ci spiega l’artista. Sulla loro pelle si legge l’impronta della mano di Roberto che diventa la sua resistenza al vuoto”. Inaugurazione sabato 2 dicembre 2017 ore 12 Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00Aperture straordinarie:venerdì 8 dicembre 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiostro di S. Agostino/La Rocca, Pietrasanta ORARIO: Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00 Aperture straordinarie: lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00 lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00 INFORMAZIONI: Telefono per informazioni: +39 0584 795500 Sito ufficiale: http://www.museodeibozzetti.it

CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERI
Geri, Bonetti, Menghino e Possenti, quattro grandi maestri del ‘900 per altrettante mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città. Una carrellata di opere, molte delle quali mostrate al pubblico solo al momento della loro donazione alla città, saranno ospitate in due luoghi simbolo della cultura municipale: Villa Paolina e la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani. Il filo conduttore delle mostre sarà Viareggio, il luogo dove tutti e quattro gli artisti hanno vissuto e da cui hanno tratto ispirazione. La prima mostra dal titolo Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri sarà inaugurata il giorno domenica 10 dicembre alle ore 11:00 a villa Paolina e potrà essere visitata fino al 26 gennaio. Loriano Geri è nato a Viareggio dove vive e lavora. A partire dal suo esordio (1953) ha partecipato, con notevole successo, a importanti manifestazioni d’arte sia in Italia che all’estero vincendo numerosi riconoscimenti. CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERIViareggio, Civici Musei di Villa Paolina, via Machiavelli 210 dicembre 2017 / 26 gennaio 2018Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30 INFORMAZIONI: 0584 966346 - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Martedì 16 gennaio

Belle Arti in Procura 4 - II edizione
134° Mostra  “Museo Ugo Guidi”e  "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" Con Accademia di Belle Arti di Carrara e Procura di Massa presentano la mostra degli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” del 2017  Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini  A cura di Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro     Museo Ugo Guidi 13 gennaio 2018 ore 16.00 – FORTE DEI MARMI 13 gennaio  – 1 febbraio 2018    L’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Procuratore di Massa Carrara dott. Aldo Giubilaro e il Museo Ugo Guidi - MUG hanno sottoscritto una convenzione nel 2016 che permetterà agli studenti più meritevoli, esposti nella Procura di Massa dal dicembre 2017 fino al novembre 2018, di esporre un congruo numero di opere nel Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei MarmiGli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” sono i giovani pittori-studenti Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini. La mostra è curata da Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro e sarà inaugurata al Museo Ugo Guidi alle ore 16 di sabato 13 gennaio 2018.  L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 1 Febbraio 2018 nei giorni successivi l’inaugurazione su appuntamento al tel. 348020538  o  .   Luogo:   Museo Ugo Guidi – MUG  via Civitali 33 - Forte dei Marmi    Orario:   MUG su prenotazione  . nei giorni successivi all’inaugurazione con Ingresso libero TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Le cose vogliono esistere
Nel solco della tradizione delle grandi mostre indirizzate alla valorizzazione dell’arte contemporanea attraverso esposizioni monumentali nei luoghi pubblici più rappresentativi, sabato 2 dicembre 2017 alle ore 12 il comune di Pietrasanta inaugura la mostra personale Le cose vogliono esistere dell’artista toscano Roberto Barni (Pistoia, 1939).Alcuni luoghi simbolo di Pietrasanta per circa tre mesi ospiteranno il progetto promosso, oltre che dal Comune, dalla Fondazione Versiliana, presieduta da Massimiliano Simoni, direttore artistico di Start, e con il sostegno della Galleria Poggiali di Pietrasanta.Durante tutto il periodo natalizio, e fino al 25 febbraio, ben 17 grandi opere in bronzo patinato si potranno ammirare in piazza del Duomo, nella Chiesa e nel Chiostro di Sant’Agostino affiancate, in questi ultimi casi, negli ambienti interni, da opere su tela e su carta.Viene così presentato il lavoro di Roberto Barni attraverso l’esposizione di opere particolarmente iconiche realizzate negli ultimi 20 anni e che qui, a cura di Enrico Mattei, sono raccolte per l’occasione con il titolo Le cose vogliono esistere. Le opere in piazza del DuomoIn piazza trovano spazio Impresa, scultura di oltre quattro metri e mezzo, Continuo del 1999, Doppia Controversia del 2017, anch’essa di quasi cinque metri, Sadovasomaso, Impresa e Camminare in Croce che hanno accompagnato tutta la poetica recente dell’artista toscano, compresa la presenza nella Basilica di Santa Maria dei Frari durante la Biennale di Venezia del 2017, e che sono raccolte insieme per la prima volta poiché “le cose vogliono esistere dato che tra l’esserci ed il non esserci sono proprie le entità, in questo caso le sculture, che decidono di essere presenti” come afferma l’artista medesimo poiché “dotate di forza intrinseca”. Le opere nel complesso di Sant’AgostinoIn tutta la mostra compaiono sculture che autodeterminano il loro spazio: in Sant’Agostino appaiono uomini in un cestino, Capogiri d’Oro del 2017, per la prima volta in una mostra pubblica dopo la Basilica dei Frari a Venezia e nel Chiostro la Celeberrima Atto muto, la cui prima versione era stata presentata all’ingresso dei Giardini alla Biennale di Venezia del 1988.Giacché le sculture, parimenti alle cose, vogliono esistere, trovano spazio, come apparizioni, Adagio, che si manifesta nel giardino di Sant’Agostino, Remar Contro o N.S.C. nella Chiesa di Sant’Agostino.Per l’occasione sarà realizzato il catalogo della mostra con testi di Alberto Boatto ed Enrico Mattei, e proprio quest’ultimo, tra l’altro, scrive: “La mia curiosità riguardo alla ricerca scultorea di Roberto Barni è sempre stata indirizzata sulle situazioni imbarazzanti dei suoi uomini, un piccolo esercito seriale e inespressivo che si muove attraverso un’inquietudine di fondo”. E ancora: “il comune denominatore di queste sculture è il loro stile, che non è quello di farsi riconoscere, bensì per conoscere, come ci spiega l’artista. Sulla loro pelle si legge l’impronta della mano di Roberto che diventa la sua resistenza al vuoto”. Inaugurazione sabato 2 dicembre 2017 ore 12 Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00Aperture straordinarie:venerdì 8 dicembre 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiostro di S. Agostino/La Rocca, Pietrasanta ORARIO: Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00 Aperture straordinarie: lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00 lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00 INFORMAZIONI: Telefono per informazioni: +39 0584 795500 Sito ufficiale: http://www.museodeibozzetti.it

CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERI
Geri, Bonetti, Menghino e Possenti, quattro grandi maestri del ‘900 per altrettante mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città. Una carrellata di opere, molte delle quali mostrate al pubblico solo al momento della loro donazione alla città, saranno ospitate in due luoghi simbolo della cultura municipale: Villa Paolina e la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani. Il filo conduttore delle mostre sarà Viareggio, il luogo dove tutti e quattro gli artisti hanno vissuto e da cui hanno tratto ispirazione. La prima mostra dal titolo Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri sarà inaugurata il giorno domenica 10 dicembre alle ore 11:00 a villa Paolina e potrà essere visitata fino al 26 gennaio. Loriano Geri è nato a Viareggio dove vive e lavora. A partire dal suo esordio (1953) ha partecipato, con notevole successo, a importanti manifestazioni d’arte sia in Italia che all’estero vincendo numerosi riconoscimenti. CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERIViareggio, Civici Musei di Villa Paolina, via Machiavelli 210 dicembre 2017 / 26 gennaio 2018Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30 INFORMAZIONI: 0584 966346 - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

"Il berretto a sonagli" di Luigi Pirandello
16-1-2018Un cartellone ricco, eterogeneo e di grande interesse dal punto di vista culturale. Un equilibrio perfetto tra cultura e intrattenimento, impegno e leggerezza. 11 spettacoli, di cui tre dedicati alla drammaturgia pirandelliana, un thriller in prima nazionale, recital e ritratti dedicati a pilastri della cultura italiana e internazionale e poi ancora commedie e show tutti da ridere, un classico del balletto ed eventi musicali, che si articoleranno lungo un arco temporale di 5 mesi dal 16 novembre 2017 al 29 marzo 2018. Il programma di stasera, Martedì 16 gennaio, è "Il berretto a sonagli" di Luigi Pirandello, con Sebastiano Lo Monaco, spettacolo coprodotto da Fondazione Versiliana insieme al Teatro Luigi Pirandello di Agrigento. TEATRO  COMUNALE DI PIETRASANTA – Stagione teatralePietrasanta, piazza Duomo16 novembre 2017 / 29 marzo 2018ore 21:00Ingresso Platea: € 20,00, ridotto € 18,00. Galleria: € 12,00, ridotto € 10,00  Per ulteriori informazioniTeatro Comunale PietrasantaPietrasanta, Piazza Duomo, 14Tel +39 0584 795511Ufficio informazioni turistiche Comune di PietrasantaGazebo di Piazza StatutoTel. +39 0584 283375 - TIPO: Teatro e danza LUOGO: Teatro Comunale di Pietrasanta, Pietrasanta ORARIO: ore 21:00 INFORMAZIONI: Teatro Comunale Pietrasanta Pietrasanta, Piazza Duomo, 14 Tel +39 0584 795511 Ufficio informazioni turistiche Comune di Pietrasanta Gazebo di Piazza Statuto Tel. +39 0584 283375 - infocentro@comune.pietrasanta.lu.it - Info 0584-26735 0584-795511

Mercoledì 17 gennaio

Belle Arti in Procura 4 - II edizione
134° Mostra  “Museo Ugo Guidi”e  "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" Con Accademia di Belle Arti di Carrara e Procura di Massa presentano la mostra degli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” del 2017  Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini  A cura di Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro     Museo Ugo Guidi 13 gennaio 2018 ore 16.00 – FORTE DEI MARMI 13 gennaio  – 1 febbraio 2018    L’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Procuratore di Massa Carrara dott. Aldo Giubilaro e il Museo Ugo Guidi - MUG hanno sottoscritto una convenzione nel 2016 che permetterà agli studenti più meritevoli, esposti nella Procura di Massa dal dicembre 2017 fino al novembre 2018, di esporre un congruo numero di opere nel Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei MarmiGli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” sono i giovani pittori-studenti Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini. La mostra è curata da Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro e sarà inaugurata al Museo Ugo Guidi alle ore 16 di sabato 13 gennaio 2018.  L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 1 Febbraio 2018 nei giorni successivi l’inaugurazione su appuntamento al tel. 348020538  o  .   Luogo:   Museo Ugo Guidi – MUG  via Civitali 33 - Forte dei Marmi    Orario:   MUG su prenotazione  . nei giorni successivi all’inaugurazione con Ingresso libero TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Le cose vogliono esistere
Nel solco della tradizione delle grandi mostre indirizzate alla valorizzazione dell’arte contemporanea attraverso esposizioni monumentali nei luoghi pubblici più rappresentativi, sabato 2 dicembre 2017 alle ore 12 il comune di Pietrasanta inaugura la mostra personale Le cose vogliono esistere dell’artista toscano Roberto Barni (Pistoia, 1939).Alcuni luoghi simbolo di Pietrasanta per circa tre mesi ospiteranno il progetto promosso, oltre che dal Comune, dalla Fondazione Versiliana, presieduta da Massimiliano Simoni, direttore artistico di Start, e con il sostegno della Galleria Poggiali di Pietrasanta.Durante tutto il periodo natalizio, e fino al 25 febbraio, ben 17 grandi opere in bronzo patinato si potranno ammirare in piazza del Duomo, nella Chiesa e nel Chiostro di Sant’Agostino affiancate, in questi ultimi casi, negli ambienti interni, da opere su tela e su carta.Viene così presentato il lavoro di Roberto Barni attraverso l’esposizione di opere particolarmente iconiche realizzate negli ultimi 20 anni e che qui, a cura di Enrico Mattei, sono raccolte per l’occasione con il titolo Le cose vogliono esistere. Le opere in piazza del DuomoIn piazza trovano spazio Impresa, scultura di oltre quattro metri e mezzo, Continuo del 1999, Doppia Controversia del 2017, anch’essa di quasi cinque metri, Sadovasomaso, Impresa e Camminare in Croce che hanno accompagnato tutta la poetica recente dell’artista toscano, compresa la presenza nella Basilica di Santa Maria dei Frari durante la Biennale di Venezia del 2017, e che sono raccolte insieme per la prima volta poiché “le cose vogliono esistere dato che tra l’esserci ed il non esserci sono proprie le entità, in questo caso le sculture, che decidono di essere presenti” come afferma l’artista medesimo poiché “dotate di forza intrinseca”. Le opere nel complesso di Sant’AgostinoIn tutta la mostra compaiono sculture che autodeterminano il loro spazio: in Sant’Agostino appaiono uomini in un cestino, Capogiri d’Oro del 2017, per la prima volta in una mostra pubblica dopo la Basilica dei Frari a Venezia e nel Chiostro la Celeberrima Atto muto, la cui prima versione era stata presentata all’ingresso dei Giardini alla Biennale di Venezia del 1988.Giacché le sculture, parimenti alle cose, vogliono esistere, trovano spazio, come apparizioni, Adagio, che si manifesta nel giardino di Sant’Agostino, Remar Contro o N.S.C. nella Chiesa di Sant’Agostino.Per l’occasione sarà realizzato il catalogo della mostra con testi di Alberto Boatto ed Enrico Mattei, e proprio quest’ultimo, tra l’altro, scrive: “La mia curiosità riguardo alla ricerca scultorea di Roberto Barni è sempre stata indirizzata sulle situazioni imbarazzanti dei suoi uomini, un piccolo esercito seriale e inespressivo che si muove attraverso un’inquietudine di fondo”. E ancora: “il comune denominatore di queste sculture è il loro stile, che non è quello di farsi riconoscere, bensì per conoscere, come ci spiega l’artista. Sulla loro pelle si legge l’impronta della mano di Roberto che diventa la sua resistenza al vuoto”. Inaugurazione sabato 2 dicembre 2017 ore 12 Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00Aperture straordinarie:venerdì 8 dicembre 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiostro di S. Agostino/La Rocca, Pietrasanta ORARIO: Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00 Aperture straordinarie: lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00 lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00 INFORMAZIONI: Telefono per informazioni: +39 0584 795500 Sito ufficiale: http://www.museodeibozzetti.it

CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERI
Geri, Bonetti, Menghino e Possenti, quattro grandi maestri del ‘900 per altrettante mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città. Una carrellata di opere, molte delle quali mostrate al pubblico solo al momento della loro donazione alla città, saranno ospitate in due luoghi simbolo della cultura municipale: Villa Paolina e la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani. Il filo conduttore delle mostre sarà Viareggio, il luogo dove tutti e quattro gli artisti hanno vissuto e da cui hanno tratto ispirazione. La prima mostra dal titolo Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri sarà inaugurata il giorno domenica 10 dicembre alle ore 11:00 a villa Paolina e potrà essere visitata fino al 26 gennaio. Loriano Geri è nato a Viareggio dove vive e lavora. A partire dal suo esordio (1953) ha partecipato, con notevole successo, a importanti manifestazioni d’arte sia in Italia che all’estero vincendo numerosi riconoscimenti. CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERIViareggio, Civici Musei di Villa Paolina, via Machiavelli 210 dicembre 2017 / 26 gennaio 2018Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30 INFORMAZIONI: 0584 966346 - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Giovedì 18 gennaio

Belle Arti in Procura 4 - II edizione
134° Mostra  “Museo Ugo Guidi”e  "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" Con Accademia di Belle Arti di Carrara e Procura di Massa presentano la mostra degli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” del 2017  Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini  A cura di Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro     Museo Ugo Guidi 13 gennaio 2018 ore 16.00 – FORTE DEI MARMI 13 gennaio  – 1 febbraio 2018    L’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Procuratore di Massa Carrara dott. Aldo Giubilaro e il Museo Ugo Guidi - MUG hanno sottoscritto una convenzione nel 2016 che permetterà agli studenti più meritevoli, esposti nella Procura di Massa dal dicembre 2017 fino al novembre 2018, di esporre un congruo numero di opere nel Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei MarmiGli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” sono i giovani pittori-studenti Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini. La mostra è curata da Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro e sarà inaugurata al Museo Ugo Guidi alle ore 16 di sabato 13 gennaio 2018.  L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 1 Febbraio 2018 nei giorni successivi l’inaugurazione su appuntamento al tel. 348020538  o  .   Luogo:   Museo Ugo Guidi – MUG  via Civitali 33 - Forte dei Marmi    Orario:   MUG su prenotazione  . nei giorni successivi all’inaugurazione con Ingresso libero TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Le cose vogliono esistere
Nel solco della tradizione delle grandi mostre indirizzate alla valorizzazione dell’arte contemporanea attraverso esposizioni monumentali nei luoghi pubblici più rappresentativi, sabato 2 dicembre 2017 alle ore 12 il comune di Pietrasanta inaugura la mostra personale Le cose vogliono esistere dell’artista toscano Roberto Barni (Pistoia, 1939).Alcuni luoghi simbolo di Pietrasanta per circa tre mesi ospiteranno il progetto promosso, oltre che dal Comune, dalla Fondazione Versiliana, presieduta da Massimiliano Simoni, direttore artistico di Start, e con il sostegno della Galleria Poggiali di Pietrasanta.Durante tutto il periodo natalizio, e fino al 25 febbraio, ben 17 grandi opere in bronzo patinato si potranno ammirare in piazza del Duomo, nella Chiesa e nel Chiostro di Sant’Agostino affiancate, in questi ultimi casi, negli ambienti interni, da opere su tela e su carta.Viene così presentato il lavoro di Roberto Barni attraverso l’esposizione di opere particolarmente iconiche realizzate negli ultimi 20 anni e che qui, a cura di Enrico Mattei, sono raccolte per l’occasione con il titolo Le cose vogliono esistere. Le opere in piazza del DuomoIn piazza trovano spazio Impresa, scultura di oltre quattro metri e mezzo, Continuo del 1999, Doppia Controversia del 2017, anch’essa di quasi cinque metri, Sadovasomaso, Impresa e Camminare in Croce che hanno accompagnato tutta la poetica recente dell’artista toscano, compresa la presenza nella Basilica di Santa Maria dei Frari durante la Biennale di Venezia del 2017, e che sono raccolte insieme per la prima volta poiché “le cose vogliono esistere dato che tra l’esserci ed il non esserci sono proprie le entità, in questo caso le sculture, che decidono di essere presenti” come afferma l’artista medesimo poiché “dotate di forza intrinseca”. Le opere nel complesso di Sant’AgostinoIn tutta la mostra compaiono sculture che autodeterminano il loro spazio: in Sant’Agostino appaiono uomini in un cestino, Capogiri d’Oro del 2017, per la prima volta in una mostra pubblica dopo la Basilica dei Frari a Venezia e nel Chiostro la Celeberrima Atto muto, la cui prima versione era stata presentata all’ingresso dei Giardini alla Biennale di Venezia del 1988.Giacché le sculture, parimenti alle cose, vogliono esistere, trovano spazio, come apparizioni, Adagio, che si manifesta nel giardino di Sant’Agostino, Remar Contro o N.S.C. nella Chiesa di Sant’Agostino.Per l’occasione sarà realizzato il catalogo della mostra con testi di Alberto Boatto ed Enrico Mattei, e proprio quest’ultimo, tra l’altro, scrive: “La mia curiosità riguardo alla ricerca scultorea di Roberto Barni è sempre stata indirizzata sulle situazioni imbarazzanti dei suoi uomini, un piccolo esercito seriale e inespressivo che si muove attraverso un’inquietudine di fondo”. E ancora: “il comune denominatore di queste sculture è il loro stile, che non è quello di farsi riconoscere, bensì per conoscere, come ci spiega l’artista. Sulla loro pelle si legge l’impronta della mano di Roberto che diventa la sua resistenza al vuoto”. Inaugurazione sabato 2 dicembre 2017 ore 12 Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00Aperture straordinarie:venerdì 8 dicembre 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiostro di S. Agostino/La Rocca, Pietrasanta ORARIO: Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00 Aperture straordinarie: lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00 lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00 INFORMAZIONI: Telefono per informazioni: +39 0584 795500 Sito ufficiale: http://www.museodeibozzetti.it

CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERI
Geri, Bonetti, Menghino e Possenti, quattro grandi maestri del ‘900 per altrettante mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città. Una carrellata di opere, molte delle quali mostrate al pubblico solo al momento della loro donazione alla città, saranno ospitate in due luoghi simbolo della cultura municipale: Villa Paolina e la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani. Il filo conduttore delle mostre sarà Viareggio, il luogo dove tutti e quattro gli artisti hanno vissuto e da cui hanno tratto ispirazione. La prima mostra dal titolo Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri sarà inaugurata il giorno domenica 10 dicembre alle ore 11:00 a villa Paolina e potrà essere visitata fino al 26 gennaio. Loriano Geri è nato a Viareggio dove vive e lavora. A partire dal suo esordio (1953) ha partecipato, con notevole successo, a importanti manifestazioni d’arte sia in Italia che all’estero vincendo numerosi riconoscimenti. CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERIViareggio, Civici Musei di Villa Paolina, via Machiavelli 210 dicembre 2017 / 26 gennaio 2018Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30 INFORMAZIONI: 0584 966346 - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

TEATRO DELL'OLIVO - Camaiore - Il Seduttore
18-1-2018Il Teatro dell'Olivo è un'esperienza architettonica olte che di spettacolo. Sorge nel luogo che un tempo ospitava un tiratoio della lana; costruito nel corso del ‘500, il tiratoio fallì e il suo proprietario fuggì dalla città. Solo nel 1649 l’Accademia dei Deboli, un'associazione formata da un gruppo di cittadini di Camaiore, chiese di riaprire l’edificio, in modo che potesse ospitare commedie e altre rappresentazioni sceniche. Il Teatro si prepara ad accogliere la nuova stagione, confermandosi un riferimento culturale importante per lo spettacolo dal vivo in Versilia. Classico e contemporaneo, tradizione e nuovi linguaggi: sono le linee guida del cartellone 2017-2018, che si svolgeràdal 18 novembre 2017 fino al'8 aprile 2018, studiato per rispondere alla crescente domanda di spettacolo dal vivo. Grazie alla consolidata collaborazione fra Fondazione Toscana Spettacolo onlus e il Comune di Camaiore anche quest’anno sarà presentato un programma di ampio respiro con protagonisti affermati, tra i quali Tullio Solenghi, Veronica Pivetti, Amanda Sandrelli, Sergio Muniz, Lucia Poli, Milena Vukotic, Alice Spisa, Ascanio Celestini e Roberto Alpi. Dieci appuntamenti che propongono omaggi e riletture ("Sorelle Materassi" dal romanzo di Palazzeschi; "Decameron" da Boccaccio; il richiamo a Pirandello con "Pupi Siamo"), riflessioni sul tema dell’amore ("Il seduttore" di Diego Fabbri, "Viktor&Viktoria" dal film di Schunzel, del 1933, "Cuori Scatenati" con Sergio Muniz), e ancora la novità del “narratore di vite dimenticate” Ascanio Celestini ("Pueblo") e lo spettacolo finalista di In-Box, "Scarabocchi". In programma giovedì 18 gennaio, alle 21:00, Roberto Alpi, Laura Lattuada, Agnese Nano, Isabel Russinova, un quartetto di celebrities per "Il Seduttore", un bel testo firmato da uno dei più importanti drammaturghi italiani del Novecento, Diego Fabbri. Una trama di tradimenti nella quale il seduttore promette a tre donne amore sincero e viaggi lontani fino a un epilogo sorprendente. I biglietti possono essere acquistati il giorno stesso dello spettacolo presso la Cartolibreria L’Arcobaleno in Via Vittorio Emanuele, 228, a partire dalle ore 19:00 oppure online tramite il circuito Box Office ; TEATRO DELL'OLIVO - CamaioreCamaiore, Teatro dell'Olivo, via V. Emanuele18 novembre 2017 / 8 aprile 2018ore 21:00Biglietti: platea e palchi centrali intero € 21,00 / ridotto € 18,00 – palchi laterali e loggione intero € 14,00 / ridotto€ 12,00  Per ulteriori informazioniTeatro dell'OlivoCorso Vittorio Emanuele, CamaioreTel. +39 0584 986333 / + 39 0584986334 - - Consorzio di Promozione Turistica della VersiliaTel. +39 0584 617766 - TIPO: Teatro e danza LUOGO: Teatro dell' Olivo Via Vittorio Emanuele (Camaiore), Camaiore ORARIO: 21:00 INFORMAZIONI: Teatro dell'Olivo Tel. +39 0584 986333 / + 39 0584986334 - telefono 0584 986334

Venerdì 19 gennaio

“Firenze mare” la guida letteraria di Simone Innocenti
Venerdì 19 gennaio alle ore 18 il giornalista fiorentino, Simone Innocenti, presenterà a lettera22 la sua ‘guida letteraria’ Firenze Mare edita da Perrone. Insieme a lui la blogger e amica Chiara Lecito.TramaDoppia e sfuggente, inafferrabile come i venti, mutevole come un’onda e volubile come una marea. Firenze, città mai quieta, ha natura essenzialmente acquatica. Ha ritagliato i suoi confini strappando la terra alla voracità del suo mare senza sale, l’arno. I ponti, anello di congiunzione fra il di qua e il di là, ancorano fra loro i quartieri che si impongono nella città emergendo come isole. Chi ci vive sa che Firenze va attraversata come si naviga il mare; del resto, tutto per le sue strade ha la memoria dell’acqua: dalle targhe commemorative delle alluvioni, ai segni sui muri che indicano le piene del fiume. Croce e delizia di chi ha cercato, forse invano, di domarla e capirla, Firenze mostra a chi sa accoglierlo il proprio aspetto cangiante. Simone innocenti, attraverso una lingua schietta puntellata di ironia, svela l’anima più segreta di una città che è diventata maschera di se stessa. Da Ponte vecchio alla Biblioteca Marucelliana, dagli uffizi a piazza santa croce, Firenze mare traccia un itinerario nascosto che entra nei caffè dove hanno preso vita riviste simbolo del novecento (Solaria, Campo di Marte e La Voce) e incontra i protagonisti che hanno narrato la contraddittoria essenza della città del giglio, da Pratolini a Palazzeschi, da Luzi a Manganelli, da dante a campana. Un percorso letterario tra i luoghi archetipici della “fiorentinità”, una geografia che, non sapendo scegliere fra cielo e terra, ha preferito seguire l’incanto sterminato del mare facendosi pura acqua.AutoreSimone Innocenti, ha scritto Puntazza (Erudita editore) e suoi racconti sono apparsi in varie antologie. Si occupa di cronaca nera e giudiziaria e ha scritto per La Nazione, Il Giornale della Toscana, Avvenire, L’Espresso e Sette. Attualmente lavora al Corriere Fiorentino, dorso regionale del Corriere della Sera. TIPO: Eventi culturali LUOGO: Caffé-libreria Lettera 22 - Via Mazzini Giuseppe 84/86, Viareggio ORARIO: ore 18:00 INFORMAZIONI: - 0584 582755

“Carnival dogs”, cena di beneficenza in maschera
L’associazione onlus I cani Di Anna organizza il 19 gennaio ORE 20,30 presso il Ristorante da Renzo Via Sarzanese 7527 Pian di Mommio  il Carnival Dogs Cena di Beneficenza in maschera, umani(vestiti da animali) e pelosi.Ci sara’ una sfilata dei cani in maschera e un premio speciale per la maschera piu’ originale. Musica e balliCena composta da antipasti, primo, secondo e contorno, dolce, acqua,vino e caffe Costo 20 euro adulti  10 euro bambiniuna parte del ricavato andra’ all’ associazione per aiutare i cani in difficolta’Per info e prenotazioniLaura 3404084661Anna 3335421579Simona 3664350969PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA  TIPO: Feste ed animazioni LUOGO: Ristorante da Renzo Via Sarzanese 7527 Pian di Mommio, Piano di Mommio ORARIO: ore 20:30 INFORMAZIONI: Laura 3404084661 Anna 3335421579 Simona 3664350969

Belle Arti in Procura 4 - II edizione
134° Mostra  “Museo Ugo Guidi”e  "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" Con Accademia di Belle Arti di Carrara e Procura di Massa presentano la mostra degli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” del 2017  Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini  A cura di Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro     Museo Ugo Guidi 13 gennaio 2018 ore 16.00 – FORTE DEI MARMI 13 gennaio  – 1 febbraio 2018    L’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Procuratore di Massa Carrara dott. Aldo Giubilaro e il Museo Ugo Guidi - MUG hanno sottoscritto una convenzione nel 2016 che permetterà agli studenti più meritevoli, esposti nella Procura di Massa dal dicembre 2017 fino al novembre 2018, di esporre un congruo numero di opere nel Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei MarmiGli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” sono i giovani pittori-studenti Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini. La mostra è curata da Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro e sarà inaugurata al Museo Ugo Guidi alle ore 16 di sabato 13 gennaio 2018.  L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 1 Febbraio 2018 nei giorni successivi l’inaugurazione su appuntamento al tel. 348020538  o  .   Luogo:   Museo Ugo Guidi – MUG  via Civitali 33 - Forte dei Marmi    Orario:   MUG su prenotazione  . nei giorni successivi all’inaugurazione con Ingresso libero TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Le cose vogliono esistere
Nel solco della tradizione delle grandi mostre indirizzate alla valorizzazione dell’arte contemporanea attraverso esposizioni monumentali nei luoghi pubblici più rappresentativi, sabato 2 dicembre 2017 alle ore 12 il comune di Pietrasanta inaugura la mostra personale Le cose vogliono esistere dell’artista toscano Roberto Barni (Pistoia, 1939).Alcuni luoghi simbolo di Pietrasanta per circa tre mesi ospiteranno il progetto promosso, oltre che dal Comune, dalla Fondazione Versiliana, presieduta da Massimiliano Simoni, direttore artistico di Start, e con il sostegno della Galleria Poggiali di Pietrasanta.Durante tutto il periodo natalizio, e fino al 25 febbraio, ben 17 grandi opere in bronzo patinato si potranno ammirare in piazza del Duomo, nella Chiesa e nel Chiostro di Sant’Agostino affiancate, in questi ultimi casi, negli ambienti interni, da opere su tela e su carta.Viene così presentato il lavoro di Roberto Barni attraverso l’esposizione di opere particolarmente iconiche realizzate negli ultimi 20 anni e che qui, a cura di Enrico Mattei, sono raccolte per l’occasione con il titolo Le cose vogliono esistere. Le opere in piazza del DuomoIn piazza trovano spazio Impresa, scultura di oltre quattro metri e mezzo, Continuo del 1999, Doppia Controversia del 2017, anch’essa di quasi cinque metri, Sadovasomaso, Impresa e Camminare in Croce che hanno accompagnato tutta la poetica recente dell’artista toscano, compresa la presenza nella Basilica di Santa Maria dei Frari durante la Biennale di Venezia del 2017, e che sono raccolte insieme per la prima volta poiché “le cose vogliono esistere dato che tra l’esserci ed il non esserci sono proprie le entità, in questo caso le sculture, che decidono di essere presenti” come afferma l’artista medesimo poiché “dotate di forza intrinseca”. Le opere nel complesso di Sant’AgostinoIn tutta la mostra compaiono sculture che autodeterminano il loro spazio: in Sant’Agostino appaiono uomini in un cestino, Capogiri d’Oro del 2017, per la prima volta in una mostra pubblica dopo la Basilica dei Frari a Venezia e nel Chiostro la Celeberrima Atto muto, la cui prima versione era stata presentata all’ingresso dei Giardini alla Biennale di Venezia del 1988.Giacché le sculture, parimenti alle cose, vogliono esistere, trovano spazio, come apparizioni, Adagio, che si manifesta nel giardino di Sant’Agostino, Remar Contro o N.S.C. nella Chiesa di Sant’Agostino.Per l’occasione sarà realizzato il catalogo della mostra con testi di Alberto Boatto ed Enrico Mattei, e proprio quest’ultimo, tra l’altro, scrive: “La mia curiosità riguardo alla ricerca scultorea di Roberto Barni è sempre stata indirizzata sulle situazioni imbarazzanti dei suoi uomini, un piccolo esercito seriale e inespressivo che si muove attraverso un’inquietudine di fondo”. E ancora: “il comune denominatore di queste sculture è il loro stile, che non è quello di farsi riconoscere, bensì per conoscere, come ci spiega l’artista. Sulla loro pelle si legge l’impronta della mano di Roberto che diventa la sua resistenza al vuoto”. Inaugurazione sabato 2 dicembre 2017 ore 12 Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00Aperture straordinarie:venerdì 8 dicembre 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiostro di S. Agostino/La Rocca, Pietrasanta ORARIO: Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00 Aperture straordinarie: lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00 lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00 INFORMAZIONI: Telefono per informazioni: +39 0584 795500 Sito ufficiale: http://www.museodeibozzetti.it

CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERI
Geri, Bonetti, Menghino e Possenti, quattro grandi maestri del ‘900 per altrettante mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città. Una carrellata di opere, molte delle quali mostrate al pubblico solo al momento della loro donazione alla città, saranno ospitate in due luoghi simbolo della cultura municipale: Villa Paolina e la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani. Il filo conduttore delle mostre sarà Viareggio, il luogo dove tutti e quattro gli artisti hanno vissuto e da cui hanno tratto ispirazione. La prima mostra dal titolo Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri sarà inaugurata il giorno domenica 10 dicembre alle ore 11:00 a villa Paolina e potrà essere visitata fino al 26 gennaio. Loriano Geri è nato a Viareggio dove vive e lavora. A partire dal suo esordio (1953) ha partecipato, con notevole successo, a importanti manifestazioni d’arte sia in Italia che all’estero vincendo numerosi riconoscimenti. CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERIViareggio, Civici Musei di Villa Paolina, via Machiavelli 210 dicembre 2017 / 26 gennaio 2018Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30 INFORMAZIONI: 0584 966346 - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Sabato 20 gennaio

LA VITTORIA DELLA LIRICA
Sabato 20 gennaio alle ore 21,00 prosegue la Stagione LA VITTORIA DELLA LIRICA, organizzata da Opera Insieme e ACSI Provincia di Lucca al Nuovo Teatro Vittoria Manzoni di Massarosa con DON PASQUALE, celebre opera di Gaetano Donizetti, operista fra i più celebri dell’Ottocento Italiano.La nuova produzione, in Selezione Semiscenica,  che avrà luogo domenica al Nuovo Teatro Vittoria Manzoni di Massarosa prodotta dalla Compagnia Orfeo in Scena, vedrà la partecipazione di un cast internazionale costituito da collaudati professionisti della lirica, sotto la direzione al pianoforte del M° Giovanni Vitali.Gli interpreti saranno: nel ruolo del protagonista “DON PASQUALE” il baritono Veio Torcigliani; il baritono venezuelano Pedro Carillo darà voce al DOTTOR MALATESTA; ERNESTO sarà interpretato dal tenore russo Vladimir Reutov; NORINA il soprano Roberta Ceccotti; UN NOTARO il baritono Massimo Dolfi. costumi attrezzerie della Compagnia Orfeo in Scena.1° settore euro 15,002° settore euro 12,00Agevolazioni per Soci ACSITeatro Vittoria Manzoni – MassarosaPrenotazioni e Prevendite: 338 1243783 – TIPO: Concerti LUOGO: Teatro Vittoria Manzoni - Via Manzoni, Massarosa ORARIO: ore 21.00 INFORMAZIONI: Prenotazioni e Prevendite: 338 1243783 – teatrovittoriamanzoni@gmail.com - 0584 93025

Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca per grandi e piccini
Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca di Pietrasanta. Sabato 20 gennaio a partire dalle 10,30 grandi e piccini si potranno divertire con la piantagione delle patate, alcune “letture di stagione” e una merenda solidale offerta da Bottega del Sur. L’iniziativa organizzata dalla Bottega della Rocca ed Ecoland nell’ambito del progetto Pietrasanta a misura di bambino sarà  l’occasione per tutta la famiglia di trascorrere qualche piacevole ore all’aria aperta e a contatto con la natura. A tutti i partecipanti è richiesto di portare due  patate di forma, colore e  consistenza “particolare” (vanno bene quelle che si trovano in commercio per essere mangiate), un eventuale rinforzino per la merenda e un libro per bambini.Per info: Emilio Bertoncini 3477016556. I prossimi appuntamenti sono in programma il 10 febbraio e il 10 marzo. TIPO: Eventi per bambini LUOGO: Giardino della Lumaca (Pietrasanta), Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.30 INFORMAZIONI: Emilio Bertoncini 3477016556

Alla Capannina arriva Giorgio Prezioso da Radio Deejay
Dopo il successo della serata Interstellar di sabato passato, a La Capannina di Franceschi si sta già preparando il prossimo grande evento. Questo sabato, infatti,  si esibirà alla consolle dello storico locale, uno dei deejay più blasonati del panorama italiano e stiamo parlando di Giorgio Prezioso. La sua carriera musicale iniziò nel 1987 all’età di 16 anni, affiancato dal fratello Andrea, che collaborava con Jovanotti alla discoteca Veleno di Roma. Nel 1991, dopo aver vinto la Walky Cup (una competizione per DJ) all’Aquafan di Riccione in coppia con Antonello Aprea, Prezioso venne assunto a Radio Deejay. Nel 1999, assieme al fratello e al cantante Marvin (conosciuto 4 anni prima), con i quali aveva prodotto vari brani sperimentali, diede vita al gruppo Prezioso feat. Marvin, che in breve tempo ottenne un vasto successo non solo in Italia partecipando anche al programma d’intrattenimento musicale estivo Festivalbar, ma anche in Europa. Verso la fine del 2006 forma con DJ Libex il duo Giorgio Prezioso & Libex. A giugno del 2014 con Ninni Angemi forma il duo Angemi & Prezioso ed entrano a far parte della Revealed Recordings, la nota casa discografica del DJ olandese Hardwell pubblicando il loro primo singolo Brakeless. Nel 2015 collabora con il rapper Fabri Fibra nel suo nuovo singolo, Alza il Volume. È anche l’anno della Reunion del Deejay Time, che lo vede protagonista nei migliori club d’Italia. Le serate sono sold out e dal successo della Reunion esce l’omonima compilation che conquista la prima posizione della classifica dance italiana. Si considera virtuoso della consolle, sempre alla ricerca di nuovi strumenti ed effetti per regalare emozioni con la musica. Sarà una serata di successo assicurato che anticiperà il lungo periodo del Carnevale 2018 che inizierà la settimana del 27 gennaio. Per l’occasione il locale della famiglia Guidi ha in serbo una serata all’insegna della goliardia con un evento, che già dal nome, fa pensare al divertimento, Magic Land. La cena sarà in pieno stile varietà, curata nei minimi dettagli dal gruppo Pozzi e Conte eventi. Sketch esilaranti e momenti di grande musica faranno da apertura a questo lungo periodo di carnevale ricco di eventi e party a tema. Sabato 3 Febbraio proprio per l’occasione, arriverà a La Capannina la carovana del famigerato Circo Nero che con i suoi artisti e giocolieri regaleranno uno spettacolo unico nel suo genere. Per questo grande evento è possibile, già da adesso, acquistare i tickets online sul sito , una formula che permette l’accesso prioritario al locale saltando la coda . Per qualsiasi informazione il servizio clienti della Capannina è disponibile tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 19 ai numeri 0584.80169 o 371.3799456 o anche via mail all’indirizzo . Per seguire tutti gli aggiornamenti sugli eventi del locale potete visitare il sito  dalla pagina Facebook de La Capannina di Franceschi. TIPO: Concerti LUOGO: La Capannina di Franceschi, Forte dei Marmi, Forte dei Marmi ORARIO: dalle ore 21:00 INFORMAZIONI: 0584.80169 - 371.3799456 - info@lacapanninadifranceschi.com

Un pomeriggio per visitare la Versilia di 2500 anni fa
Un pomeriggio per visitare la Versilia di 2500 anni fa, un territorio che, ancor prima che dai Liguri, fu ampiamente frequentato dagli Etruschi, che qui avevano installato attività produttive e commerciali. Sabato 20 gennaio, alle ore 16, appuntamento al nuovo Museo Archeologico di Pietrasanta (piazza del Duomo) insieme al suo curatore-conservatore, ovvero l’archeologo Francesco Ghizzani, per parlare di un aspetto fondamentale della civiltà etrusca: la scrittura. Sgomberando il terreno da falsi miti e da errate credenze, sarà affrontato l’affascinante mondo della scrittura etrusca, con un occhio di riguardo a ciò che il nostro territorio può raccontarci su questo tema. L’ingresso è gratuito.Per infor e prenotazioni: tel. 0584 795500, TIPO: Eventi culturali LUOGO: Piazza del Duomo, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 16:00 alle 18:00 INFORMAZIONI: tel. 0584 795500, biblioteca@comune.pietrasanta.lu.it

La grande lirica a Villa Bertelli
Sabato 20 gennaio, alle ore 18:00, si terrà a Villa Bertelli il recital del grande tenore emergente Ivan Ayon Rivas.Un’occasione davvero unica, non è facile nell’agenda di Rivas trovare una data libera. Il tenore peruviano, appena 25enne, è molto richiesto da teatri e sale internazionali, a conferma di una folgorante carriera.Ivan Ayon ha studiato canto lirico sotto la guida della maestra M. Eloisa Aguirre presso il Conservatorio Nazionale del Perú. Si è perfezionato con J. Diego Florez, E. Palacio, V. Scalera, M. Colaccichi e L. Alva. Attualmente studia sotto la guida del baritono Roberto Servile. A novembre 2014 ha debuttato a Ludwigshafen (Germania) con l’Orchestra Filarmonica della Scala di Milano, nel concerto di Juan Diego Florez, diretto dal m° Fabio Luisi. Nel novembre 2015 ha vinto la III edizione del Concorso Internazionale “Premio Etta Limiti”.Ha cantato il ruolo di Gaspar ne La Favorite alla Fenice di Venezia e nella Francesca da Rimini di Mercadante al festival di Martina Franca, La Bohème al Teatro Regio di Torino, La Traviata a Reggio Emilia, Modena, Como, Bergamo, Brescia, Pavia, La Bohème a Venezia, Un giorno di regno a Martina Franca, Falstaff a Torino e in dicembre un concerto Omaggio a Pavarotti alla Royal Opera Hause di Muscat. Tra i prossimi impegni: I Lombardi alla 1° Crociata a Torino- Traviata al Macerata Festival e Rigoletto all’opera di Firenze, di nuovo Boheme a Roma e Rigoletto a Parigi.Il tenore a Villa Berteli sarà accompagnato al pianoforte del maestro Giovanni Giannini con la partecipazione del soprano Magdalena Gallo, in un repertorio che condurrà il pubblico tra le arie più famose della grande Opera.Continua così il percorso di avvicinamento alla lirica voluto dal presidente della Fondazione Villa Bertelli, Ermindo Tucci, che sottolinea: “E’ una grande gioia per me avvicinare il pubblico di Forte dei Marmi a questi grandi talenti. Il ricordo dello spettacolo di sabato, sono certo, sarà un tesoro che s’impreziosirà nel tempo, quando inevitabilmente la fama arriderà questi grandi artisti, allora per gli spettatori sarà ulteriore motivo di felicità averli ascoltati da pochi passi.Per chi volesse vivere un pomeriggio immerso totalmente nella bellezza del mondo dell’opera si ricorda che è possibile inoltre visitare, al primo piano della Villa, la mostra ad ingresso libero “Vestire l’opera”: costumi, immagini e filmati provenienti direttamente dalla preziosa collezione del Festival Puccini.I biglietti del concerto, dal costo di € 10,00 sono in prevendita presso: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 e presso Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292. Fino ad esaurimento posti. TIPO: Concerti LUOGO: Villa Bertelli (Forte dei Marmi), Forte dei Marmi ORARIO: ore 18:00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292

Belle Arti in Procura 4 - II edizione
134° Mostra  “Museo Ugo Guidi”e  "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" Con Accademia di Belle Arti di Carrara e Procura di Massa presentano la mostra degli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” del 2017  Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini  A cura di Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro     Museo Ugo Guidi 13 gennaio 2018 ore 16.00 – FORTE DEI MARMI 13 gennaio  – 1 febbraio 2018    L’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Procuratore di Massa Carrara dott. Aldo Giubilaro e il Museo Ugo Guidi - MUG hanno sottoscritto una convenzione nel 2016 che permetterà agli studenti più meritevoli, esposti nella Procura di Massa dal dicembre 2017 fino al novembre 2018, di esporre un congruo numero di opere nel Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei MarmiGli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” sono i giovani pittori-studenti Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini. La mostra è curata da Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro e sarà inaugurata al Museo Ugo Guidi alle ore 16 di sabato 13 gennaio 2018.  L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 1 Febbraio 2018 nei giorni successivi l’inaugurazione su appuntamento al tel. 348020538  o  .   Luogo:   Museo Ugo Guidi – MUG  via Civitali 33 - Forte dei Marmi    Orario:   MUG su prenotazione  . nei giorni successivi all’inaugurazione con Ingresso libero TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Le cose vogliono esistere
Nel solco della tradizione delle grandi mostre indirizzate alla valorizzazione dell’arte contemporanea attraverso esposizioni monumentali nei luoghi pubblici più rappresentativi, sabato 2 dicembre 2017 alle ore 12 il comune di Pietrasanta inaugura la mostra personale Le cose vogliono esistere dell’artista toscano Roberto Barni (Pistoia, 1939).Alcuni luoghi simbolo di Pietrasanta per circa tre mesi ospiteranno il progetto promosso, oltre che dal Comune, dalla Fondazione Versiliana, presieduta da Massimiliano Simoni, direttore artistico di Start, e con il sostegno della Galleria Poggiali di Pietrasanta.Durante tutto il periodo natalizio, e fino al 25 febbraio, ben 17 grandi opere in bronzo patinato si potranno ammirare in piazza del Duomo, nella Chiesa e nel Chiostro di Sant’Agostino affiancate, in questi ultimi casi, negli ambienti interni, da opere su tela e su carta.Viene così presentato il lavoro di Roberto Barni attraverso l’esposizione di opere particolarmente iconiche realizzate negli ultimi 20 anni e che qui, a cura di Enrico Mattei, sono raccolte per l’occasione con il titolo Le cose vogliono esistere. Le opere in piazza del DuomoIn piazza trovano spazio Impresa, scultura di oltre quattro metri e mezzo, Continuo del 1999, Doppia Controversia del 2017, anch’essa di quasi cinque metri, Sadovasomaso, Impresa e Camminare in Croce che hanno accompagnato tutta la poetica recente dell’artista toscano, compresa la presenza nella Basilica di Santa Maria dei Frari durante la Biennale di Venezia del 2017, e che sono raccolte insieme per la prima volta poiché “le cose vogliono esistere dato che tra l’esserci ed il non esserci sono proprie le entità, in questo caso le sculture, che decidono di essere presenti” come afferma l’artista medesimo poiché “dotate di forza intrinseca”. Le opere nel complesso di Sant’AgostinoIn tutta la mostra compaiono sculture che autodeterminano il loro spazio: in Sant’Agostino appaiono uomini in un cestino, Capogiri d’Oro del 2017, per la prima volta in una mostra pubblica dopo la Basilica dei Frari a Venezia e nel Chiostro la Celeberrima Atto muto, la cui prima versione era stata presentata all’ingresso dei Giardini alla Biennale di Venezia del 1988.Giacché le sculture, parimenti alle cose, vogliono esistere, trovano spazio, come apparizioni, Adagio, che si manifesta nel giardino di Sant’Agostino, Remar Contro o N.S.C. nella Chiesa di Sant’Agostino.Per l’occasione sarà realizzato il catalogo della mostra con testi di Alberto Boatto ed Enrico Mattei, e proprio quest’ultimo, tra l’altro, scrive: “La mia curiosità riguardo alla ricerca scultorea di Roberto Barni è sempre stata indirizzata sulle situazioni imbarazzanti dei suoi uomini, un piccolo esercito seriale e inespressivo che si muove attraverso un’inquietudine di fondo”. E ancora: “il comune denominatore di queste sculture è il loro stile, che non è quello di farsi riconoscere, bensì per conoscere, come ci spiega l’artista. Sulla loro pelle si legge l’impronta della mano di Roberto che diventa la sua resistenza al vuoto”. Inaugurazione sabato 2 dicembre 2017 ore 12 Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00Aperture straordinarie:venerdì 8 dicembre 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiostro di S. Agostino/La Rocca, Pietrasanta ORARIO: Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00 Aperture straordinarie: lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00 lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00 INFORMAZIONI: Telefono per informazioni: +39 0584 795500 Sito ufficiale: http://www.museodeibozzetti.it

CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERI
Geri, Bonetti, Menghino e Possenti, quattro grandi maestri del ‘900 per altrettante mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città. Una carrellata di opere, molte delle quali mostrate al pubblico solo al momento della loro donazione alla città, saranno ospitate in due luoghi simbolo della cultura municipale: Villa Paolina e la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani. Il filo conduttore delle mostre sarà Viareggio, il luogo dove tutti e quattro gli artisti hanno vissuto e da cui hanno tratto ispirazione. La prima mostra dal titolo Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri sarà inaugurata il giorno domenica 10 dicembre alle ore 11:00 a villa Paolina e potrà essere visitata fino al 26 gennaio. Loriano Geri è nato a Viareggio dove vive e lavora. A partire dal suo esordio (1953) ha partecipato, con notevole successo, a importanti manifestazioni d’arte sia in Italia che all’estero vincendo numerosi riconoscimenti. CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERIViareggio, Civici Musei di Villa Paolina, via Machiavelli 210 dicembre 2017 / 26 gennaio 2018Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30 INFORMAZIONI: 0584 966346 - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Domenica 21 gennaio

Sicurezza in Montagna: Come comportarsi sulla neve
Sicurezza in Montagna. La sezione Club Alpino Italiano di Viareggio e la scuola di alpinismo “Cosimo Zappelli” in occasione della giornata nazionale della sicurezza in montagna, organizzano Giornata didattica su neve in zona Lago Santo modenese.Gli istruttori insegneranno:• Come valutare le condizioni della neve e le sue trasformazioni• l’utilizzo dell’ ARTVA, della pala e della sonda da ricerca• Come utilizzare al meglio l’attrezzatura invernale• Le manovre di AutosoccorsoIl ritrovo è fissato per le 7:15 al centro Polo al Marcopolo, Viareggio e i partecipanti dovranno venire muniti di Piccozza, Ramponi regolati sui propri scarponi e caschetto da arrampicata.Il costo del corso è gratuito.Per chi non è ancora socio CAI è necessaria l’assicurazione che dovrà essere effettuata entro venerdì 19Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare la segreteria della scuola di alpinismo al numero telefonico c TIPO: Sport LUOGO: Quartiere Marco Polo, Viareggio ORARIO: ore 7.15 INFORMAZIONI: 338 8132491

Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca per grandi e piccini
Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca di Pietrasanta. Sabato 20 gennaio a partire dalle 10,30 grandi e piccini si potranno divertire con la piantagione delle patate, alcune “letture di stagione” e una merenda solidale offerta da Bottega del Sur. L’iniziativa organizzata dalla Bottega della Rocca ed Ecoland nell’ambito del progetto Pietrasanta a misura di bambino sarà  l’occasione per tutta la famiglia di trascorrere qualche piacevole ore all’aria aperta e a contatto con la natura. A tutti i partecipanti è richiesto di portare due  patate di forma, colore e  consistenza “particolare” (vanno bene quelle che si trovano in commercio per essere mangiate), un eventuale rinforzino per la merenda e un libro per bambini.Per info: Emilio Bertoncini 3477016556. I prossimi appuntamenti sono in programma il 10 febbraio e il 10 marzo. TIPO: Eventi per bambini LUOGO: Giardino della Lumaca (Pietrasanta), Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.30 INFORMAZIONI: Emilio Bertoncini 3477016556

Belle Arti in Procura 4 - II edizione
134° Mostra  “Museo Ugo Guidi”e  "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" Con Accademia di Belle Arti di Carrara e Procura di Massa presentano la mostra degli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” del 2017  Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini  A cura di Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro     Museo Ugo Guidi 13 gennaio 2018 ore 16.00 – FORTE DEI MARMI 13 gennaio  – 1 febbraio 2018    L’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Procuratore di Massa Carrara dott. Aldo Giubilaro e il Museo Ugo Guidi - MUG hanno sottoscritto una convenzione nel 2016 che permetterà agli studenti più meritevoli, esposti nella Procura di Massa dal dicembre 2017 fino al novembre 2018, di esporre un congruo numero di opere nel Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei MarmiGli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” sono i giovani pittori-studenti Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini. La mostra è curata da Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro e sarà inaugurata al Museo Ugo Guidi alle ore 16 di sabato 13 gennaio 2018.  L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 1 Febbraio 2018 nei giorni successivi l’inaugurazione su appuntamento al tel. 348020538  o  .   Luogo:   Museo Ugo Guidi – MUG  via Civitali 33 - Forte dei Marmi    Orario:   MUG su prenotazione  . nei giorni successivi all’inaugurazione con Ingresso libero TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Le cose vogliono esistere
Nel solco della tradizione delle grandi mostre indirizzate alla valorizzazione dell’arte contemporanea attraverso esposizioni monumentali nei luoghi pubblici più rappresentativi, sabato 2 dicembre 2017 alle ore 12 il comune di Pietrasanta inaugura la mostra personale Le cose vogliono esistere dell’artista toscano Roberto Barni (Pistoia, 1939).Alcuni luoghi simbolo di Pietrasanta per circa tre mesi ospiteranno il progetto promosso, oltre che dal Comune, dalla Fondazione Versiliana, presieduta da Massimiliano Simoni, direttore artistico di Start, e con il sostegno della Galleria Poggiali di Pietrasanta.Durante tutto il periodo natalizio, e fino al 25 febbraio, ben 17 grandi opere in bronzo patinato si potranno ammirare in piazza del Duomo, nella Chiesa e nel Chiostro di Sant’Agostino affiancate, in questi ultimi casi, negli ambienti interni, da opere su tela e su carta.Viene così presentato il lavoro di Roberto Barni attraverso l’esposizione di opere particolarmente iconiche realizzate negli ultimi 20 anni e che qui, a cura di Enrico Mattei, sono raccolte per l’occasione con il titolo Le cose vogliono esistere. Le opere in piazza del DuomoIn piazza trovano spazio Impresa, scultura di oltre quattro metri e mezzo, Continuo del 1999, Doppia Controversia del 2017, anch’essa di quasi cinque metri, Sadovasomaso, Impresa e Camminare in Croce che hanno accompagnato tutta la poetica recente dell’artista toscano, compresa la presenza nella Basilica di Santa Maria dei Frari durante la Biennale di Venezia del 2017, e che sono raccolte insieme per la prima volta poiché “le cose vogliono esistere dato che tra l’esserci ed il non esserci sono proprie le entità, in questo caso le sculture, che decidono di essere presenti” come afferma l’artista medesimo poiché “dotate di forza intrinseca”. Le opere nel complesso di Sant’AgostinoIn tutta la mostra compaiono sculture che autodeterminano il loro spazio: in Sant’Agostino appaiono uomini in un cestino, Capogiri d’Oro del 2017, per la prima volta in una mostra pubblica dopo la Basilica dei Frari a Venezia e nel Chiostro la Celeberrima Atto muto, la cui prima versione era stata presentata all’ingresso dei Giardini alla Biennale di Venezia del 1988.Giacché le sculture, parimenti alle cose, vogliono esistere, trovano spazio, come apparizioni, Adagio, che si manifesta nel giardino di Sant’Agostino, Remar Contro o N.S.C. nella Chiesa di Sant’Agostino.Per l’occasione sarà realizzato il catalogo della mostra con testi di Alberto Boatto ed Enrico Mattei, e proprio quest’ultimo, tra l’altro, scrive: “La mia curiosità riguardo alla ricerca scultorea di Roberto Barni è sempre stata indirizzata sulle situazioni imbarazzanti dei suoi uomini, un piccolo esercito seriale e inespressivo che si muove attraverso un’inquietudine di fondo”. E ancora: “il comune denominatore di queste sculture è il loro stile, che non è quello di farsi riconoscere, bensì per conoscere, come ci spiega l’artista. Sulla loro pelle si legge l’impronta della mano di Roberto che diventa la sua resistenza al vuoto”. Inaugurazione sabato 2 dicembre 2017 ore 12 Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00Aperture straordinarie:venerdì 8 dicembre 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiostro di S. Agostino/La Rocca, Pietrasanta ORARIO: Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00 Aperture straordinarie: lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00 lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00 INFORMAZIONI: Telefono per informazioni: +39 0584 795500 Sito ufficiale: http://www.museodeibozzetti.it

CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERI
Geri, Bonetti, Menghino e Possenti, quattro grandi maestri del ‘900 per altrettante mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città. Una carrellata di opere, molte delle quali mostrate al pubblico solo al momento della loro donazione alla città, saranno ospitate in due luoghi simbolo della cultura municipale: Villa Paolina e la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani. Il filo conduttore delle mostre sarà Viareggio, il luogo dove tutti e quattro gli artisti hanno vissuto e da cui hanno tratto ispirazione. La prima mostra dal titolo Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri sarà inaugurata il giorno domenica 10 dicembre alle ore 11:00 a villa Paolina e potrà essere visitata fino al 26 gennaio. Loriano Geri è nato a Viareggio dove vive e lavora. A partire dal suo esordio (1953) ha partecipato, con notevole successo, a importanti manifestazioni d’arte sia in Italia che all’estero vincendo numerosi riconoscimenti. CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERIViareggio, Civici Musei di Villa Paolina, via Machiavelli 210 dicembre 2017 / 26 gennaio 2018Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30 INFORMAZIONI: 0584 966346 - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Lunedì 22 gennaio

Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca per grandi e piccini
Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca di Pietrasanta. Sabato 20 gennaio a partire dalle 10,30 grandi e piccini si potranno divertire con la piantagione delle patate, alcune “letture di stagione” e una merenda solidale offerta da Bottega del Sur. L’iniziativa organizzata dalla Bottega della Rocca ed Ecoland nell’ambito del progetto Pietrasanta a misura di bambino sarà  l’occasione per tutta la famiglia di trascorrere qualche piacevole ore all’aria aperta e a contatto con la natura. A tutti i partecipanti è richiesto di portare due  patate di forma, colore e  consistenza “particolare” (vanno bene quelle che si trovano in commercio per essere mangiate), un eventuale rinforzino per la merenda e un libro per bambini.Per info: Emilio Bertoncini 3477016556. I prossimi appuntamenti sono in programma il 10 febbraio e il 10 marzo. TIPO: Eventi per bambini LUOGO: Giardino della Lumaca (Pietrasanta), Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.30 INFORMAZIONI: Emilio Bertoncini 3477016556

Belle Arti in Procura 4 - II edizione
134° Mostra  “Museo Ugo Guidi”e  "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" Con Accademia di Belle Arti di Carrara e Procura di Massa presentano la mostra degli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” del 2017  Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini  A cura di Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro     Museo Ugo Guidi 13 gennaio 2018 ore 16.00 – FORTE DEI MARMI 13 gennaio  – 1 febbraio 2018    L’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Procuratore di Massa Carrara dott. Aldo Giubilaro e il Museo Ugo Guidi - MUG hanno sottoscritto una convenzione nel 2016 che permetterà agli studenti più meritevoli, esposti nella Procura di Massa dal dicembre 2017 fino al novembre 2018, di esporre un congruo numero di opere nel Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei MarmiGli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” sono i giovani pittori-studenti Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini. La mostra è curata da Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro e sarà inaugurata al Museo Ugo Guidi alle ore 16 di sabato 13 gennaio 2018.  L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 1 Febbraio 2018 nei giorni successivi l’inaugurazione su appuntamento al tel. 348020538  o  .   Luogo:   Museo Ugo Guidi – MUG  via Civitali 33 - Forte dei Marmi    Orario:   MUG su prenotazione  . nei giorni successivi all’inaugurazione con Ingresso libero TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Le cose vogliono esistere
Nel solco della tradizione delle grandi mostre indirizzate alla valorizzazione dell’arte contemporanea attraverso esposizioni monumentali nei luoghi pubblici più rappresentativi, sabato 2 dicembre 2017 alle ore 12 il comune di Pietrasanta inaugura la mostra personale Le cose vogliono esistere dell’artista toscano Roberto Barni (Pistoia, 1939).Alcuni luoghi simbolo di Pietrasanta per circa tre mesi ospiteranno il progetto promosso, oltre che dal Comune, dalla Fondazione Versiliana, presieduta da Massimiliano Simoni, direttore artistico di Start, e con il sostegno della Galleria Poggiali di Pietrasanta.Durante tutto il periodo natalizio, e fino al 25 febbraio, ben 17 grandi opere in bronzo patinato si potranno ammirare in piazza del Duomo, nella Chiesa e nel Chiostro di Sant’Agostino affiancate, in questi ultimi casi, negli ambienti interni, da opere su tela e su carta.Viene così presentato il lavoro di Roberto Barni attraverso l’esposizione di opere particolarmente iconiche realizzate negli ultimi 20 anni e che qui, a cura di Enrico Mattei, sono raccolte per l’occasione con il titolo Le cose vogliono esistere. Le opere in piazza del DuomoIn piazza trovano spazio Impresa, scultura di oltre quattro metri e mezzo, Continuo del 1999, Doppia Controversia del 2017, anch’essa di quasi cinque metri, Sadovasomaso, Impresa e Camminare in Croce che hanno accompagnato tutta la poetica recente dell’artista toscano, compresa la presenza nella Basilica di Santa Maria dei Frari durante la Biennale di Venezia del 2017, e che sono raccolte insieme per la prima volta poiché “le cose vogliono esistere dato che tra l’esserci ed il non esserci sono proprie le entità, in questo caso le sculture, che decidono di essere presenti” come afferma l’artista medesimo poiché “dotate di forza intrinseca”. Le opere nel complesso di Sant’AgostinoIn tutta la mostra compaiono sculture che autodeterminano il loro spazio: in Sant’Agostino appaiono uomini in un cestino, Capogiri d’Oro del 2017, per la prima volta in una mostra pubblica dopo la Basilica dei Frari a Venezia e nel Chiostro la Celeberrima Atto muto, la cui prima versione era stata presentata all’ingresso dei Giardini alla Biennale di Venezia del 1988.Giacché le sculture, parimenti alle cose, vogliono esistere, trovano spazio, come apparizioni, Adagio, che si manifesta nel giardino di Sant’Agostino, Remar Contro o N.S.C. nella Chiesa di Sant’Agostino.Per l’occasione sarà realizzato il catalogo della mostra con testi di Alberto Boatto ed Enrico Mattei, e proprio quest’ultimo, tra l’altro, scrive: “La mia curiosità riguardo alla ricerca scultorea di Roberto Barni è sempre stata indirizzata sulle situazioni imbarazzanti dei suoi uomini, un piccolo esercito seriale e inespressivo che si muove attraverso un’inquietudine di fondo”. E ancora: “il comune denominatore di queste sculture è il loro stile, che non è quello di farsi riconoscere, bensì per conoscere, come ci spiega l’artista. Sulla loro pelle si legge l’impronta della mano di Roberto che diventa la sua resistenza al vuoto”. Inaugurazione sabato 2 dicembre 2017 ore 12 Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00Aperture straordinarie:venerdì 8 dicembre 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiostro di S. Agostino/La Rocca, Pietrasanta ORARIO: Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00 Aperture straordinarie: lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00 lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00 INFORMAZIONI: Telefono per informazioni: +39 0584 795500 Sito ufficiale: http://www.museodeibozzetti.it

CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERI
Geri, Bonetti, Menghino e Possenti, quattro grandi maestri del ‘900 per altrettante mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città. Una carrellata di opere, molte delle quali mostrate al pubblico solo al momento della loro donazione alla città, saranno ospitate in due luoghi simbolo della cultura municipale: Villa Paolina e la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani. Il filo conduttore delle mostre sarà Viareggio, il luogo dove tutti e quattro gli artisti hanno vissuto e da cui hanno tratto ispirazione. La prima mostra dal titolo Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri sarà inaugurata il giorno domenica 10 dicembre alle ore 11:00 a villa Paolina e potrà essere visitata fino al 26 gennaio. Loriano Geri è nato a Viareggio dove vive e lavora. A partire dal suo esordio (1953) ha partecipato, con notevole successo, a importanti manifestazioni d’arte sia in Italia che all’estero vincendo numerosi riconoscimenti. CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERIViareggio, Civici Musei di Villa Paolina, via Machiavelli 210 dicembre 2017 / 26 gennaio 2018Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30 INFORMAZIONI: 0584 966346 - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Martedì 23 gennaio

Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca per grandi e piccini
Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca di Pietrasanta. Sabato 20 gennaio a partire dalle 10,30 grandi e piccini si potranno divertire con la piantagione delle patate, alcune “letture di stagione” e una merenda solidale offerta da Bottega del Sur. L’iniziativa organizzata dalla Bottega della Rocca ed Ecoland nell’ambito del progetto Pietrasanta a misura di bambino sarà  l’occasione per tutta la famiglia di trascorrere qualche piacevole ore all’aria aperta e a contatto con la natura. A tutti i partecipanti è richiesto di portare due  patate di forma, colore e  consistenza “particolare” (vanno bene quelle che si trovano in commercio per essere mangiate), un eventuale rinforzino per la merenda e un libro per bambini.Per info: Emilio Bertoncini 3477016556. I prossimi appuntamenti sono in programma il 10 febbraio e il 10 marzo. TIPO: Eventi per bambini LUOGO: Giardino della Lumaca (Pietrasanta), Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.30 INFORMAZIONI: Emilio Bertoncini 3477016556

Belle Arti in Procura 4 - II edizione
134° Mostra  “Museo Ugo Guidi”e  "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" Con Accademia di Belle Arti di Carrara e Procura di Massa presentano la mostra degli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” del 2017  Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini  A cura di Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro     Museo Ugo Guidi 13 gennaio 2018 ore 16.00 – FORTE DEI MARMI 13 gennaio  – 1 febbraio 2018    L’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Procuratore di Massa Carrara dott. Aldo Giubilaro e il Museo Ugo Guidi - MUG hanno sottoscritto una convenzione nel 2016 che permetterà agli studenti più meritevoli, esposti nella Procura di Massa dal dicembre 2017 fino al novembre 2018, di esporre un congruo numero di opere nel Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei MarmiGli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” sono i giovani pittori-studenti Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini. La mostra è curata da Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro e sarà inaugurata al Museo Ugo Guidi alle ore 16 di sabato 13 gennaio 2018.  L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 1 Febbraio 2018 nei giorni successivi l’inaugurazione su appuntamento al tel. 348020538  o  .   Luogo:   Museo Ugo Guidi – MUG  via Civitali 33 - Forte dei Marmi    Orario:   MUG su prenotazione  . nei giorni successivi all’inaugurazione con Ingresso libero TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Le cose vogliono esistere
Nel solco della tradizione delle grandi mostre indirizzate alla valorizzazione dell’arte contemporanea attraverso esposizioni monumentali nei luoghi pubblici più rappresentativi, sabato 2 dicembre 2017 alle ore 12 il comune di Pietrasanta inaugura la mostra personale Le cose vogliono esistere dell’artista toscano Roberto Barni (Pistoia, 1939).Alcuni luoghi simbolo di Pietrasanta per circa tre mesi ospiteranno il progetto promosso, oltre che dal Comune, dalla Fondazione Versiliana, presieduta da Massimiliano Simoni, direttore artistico di Start, e con il sostegno della Galleria Poggiali di Pietrasanta.Durante tutto il periodo natalizio, e fino al 25 febbraio, ben 17 grandi opere in bronzo patinato si potranno ammirare in piazza del Duomo, nella Chiesa e nel Chiostro di Sant’Agostino affiancate, in questi ultimi casi, negli ambienti interni, da opere su tela e su carta.Viene così presentato il lavoro di Roberto Barni attraverso l’esposizione di opere particolarmente iconiche realizzate negli ultimi 20 anni e che qui, a cura di Enrico Mattei, sono raccolte per l’occasione con il titolo Le cose vogliono esistere. Le opere in piazza del DuomoIn piazza trovano spazio Impresa, scultura di oltre quattro metri e mezzo, Continuo del 1999, Doppia Controversia del 2017, anch’essa di quasi cinque metri, Sadovasomaso, Impresa e Camminare in Croce che hanno accompagnato tutta la poetica recente dell’artista toscano, compresa la presenza nella Basilica di Santa Maria dei Frari durante la Biennale di Venezia del 2017, e che sono raccolte insieme per la prima volta poiché “le cose vogliono esistere dato che tra l’esserci ed il non esserci sono proprie le entità, in questo caso le sculture, che decidono di essere presenti” come afferma l’artista medesimo poiché “dotate di forza intrinseca”. Le opere nel complesso di Sant’AgostinoIn tutta la mostra compaiono sculture che autodeterminano il loro spazio: in Sant’Agostino appaiono uomini in un cestino, Capogiri d’Oro del 2017, per la prima volta in una mostra pubblica dopo la Basilica dei Frari a Venezia e nel Chiostro la Celeberrima Atto muto, la cui prima versione era stata presentata all’ingresso dei Giardini alla Biennale di Venezia del 1988.Giacché le sculture, parimenti alle cose, vogliono esistere, trovano spazio, come apparizioni, Adagio, che si manifesta nel giardino di Sant’Agostino, Remar Contro o N.S.C. nella Chiesa di Sant’Agostino.Per l’occasione sarà realizzato il catalogo della mostra con testi di Alberto Boatto ed Enrico Mattei, e proprio quest’ultimo, tra l’altro, scrive: “La mia curiosità riguardo alla ricerca scultorea di Roberto Barni è sempre stata indirizzata sulle situazioni imbarazzanti dei suoi uomini, un piccolo esercito seriale e inespressivo che si muove attraverso un’inquietudine di fondo”. E ancora: “il comune denominatore di queste sculture è il loro stile, che non è quello di farsi riconoscere, bensì per conoscere, come ci spiega l’artista. Sulla loro pelle si legge l’impronta della mano di Roberto che diventa la sua resistenza al vuoto”. Inaugurazione sabato 2 dicembre 2017 ore 12 Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00Aperture straordinarie:venerdì 8 dicembre 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiostro di S. Agostino/La Rocca, Pietrasanta ORARIO: Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00 Aperture straordinarie: lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00 lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00 INFORMAZIONI: Telefono per informazioni: +39 0584 795500 Sito ufficiale: http://www.museodeibozzetti.it

CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERI
Geri, Bonetti, Menghino e Possenti, quattro grandi maestri del ‘900 per altrettante mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città. Una carrellata di opere, molte delle quali mostrate al pubblico solo al momento della loro donazione alla città, saranno ospitate in due luoghi simbolo della cultura municipale: Villa Paolina e la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani. Il filo conduttore delle mostre sarà Viareggio, il luogo dove tutti e quattro gli artisti hanno vissuto e da cui hanno tratto ispirazione. La prima mostra dal titolo Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri sarà inaugurata il giorno domenica 10 dicembre alle ore 11:00 a villa Paolina e potrà essere visitata fino al 26 gennaio. Loriano Geri è nato a Viareggio dove vive e lavora. A partire dal suo esordio (1953) ha partecipato, con notevole successo, a importanti manifestazioni d’arte sia in Italia che all’estero vincendo numerosi riconoscimenti. CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERIViareggio, Civici Musei di Villa Paolina, via Machiavelli 210 dicembre 2017 / 26 gennaio 2018Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30 INFORMAZIONI: 0584 966346 - Tel. 0584 966342 - 0584 966346