EVENTI IN PROGRAMMA PER IL PERIODO: 09/03/2018 - 19/03/2018

Venerdì 9 marzo

Odi et Amo
Odio e amore: il rapporto conflittuale nei confronti del cibo è il tema portante dell’originale ricerca estetica dedicata all’anoressia e ai disturbi alimentari che la giovane fotografa spezzina Tatiana Mura presenta fino al 10 marzo in Versilia nell’ambito della quindicesima edizione della rassegna Seravezza Fotografia. Diciassette scatti a colori grande formato raccolti sotto il titolo “Odi et Amo” e presentati nello spazio della galleria La Seravezziana, nel centro storico di Seravezza.Nella convinzione che per trasmettere un messaggio e creare immagini con un forte impatto emotivo non sia necessario l’uso della figura umana, soprattutto nell’ambito di una tematica così delicata, Tatiana Mura utilizza il cibo per narrare una storia in cui la vera protagonista è in realtà la forchetta: “travolta, stravolta, legata, imprigionata, costantemente in balia dei propri desideri ma impossibilitata a realizzarli”. Tra desiderio e razionalità, tra odio e amore, è svelato così il perverso meccanismo psicologico che porta al rifiuto del cibo. La giovane fotografa ligure ci riesce benissimo, anche in virtù della sua grande creatività e di un’ottima padronanza della tecnica di composizione e ripresa. «Questo mio progetto, spiega «parla di desideri repressi, difficile accettazione di sé, lotte interiori, in balia di sentimenti che travolgono e sconvolgono, il desiderio di riuscire ad affrancarsi e liberarsi da catene che la mente ha creato ma che da sola non riesce più a spezzare».Tatiana Mura presentò i primi scatti del progetto “Odi et Amo” lo scorso anno nell’ambito delle letture portfolio che tradizionalmente accompagnano ogni edizione di Seravezza Fotografia. L’originalità del lavoro le è valsa l’inserimento nel cartellone espositivo ufficiale della rassegna di quest’anno. La mostra diventerà poi itinerante (prime tappe dopo Seravezza saranno Genova e Venezia) allo scopo di sensibilizzare il pubblico sul tema dell’anoressia e raccogliere fondi da devolvere alle associazioni di volontariato che assistono chi soffre di disturbi alimentari.La mostra si può visitare tutti i giorni escluso il martedì con orario 9:00-20:00. Ingresso libero. Info: 0584 757443, 0584 756046, ,  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: ore 9:00-20:00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443, 0584 756046, segreteria@terremedicee.it, www.seravezzafotografia.it

COLLETTIVA Dei pittori e scrittori per la festa della donna
La S.V. è invita al Vernissage che si terrà govedì 8 marzo 2018 alle ore 11 presso la Galleria InternazionaleGiustina AmbrosiniVanna Bigini TinelliLucia PecchiaMauro PapaleMarisa PolloniEsa Pratesi CorsiniAlfredo LuciferoClaudio RivieriMaria Elena SargentiniAmbrogina Santini AccorsiniFranco SbranaGiulio SbranaLuciana VezzosiPresenta il critico d'arte prof. Manrico Testi  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Internazionale, via Leonardo da Vinci 77, Viareggio ORARIO: Vernissage ore 11.00 INFORMAZIONI: - 0584 30969

Nan Yar
136ª Mostra   “Museo Ugo Guidi”“Museo Vivo” e   "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"  presentano la mostra dell’artista belga  Nan Yar  A cura di Massimo Pasqualone Direzione artistica Rosaria Piccione     Museo Ugo Guidi 4 marzo 2018 ore 17.30 – FORTE DEI MARMI 4 – 27 marzo 2018    Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dal 4 al 27 marzo 2018 la mostra dell’artista belga Nan Yar.La mostra sarà inaugurata Domenica 4 marzo alle ore 17:30 al MUG con presentazione del curatore Massimo Pasqualone e Vittorio Guidi, direzione artistica di Rosaria Piccione .L'esposizione sarà visitabile fino al 27 marzo su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere della stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23.Successivamente le opere di Nan Yar saranno esposte in un tour italiano già calendarizzato comprendente Roma, Taranto e Civitella del Tronto.In occasione della mostra di Nan Yar il Museo Ugo Guidi esporrà nella hall del Logos Hotel la scultura “Albero” dell’artista del ferro Angelo Mugnaini e “Fiori” sculture luminose di Paride Contini.   Le contemplazioni di Nan Yar “La cifra stilistica di Nan Yar risiede nella capacità che l’artista belga ha di tirare fuori dall’anima le emozioni e di trasformarle in visioni, contemplazioni, un estraniarsi per ritrovarsi attraverso , da un lato, lo scontro cromatico che produce immagini finanche oniriche, dall’altro un’attenzione alla figura femminile che diventa simbolo, si fa a volte bellezza, a volte storia, a volte eternità, mai dimentica dell’approccio gnoseologico e filosofico che ogni opera d’arte deve avere.La visione filosofica è precipua nel percorso estetico di Nan Yar, vive il tempo della bellezza come capacità di dire il mistero della vita, di quel qui ed ora che non sfugge mai all’artista, che assume, ci sembra dire l’artista belga, un ruolo sciamanico, quasi rabdomante per le strade della bellezza, che si fa opera d’arte solo se diventa capacità di attrarre, di dire, di testimoniare.Per questo l’opera d’arte ha, per Nan Yar, sempre e comunque una forte valenza etica, mai di provocazione ma sempre di riflessione, di trasmissione di un messaggio che frantuma le certezze consolidate, crea dei crepacci, per dirla con il noto filosofo austriaco Friedrich Waismann, dove si inseriscono le opere d’arte, tasselli di un sicuro approdo verso una chiara visione del mondo.Quella di Nan Yar è, dunque, una precipua weltanschauung, costruita su una duplice ricerca, filosofica ed artistica, perché sempre  e comunque, e ce lo insegnano i fratelli Schlegel e Schleiermacher, Hegel e Schelling, Giovanni Gentile e tanti altri, ad ogni opera d’arte corrisponde un rimando metafisico, che va enucleato, sviscerato, persino chiarito e contemplato.Come fa, in modo decisamente plastico, Nan Yar. “ Massimo Pasqualone critico letterario e d’arte, poeta e giornalista, docente universitario   … Il MUG ha il sostegno della Fondazione Alimondo Ciampi onlus, del Logos Hotel, della Banca CC Versilia, Lunigiana e Garfagnana, di Italia Nostra sez. Massa-Montignoso, Mosaici Favret di Pietrasanta. Con l’adesione del Comune di Forte dei Marmi, dell’Unione Europea, dell’International  Council  Of  Museums, Regione Toscana, Toscana Musei, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Piccoli Grandi Musei, Edumusei, Provincia di Lucca, Sistema Museale della Provincia di  Lucca, APT Versilia, Fondazione R. Del Bianco. Memoria fotografica: Antonio Raffaelli, presidente Ass. Versiliese Audiovisivi Didattici.Partner: Art Institute of Nanjing University Nanchino (Cina), Villa Finaly Firenze Chancellerie des               Universités de Paris - La Sorbonne, Associazione Open ART, Ente Ville Versiliesi,  Città Infinite, Historiavbc, MIIT Museo Internazionale  Italia Arte Torino, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Club Unesco “Carrara dei Marmi”, Associazione Ponte degli Artisti Milano, Associazione Internazionale ArtePozzo, Associazione Culturale Gli Otto Venti Pistoia, Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut, Acomus International. La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi con lo “Spazio Museo Ugo Guidi / MUG Space”.   Media Partner: QN LA NAZIONE,  Arte33 Versilia,  Forte International di PSE Editore , Just Beautiful,  Forte 100 Rivista, Italia Italy, Arte in Toscana, BestVersilia.com, Culturadelmarmo.it, Life Beyond Tourism, Inpuntadipennablog.it, Acculturarsi.blogspot.it, Agendaeventi.com, La Parentesi della Scrittura.                       Come raggiungere il museo: Uscita Autostrada Versilia, direzione Forte dei Marmi, seguire i cartelli rettangolari marroni che indicano il museo. Sul viale a mare di Forte dei Marmi venendo da Viareggio: superato il pontile del Forte oltrepassare tre semafori, poi il cartello a destra indica il museo; da Massa: entrati in Forte dei Marmi dopo il primo semaforo la prima strada sulla sinistra è Via Civitali.  GPS: LAT:43.972477 N - LON:10.154887 E                                                                                    …Comitato scientifico del Museo Ugo Guidi: Lorenzo Belli – Lodovico Gierut - Massimo PasqualonePiero Garibaldi - Pubbliche Relazioni MUG - Tel: 349.0908365  Marta Accallai – critica - P.R. per Prato       Elena Cencetti – P.R. per Firenze   Francesca Manfredini – P.R. per Pistoia  Manuela Antonucci –P.R per Pisa    Facebook: Museo Ugo Guidi - Vittorio Guidi Twitter:     @MUSEOUGOGUIDI   Info:                   348 3020538 -347 3481300 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel 10 - 23 INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

L’uomo dei Macchiaioli
E' stata inaugurata ieri (22 dicembre) al Fortino l’inaugurazione della mostra L’uomo dei Macchiaioli- i molteplici sguardi di Mario Borgiotti, a cura della Fondazione Centro Matteucci per l’arte moderna di Viareggio, in collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli. Un evento che rientra nel calendario di Natale al Forte, promosso dall’assessorato a cultura e turismo.Un omaggio al raffinato collezionista e appassionato esperto dei Macchiaioli, ma anche un riconoscimento all’artista Mario Borgiotti, con l’esposizione di alcuni suoi paesaggi, vedute urbane e i più noti ritratti.«È con orgoglio – ha dichiarato il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci – che iniziamo la stagione culturale con una mostra significativa ed esaustiva dell’artista Borgiotti, che comprende gli anni livornesi, fiorentini e milanesi. A quarant’anni dalla sua morte, Forte dei Marmi intende onorare il grande livornese, che è stato anche un affezionato ospite della nostra città, dove aveva casa. Senza dubbio – concludono l’assessore Polacci e Tucci – quella che sarà inaugurata al Fortino, è l’esposizione più completa che sia mai stata presentata». leggi anche:[Forte dei Marmi sera]Shopping di Capodanno a Forte dei MarmiAi negozi che non rimarranno aperti è stato chiesto di lasciare almeno le luci delle vetrine accese per garantire un ambiente più caloroso e festosoDopo l’inaugurazione  la mostra rimarrà aperta al pubblico a partire da oggi (23 dicembre) e fino al 18 marzo 2018, con i seguenti orari: dal 23 dicembre al 7 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Natale a Capodanno 16 -19. Dall’8 gennaio gli orari cambieranno e l’esposizione sarà aperta e visitabile da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Lunedì e martedì la mostra resterà chiusa. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Fortino in Piazza Garibaldi, Forte dei Marmi ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.30 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 chiuso lunedì e martedì INFORMAZIONI: 0584 280292

Ars Carnevalis
Al Mosaica Book Bar di Lido di Camaiore la nuova mostra fotografica di Iacopo Giannini Ars CarnevalarisSi intitola “Ars Carnevalaris” la nuova Mostra personale del fotografo Viareggino Iacopo Giannini, che si inaugurerà Sabato 3 Febbraio 2018 all’interno del Mosaica Book Bar di Lido di CamaioreLa mostra, che si compone di 16  fotografie in bianco e nero, selezionate dal direttore artistico Gianni Francesconi, già Facility Manager del Lucca Center of Contemporary Art Museum di Lucca, è una raccolta di immagini che rappresentano il carnevale di Viareggio.La mostra ha una doppia chiave di lettura, la prima, reportagistica, dove il fotografo Viareggino ha voluto raccontare secondo la propria chiave di lettura quella che è la manifestazione carnascialesca più importante al mondo rappresentando i carri allegorici, le maschere ed i mascheroni che fanno del carnevale la manifestazione più amata dai viareggini.La seconda chiave di lettura, è un viaggio introspettivo dell’artista, dove, attraverso gli “sguardi” dei mascheroni e delle persone ritratte, possiamo interpretare lo stato d’animo dell’autore nel suo ultimo anno, ecco che vedremo, scatti di gioia e di tristezza, di riflessione e di ambiguità.Durante l’inaugurazione, si svolgerà un dibattito alla presenza dell’autore e moderato da Simona Barberi nel quale verrà raccontato il lavoro dell’artista stesso.Iacopo Giannini, classe 1977, è un fotografo freelance Italiano, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti a carattere nazionale ed internazionale, i propri lavori fotografici sono pubblicati regolarmente sui maggiori quotidiani e settimanali Nazionali ed Esteri.La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dal 3 di Febbraio  al 15 di Marzo 2018 e visitabile presso il “Mosaica Book Bar” in  corte Anna Magnani a Lido di Camaiore dalle 8:00 alle 23:00, con giorno di chiusura la Domenica.  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Mosaica Book Bar - Via Anna Magnani, 1, Lido di Camaiore ORARIO: dalle ore 8.00 alle ore 23.00 INFORMAZIONI: Tel. 0584 67139

Sintesi d'Astrazione
"Sintesi d'Astrazione" è una retrospettiva che il Circolo CasAle dedica alla figura di Franco Miozzo, artista complesso e versatile tra i maggiori contemporanei che hanno vissuto e lavorato in Versilia.Miozzo è stato pittore, scultore e grafico, nonché insegnante di Plastica e Disegno presso l'Istituto Stagio Stagi di Pietrasanta.La sua riflessione artistica lo ha portato sovente ad esprimersi in modo figurativo,  pervenendo al tempo stesso a certe "sintesi d'astrazione". La rassegna in corso a CasAle,  analizza la parte informale della pittura dell'artista, del quale sono esposte alcune tra le migliori creazioni astratte e materiche appartenenti alla collezione privata della famiglia Miozzo. Mercoledì 21 Febbraio a partire dalle ore 18:00, avrà luogo l'evento di presentazione della mostra, a cura del Critico d’Arte Lodovico Gierut.                   Seguirà un aperitivo. La rassegna, organizzata da Marzia Martelli e Diego Alexander, sarà visitabile fino al 11 Marzo 2018. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Circolo Culturale CasAle - via della Resistenza 1210, Ripa INFORMAZIONI: Infoline: 0584 760854 /338 9770762

Vestire l’Opera
Vestire l’Opera è il titolo della Mostra di costumi d’opera che si inaugura domenica 17 dicembre negli spazi della Villa Bertelli promossa dalla Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano.Una mostra dedicata all’abito di scena con i costumi di alcune memorabili produzioni del Festival Puccini di Torre del Lago  tra cui quelli nati per gli allestimenti pucciniani del progetto Scolpire l’opera firmati da grandi artisti contemporanei quali Igor Mitoraj,   Cordelia Von Den Steinen , Regina Schrecker, Guillermo Mariotto.I costumi che sarà possibile ammirare nella Mostra raccontano alcune significative tappe del percorso sperimentale avviato dalla Fondazione Festival Pucciniano per coniugare la tradizione del patrimonio pucciniano con  la ricerca sperimentale, l’evoluzione dello stile e i nuovi linguaggi dell’arte visiva. Una mostra da cui traspare attraverso la combinazione di tessuti, gioielli, colori l’ indiscutibile qualità artistica del Made in Italy per il costume teatrale e la straordinaria artigianalità dei laboratori teatrali.Ad organizzare la mostra è stata la Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano. “ Una prima occasione di collaborazione tra le nostre due istituzioni – dichiara il Presidente l’avv. Ermindo Tucci– che rappresentano una eccellenza del nostro territorio. Una prima iniziativa che sancisce la voglia di collaborare e fare sistema per proporre ognuno ai propri pubblici l’offerta del nostro bellissimo territorio. Ma anche la volontà di fare di Villa Bertelli un centro polivalente, un luogo di cultura che abbraccia tutte le discipline e un luogo capace di rivolgere uno sguardo al passato, al presente e al futuro oltre che un luogo culturale di eccellenza, a disposizione dei cittadini e degli ospiti, aperto tutto l’anno e non solo d’estate. “Salutiamo con grande piacere questa bella opportunità di collaborazione tra la Città di Viareggio e la Città di Forte dei Marmi e le due importanti istituzioni culturali del Festival Puccini e   di Villa Bertelli- dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Viareggio Sandra Mei convinti che fare sistema realizzando progetti che mirano ad una concreta integrazione dell’offerta culturale e turistica ci consenta di attrarre più ospiti e soprattutto di abbattere i costi per promuovere territori dalle enormi potenzialità. La Mostra dei costumi d’opera è in grado poi di testimoniare lo straordinario percorso artistico della nostra Fondazione nel coinvolgere artisti contemporanei per la messa in scena dei capolavori immortali di PucciniDal 21 Dicembre al 07 Gennaio la mostra rimarrà aperta tutti i giorni, ad eccezione del 25 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Successivamente aprirà sabato, domenica e festivi dalle ore 16.00 alle ore 19.00 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 16.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca per grandi e piccini
Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca di Pietrasanta. Sabato 20 gennaio a partire dalle 10,30 grandi e piccini si potranno divertire con la piantagione delle patate, alcune “letture di stagione” e una merenda solidale offerta da Bottega del Sur. L’iniziativa organizzata dalla Bottega della Rocca ed Ecoland nell’ambito del progetto Pietrasanta a misura di bambino sarà  l’occasione per tutta la famiglia di trascorrere qualche piacevole ore all’aria aperta e a contatto con la natura. A tutti i partecipanti è richiesto di portare due  patate di forma, colore e  consistenza “particolare” (vanno bene quelle che si trovano in commercio per essere mangiate), un eventuale rinforzino per la merenda e un libro per bambini.Per info: Emilio Bertoncini 3477016556. I prossimi appuntamenti sono in programma il 10 febbraio e il 10 marzo. TIPO: Eventi per bambini LUOGO: Giardino della Lumaca (Pietrasanta), Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.30 INFORMAZIONI: Emilio Bertoncini 3477016556

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Sabato 10 marzo

Pink Party
Grande attesa per Sabato 10 marzo con il PINKPARTY festa che da circa 10 anni fa divertire migliaia di persone e che lo vedrà approdare per la prima volta alla Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi; un evento all’insegna del divertimento che coinvolgerà il pubblico dalla cena fino a tarda notte, ove, protagonista indiscusso sarà il mondo femminile. Verrà presentato in questa occasione il primo singolo dell’artista carrarina Barbara “Bert” Bertoloni intitolato “Souvenir”, scritto per la DDA Records scritto Giovanni Germanelli, Francesco Mignogna e Marco Della Bona.Allo scattare della mezzanotte entrerà in scena la fiorentina Miss Dj Francesca Faggella, con una carriera iniziata da giovanissima come cantante, vocalist e deejay molto apprezzata anche all’estero, fino ad approdare a Radio 105 e più tardi in RTL 102.5.Presente il resident dj Charlie Dee, la band live Dangerous e Stefano Busà al piano bar, che insieme alla console di Stefano Natali portano avanti da anni il  piano bar.Ospiti d’eccezione saranno le Eccellenze del Ciclismo con la terza edizione del “Premio Sport” che vedrà premiato Davide Cassani, grande figura agonista dal lungo curriculum, che lo ha acclamato in veste di vincitore del Giro dell’Emilia 1990, 1991, 1995, la Milano Torino nel 1991, due Tappe del Giro d’Italia, il Giro del Mediterrano e per due volte vincitore della Coppa Agostoni, commentatore televisivo per Rai Sport, affiancato da nomi come Adriano De Zan, Auro Bulbarelli e Francesco Pancani, fino ad oggi, promosso alla nomina di C.T. della Nazionale Italiana Ciclismo.Per informazioni e prezzi sulle serate della Capannina è possibile vedere il sito  e contattare i numeri 0584.80169 oppure il 371.3799456 anche via Sms o WhatsApp, oppure inviare una mail all’indirizzo TIPO: Feste ed animazioni LUOGO: La Capannina di Franceschi, Forte dei Marmi, Forte dei Marmi ORARIO: ore 20.00 INFORMAZIONI: 0584.80169 - 371.3799456 - info@lacapanninadifranceschi.com

“Vietnam, il paese del drago”
Sarà inaugurata sabato 10 marzo, alle ore 12 al primo piano del palazzo comunale la mostra fotografica “Vietnam, il paese del drago”,  organizzata dal Circolo Fotografico Misericordia Piano del Quercione BFI.Gli autori Lorella Rossi, Barbara Palagi, Ermanno Gianneschi, Marzio Vizzoni, Andrea Palagi ed Emiro Albiani, hanno immortalato, nei loro scatti, suggestive ed inedite immagini di un paese straordinario.La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo 2018 dal lunedì al sabato dalle  9 alle 13, il   mercoledì e venerdì anche dalle15 alle 18 . TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Municipio, Massarosa ORARIO: ore 12.00 INFORMAZIONI: - Comune di Massarosa 0584 9790

Pietrasanta in Musica
Un weekend all’insegna della musica di alto livello, per capirla e goderne al meglio. Sabato 10 marzo alle 21 in Sala dell’Annunziata ritorna “Pietrasanta in Musica” con il primo di una serie di appuntamenti. Quello di sabato sarà un concerto lirico in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano; un bell’omaggio alla femminilità attraverso un viaggio musicale con le eroine verdiane, pucciniane e i loro partners, guidati dalle ugole del soprano Francesca Pacini e del tenore Simone Frediani accompagnati dal piano di Elisa Montipò, tutti professionisti del panorama musicale italiano. Le musiche saranno quelle di Verdi e Puccini con brani da La fanciulla del west, Il tabarro, Otello, Aida, Tosca, La Bohème ed altre opere.Domenica 11 marzo appuntamento con il ciclo “Invito all’ascolto” che mira a scoprire e approfondire gli autori classici, le loro opere e il contesto storico nel quale nascono e si sviluppano.Alle 16:30 in Sala dell’Annunziata il secondo incontro dal titolo “Alle soglie dell’800. Beethoven e le sinfonie di Paganini, Vivaldi, Corelli”. Si parlerà di questi grandi autori quindi, ma a parlare sarà soprattutto la musica, con brani che saranno ascoltati dai dischi in vinile donati recentemente alla Biblioteca Comunale da Giovanni Benassi, cittadino pietrasantino, collezionista e cultore di musica classica.Gli incontri del ciclo sono condotti da Susanna Altemura, collaboratrice del Festival Pucciniano per diversi anni e attualmente direttore della Scuola Cantorum San Martino del Duomo di Pietrasanta, con l’ausilio di Marilena Cheli Tomei, insegnante e appassionata di musica e di storia e Paolo Spadaccini, ex Presidente della Fondazione Festival Pucciniano e attuale Presidente del Circolo Lirico di Torre del Lago “Enzo Lucci”.Sia i concerti di “Pietrasanta in Musica” che gli incontri del ciclo “Invito all’ascolto” sono gratuiti, per maggiori informazioni è possibile contattare il Centro Culturale Luigi Russo 0584.795500, . TIPO: Concerti LUOGO: Chiostro di Sant'Agostino, Pietrasanta ORARIO: ore 21.00 INFORMAZIONI: 0584 795500 - istituti.culturali@comune.pietrasanta.lu.it.

Evento per celebrare la festa delle donne
Sabato 10 marzo alle ore 17 a Villa Gori- Stiava,  l’associazione Regine di Scacchi, il comune di Massarosa e la commissione pari opportunità, hanno organizzato un evento  per celebrare la Festa delle donne.Dopo i saluti  istituzionali dell’assessora al sociale Simona Barsotti, della presiedente della commissione pari opportunità Maria Vittoria Nardini, della presidente dell’associazione Regine di Scacchi  Giancarla Mei e gli interventi di Ersilia Raffelli, presidente della Casa delle Donne, di  Carlo Menchetti, presidente del Circolo scacchistico Versilia e di Giulio Marlia, esperto in filmografia, ci sarà la proiezione del film “Queen of Katwe”, la storia vera di  una ragazza ugandese analfabeta e povera che riuscì a riscattarsi grazie al suo straordinario talento negli scacchi, tanto da arrivare alle Olimpiadi del 2012.Il film  è basato sul libro La regina bambina di Tim CrothersIngresso gratuito. TIPO: Eventi culturali LUOGO: Villa Gori - Via della Misericordia, Stiava ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: 0584 92002 - 0584/92002

l’Altra Viareggio
SABATO 10 MARZO un altro appuntamento culturale con la passeggiata storica guidata dal titolo “L’Altra Viareggio” organizzata dall’Associazione Culturale Ville Borbone e Dimore Storiche della Versilia.Il percorso della passeggiata storicaCon partenza alle ore 15 dalla Torre Matilde, ovvero dalla prima Darsena nata per volere di Maria Luisa di Borbone, la passeggiata proseguirà costeggiando il canale fino al Museo della Marineria. Qui, per l’occasione verrà proiettato un filmato inerente una intervista a Mario Tobino, proprio sulla Darsena di Viareggio e la sua tradizione di calafati e maestri d’ascia.Sarà raccontata la gloriosa storia dell’Artiglio e dei suoi palombari, apprezzati per le gesta conosciute in tutto il mondo, in particolare di Alberto Gianni, a cui il Museo è dedicato.Da qui la passeggiata proseguirà in direzione del Moletto Sanità, presso la Chiesetta dei Pescatori, dove sarà raccontata la leggenda del suo magico Medaglione con l’effige della maschera.A questo punto i partecipanti avranno l’occasione, in via esclusiva, di visitare il cantiere storico Del Carlo.Il pomeriggio storico culturale si concluderà con un aperitivo al CRO, sede della Lega dei Maestri d’Ascia.Info e prenotazioniCosto: 15€ – La quota comprende: Passeggiata guidata + aperitivo –335 167 5297335 542 2462Partecipa al contest fotografico dell’eventoPer tutti coloro che sono appassionati di fotografia, ma soprattutto per tutti i partecipanti, la passeggiata sarà l’occasione per partecipare ad un challenge fotografico. Le tre migliori foto scattate durante la giornata dell’evento verranno premiate nel corso di un aperitivo nella sala del Gran Caffè Margherita.Regolamento del contest fotograficoIl concorso è gratuito e riservato a tutti i partecipanti della passeggiata del 10 marzo 2018 “L’ Altra Viareggio”Le foto in concorso dovranno essere obbligatoriamente scattate il giorno dell’eventoOgni partecipante potrà partecipare al max con 3 scatti, senza limitazione di tecnica, attrezzatura e dimensioneLe foto potranno essere pubblicate a partire dal giorno 10 marzo fino alla mezzanotte di giovedì 15 marzoGli scatti devono essere caricati sui social Instagram e Facebook (a scelta o su entrambi) utilizzando i 3 hashtag: #altraviareggioevento #concorsofotografico #associazionevilleversiliaLe foto dovranno essere le stesse per entrambe i social, per chi deciderà di avvalersi di entrambiLa giuria sarà composta da due giornalisti e due fotografi, che al termine del lasso di tempo valido per pubblicare gli scatti, sceglierà i 3 migliori, più altri 2 segnalati come particolarmente meritevoliIn data da definirsi, nel corso di una serata al Gran Caffè Margherita, sarà effettuata la premiazione ufficiale, alla quale tutti i partecipanti sono invitati a presenziare. In tale occasione la giuria leggerà la classifica e le motivazioni, interverranno inoltre la presidente dell’Associazione Ville Borbone e Dimore Storiche della Versilia, Mariassunta Casaroli, la socia ideatrice dell’evento Serena Fappani e gli sponsor che hanno messo a disposizione i premiPremi in palio1° CLASSIFICATO: Degustazione per due persone in un ristorante della Darsena + una tessera annuale socio dell’Associazione Ville Borbone e Dimore Storiche della Versilia che dà diritto a sconti e promozioni agli eventi dell’Associazione2° CLASSIFICATO: un buono acquisto di euro 50 spendibile presso il negozio sportivo ALF RUN di Viareggio + una tessera annuale socio dell’Associazione Ville Borbone e Dimore Storiche della Versilia che dà diritto a sconti e promozioni agli eventi dell’Associazione3° CLASSIFICATO: un mensile gratuito per tutte le attività presso il Centro Sportivo Michie Mouse di Viareggio + una tessera annuale socio dell’Associazione Ville Borbone e Dimore Storiche della Versilia che dà diritto a sconti e promozioni agli eventi dell’Associazione.PREMI SPECIALI: abbonamento mensile per tutte le attività presso il Centro Sportivo MIchie Mouse. TIPO: Escursioni e gite LUOGO: Via Regia Torre Matilde, Viareggio ORARIO: ore 15.00 INFORMAZIONI: info@associazionevilleversilia.com 335 167 5297 335 542 2462

Odi et Amo
Odio e amore: il rapporto conflittuale nei confronti del cibo è il tema portante dell’originale ricerca estetica dedicata all’anoressia e ai disturbi alimentari che la giovane fotografa spezzina Tatiana Mura presenta fino al 10 marzo in Versilia nell’ambito della quindicesima edizione della rassegna Seravezza Fotografia. Diciassette scatti a colori grande formato raccolti sotto il titolo “Odi et Amo” e presentati nello spazio della galleria La Seravezziana, nel centro storico di Seravezza.Nella convinzione che per trasmettere un messaggio e creare immagini con un forte impatto emotivo non sia necessario l’uso della figura umana, soprattutto nell’ambito di una tematica così delicata, Tatiana Mura utilizza il cibo per narrare una storia in cui la vera protagonista è in realtà la forchetta: “travolta, stravolta, legata, imprigionata, costantemente in balia dei propri desideri ma impossibilitata a realizzarli”. Tra desiderio e razionalità, tra odio e amore, è svelato così il perverso meccanismo psicologico che porta al rifiuto del cibo. La giovane fotografa ligure ci riesce benissimo, anche in virtù della sua grande creatività e di un’ottima padronanza della tecnica di composizione e ripresa. «Questo mio progetto, spiega «parla di desideri repressi, difficile accettazione di sé, lotte interiori, in balia di sentimenti che travolgono e sconvolgono, il desiderio di riuscire ad affrancarsi e liberarsi da catene che la mente ha creato ma che da sola non riesce più a spezzare».Tatiana Mura presentò i primi scatti del progetto “Odi et Amo” lo scorso anno nell’ambito delle letture portfolio che tradizionalmente accompagnano ogni edizione di Seravezza Fotografia. L’originalità del lavoro le è valsa l’inserimento nel cartellone espositivo ufficiale della rassegna di quest’anno. La mostra diventerà poi itinerante (prime tappe dopo Seravezza saranno Genova e Venezia) allo scopo di sensibilizzare il pubblico sul tema dell’anoressia e raccogliere fondi da devolvere alle associazioni di volontariato che assistono chi soffre di disturbi alimentari.La mostra si può visitare tutti i giorni escluso il martedì con orario 9:00-20:00. Ingresso libero. Info: 0584 757443, 0584 756046, ,  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: ore 9:00-20:00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443, 0584 756046, segreteria@terremedicee.it, www.seravezzafotografia.it

SCUOLA DI NATUROPATIA
Sabato 10 e domenica 11 marzo, avrà inizio la scuola di Naturopatia condotta dal dott. Giovanni Vasco Merciadri presso il Centro Culturale Antares di Viareggio. Gli incontri avranno poi cadenza mensile. Sabato darà dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00, la domenica dalle ore 9:00 alle ore 13:00. Per qualsiasi informazione è possibile contattare il Centro Culturale al numero 0584 50151 o per email a TIPO: Eventi culturali LUOGO: Centro Culturale Antares, Via G. Cesare 47, Viareggio (LU), Viareggio ORARIO: Sabato 9:00 - 13:00 e 15:00 - 19:00 Domenica 9:00 - 13:00 INFORMAZIONI: 0584 50151 - centroyogaantares@gmail.com - 0584 50151

DE LA TOUR STARLIGHT TRIO
Giorgia della Torre milanese di origine, vive e lavora in Versilia ed è la fondatrice e voce del gruppo musicale versiliese “ DE LA TOUR STARLIGHT TRIO”.Proviene da una famiglia storica di Milano da generazioni assidua frequentatrice della Versilia fin dagli anni ruggenti della Capannina di Nevio Franceschi tempio degli storici concerti di artisti come Ornella Vanoni, Peppino di Capri, Fred Bongusto, Bruno Martino.Fin da ragazza appassionata del bel canto  jazz e bossanova, dotata di una voce calda e potente che la rende inconfondibile e indimenticabile, è accompagnata dalle sonorità ricercate del pianoforte di Gino Pasquini e ritmate dalla batteria di Simone Pepe.  Il genere del gruppo spazia dalla bossanova della grande Astrud Gilberto e Jobim a brani di standard jazz di Ella Fitzgerald, Billie Holiday, Frank Sinatra, per arrivare ai grandi e importanti brani di musica leggera italiana (Mina, Vanoni, Tenco) e straniera riarrangiati in chiave swing e Jazz.Due ore di magia con sprazzi di stelle che accompagnano i tramonti e le cene nei migliori, esclusivi e storici locali che rendono la Versilia un posto unico e affascinante. Molteplici esibizioni  durante tutto l'anno presso i ristoranti di pregio di Forte dei Marmi e della Versilia  come il  Maitò,  Madeo, Mare Chiaro, Forte Baci di Simone Togni, Caffè Sambo, L'Ape Arianna a Focette, Al Bistrot di Max EN, Il Bagno Arsella,  ristorante della Versiliana, per arrivare anche al Amaltea di Pisa, Grand Hotel Roma di Piacenza, il Chez Nous di Milano.Esibizioni, feste private nelle più esclusive ville di Roma Imperiale del Forte . Sabato 10 marzo ore 21 presso il ristorante Maitò di Forte dei Marmi la band si esibiraà durante la cena e farà ballare con i suoi ritmi scatenati fino a notte tarda. Questa la prima data del tour per il 2018  “STRADUST PERLAGE NIGTH“per prenotazioni per la serata e  contatti  contattare il 3312312355 o via e-mail TIPO: Concerti LUOGO: Ristorante Maitò, Forte dei Marmi ORARIO: ore 21.00 INFORMAZIONI: 3312312355 - giodellatorre@gmail.com

COLLETTIVA Dei pittori e scrittori per la festa della donna
La S.V. è invita al Vernissage che si terrà govedì 8 marzo 2018 alle ore 11 presso la Galleria InternazionaleGiustina AmbrosiniVanna Bigini TinelliLucia PecchiaMauro PapaleMarisa PolloniEsa Pratesi CorsiniAlfredo LuciferoClaudio RivieriMaria Elena SargentiniAmbrogina Santini AccorsiniFranco SbranaGiulio SbranaLuciana VezzosiPresenta il critico d'arte prof. Manrico Testi  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Internazionale, via Leonardo da Vinci 77, Viareggio ORARIO: Vernissage ore 11.00 INFORMAZIONI: - 0584 30969

Nan Yar
136ª Mostra   “Museo Ugo Guidi”“Museo Vivo” e   "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"  presentano la mostra dell’artista belga  Nan Yar  A cura di Massimo Pasqualone Direzione artistica Rosaria Piccione     Museo Ugo Guidi 4 marzo 2018 ore 17.30 – FORTE DEI MARMI 4 – 27 marzo 2018    Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dal 4 al 27 marzo 2018 la mostra dell’artista belga Nan Yar.La mostra sarà inaugurata Domenica 4 marzo alle ore 17:30 al MUG con presentazione del curatore Massimo Pasqualone e Vittorio Guidi, direzione artistica di Rosaria Piccione .L'esposizione sarà visitabile fino al 27 marzo su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere della stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23.Successivamente le opere di Nan Yar saranno esposte in un tour italiano già calendarizzato comprendente Roma, Taranto e Civitella del Tronto.In occasione della mostra di Nan Yar il Museo Ugo Guidi esporrà nella hall del Logos Hotel la scultura “Albero” dell’artista del ferro Angelo Mugnaini e “Fiori” sculture luminose di Paride Contini.   Le contemplazioni di Nan Yar “La cifra stilistica di Nan Yar risiede nella capacità che l’artista belga ha di tirare fuori dall’anima le emozioni e di trasformarle in visioni, contemplazioni, un estraniarsi per ritrovarsi attraverso , da un lato, lo scontro cromatico che produce immagini finanche oniriche, dall’altro un’attenzione alla figura femminile che diventa simbolo, si fa a volte bellezza, a volte storia, a volte eternità, mai dimentica dell’approccio gnoseologico e filosofico che ogni opera d’arte deve avere.La visione filosofica è precipua nel percorso estetico di Nan Yar, vive il tempo della bellezza come capacità di dire il mistero della vita, di quel qui ed ora che non sfugge mai all’artista, che assume, ci sembra dire l’artista belga, un ruolo sciamanico, quasi rabdomante per le strade della bellezza, che si fa opera d’arte solo se diventa capacità di attrarre, di dire, di testimoniare.Per questo l’opera d’arte ha, per Nan Yar, sempre e comunque una forte valenza etica, mai di provocazione ma sempre di riflessione, di trasmissione di un messaggio che frantuma le certezze consolidate, crea dei crepacci, per dirla con il noto filosofo austriaco Friedrich Waismann, dove si inseriscono le opere d’arte, tasselli di un sicuro approdo verso una chiara visione del mondo.Quella di Nan Yar è, dunque, una precipua weltanschauung, costruita su una duplice ricerca, filosofica ed artistica, perché sempre  e comunque, e ce lo insegnano i fratelli Schlegel e Schleiermacher, Hegel e Schelling, Giovanni Gentile e tanti altri, ad ogni opera d’arte corrisponde un rimando metafisico, che va enucleato, sviscerato, persino chiarito e contemplato.Come fa, in modo decisamente plastico, Nan Yar. “ Massimo Pasqualone critico letterario e d’arte, poeta e giornalista, docente universitario   … Il MUG ha il sostegno della Fondazione Alimondo Ciampi onlus, del Logos Hotel, della Banca CC Versilia, Lunigiana e Garfagnana, di Italia Nostra sez. Massa-Montignoso, Mosaici Favret di Pietrasanta. Con l’adesione del Comune di Forte dei Marmi, dell’Unione Europea, dell’International  Council  Of  Museums, Regione Toscana, Toscana Musei, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Piccoli Grandi Musei, Edumusei, Provincia di Lucca, Sistema Museale della Provincia di  Lucca, APT Versilia, Fondazione R. Del Bianco. Memoria fotografica: Antonio Raffaelli, presidente Ass. Versiliese Audiovisivi Didattici.Partner: Art Institute of Nanjing University Nanchino (Cina), Villa Finaly Firenze Chancellerie des               Universités de Paris - La Sorbonne, Associazione Open ART, Ente Ville Versiliesi,  Città Infinite, Historiavbc, MIIT Museo Internazionale  Italia Arte Torino, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Club Unesco “Carrara dei Marmi”, Associazione Ponte degli Artisti Milano, Associazione Internazionale ArtePozzo, Associazione Culturale Gli Otto Venti Pistoia, Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut, Acomus International. La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi con lo “Spazio Museo Ugo Guidi / MUG Space”.   Media Partner: QN LA NAZIONE,  Arte33 Versilia,  Forte International di PSE Editore , Just Beautiful,  Forte 100 Rivista, Italia Italy, Arte in Toscana, BestVersilia.com, Culturadelmarmo.it, Life Beyond Tourism, Inpuntadipennablog.it, Acculturarsi.blogspot.it, Agendaeventi.com, La Parentesi della Scrittura.                       Come raggiungere il museo: Uscita Autostrada Versilia, direzione Forte dei Marmi, seguire i cartelli rettangolari marroni che indicano il museo. Sul viale a mare di Forte dei Marmi venendo da Viareggio: superato il pontile del Forte oltrepassare tre semafori, poi il cartello a destra indica il museo; da Massa: entrati in Forte dei Marmi dopo il primo semaforo la prima strada sulla sinistra è Via Civitali.  GPS: LAT:43.972477 N - LON:10.154887 E                                                                                    …Comitato scientifico del Museo Ugo Guidi: Lorenzo Belli – Lodovico Gierut - Massimo PasqualonePiero Garibaldi - Pubbliche Relazioni MUG - Tel: 349.0908365  Marta Accallai – critica - P.R. per Prato       Elena Cencetti – P.R. per Firenze   Francesca Manfredini – P.R. per Pistoia  Manuela Antonucci –P.R per Pisa    Facebook: Museo Ugo Guidi - Vittorio Guidi Twitter:     @MUSEOUGOGUIDI   Info:                   348 3020538 -347 3481300 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel 10 - 23 INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

L’uomo dei Macchiaioli
E' stata inaugurata ieri (22 dicembre) al Fortino l’inaugurazione della mostra L’uomo dei Macchiaioli- i molteplici sguardi di Mario Borgiotti, a cura della Fondazione Centro Matteucci per l’arte moderna di Viareggio, in collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli. Un evento che rientra nel calendario di Natale al Forte, promosso dall’assessorato a cultura e turismo.Un omaggio al raffinato collezionista e appassionato esperto dei Macchiaioli, ma anche un riconoscimento all’artista Mario Borgiotti, con l’esposizione di alcuni suoi paesaggi, vedute urbane e i più noti ritratti.«È con orgoglio – ha dichiarato il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci – che iniziamo la stagione culturale con una mostra significativa ed esaustiva dell’artista Borgiotti, che comprende gli anni livornesi, fiorentini e milanesi. A quarant’anni dalla sua morte, Forte dei Marmi intende onorare il grande livornese, che è stato anche un affezionato ospite della nostra città, dove aveva casa. Senza dubbio – concludono l’assessore Polacci e Tucci – quella che sarà inaugurata al Fortino, è l’esposizione più completa che sia mai stata presentata». leggi anche:[Forte dei Marmi sera]Shopping di Capodanno a Forte dei MarmiAi negozi che non rimarranno aperti è stato chiesto di lasciare almeno le luci delle vetrine accese per garantire un ambiente più caloroso e festosoDopo l’inaugurazione  la mostra rimarrà aperta al pubblico a partire da oggi (23 dicembre) e fino al 18 marzo 2018, con i seguenti orari: dal 23 dicembre al 7 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Natale a Capodanno 16 -19. Dall’8 gennaio gli orari cambieranno e l’esposizione sarà aperta e visitabile da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Lunedì e martedì la mostra resterà chiusa. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Fortino in Piazza Garibaldi, Forte dei Marmi ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.30 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 chiuso lunedì e martedì INFORMAZIONI: 0584 280292

Ars Carnevalis
Al Mosaica Book Bar di Lido di Camaiore la nuova mostra fotografica di Iacopo Giannini Ars CarnevalarisSi intitola “Ars Carnevalaris” la nuova Mostra personale del fotografo Viareggino Iacopo Giannini, che si inaugurerà Sabato 3 Febbraio 2018 all’interno del Mosaica Book Bar di Lido di CamaioreLa mostra, che si compone di 16  fotografie in bianco e nero, selezionate dal direttore artistico Gianni Francesconi, già Facility Manager del Lucca Center of Contemporary Art Museum di Lucca, è una raccolta di immagini che rappresentano il carnevale di Viareggio.La mostra ha una doppia chiave di lettura, la prima, reportagistica, dove il fotografo Viareggino ha voluto raccontare secondo la propria chiave di lettura quella che è la manifestazione carnascialesca più importante al mondo rappresentando i carri allegorici, le maschere ed i mascheroni che fanno del carnevale la manifestazione più amata dai viareggini.La seconda chiave di lettura, è un viaggio introspettivo dell’artista, dove, attraverso gli “sguardi” dei mascheroni e delle persone ritratte, possiamo interpretare lo stato d’animo dell’autore nel suo ultimo anno, ecco che vedremo, scatti di gioia e di tristezza, di riflessione e di ambiguità.Durante l’inaugurazione, si svolgerà un dibattito alla presenza dell’autore e moderato da Simona Barberi nel quale verrà raccontato il lavoro dell’artista stesso.Iacopo Giannini, classe 1977, è un fotografo freelance Italiano, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti a carattere nazionale ed internazionale, i propri lavori fotografici sono pubblicati regolarmente sui maggiori quotidiani e settimanali Nazionali ed Esteri.La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dal 3 di Febbraio  al 15 di Marzo 2018 e visitabile presso il “Mosaica Book Bar” in  corte Anna Magnani a Lido di Camaiore dalle 8:00 alle 23:00, con giorno di chiusura la Domenica.  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Mosaica Book Bar - Via Anna Magnani, 1, Lido di Camaiore ORARIO: dalle ore 8.00 alle ore 23.00 INFORMAZIONI: Tel. 0584 67139

Sintesi d'Astrazione
"Sintesi d'Astrazione" è una retrospettiva che il Circolo CasAle dedica alla figura di Franco Miozzo, artista complesso e versatile tra i maggiori contemporanei che hanno vissuto e lavorato in Versilia.Miozzo è stato pittore, scultore e grafico, nonché insegnante di Plastica e Disegno presso l'Istituto Stagio Stagi di Pietrasanta.La sua riflessione artistica lo ha portato sovente ad esprimersi in modo figurativo,  pervenendo al tempo stesso a certe "sintesi d'astrazione". La rassegna in corso a CasAle,  analizza la parte informale della pittura dell'artista, del quale sono esposte alcune tra le migliori creazioni astratte e materiche appartenenti alla collezione privata della famiglia Miozzo. Mercoledì 21 Febbraio a partire dalle ore 18:00, avrà luogo l'evento di presentazione della mostra, a cura del Critico d’Arte Lodovico Gierut.                   Seguirà un aperitivo. La rassegna, organizzata da Marzia Martelli e Diego Alexander, sarà visitabile fino al 11 Marzo 2018. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Circolo Culturale CasAle - via della Resistenza 1210, Ripa INFORMAZIONI: Infoline: 0584 760854 /338 9770762

Vestire l’Opera
Vestire l’Opera è il titolo della Mostra di costumi d’opera che si inaugura domenica 17 dicembre negli spazi della Villa Bertelli promossa dalla Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano.Una mostra dedicata all’abito di scena con i costumi di alcune memorabili produzioni del Festival Puccini di Torre del Lago  tra cui quelli nati per gli allestimenti pucciniani del progetto Scolpire l’opera firmati da grandi artisti contemporanei quali Igor Mitoraj,   Cordelia Von Den Steinen , Regina Schrecker, Guillermo Mariotto.I costumi che sarà possibile ammirare nella Mostra raccontano alcune significative tappe del percorso sperimentale avviato dalla Fondazione Festival Pucciniano per coniugare la tradizione del patrimonio pucciniano con  la ricerca sperimentale, l’evoluzione dello stile e i nuovi linguaggi dell’arte visiva. Una mostra da cui traspare attraverso la combinazione di tessuti, gioielli, colori l’ indiscutibile qualità artistica del Made in Italy per il costume teatrale e la straordinaria artigianalità dei laboratori teatrali.Ad organizzare la mostra è stata la Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano. “ Una prima occasione di collaborazione tra le nostre due istituzioni – dichiara il Presidente l’avv. Ermindo Tucci– che rappresentano una eccellenza del nostro territorio. Una prima iniziativa che sancisce la voglia di collaborare e fare sistema per proporre ognuno ai propri pubblici l’offerta del nostro bellissimo territorio. Ma anche la volontà di fare di Villa Bertelli un centro polivalente, un luogo di cultura che abbraccia tutte le discipline e un luogo capace di rivolgere uno sguardo al passato, al presente e al futuro oltre che un luogo culturale di eccellenza, a disposizione dei cittadini e degli ospiti, aperto tutto l’anno e non solo d’estate. “Salutiamo con grande piacere questa bella opportunità di collaborazione tra la Città di Viareggio e la Città di Forte dei Marmi e le due importanti istituzioni culturali del Festival Puccini e   di Villa Bertelli- dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Viareggio Sandra Mei convinti che fare sistema realizzando progetti che mirano ad una concreta integrazione dell’offerta culturale e turistica ci consenta di attrarre più ospiti e soprattutto di abbattere i costi per promuovere territori dalle enormi potenzialità. La Mostra dei costumi d’opera è in grado poi di testimoniare lo straordinario percorso artistico della nostra Fondazione nel coinvolgere artisti contemporanei per la messa in scena dei capolavori immortali di PucciniDal 21 Dicembre al 07 Gennaio la mostra rimarrà aperta tutti i giorni, ad eccezione del 25 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Successivamente aprirà sabato, domenica e festivi dalle ore 16.00 alle ore 19.00 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 16.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca per grandi e piccini
Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca di Pietrasanta. Sabato 20 gennaio a partire dalle 10,30 grandi e piccini si potranno divertire con la piantagione delle patate, alcune “letture di stagione” e una merenda solidale offerta da Bottega del Sur. L’iniziativa organizzata dalla Bottega della Rocca ed Ecoland nell’ambito del progetto Pietrasanta a misura di bambino sarà  l’occasione per tutta la famiglia di trascorrere qualche piacevole ore all’aria aperta e a contatto con la natura. A tutti i partecipanti è richiesto di portare due  patate di forma, colore e  consistenza “particolare” (vanno bene quelle che si trovano in commercio per essere mangiate), un eventuale rinforzino per la merenda e un libro per bambini.Per info: Emilio Bertoncini 3477016556. I prossimi appuntamenti sono in programma il 10 febbraio e il 10 marzo. TIPO: Eventi per bambini LUOGO: Giardino della Lumaca (Pietrasanta), Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.30 INFORMAZIONI: Emilio Bertoncini 3477016556

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Domenica 11 marzo

“Vietnam, il paese del drago”
Sarà inaugurata sabato 10 marzo, alle ore 12 al primo piano del palazzo comunale la mostra fotografica “Vietnam, il paese del drago”,  organizzata dal Circolo Fotografico Misericordia Piano del Quercione BFI.Gli autori Lorella Rossi, Barbara Palagi, Ermanno Gianneschi, Marzio Vizzoni, Andrea Palagi ed Emiro Albiani, hanno immortalato, nei loro scatti, suggestive ed inedite immagini di un paese straordinario.La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo 2018 dal lunedì al sabato dalle  9 alle 13, il   mercoledì e venerdì anche dalle15 alle 18 . TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Municipio, Massarosa ORARIO: ore 12.00 INFORMAZIONI: - Comune di Massarosa 0584 9790

Pietrasanta in Musica
Un weekend all’insegna della musica di alto livello, per capirla e goderne al meglio. Sabato 10 marzo alle 21 in Sala dell’Annunziata ritorna “Pietrasanta in Musica” con il primo di una serie di appuntamenti. Quello di sabato sarà un concerto lirico in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano; un bell’omaggio alla femminilità attraverso un viaggio musicale con le eroine verdiane, pucciniane e i loro partners, guidati dalle ugole del soprano Francesca Pacini e del tenore Simone Frediani accompagnati dal piano di Elisa Montipò, tutti professionisti del panorama musicale italiano. Le musiche saranno quelle di Verdi e Puccini con brani da La fanciulla del west, Il tabarro, Otello, Aida, Tosca, La Bohème ed altre opere.Domenica 11 marzo appuntamento con il ciclo “Invito all’ascolto” che mira a scoprire e approfondire gli autori classici, le loro opere e il contesto storico nel quale nascono e si sviluppano.Alle 16:30 in Sala dell’Annunziata il secondo incontro dal titolo “Alle soglie dell’800. Beethoven e le sinfonie di Paganini, Vivaldi, Corelli”. Si parlerà di questi grandi autori quindi, ma a parlare sarà soprattutto la musica, con brani che saranno ascoltati dai dischi in vinile donati recentemente alla Biblioteca Comunale da Giovanni Benassi, cittadino pietrasantino, collezionista e cultore di musica classica.Gli incontri del ciclo sono condotti da Susanna Altemura, collaboratrice del Festival Pucciniano per diversi anni e attualmente direttore della Scuola Cantorum San Martino del Duomo di Pietrasanta, con l’ausilio di Marilena Cheli Tomei, insegnante e appassionata di musica e di storia e Paolo Spadaccini, ex Presidente della Fondazione Festival Pucciniano e attuale Presidente del Circolo Lirico di Torre del Lago “Enzo Lucci”.Sia i concerti di “Pietrasanta in Musica” che gli incontri del ciclo “Invito all’ascolto” sono gratuiti, per maggiori informazioni è possibile contattare il Centro Culturale Luigi Russo 0584.795500, . TIPO: Concerti LUOGO: Chiostro di Sant'Agostino, Pietrasanta ORARIO: ore 21.00 INFORMAZIONI: 0584 795500 - istituti.culturali@comune.pietrasanta.lu.it.

SCUOLA DI NATUROPATIA
Sabato 10 e domenica 11 marzo, avrà inizio la scuola di Naturopatia condotta dal dott. Giovanni Vasco Merciadri presso il Centro Culturale Antares di Viareggio. Gli incontri avranno poi cadenza mensile. Sabato darà dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00, la domenica dalle ore 9:00 alle ore 13:00. Per qualsiasi informazione è possibile contattare il Centro Culturale al numero 0584 50151 o per email a TIPO: Eventi culturali LUOGO: Centro Culturale Antares, Via G. Cesare 47, Viareggio (LU), Viareggio ORARIO: Sabato 9:00 - 13:00 e 15:00 - 19:00 Domenica 9:00 - 13:00 INFORMAZIONI: 0584 50151 - centroyogaantares@gmail.com - 0584 50151

COLLETTIVA Dei pittori e scrittori per la festa della donna
La S.V. è invita al Vernissage che si terrà govedì 8 marzo 2018 alle ore 11 presso la Galleria InternazionaleGiustina AmbrosiniVanna Bigini TinelliLucia PecchiaMauro PapaleMarisa PolloniEsa Pratesi CorsiniAlfredo LuciferoClaudio RivieriMaria Elena SargentiniAmbrogina Santini AccorsiniFranco SbranaGiulio SbranaLuciana VezzosiPresenta il critico d'arte prof. Manrico Testi  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Internazionale, via Leonardo da Vinci 77, Viareggio ORARIO: Vernissage ore 11.00 INFORMAZIONI: - 0584 30969

Nan Yar
136ª Mostra   “Museo Ugo Guidi”“Museo Vivo” e   "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"  presentano la mostra dell’artista belga  Nan Yar  A cura di Massimo Pasqualone Direzione artistica Rosaria Piccione     Museo Ugo Guidi 4 marzo 2018 ore 17.30 – FORTE DEI MARMI 4 – 27 marzo 2018    Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dal 4 al 27 marzo 2018 la mostra dell’artista belga Nan Yar.La mostra sarà inaugurata Domenica 4 marzo alle ore 17:30 al MUG con presentazione del curatore Massimo Pasqualone e Vittorio Guidi, direzione artistica di Rosaria Piccione .L'esposizione sarà visitabile fino al 27 marzo su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere della stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23.Successivamente le opere di Nan Yar saranno esposte in un tour italiano già calendarizzato comprendente Roma, Taranto e Civitella del Tronto.In occasione della mostra di Nan Yar il Museo Ugo Guidi esporrà nella hall del Logos Hotel la scultura “Albero” dell’artista del ferro Angelo Mugnaini e “Fiori” sculture luminose di Paride Contini.   Le contemplazioni di Nan Yar “La cifra stilistica di Nan Yar risiede nella capacità che l’artista belga ha di tirare fuori dall’anima le emozioni e di trasformarle in visioni, contemplazioni, un estraniarsi per ritrovarsi attraverso , da un lato, lo scontro cromatico che produce immagini finanche oniriche, dall’altro un’attenzione alla figura femminile che diventa simbolo, si fa a volte bellezza, a volte storia, a volte eternità, mai dimentica dell’approccio gnoseologico e filosofico che ogni opera d’arte deve avere.La visione filosofica è precipua nel percorso estetico di Nan Yar, vive il tempo della bellezza come capacità di dire il mistero della vita, di quel qui ed ora che non sfugge mai all’artista, che assume, ci sembra dire l’artista belga, un ruolo sciamanico, quasi rabdomante per le strade della bellezza, che si fa opera d’arte solo se diventa capacità di attrarre, di dire, di testimoniare.Per questo l’opera d’arte ha, per Nan Yar, sempre e comunque una forte valenza etica, mai di provocazione ma sempre di riflessione, di trasmissione di un messaggio che frantuma le certezze consolidate, crea dei crepacci, per dirla con il noto filosofo austriaco Friedrich Waismann, dove si inseriscono le opere d’arte, tasselli di un sicuro approdo verso una chiara visione del mondo.Quella di Nan Yar è, dunque, una precipua weltanschauung, costruita su una duplice ricerca, filosofica ed artistica, perché sempre  e comunque, e ce lo insegnano i fratelli Schlegel e Schleiermacher, Hegel e Schelling, Giovanni Gentile e tanti altri, ad ogni opera d’arte corrisponde un rimando metafisico, che va enucleato, sviscerato, persino chiarito e contemplato.Come fa, in modo decisamente plastico, Nan Yar. “ Massimo Pasqualone critico letterario e d’arte, poeta e giornalista, docente universitario   … Il MUG ha il sostegno della Fondazione Alimondo Ciampi onlus, del Logos Hotel, della Banca CC Versilia, Lunigiana e Garfagnana, di Italia Nostra sez. Massa-Montignoso, Mosaici Favret di Pietrasanta. Con l’adesione del Comune di Forte dei Marmi, dell’Unione Europea, dell’International  Council  Of  Museums, Regione Toscana, Toscana Musei, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Piccoli Grandi Musei, Edumusei, Provincia di Lucca, Sistema Museale della Provincia di  Lucca, APT Versilia, Fondazione R. Del Bianco. Memoria fotografica: Antonio Raffaelli, presidente Ass. Versiliese Audiovisivi Didattici.Partner: Art Institute of Nanjing University Nanchino (Cina), Villa Finaly Firenze Chancellerie des               Universités de Paris - La Sorbonne, Associazione Open ART, Ente Ville Versiliesi,  Città Infinite, Historiavbc, MIIT Museo Internazionale  Italia Arte Torino, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Club Unesco “Carrara dei Marmi”, Associazione Ponte degli Artisti Milano, Associazione Internazionale ArtePozzo, Associazione Culturale Gli Otto Venti Pistoia, Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut, Acomus International. La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi con lo “Spazio Museo Ugo Guidi / MUG Space”.   Media Partner: QN LA NAZIONE,  Arte33 Versilia,  Forte International di PSE Editore , Just Beautiful,  Forte 100 Rivista, Italia Italy, Arte in Toscana, BestVersilia.com, Culturadelmarmo.it, Life Beyond Tourism, Inpuntadipennablog.it, Acculturarsi.blogspot.it, Agendaeventi.com, La Parentesi della Scrittura.                       Come raggiungere il museo: Uscita Autostrada Versilia, direzione Forte dei Marmi, seguire i cartelli rettangolari marroni che indicano il museo. Sul viale a mare di Forte dei Marmi venendo da Viareggio: superato il pontile del Forte oltrepassare tre semafori, poi il cartello a destra indica il museo; da Massa: entrati in Forte dei Marmi dopo il primo semaforo la prima strada sulla sinistra è Via Civitali.  GPS: LAT:43.972477 N - LON:10.154887 E                                                                                    …Comitato scientifico del Museo Ugo Guidi: Lorenzo Belli – Lodovico Gierut - Massimo PasqualonePiero Garibaldi - Pubbliche Relazioni MUG - Tel: 349.0908365  Marta Accallai – critica - P.R. per Prato       Elena Cencetti – P.R. per Firenze   Francesca Manfredini – P.R. per Pistoia  Manuela Antonucci –P.R per Pisa    Facebook: Museo Ugo Guidi - Vittorio Guidi Twitter:     @MUSEOUGOGUIDI   Info:                   348 3020538 -347 3481300 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel 10 - 23 INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

L’uomo dei Macchiaioli
E' stata inaugurata ieri (22 dicembre) al Fortino l’inaugurazione della mostra L’uomo dei Macchiaioli- i molteplici sguardi di Mario Borgiotti, a cura della Fondazione Centro Matteucci per l’arte moderna di Viareggio, in collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli. Un evento che rientra nel calendario di Natale al Forte, promosso dall’assessorato a cultura e turismo.Un omaggio al raffinato collezionista e appassionato esperto dei Macchiaioli, ma anche un riconoscimento all’artista Mario Borgiotti, con l’esposizione di alcuni suoi paesaggi, vedute urbane e i più noti ritratti.«È con orgoglio – ha dichiarato il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci – che iniziamo la stagione culturale con una mostra significativa ed esaustiva dell’artista Borgiotti, che comprende gli anni livornesi, fiorentini e milanesi. A quarant’anni dalla sua morte, Forte dei Marmi intende onorare il grande livornese, che è stato anche un affezionato ospite della nostra città, dove aveva casa. Senza dubbio – concludono l’assessore Polacci e Tucci – quella che sarà inaugurata al Fortino, è l’esposizione più completa che sia mai stata presentata». leggi anche:[Forte dei Marmi sera]Shopping di Capodanno a Forte dei MarmiAi negozi che non rimarranno aperti è stato chiesto di lasciare almeno le luci delle vetrine accese per garantire un ambiente più caloroso e festosoDopo l’inaugurazione  la mostra rimarrà aperta al pubblico a partire da oggi (23 dicembre) e fino al 18 marzo 2018, con i seguenti orari: dal 23 dicembre al 7 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Natale a Capodanno 16 -19. Dall’8 gennaio gli orari cambieranno e l’esposizione sarà aperta e visitabile da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Lunedì e martedì la mostra resterà chiusa. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Fortino in Piazza Garibaldi, Forte dei Marmi ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.30 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 chiuso lunedì e martedì INFORMAZIONI: 0584 280292

Ars Carnevalis
Al Mosaica Book Bar di Lido di Camaiore la nuova mostra fotografica di Iacopo Giannini Ars CarnevalarisSi intitola “Ars Carnevalaris” la nuova Mostra personale del fotografo Viareggino Iacopo Giannini, che si inaugurerà Sabato 3 Febbraio 2018 all’interno del Mosaica Book Bar di Lido di CamaioreLa mostra, che si compone di 16  fotografie in bianco e nero, selezionate dal direttore artistico Gianni Francesconi, già Facility Manager del Lucca Center of Contemporary Art Museum di Lucca, è una raccolta di immagini che rappresentano il carnevale di Viareggio.La mostra ha una doppia chiave di lettura, la prima, reportagistica, dove il fotografo Viareggino ha voluto raccontare secondo la propria chiave di lettura quella che è la manifestazione carnascialesca più importante al mondo rappresentando i carri allegorici, le maschere ed i mascheroni che fanno del carnevale la manifestazione più amata dai viareggini.La seconda chiave di lettura, è un viaggio introspettivo dell’artista, dove, attraverso gli “sguardi” dei mascheroni e delle persone ritratte, possiamo interpretare lo stato d’animo dell’autore nel suo ultimo anno, ecco che vedremo, scatti di gioia e di tristezza, di riflessione e di ambiguità.Durante l’inaugurazione, si svolgerà un dibattito alla presenza dell’autore e moderato da Simona Barberi nel quale verrà raccontato il lavoro dell’artista stesso.Iacopo Giannini, classe 1977, è un fotografo freelance Italiano, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti a carattere nazionale ed internazionale, i propri lavori fotografici sono pubblicati regolarmente sui maggiori quotidiani e settimanali Nazionali ed Esteri.La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dal 3 di Febbraio  al 15 di Marzo 2018 e visitabile presso il “Mosaica Book Bar” in  corte Anna Magnani a Lido di Camaiore dalle 8:00 alle 23:00, con giorno di chiusura la Domenica.  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Mosaica Book Bar - Via Anna Magnani, 1, Lido di Camaiore ORARIO: dalle ore 8.00 alle ore 23.00 INFORMAZIONI: Tel. 0584 67139

Sintesi d'Astrazione
"Sintesi d'Astrazione" è una retrospettiva che il Circolo CasAle dedica alla figura di Franco Miozzo, artista complesso e versatile tra i maggiori contemporanei che hanno vissuto e lavorato in Versilia.Miozzo è stato pittore, scultore e grafico, nonché insegnante di Plastica e Disegno presso l'Istituto Stagio Stagi di Pietrasanta.La sua riflessione artistica lo ha portato sovente ad esprimersi in modo figurativo,  pervenendo al tempo stesso a certe "sintesi d'astrazione". La rassegna in corso a CasAle,  analizza la parte informale della pittura dell'artista, del quale sono esposte alcune tra le migliori creazioni astratte e materiche appartenenti alla collezione privata della famiglia Miozzo. Mercoledì 21 Febbraio a partire dalle ore 18:00, avrà luogo l'evento di presentazione della mostra, a cura del Critico d’Arte Lodovico Gierut.                   Seguirà un aperitivo. La rassegna, organizzata da Marzia Martelli e Diego Alexander, sarà visitabile fino al 11 Marzo 2018. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Circolo Culturale CasAle - via della Resistenza 1210, Ripa INFORMAZIONI: Infoline: 0584 760854 /338 9770762

Vestire l’Opera
Vestire l’Opera è il titolo della Mostra di costumi d’opera che si inaugura domenica 17 dicembre negli spazi della Villa Bertelli promossa dalla Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano.Una mostra dedicata all’abito di scena con i costumi di alcune memorabili produzioni del Festival Puccini di Torre del Lago  tra cui quelli nati per gli allestimenti pucciniani del progetto Scolpire l’opera firmati da grandi artisti contemporanei quali Igor Mitoraj,   Cordelia Von Den Steinen , Regina Schrecker, Guillermo Mariotto.I costumi che sarà possibile ammirare nella Mostra raccontano alcune significative tappe del percorso sperimentale avviato dalla Fondazione Festival Pucciniano per coniugare la tradizione del patrimonio pucciniano con  la ricerca sperimentale, l’evoluzione dello stile e i nuovi linguaggi dell’arte visiva. Una mostra da cui traspare attraverso la combinazione di tessuti, gioielli, colori l’ indiscutibile qualità artistica del Made in Italy per il costume teatrale e la straordinaria artigianalità dei laboratori teatrali.Ad organizzare la mostra è stata la Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano. “ Una prima occasione di collaborazione tra le nostre due istituzioni – dichiara il Presidente l’avv. Ermindo Tucci– che rappresentano una eccellenza del nostro territorio. Una prima iniziativa che sancisce la voglia di collaborare e fare sistema per proporre ognuno ai propri pubblici l’offerta del nostro bellissimo territorio. Ma anche la volontà di fare di Villa Bertelli un centro polivalente, un luogo di cultura che abbraccia tutte le discipline e un luogo capace di rivolgere uno sguardo al passato, al presente e al futuro oltre che un luogo culturale di eccellenza, a disposizione dei cittadini e degli ospiti, aperto tutto l’anno e non solo d’estate. “Salutiamo con grande piacere questa bella opportunità di collaborazione tra la Città di Viareggio e la Città di Forte dei Marmi e le due importanti istituzioni culturali del Festival Puccini e   di Villa Bertelli- dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Viareggio Sandra Mei convinti che fare sistema realizzando progetti che mirano ad una concreta integrazione dell’offerta culturale e turistica ci consenta di attrarre più ospiti e soprattutto di abbattere i costi per promuovere territori dalle enormi potenzialità. La Mostra dei costumi d’opera è in grado poi di testimoniare lo straordinario percorso artistico della nostra Fondazione nel coinvolgere artisti contemporanei per la messa in scena dei capolavori immortali di PucciniDal 21 Dicembre al 07 Gennaio la mostra rimarrà aperta tutti i giorni, ad eccezione del 25 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Successivamente aprirà sabato, domenica e festivi dalle ore 16.00 alle ore 19.00 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 16.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Lunedì 12 marzo

“Vietnam, il paese del drago”
Sarà inaugurata sabato 10 marzo, alle ore 12 al primo piano del palazzo comunale la mostra fotografica “Vietnam, il paese del drago”,  organizzata dal Circolo Fotografico Misericordia Piano del Quercione BFI.Gli autori Lorella Rossi, Barbara Palagi, Ermanno Gianneschi, Marzio Vizzoni, Andrea Palagi ed Emiro Albiani, hanno immortalato, nei loro scatti, suggestive ed inedite immagini di un paese straordinario.La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo 2018 dal lunedì al sabato dalle  9 alle 13, il   mercoledì e venerdì anche dalle15 alle 18 . TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Municipio, Massarosa ORARIO: ore 12.00 INFORMAZIONI: - Comune di Massarosa 0584 9790

COLLETTIVA Dei pittori e scrittori per la festa della donna
La S.V. è invita al Vernissage che si terrà govedì 8 marzo 2018 alle ore 11 presso la Galleria InternazionaleGiustina AmbrosiniVanna Bigini TinelliLucia PecchiaMauro PapaleMarisa PolloniEsa Pratesi CorsiniAlfredo LuciferoClaudio RivieriMaria Elena SargentiniAmbrogina Santini AccorsiniFranco SbranaGiulio SbranaLuciana VezzosiPresenta il critico d'arte prof. Manrico Testi  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Internazionale, via Leonardo da Vinci 77, Viareggio ORARIO: Vernissage ore 11.00 INFORMAZIONI: - 0584 30969

Nan Yar
136ª Mostra   “Museo Ugo Guidi”“Museo Vivo” e   "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"  presentano la mostra dell’artista belga  Nan Yar  A cura di Massimo Pasqualone Direzione artistica Rosaria Piccione     Museo Ugo Guidi 4 marzo 2018 ore 17.30 – FORTE DEI MARMI 4 – 27 marzo 2018    Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dal 4 al 27 marzo 2018 la mostra dell’artista belga Nan Yar.La mostra sarà inaugurata Domenica 4 marzo alle ore 17:30 al MUG con presentazione del curatore Massimo Pasqualone e Vittorio Guidi, direzione artistica di Rosaria Piccione .L'esposizione sarà visitabile fino al 27 marzo su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere della stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23.Successivamente le opere di Nan Yar saranno esposte in un tour italiano già calendarizzato comprendente Roma, Taranto e Civitella del Tronto.In occasione della mostra di Nan Yar il Museo Ugo Guidi esporrà nella hall del Logos Hotel la scultura “Albero” dell’artista del ferro Angelo Mugnaini e “Fiori” sculture luminose di Paride Contini.   Le contemplazioni di Nan Yar “La cifra stilistica di Nan Yar risiede nella capacità che l’artista belga ha di tirare fuori dall’anima le emozioni e di trasformarle in visioni, contemplazioni, un estraniarsi per ritrovarsi attraverso , da un lato, lo scontro cromatico che produce immagini finanche oniriche, dall’altro un’attenzione alla figura femminile che diventa simbolo, si fa a volte bellezza, a volte storia, a volte eternità, mai dimentica dell’approccio gnoseologico e filosofico che ogni opera d’arte deve avere.La visione filosofica è precipua nel percorso estetico di Nan Yar, vive il tempo della bellezza come capacità di dire il mistero della vita, di quel qui ed ora che non sfugge mai all’artista, che assume, ci sembra dire l’artista belga, un ruolo sciamanico, quasi rabdomante per le strade della bellezza, che si fa opera d’arte solo se diventa capacità di attrarre, di dire, di testimoniare.Per questo l’opera d’arte ha, per Nan Yar, sempre e comunque una forte valenza etica, mai di provocazione ma sempre di riflessione, di trasmissione di un messaggio che frantuma le certezze consolidate, crea dei crepacci, per dirla con il noto filosofo austriaco Friedrich Waismann, dove si inseriscono le opere d’arte, tasselli di un sicuro approdo verso una chiara visione del mondo.Quella di Nan Yar è, dunque, una precipua weltanschauung, costruita su una duplice ricerca, filosofica ed artistica, perché sempre  e comunque, e ce lo insegnano i fratelli Schlegel e Schleiermacher, Hegel e Schelling, Giovanni Gentile e tanti altri, ad ogni opera d’arte corrisponde un rimando metafisico, che va enucleato, sviscerato, persino chiarito e contemplato.Come fa, in modo decisamente plastico, Nan Yar. “ Massimo Pasqualone critico letterario e d’arte, poeta e giornalista, docente universitario   … Il MUG ha il sostegno della Fondazione Alimondo Ciampi onlus, del Logos Hotel, della Banca CC Versilia, Lunigiana e Garfagnana, di Italia Nostra sez. Massa-Montignoso, Mosaici Favret di Pietrasanta. Con l’adesione del Comune di Forte dei Marmi, dell’Unione Europea, dell’International  Council  Of  Museums, Regione Toscana, Toscana Musei, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Piccoli Grandi Musei, Edumusei, Provincia di Lucca, Sistema Museale della Provincia di  Lucca, APT Versilia, Fondazione R. Del Bianco. Memoria fotografica: Antonio Raffaelli, presidente Ass. Versiliese Audiovisivi Didattici.Partner: Art Institute of Nanjing University Nanchino (Cina), Villa Finaly Firenze Chancellerie des               Universités de Paris - La Sorbonne, Associazione Open ART, Ente Ville Versiliesi,  Città Infinite, Historiavbc, MIIT Museo Internazionale  Italia Arte Torino, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Club Unesco “Carrara dei Marmi”, Associazione Ponte degli Artisti Milano, Associazione Internazionale ArtePozzo, Associazione Culturale Gli Otto Venti Pistoia, Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut, Acomus International. La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi con lo “Spazio Museo Ugo Guidi / MUG Space”.   Media Partner: QN LA NAZIONE,  Arte33 Versilia,  Forte International di PSE Editore , Just Beautiful,  Forte 100 Rivista, Italia Italy, Arte in Toscana, BestVersilia.com, Culturadelmarmo.it, Life Beyond Tourism, Inpuntadipennablog.it, Acculturarsi.blogspot.it, Agendaeventi.com, La Parentesi della Scrittura.                       Come raggiungere il museo: Uscita Autostrada Versilia, direzione Forte dei Marmi, seguire i cartelli rettangolari marroni che indicano il museo. Sul viale a mare di Forte dei Marmi venendo da Viareggio: superato il pontile del Forte oltrepassare tre semafori, poi il cartello a destra indica il museo; da Massa: entrati in Forte dei Marmi dopo il primo semaforo la prima strada sulla sinistra è Via Civitali.  GPS: LAT:43.972477 N - LON:10.154887 E                                                                                    …Comitato scientifico del Museo Ugo Guidi: Lorenzo Belli – Lodovico Gierut - Massimo PasqualonePiero Garibaldi - Pubbliche Relazioni MUG - Tel: 349.0908365  Marta Accallai – critica - P.R. per Prato       Elena Cencetti – P.R. per Firenze   Francesca Manfredini – P.R. per Pistoia  Manuela Antonucci –P.R per Pisa    Facebook: Museo Ugo Guidi - Vittorio Guidi Twitter:     @MUSEOUGOGUIDI   Info:                   348 3020538 -347 3481300 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel 10 - 23 INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

L’uomo dei Macchiaioli
E' stata inaugurata ieri (22 dicembre) al Fortino l’inaugurazione della mostra L’uomo dei Macchiaioli- i molteplici sguardi di Mario Borgiotti, a cura della Fondazione Centro Matteucci per l’arte moderna di Viareggio, in collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli. Un evento che rientra nel calendario di Natale al Forte, promosso dall’assessorato a cultura e turismo.Un omaggio al raffinato collezionista e appassionato esperto dei Macchiaioli, ma anche un riconoscimento all’artista Mario Borgiotti, con l’esposizione di alcuni suoi paesaggi, vedute urbane e i più noti ritratti.«È con orgoglio – ha dichiarato il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci – che iniziamo la stagione culturale con una mostra significativa ed esaustiva dell’artista Borgiotti, che comprende gli anni livornesi, fiorentini e milanesi. A quarant’anni dalla sua morte, Forte dei Marmi intende onorare il grande livornese, che è stato anche un affezionato ospite della nostra città, dove aveva casa. Senza dubbio – concludono l’assessore Polacci e Tucci – quella che sarà inaugurata al Fortino, è l’esposizione più completa che sia mai stata presentata». leggi anche:[Forte dei Marmi sera]Shopping di Capodanno a Forte dei MarmiAi negozi che non rimarranno aperti è stato chiesto di lasciare almeno le luci delle vetrine accese per garantire un ambiente più caloroso e festosoDopo l’inaugurazione  la mostra rimarrà aperta al pubblico a partire da oggi (23 dicembre) e fino al 18 marzo 2018, con i seguenti orari: dal 23 dicembre al 7 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Natale a Capodanno 16 -19. Dall’8 gennaio gli orari cambieranno e l’esposizione sarà aperta e visitabile da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Lunedì e martedì la mostra resterà chiusa. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Fortino in Piazza Garibaldi, Forte dei Marmi ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.30 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 chiuso lunedì e martedì INFORMAZIONI: 0584 280292

Ars Carnevalis
Al Mosaica Book Bar di Lido di Camaiore la nuova mostra fotografica di Iacopo Giannini Ars CarnevalarisSi intitola “Ars Carnevalaris” la nuova Mostra personale del fotografo Viareggino Iacopo Giannini, che si inaugurerà Sabato 3 Febbraio 2018 all’interno del Mosaica Book Bar di Lido di CamaioreLa mostra, che si compone di 16  fotografie in bianco e nero, selezionate dal direttore artistico Gianni Francesconi, già Facility Manager del Lucca Center of Contemporary Art Museum di Lucca, è una raccolta di immagini che rappresentano il carnevale di Viareggio.La mostra ha una doppia chiave di lettura, la prima, reportagistica, dove il fotografo Viareggino ha voluto raccontare secondo la propria chiave di lettura quella che è la manifestazione carnascialesca più importante al mondo rappresentando i carri allegorici, le maschere ed i mascheroni che fanno del carnevale la manifestazione più amata dai viareggini.La seconda chiave di lettura, è un viaggio introspettivo dell’artista, dove, attraverso gli “sguardi” dei mascheroni e delle persone ritratte, possiamo interpretare lo stato d’animo dell’autore nel suo ultimo anno, ecco che vedremo, scatti di gioia e di tristezza, di riflessione e di ambiguità.Durante l’inaugurazione, si svolgerà un dibattito alla presenza dell’autore e moderato da Simona Barberi nel quale verrà raccontato il lavoro dell’artista stesso.Iacopo Giannini, classe 1977, è un fotografo freelance Italiano, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti a carattere nazionale ed internazionale, i propri lavori fotografici sono pubblicati regolarmente sui maggiori quotidiani e settimanali Nazionali ed Esteri.La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dal 3 di Febbraio  al 15 di Marzo 2018 e visitabile presso il “Mosaica Book Bar” in  corte Anna Magnani a Lido di Camaiore dalle 8:00 alle 23:00, con giorno di chiusura la Domenica.  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Mosaica Book Bar - Via Anna Magnani, 1, Lido di Camaiore ORARIO: dalle ore 8.00 alle ore 23.00 INFORMAZIONI: Tel. 0584 67139

Vestire l’Opera
Vestire l’Opera è il titolo della Mostra di costumi d’opera che si inaugura domenica 17 dicembre negli spazi della Villa Bertelli promossa dalla Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano.Una mostra dedicata all’abito di scena con i costumi di alcune memorabili produzioni del Festival Puccini di Torre del Lago  tra cui quelli nati per gli allestimenti pucciniani del progetto Scolpire l’opera firmati da grandi artisti contemporanei quali Igor Mitoraj,   Cordelia Von Den Steinen , Regina Schrecker, Guillermo Mariotto.I costumi che sarà possibile ammirare nella Mostra raccontano alcune significative tappe del percorso sperimentale avviato dalla Fondazione Festival Pucciniano per coniugare la tradizione del patrimonio pucciniano con  la ricerca sperimentale, l’evoluzione dello stile e i nuovi linguaggi dell’arte visiva. Una mostra da cui traspare attraverso la combinazione di tessuti, gioielli, colori l’ indiscutibile qualità artistica del Made in Italy per il costume teatrale e la straordinaria artigianalità dei laboratori teatrali.Ad organizzare la mostra è stata la Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano. “ Una prima occasione di collaborazione tra le nostre due istituzioni – dichiara il Presidente l’avv. Ermindo Tucci– che rappresentano una eccellenza del nostro territorio. Una prima iniziativa che sancisce la voglia di collaborare e fare sistema per proporre ognuno ai propri pubblici l’offerta del nostro bellissimo territorio. Ma anche la volontà di fare di Villa Bertelli un centro polivalente, un luogo di cultura che abbraccia tutte le discipline e un luogo capace di rivolgere uno sguardo al passato, al presente e al futuro oltre che un luogo culturale di eccellenza, a disposizione dei cittadini e degli ospiti, aperto tutto l’anno e non solo d’estate. “Salutiamo con grande piacere questa bella opportunità di collaborazione tra la Città di Viareggio e la Città di Forte dei Marmi e le due importanti istituzioni culturali del Festival Puccini e   di Villa Bertelli- dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Viareggio Sandra Mei convinti che fare sistema realizzando progetti che mirano ad una concreta integrazione dell’offerta culturale e turistica ci consenta di attrarre più ospiti e soprattutto di abbattere i costi per promuovere territori dalle enormi potenzialità. La Mostra dei costumi d’opera è in grado poi di testimoniare lo straordinario percorso artistico della nostra Fondazione nel coinvolgere artisti contemporanei per la messa in scena dei capolavori immortali di PucciniDal 21 Dicembre al 07 Gennaio la mostra rimarrà aperta tutti i giorni, ad eccezione del 25 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Successivamente aprirà sabato, domenica e festivi dalle ore 16.00 alle ore 19.00 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 16.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Viareggio Cup World Football Tournament
Viareggio Cup World Football TournamentCoppa Carnevale organizzazione Cgc Viareggio TIPO: Sport LUOGO: Stadio dei Pini, Viareggio INFORMAZIONI: Tel. +39 0584 46109 R.A. | Fax +39 0584 962031 | info@torneoviareggio.it

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Martedì 13 marzo

“Vietnam, il paese del drago”
Sarà inaugurata sabato 10 marzo, alle ore 12 al primo piano del palazzo comunale la mostra fotografica “Vietnam, il paese del drago”,  organizzata dal Circolo Fotografico Misericordia Piano del Quercione BFI.Gli autori Lorella Rossi, Barbara Palagi, Ermanno Gianneschi, Marzio Vizzoni, Andrea Palagi ed Emiro Albiani, hanno immortalato, nei loro scatti, suggestive ed inedite immagini di un paese straordinario.La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo 2018 dal lunedì al sabato dalle  9 alle 13, il   mercoledì e venerdì anche dalle15 alle 18 . TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Municipio, Massarosa ORARIO: ore 12.00 INFORMAZIONI: - Comune di Massarosa 0584 9790

COLLETTIVA Dei pittori e scrittori per la festa della donna
La S.V. è invita al Vernissage che si terrà govedì 8 marzo 2018 alle ore 11 presso la Galleria InternazionaleGiustina AmbrosiniVanna Bigini TinelliLucia PecchiaMauro PapaleMarisa PolloniEsa Pratesi CorsiniAlfredo LuciferoClaudio RivieriMaria Elena SargentiniAmbrogina Santini AccorsiniFranco SbranaGiulio SbranaLuciana VezzosiPresenta il critico d'arte prof. Manrico Testi  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Internazionale, via Leonardo da Vinci 77, Viareggio ORARIO: Vernissage ore 11.00 INFORMAZIONI: - 0584 30969

Nan Yar
136ª Mostra   “Museo Ugo Guidi”“Museo Vivo” e   "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"  presentano la mostra dell’artista belga  Nan Yar  A cura di Massimo Pasqualone Direzione artistica Rosaria Piccione     Museo Ugo Guidi 4 marzo 2018 ore 17.30 – FORTE DEI MARMI 4 – 27 marzo 2018    Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dal 4 al 27 marzo 2018 la mostra dell’artista belga Nan Yar.La mostra sarà inaugurata Domenica 4 marzo alle ore 17:30 al MUG con presentazione del curatore Massimo Pasqualone e Vittorio Guidi, direzione artistica di Rosaria Piccione .L'esposizione sarà visitabile fino al 27 marzo su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere della stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23.Successivamente le opere di Nan Yar saranno esposte in un tour italiano già calendarizzato comprendente Roma, Taranto e Civitella del Tronto.In occasione della mostra di Nan Yar il Museo Ugo Guidi esporrà nella hall del Logos Hotel la scultura “Albero” dell’artista del ferro Angelo Mugnaini e “Fiori” sculture luminose di Paride Contini.   Le contemplazioni di Nan Yar “La cifra stilistica di Nan Yar risiede nella capacità che l’artista belga ha di tirare fuori dall’anima le emozioni e di trasformarle in visioni, contemplazioni, un estraniarsi per ritrovarsi attraverso , da un lato, lo scontro cromatico che produce immagini finanche oniriche, dall’altro un’attenzione alla figura femminile che diventa simbolo, si fa a volte bellezza, a volte storia, a volte eternità, mai dimentica dell’approccio gnoseologico e filosofico che ogni opera d’arte deve avere.La visione filosofica è precipua nel percorso estetico di Nan Yar, vive il tempo della bellezza come capacità di dire il mistero della vita, di quel qui ed ora che non sfugge mai all’artista, che assume, ci sembra dire l’artista belga, un ruolo sciamanico, quasi rabdomante per le strade della bellezza, che si fa opera d’arte solo se diventa capacità di attrarre, di dire, di testimoniare.Per questo l’opera d’arte ha, per Nan Yar, sempre e comunque una forte valenza etica, mai di provocazione ma sempre di riflessione, di trasmissione di un messaggio che frantuma le certezze consolidate, crea dei crepacci, per dirla con il noto filosofo austriaco Friedrich Waismann, dove si inseriscono le opere d’arte, tasselli di un sicuro approdo verso una chiara visione del mondo.Quella di Nan Yar è, dunque, una precipua weltanschauung, costruita su una duplice ricerca, filosofica ed artistica, perché sempre  e comunque, e ce lo insegnano i fratelli Schlegel e Schleiermacher, Hegel e Schelling, Giovanni Gentile e tanti altri, ad ogni opera d’arte corrisponde un rimando metafisico, che va enucleato, sviscerato, persino chiarito e contemplato.Come fa, in modo decisamente plastico, Nan Yar. “ Massimo Pasqualone critico letterario e d’arte, poeta e giornalista, docente universitario   … Il MUG ha il sostegno della Fondazione Alimondo Ciampi onlus, del Logos Hotel, della Banca CC Versilia, Lunigiana e Garfagnana, di Italia Nostra sez. Massa-Montignoso, Mosaici Favret di Pietrasanta. Con l’adesione del Comune di Forte dei Marmi, dell’Unione Europea, dell’International  Council  Of  Museums, Regione Toscana, Toscana Musei, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Piccoli Grandi Musei, Edumusei, Provincia di Lucca, Sistema Museale della Provincia di  Lucca, APT Versilia, Fondazione R. Del Bianco. Memoria fotografica: Antonio Raffaelli, presidente Ass. Versiliese Audiovisivi Didattici.Partner: Art Institute of Nanjing University Nanchino (Cina), Villa Finaly Firenze Chancellerie des               Universités de Paris - La Sorbonne, Associazione Open ART, Ente Ville Versiliesi,  Città Infinite, Historiavbc, MIIT Museo Internazionale  Italia Arte Torino, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Club Unesco “Carrara dei Marmi”, Associazione Ponte degli Artisti Milano, Associazione Internazionale ArtePozzo, Associazione Culturale Gli Otto Venti Pistoia, Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut, Acomus International. La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi con lo “Spazio Museo Ugo Guidi / MUG Space”.   Media Partner: QN LA NAZIONE,  Arte33 Versilia,  Forte International di PSE Editore , Just Beautiful,  Forte 100 Rivista, Italia Italy, Arte in Toscana, BestVersilia.com, Culturadelmarmo.it, Life Beyond Tourism, Inpuntadipennablog.it, Acculturarsi.blogspot.it, Agendaeventi.com, La Parentesi della Scrittura.                       Come raggiungere il museo: Uscita Autostrada Versilia, direzione Forte dei Marmi, seguire i cartelli rettangolari marroni che indicano il museo. Sul viale a mare di Forte dei Marmi venendo da Viareggio: superato il pontile del Forte oltrepassare tre semafori, poi il cartello a destra indica il museo; da Massa: entrati in Forte dei Marmi dopo il primo semaforo la prima strada sulla sinistra è Via Civitali.  GPS: LAT:43.972477 N - LON:10.154887 E                                                                                    …Comitato scientifico del Museo Ugo Guidi: Lorenzo Belli – Lodovico Gierut - Massimo PasqualonePiero Garibaldi - Pubbliche Relazioni MUG - Tel: 349.0908365  Marta Accallai – critica - P.R. per Prato       Elena Cencetti – P.R. per Firenze   Francesca Manfredini – P.R. per Pistoia  Manuela Antonucci –P.R per Pisa    Facebook: Museo Ugo Guidi - Vittorio Guidi Twitter:     @MUSEOUGOGUIDI   Info:                   348 3020538 -347 3481300 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel 10 - 23 INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

L’uomo dei Macchiaioli
E' stata inaugurata ieri (22 dicembre) al Fortino l’inaugurazione della mostra L’uomo dei Macchiaioli- i molteplici sguardi di Mario Borgiotti, a cura della Fondazione Centro Matteucci per l’arte moderna di Viareggio, in collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli. Un evento che rientra nel calendario di Natale al Forte, promosso dall’assessorato a cultura e turismo.Un omaggio al raffinato collezionista e appassionato esperto dei Macchiaioli, ma anche un riconoscimento all’artista Mario Borgiotti, con l’esposizione di alcuni suoi paesaggi, vedute urbane e i più noti ritratti.«È con orgoglio – ha dichiarato il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci – che iniziamo la stagione culturale con una mostra significativa ed esaustiva dell’artista Borgiotti, che comprende gli anni livornesi, fiorentini e milanesi. A quarant’anni dalla sua morte, Forte dei Marmi intende onorare il grande livornese, che è stato anche un affezionato ospite della nostra città, dove aveva casa. Senza dubbio – concludono l’assessore Polacci e Tucci – quella che sarà inaugurata al Fortino, è l’esposizione più completa che sia mai stata presentata». leggi anche:[Forte dei Marmi sera]Shopping di Capodanno a Forte dei MarmiAi negozi che non rimarranno aperti è stato chiesto di lasciare almeno le luci delle vetrine accese per garantire un ambiente più caloroso e festosoDopo l’inaugurazione  la mostra rimarrà aperta al pubblico a partire da oggi (23 dicembre) e fino al 18 marzo 2018, con i seguenti orari: dal 23 dicembre al 7 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Natale a Capodanno 16 -19. Dall’8 gennaio gli orari cambieranno e l’esposizione sarà aperta e visitabile da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Lunedì e martedì la mostra resterà chiusa. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Fortino in Piazza Garibaldi, Forte dei Marmi ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.30 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 chiuso lunedì e martedì INFORMAZIONI: 0584 280292

Ars Carnevalis
Al Mosaica Book Bar di Lido di Camaiore la nuova mostra fotografica di Iacopo Giannini Ars CarnevalarisSi intitola “Ars Carnevalaris” la nuova Mostra personale del fotografo Viareggino Iacopo Giannini, che si inaugurerà Sabato 3 Febbraio 2018 all’interno del Mosaica Book Bar di Lido di CamaioreLa mostra, che si compone di 16  fotografie in bianco e nero, selezionate dal direttore artistico Gianni Francesconi, già Facility Manager del Lucca Center of Contemporary Art Museum di Lucca, è una raccolta di immagini che rappresentano il carnevale di Viareggio.La mostra ha una doppia chiave di lettura, la prima, reportagistica, dove il fotografo Viareggino ha voluto raccontare secondo la propria chiave di lettura quella che è la manifestazione carnascialesca più importante al mondo rappresentando i carri allegorici, le maschere ed i mascheroni che fanno del carnevale la manifestazione più amata dai viareggini.La seconda chiave di lettura, è un viaggio introspettivo dell’artista, dove, attraverso gli “sguardi” dei mascheroni e delle persone ritratte, possiamo interpretare lo stato d’animo dell’autore nel suo ultimo anno, ecco che vedremo, scatti di gioia e di tristezza, di riflessione e di ambiguità.Durante l’inaugurazione, si svolgerà un dibattito alla presenza dell’autore e moderato da Simona Barberi nel quale verrà raccontato il lavoro dell’artista stesso.Iacopo Giannini, classe 1977, è un fotografo freelance Italiano, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti a carattere nazionale ed internazionale, i propri lavori fotografici sono pubblicati regolarmente sui maggiori quotidiani e settimanali Nazionali ed Esteri.La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dal 3 di Febbraio  al 15 di Marzo 2018 e visitabile presso il “Mosaica Book Bar” in  corte Anna Magnani a Lido di Camaiore dalle 8:00 alle 23:00, con giorno di chiusura la Domenica.  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Mosaica Book Bar - Via Anna Magnani, 1, Lido di Camaiore ORARIO: dalle ore 8.00 alle ore 23.00 INFORMAZIONI: Tel. 0584 67139

Vestire l’Opera
Vestire l’Opera è il titolo della Mostra di costumi d’opera che si inaugura domenica 17 dicembre negli spazi della Villa Bertelli promossa dalla Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano.Una mostra dedicata all’abito di scena con i costumi di alcune memorabili produzioni del Festival Puccini di Torre del Lago  tra cui quelli nati per gli allestimenti pucciniani del progetto Scolpire l’opera firmati da grandi artisti contemporanei quali Igor Mitoraj,   Cordelia Von Den Steinen , Regina Schrecker, Guillermo Mariotto.I costumi che sarà possibile ammirare nella Mostra raccontano alcune significative tappe del percorso sperimentale avviato dalla Fondazione Festival Pucciniano per coniugare la tradizione del patrimonio pucciniano con  la ricerca sperimentale, l’evoluzione dello stile e i nuovi linguaggi dell’arte visiva. Una mostra da cui traspare attraverso la combinazione di tessuti, gioielli, colori l’ indiscutibile qualità artistica del Made in Italy per il costume teatrale e la straordinaria artigianalità dei laboratori teatrali.Ad organizzare la mostra è stata la Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano. “ Una prima occasione di collaborazione tra le nostre due istituzioni – dichiara il Presidente l’avv. Ermindo Tucci– che rappresentano una eccellenza del nostro territorio. Una prima iniziativa che sancisce la voglia di collaborare e fare sistema per proporre ognuno ai propri pubblici l’offerta del nostro bellissimo territorio. Ma anche la volontà di fare di Villa Bertelli un centro polivalente, un luogo di cultura che abbraccia tutte le discipline e un luogo capace di rivolgere uno sguardo al passato, al presente e al futuro oltre che un luogo culturale di eccellenza, a disposizione dei cittadini e degli ospiti, aperto tutto l’anno e non solo d’estate. “Salutiamo con grande piacere questa bella opportunità di collaborazione tra la Città di Viareggio e la Città di Forte dei Marmi e le due importanti istituzioni culturali del Festival Puccini e   di Villa Bertelli- dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Viareggio Sandra Mei convinti che fare sistema realizzando progetti che mirano ad una concreta integrazione dell’offerta culturale e turistica ci consenta di attrarre più ospiti e soprattutto di abbattere i costi per promuovere territori dalle enormi potenzialità. La Mostra dei costumi d’opera è in grado poi di testimoniare lo straordinario percorso artistico della nostra Fondazione nel coinvolgere artisti contemporanei per la messa in scena dei capolavori immortali di PucciniDal 21 Dicembre al 07 Gennaio la mostra rimarrà aperta tutti i giorni, ad eccezione del 25 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Successivamente aprirà sabato, domenica e festivi dalle ore 16.00 alle ore 19.00 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 16.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Viareggio Cup World Football Tournament
Viareggio Cup World Football TournamentCoppa Carnevale organizzazione Cgc Viareggio TIPO: Sport LUOGO: Stadio dei Pini, Viareggio INFORMAZIONI: Tel. +39 0584 46109 R.A. | Fax +39 0584 962031 | info@torneoviareggio.it

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Mercoledì 14 marzo

“Vietnam, il paese del drago”
Sarà inaugurata sabato 10 marzo, alle ore 12 al primo piano del palazzo comunale la mostra fotografica “Vietnam, il paese del drago”,  organizzata dal Circolo Fotografico Misericordia Piano del Quercione BFI.Gli autori Lorella Rossi, Barbara Palagi, Ermanno Gianneschi, Marzio Vizzoni, Andrea Palagi ed Emiro Albiani, hanno immortalato, nei loro scatti, suggestive ed inedite immagini di un paese straordinario.La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo 2018 dal lunedì al sabato dalle  9 alle 13, il   mercoledì e venerdì anche dalle15 alle 18 . TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Municipio, Massarosa ORARIO: ore 12.00 INFORMAZIONI: - Comune di Massarosa 0584 9790

Immobile danzare nel tempo
Mercoledì 14 marzo, presso il Centro Culturale Antares di Viareggio, alle ore 21:00 ci sarà un incontro diretto dal maestro di musica René Bassani, con tema Franco Battiato. L'incontro è a ingresso libero. Per qualsiasi informazione è possibile contattare il Centro Culturale al numero 0584 50151, Irene che terrà il laboratorio al numero 3334312554 o per email a TIPO: Eventi culturali LUOGO: Centro Culturale Antares, Via G. Cesare 47, Viareggio (LU), Viareggio ORARIO: ore 21.00 INFORMAZIONI: 0584 50151 - centroyogaantares@gmail.com - 0584 50151

Corso introduttivo GIMP
Vi aspettiamo per un'introduzione al programma di grafica GIMP 2.8. Un programma efficiente e gratuito, con il quale è possibile creare locandine sia semplici che più elaborate. Il programma può essere scaricato dal sito ufficiale di GIMP cliccando sul rettangolo in alto a destra rosso con scritto DOWNLOAD GIMP 2.8.22 e poi sul riquadro arancione Download GIMP 2.8.22 directly. E' necessario venire con un pc portatile e il programma già scaricato, per l'installazione possiamo anche vedere insieme! Contributo associativo 15€ Per qualsiasi informazione è possibile contattare il Centro Culturale al numero 0584 50151 o per email a TIPO: Eventi culturali LUOGO: Centro Culturale Antares, Via G. Cesare 47, Viareggio (LU), Viareggio ORARIO: 10:00 - 12:00 INFORMAZIONI: 0584 50151 - centroyogaantares@gmail.com - 0584 50151

COLLETTIVA Dei pittori e scrittori per la festa della donna
La S.V. è invita al Vernissage che si terrà govedì 8 marzo 2018 alle ore 11 presso la Galleria InternazionaleGiustina AmbrosiniVanna Bigini TinelliLucia PecchiaMauro PapaleMarisa PolloniEsa Pratesi CorsiniAlfredo LuciferoClaudio RivieriMaria Elena SargentiniAmbrogina Santini AccorsiniFranco SbranaGiulio SbranaLuciana VezzosiPresenta il critico d'arte prof. Manrico Testi  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Internazionale, via Leonardo da Vinci 77, Viareggio ORARIO: Vernissage ore 11.00 INFORMAZIONI: - 0584 30969

Nan Yar
136ª Mostra   “Museo Ugo Guidi”“Museo Vivo” e   "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"  presentano la mostra dell’artista belga  Nan Yar  A cura di Massimo Pasqualone Direzione artistica Rosaria Piccione     Museo Ugo Guidi 4 marzo 2018 ore 17.30 – FORTE DEI MARMI 4 – 27 marzo 2018    Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dal 4 al 27 marzo 2018 la mostra dell’artista belga Nan Yar.La mostra sarà inaugurata Domenica 4 marzo alle ore 17:30 al MUG con presentazione del curatore Massimo Pasqualone e Vittorio Guidi, direzione artistica di Rosaria Piccione .L'esposizione sarà visitabile fino al 27 marzo su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere della stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23.Successivamente le opere di Nan Yar saranno esposte in un tour italiano già calendarizzato comprendente Roma, Taranto e Civitella del Tronto.In occasione della mostra di Nan Yar il Museo Ugo Guidi esporrà nella hall del Logos Hotel la scultura “Albero” dell’artista del ferro Angelo Mugnaini e “Fiori” sculture luminose di Paride Contini.   Le contemplazioni di Nan Yar “La cifra stilistica di Nan Yar risiede nella capacità che l’artista belga ha di tirare fuori dall’anima le emozioni e di trasformarle in visioni, contemplazioni, un estraniarsi per ritrovarsi attraverso , da un lato, lo scontro cromatico che produce immagini finanche oniriche, dall’altro un’attenzione alla figura femminile che diventa simbolo, si fa a volte bellezza, a volte storia, a volte eternità, mai dimentica dell’approccio gnoseologico e filosofico che ogni opera d’arte deve avere.La visione filosofica è precipua nel percorso estetico di Nan Yar, vive il tempo della bellezza come capacità di dire il mistero della vita, di quel qui ed ora che non sfugge mai all’artista, che assume, ci sembra dire l’artista belga, un ruolo sciamanico, quasi rabdomante per le strade della bellezza, che si fa opera d’arte solo se diventa capacità di attrarre, di dire, di testimoniare.Per questo l’opera d’arte ha, per Nan Yar, sempre e comunque una forte valenza etica, mai di provocazione ma sempre di riflessione, di trasmissione di un messaggio che frantuma le certezze consolidate, crea dei crepacci, per dirla con il noto filosofo austriaco Friedrich Waismann, dove si inseriscono le opere d’arte, tasselli di un sicuro approdo verso una chiara visione del mondo.Quella di Nan Yar è, dunque, una precipua weltanschauung, costruita su una duplice ricerca, filosofica ed artistica, perché sempre  e comunque, e ce lo insegnano i fratelli Schlegel e Schleiermacher, Hegel e Schelling, Giovanni Gentile e tanti altri, ad ogni opera d’arte corrisponde un rimando metafisico, che va enucleato, sviscerato, persino chiarito e contemplato.Come fa, in modo decisamente plastico, Nan Yar. “ Massimo Pasqualone critico letterario e d’arte, poeta e giornalista, docente universitario   … Il MUG ha il sostegno della Fondazione Alimondo Ciampi onlus, del Logos Hotel, della Banca CC Versilia, Lunigiana e Garfagnana, di Italia Nostra sez. Massa-Montignoso, Mosaici Favret di Pietrasanta. Con l’adesione del Comune di Forte dei Marmi, dell’Unione Europea, dell’International  Council  Of  Museums, Regione Toscana, Toscana Musei, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Piccoli Grandi Musei, Edumusei, Provincia di Lucca, Sistema Museale della Provincia di  Lucca, APT Versilia, Fondazione R. Del Bianco. Memoria fotografica: Antonio Raffaelli, presidente Ass. Versiliese Audiovisivi Didattici.Partner: Art Institute of Nanjing University Nanchino (Cina), Villa Finaly Firenze Chancellerie des               Universités de Paris - La Sorbonne, Associazione Open ART, Ente Ville Versiliesi,  Città Infinite, Historiavbc, MIIT Museo Internazionale  Italia Arte Torino, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Club Unesco “Carrara dei Marmi”, Associazione Ponte degli Artisti Milano, Associazione Internazionale ArtePozzo, Associazione Culturale Gli Otto Venti Pistoia, Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut, Acomus International. La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi con lo “Spazio Museo Ugo Guidi / MUG Space”.   Media Partner: QN LA NAZIONE,  Arte33 Versilia,  Forte International di PSE Editore , Just Beautiful,  Forte 100 Rivista, Italia Italy, Arte in Toscana, BestVersilia.com, Culturadelmarmo.it, Life Beyond Tourism, Inpuntadipennablog.it, Acculturarsi.blogspot.it, Agendaeventi.com, La Parentesi della Scrittura.                       Come raggiungere il museo: Uscita Autostrada Versilia, direzione Forte dei Marmi, seguire i cartelli rettangolari marroni che indicano il museo. Sul viale a mare di Forte dei Marmi venendo da Viareggio: superato il pontile del Forte oltrepassare tre semafori, poi il cartello a destra indica il museo; da Massa: entrati in Forte dei Marmi dopo il primo semaforo la prima strada sulla sinistra è Via Civitali.  GPS: LAT:43.972477 N - LON:10.154887 E                                                                                    …Comitato scientifico del Museo Ugo Guidi: Lorenzo Belli – Lodovico Gierut - Massimo PasqualonePiero Garibaldi - Pubbliche Relazioni MUG - Tel: 349.0908365  Marta Accallai – critica - P.R. per Prato       Elena Cencetti – P.R. per Firenze   Francesca Manfredini – P.R. per Pistoia  Manuela Antonucci –P.R per Pisa    Facebook: Museo Ugo Guidi - Vittorio Guidi Twitter:     @MUSEOUGOGUIDI   Info:                   348 3020538 -347 3481300 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel 10 - 23 INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

L’uomo dei Macchiaioli
E' stata inaugurata ieri (22 dicembre) al Fortino l’inaugurazione della mostra L’uomo dei Macchiaioli- i molteplici sguardi di Mario Borgiotti, a cura della Fondazione Centro Matteucci per l’arte moderna di Viareggio, in collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli. Un evento che rientra nel calendario di Natale al Forte, promosso dall’assessorato a cultura e turismo.Un omaggio al raffinato collezionista e appassionato esperto dei Macchiaioli, ma anche un riconoscimento all’artista Mario Borgiotti, con l’esposizione di alcuni suoi paesaggi, vedute urbane e i più noti ritratti.«È con orgoglio – ha dichiarato il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci – che iniziamo la stagione culturale con una mostra significativa ed esaustiva dell’artista Borgiotti, che comprende gli anni livornesi, fiorentini e milanesi. A quarant’anni dalla sua morte, Forte dei Marmi intende onorare il grande livornese, che è stato anche un affezionato ospite della nostra città, dove aveva casa. Senza dubbio – concludono l’assessore Polacci e Tucci – quella che sarà inaugurata al Fortino, è l’esposizione più completa che sia mai stata presentata». leggi anche:[Forte dei Marmi sera]Shopping di Capodanno a Forte dei MarmiAi negozi che non rimarranno aperti è stato chiesto di lasciare almeno le luci delle vetrine accese per garantire un ambiente più caloroso e festosoDopo l’inaugurazione  la mostra rimarrà aperta al pubblico a partire da oggi (23 dicembre) e fino al 18 marzo 2018, con i seguenti orari: dal 23 dicembre al 7 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Natale a Capodanno 16 -19. Dall’8 gennaio gli orari cambieranno e l’esposizione sarà aperta e visitabile da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Lunedì e martedì la mostra resterà chiusa. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Fortino in Piazza Garibaldi, Forte dei Marmi ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.30 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 chiuso lunedì e martedì INFORMAZIONI: 0584 280292

Ars Carnevalis
Al Mosaica Book Bar di Lido di Camaiore la nuova mostra fotografica di Iacopo Giannini Ars CarnevalarisSi intitola “Ars Carnevalaris” la nuova Mostra personale del fotografo Viareggino Iacopo Giannini, che si inaugurerà Sabato 3 Febbraio 2018 all’interno del Mosaica Book Bar di Lido di CamaioreLa mostra, che si compone di 16  fotografie in bianco e nero, selezionate dal direttore artistico Gianni Francesconi, già Facility Manager del Lucca Center of Contemporary Art Museum di Lucca, è una raccolta di immagini che rappresentano il carnevale di Viareggio.La mostra ha una doppia chiave di lettura, la prima, reportagistica, dove il fotografo Viareggino ha voluto raccontare secondo la propria chiave di lettura quella che è la manifestazione carnascialesca più importante al mondo rappresentando i carri allegorici, le maschere ed i mascheroni che fanno del carnevale la manifestazione più amata dai viareggini.La seconda chiave di lettura, è un viaggio introspettivo dell’artista, dove, attraverso gli “sguardi” dei mascheroni e delle persone ritratte, possiamo interpretare lo stato d’animo dell’autore nel suo ultimo anno, ecco che vedremo, scatti di gioia e di tristezza, di riflessione e di ambiguità.Durante l’inaugurazione, si svolgerà un dibattito alla presenza dell’autore e moderato da Simona Barberi nel quale verrà raccontato il lavoro dell’artista stesso.Iacopo Giannini, classe 1977, è un fotografo freelance Italiano, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti a carattere nazionale ed internazionale, i propri lavori fotografici sono pubblicati regolarmente sui maggiori quotidiani e settimanali Nazionali ed Esteri.La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dal 3 di Febbraio  al 15 di Marzo 2018 e visitabile presso il “Mosaica Book Bar” in  corte Anna Magnani a Lido di Camaiore dalle 8:00 alle 23:00, con giorno di chiusura la Domenica.  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Mosaica Book Bar - Via Anna Magnani, 1, Lido di Camaiore ORARIO: dalle ore 8.00 alle ore 23.00 INFORMAZIONI: Tel. 0584 67139

Vestire l’Opera
Vestire l’Opera è il titolo della Mostra di costumi d’opera che si inaugura domenica 17 dicembre negli spazi della Villa Bertelli promossa dalla Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano.Una mostra dedicata all’abito di scena con i costumi di alcune memorabili produzioni del Festival Puccini di Torre del Lago  tra cui quelli nati per gli allestimenti pucciniani del progetto Scolpire l’opera firmati da grandi artisti contemporanei quali Igor Mitoraj,   Cordelia Von Den Steinen , Regina Schrecker, Guillermo Mariotto.I costumi che sarà possibile ammirare nella Mostra raccontano alcune significative tappe del percorso sperimentale avviato dalla Fondazione Festival Pucciniano per coniugare la tradizione del patrimonio pucciniano con  la ricerca sperimentale, l’evoluzione dello stile e i nuovi linguaggi dell’arte visiva. Una mostra da cui traspare attraverso la combinazione di tessuti, gioielli, colori l’ indiscutibile qualità artistica del Made in Italy per il costume teatrale e la straordinaria artigianalità dei laboratori teatrali.Ad organizzare la mostra è stata la Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano. “ Una prima occasione di collaborazione tra le nostre due istituzioni – dichiara il Presidente l’avv. Ermindo Tucci– che rappresentano una eccellenza del nostro territorio. Una prima iniziativa che sancisce la voglia di collaborare e fare sistema per proporre ognuno ai propri pubblici l’offerta del nostro bellissimo territorio. Ma anche la volontà di fare di Villa Bertelli un centro polivalente, un luogo di cultura che abbraccia tutte le discipline e un luogo capace di rivolgere uno sguardo al passato, al presente e al futuro oltre che un luogo culturale di eccellenza, a disposizione dei cittadini e degli ospiti, aperto tutto l’anno e non solo d’estate. “Salutiamo con grande piacere questa bella opportunità di collaborazione tra la Città di Viareggio e la Città di Forte dei Marmi e le due importanti istituzioni culturali del Festival Puccini e   di Villa Bertelli- dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Viareggio Sandra Mei convinti che fare sistema realizzando progetti che mirano ad una concreta integrazione dell’offerta culturale e turistica ci consenta di attrarre più ospiti e soprattutto di abbattere i costi per promuovere territori dalle enormi potenzialità. La Mostra dei costumi d’opera è in grado poi di testimoniare lo straordinario percorso artistico della nostra Fondazione nel coinvolgere artisti contemporanei per la messa in scena dei capolavori immortali di PucciniDal 21 Dicembre al 07 Gennaio la mostra rimarrà aperta tutti i giorni, ad eccezione del 25 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Successivamente aprirà sabato, domenica e festivi dalle ore 16.00 alle ore 19.00 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 16.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Viareggio Cup World Football Tournament
Viareggio Cup World Football TournamentCoppa Carnevale organizzazione Cgc Viareggio TIPO: Sport LUOGO: Stadio dei Pini, Viareggio INFORMAZIONI: Tel. +39 0584 46109 R.A. | Fax +39 0584 962031 | info@torneoviareggio.it

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Giovedì 15 marzo

“Vietnam, il paese del drago”
Sarà inaugurata sabato 10 marzo, alle ore 12 al primo piano del palazzo comunale la mostra fotografica “Vietnam, il paese del drago”,  organizzata dal Circolo Fotografico Misericordia Piano del Quercione BFI.Gli autori Lorella Rossi, Barbara Palagi, Ermanno Gianneschi, Marzio Vizzoni, Andrea Palagi ed Emiro Albiani, hanno immortalato, nei loro scatti, suggestive ed inedite immagini di un paese straordinario.La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo 2018 dal lunedì al sabato dalle  9 alle 13, il   mercoledì e venerdì anche dalle15 alle 18 . TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Municipio, Massarosa ORARIO: ore 12.00 INFORMAZIONI: - Comune di Massarosa 0584 9790

Notte da Oscar
Il programma di stasera, Giovedì 15 marzo, è "Notte da Oscar" – Le indimenticabili colonne sonore da film. Il Maestro Emilio Tieri, compositore viareggino di grandissimo livello, autore di colonne sonore per cinema e tv, accompagnato dal violino di Maria Cristina Olivieri , con le coreografie di una valente ballerina, suonerà le più belle colonne sonore di tutti i tempi, ricreando magiche ed uniche atmosfere. TEATRO  COMUNALE DI PIETRASANTA – Stagione teatralePietrasanta, piazza Duomo16 novembre 2017 / 29 marzo 2018ore 21:00Ingresso Platea: € 20,00, ridotto € 18,00. Galleria: € 12,00, ridotto € 10,00 TIPO: Teatro e danza LUOGO: Teatro Comunale di Pietrasanta, Pietrasanta ORARIO: ore 21.00 INFORMAZIONI: 0584795511

COLLETTIVA Dei pittori e scrittori per la festa della donna
La S.V. è invita al Vernissage che si terrà govedì 8 marzo 2018 alle ore 11 presso la Galleria InternazionaleGiustina AmbrosiniVanna Bigini TinelliLucia PecchiaMauro PapaleMarisa PolloniEsa Pratesi CorsiniAlfredo LuciferoClaudio RivieriMaria Elena SargentiniAmbrogina Santini AccorsiniFranco SbranaGiulio SbranaLuciana VezzosiPresenta il critico d'arte prof. Manrico Testi  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Internazionale, via Leonardo da Vinci 77, Viareggio ORARIO: Vernissage ore 11.00 INFORMAZIONI: - 0584 30969

Nan Yar
136ª Mostra   “Museo Ugo Guidi”“Museo Vivo” e   "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"  presentano la mostra dell’artista belga  Nan Yar  A cura di Massimo Pasqualone Direzione artistica Rosaria Piccione     Museo Ugo Guidi 4 marzo 2018 ore 17.30 – FORTE DEI MARMI 4 – 27 marzo 2018    Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dal 4 al 27 marzo 2018 la mostra dell’artista belga Nan Yar.La mostra sarà inaugurata Domenica 4 marzo alle ore 17:30 al MUG con presentazione del curatore Massimo Pasqualone e Vittorio Guidi, direzione artistica di Rosaria Piccione .L'esposizione sarà visitabile fino al 27 marzo su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere della stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23.Successivamente le opere di Nan Yar saranno esposte in un tour italiano già calendarizzato comprendente Roma, Taranto e Civitella del Tronto.In occasione della mostra di Nan Yar il Museo Ugo Guidi esporrà nella hall del Logos Hotel la scultura “Albero” dell’artista del ferro Angelo Mugnaini e “Fiori” sculture luminose di Paride Contini.   Le contemplazioni di Nan Yar “La cifra stilistica di Nan Yar risiede nella capacità che l’artista belga ha di tirare fuori dall’anima le emozioni e di trasformarle in visioni, contemplazioni, un estraniarsi per ritrovarsi attraverso , da un lato, lo scontro cromatico che produce immagini finanche oniriche, dall’altro un’attenzione alla figura femminile che diventa simbolo, si fa a volte bellezza, a volte storia, a volte eternità, mai dimentica dell’approccio gnoseologico e filosofico che ogni opera d’arte deve avere.La visione filosofica è precipua nel percorso estetico di Nan Yar, vive il tempo della bellezza come capacità di dire il mistero della vita, di quel qui ed ora che non sfugge mai all’artista, che assume, ci sembra dire l’artista belga, un ruolo sciamanico, quasi rabdomante per le strade della bellezza, che si fa opera d’arte solo se diventa capacità di attrarre, di dire, di testimoniare.Per questo l’opera d’arte ha, per Nan Yar, sempre e comunque una forte valenza etica, mai di provocazione ma sempre di riflessione, di trasmissione di un messaggio che frantuma le certezze consolidate, crea dei crepacci, per dirla con il noto filosofo austriaco Friedrich Waismann, dove si inseriscono le opere d’arte, tasselli di un sicuro approdo verso una chiara visione del mondo.Quella di Nan Yar è, dunque, una precipua weltanschauung, costruita su una duplice ricerca, filosofica ed artistica, perché sempre  e comunque, e ce lo insegnano i fratelli Schlegel e Schleiermacher, Hegel e Schelling, Giovanni Gentile e tanti altri, ad ogni opera d’arte corrisponde un rimando metafisico, che va enucleato, sviscerato, persino chiarito e contemplato.Come fa, in modo decisamente plastico, Nan Yar. “ Massimo Pasqualone critico letterario e d’arte, poeta e giornalista, docente universitario   … Il MUG ha il sostegno della Fondazione Alimondo Ciampi onlus, del Logos Hotel, della Banca CC Versilia, Lunigiana e Garfagnana, di Italia Nostra sez. Massa-Montignoso, Mosaici Favret di Pietrasanta. Con l’adesione del Comune di Forte dei Marmi, dell’Unione Europea, dell’International  Council  Of  Museums, Regione Toscana, Toscana Musei, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Piccoli Grandi Musei, Edumusei, Provincia di Lucca, Sistema Museale della Provincia di  Lucca, APT Versilia, Fondazione R. Del Bianco. Memoria fotografica: Antonio Raffaelli, presidente Ass. Versiliese Audiovisivi Didattici.Partner: Art Institute of Nanjing University Nanchino (Cina), Villa Finaly Firenze Chancellerie des               Universités de Paris - La Sorbonne, Associazione Open ART, Ente Ville Versiliesi,  Città Infinite, Historiavbc, MIIT Museo Internazionale  Italia Arte Torino, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Club Unesco “Carrara dei Marmi”, Associazione Ponte degli Artisti Milano, Associazione Internazionale ArtePozzo, Associazione Culturale Gli Otto Venti Pistoia, Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut, Acomus International. La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi con lo “Spazio Museo Ugo Guidi / MUG Space”.   Media Partner: QN LA NAZIONE,  Arte33 Versilia,  Forte International di PSE Editore , Just Beautiful,  Forte 100 Rivista, Italia Italy, Arte in Toscana, BestVersilia.com, Culturadelmarmo.it, Life Beyond Tourism, Inpuntadipennablog.it, Acculturarsi.blogspot.it, Agendaeventi.com, La Parentesi della Scrittura.                       Come raggiungere il museo: Uscita Autostrada Versilia, direzione Forte dei Marmi, seguire i cartelli rettangolari marroni che indicano il museo. Sul viale a mare di Forte dei Marmi venendo da Viareggio: superato il pontile del Forte oltrepassare tre semafori, poi il cartello a destra indica il museo; da Massa: entrati in Forte dei Marmi dopo il primo semaforo la prima strada sulla sinistra è Via Civitali.  GPS: LAT:43.972477 N - LON:10.154887 E                                                                                    …Comitato scientifico del Museo Ugo Guidi: Lorenzo Belli – Lodovico Gierut - Massimo PasqualonePiero Garibaldi - Pubbliche Relazioni MUG - Tel: 349.0908365  Marta Accallai – critica - P.R. per Prato       Elena Cencetti – P.R. per Firenze   Francesca Manfredini – P.R. per Pistoia  Manuela Antonucci –P.R per Pisa    Facebook: Museo Ugo Guidi - Vittorio Guidi Twitter:     @MUSEOUGOGUIDI   Info:                   348 3020538 -347 3481300 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel 10 - 23 INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

L’uomo dei Macchiaioli
E' stata inaugurata ieri (22 dicembre) al Fortino l’inaugurazione della mostra L’uomo dei Macchiaioli- i molteplici sguardi di Mario Borgiotti, a cura della Fondazione Centro Matteucci per l’arte moderna di Viareggio, in collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli. Un evento che rientra nel calendario di Natale al Forte, promosso dall’assessorato a cultura e turismo.Un omaggio al raffinato collezionista e appassionato esperto dei Macchiaioli, ma anche un riconoscimento all’artista Mario Borgiotti, con l’esposizione di alcuni suoi paesaggi, vedute urbane e i più noti ritratti.«È con orgoglio – ha dichiarato il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci – che iniziamo la stagione culturale con una mostra significativa ed esaustiva dell’artista Borgiotti, che comprende gli anni livornesi, fiorentini e milanesi. A quarant’anni dalla sua morte, Forte dei Marmi intende onorare il grande livornese, che è stato anche un affezionato ospite della nostra città, dove aveva casa. Senza dubbio – concludono l’assessore Polacci e Tucci – quella che sarà inaugurata al Fortino, è l’esposizione più completa che sia mai stata presentata». leggi anche:[Forte dei Marmi sera]Shopping di Capodanno a Forte dei MarmiAi negozi che non rimarranno aperti è stato chiesto di lasciare almeno le luci delle vetrine accese per garantire un ambiente più caloroso e festosoDopo l’inaugurazione  la mostra rimarrà aperta al pubblico a partire da oggi (23 dicembre) e fino al 18 marzo 2018, con i seguenti orari: dal 23 dicembre al 7 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Natale a Capodanno 16 -19. Dall’8 gennaio gli orari cambieranno e l’esposizione sarà aperta e visitabile da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Lunedì e martedì la mostra resterà chiusa. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Fortino in Piazza Garibaldi, Forte dei Marmi ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.30 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 chiuso lunedì e martedì INFORMAZIONI: 0584 280292

Ars Carnevalis
Al Mosaica Book Bar di Lido di Camaiore la nuova mostra fotografica di Iacopo Giannini Ars CarnevalarisSi intitola “Ars Carnevalaris” la nuova Mostra personale del fotografo Viareggino Iacopo Giannini, che si inaugurerà Sabato 3 Febbraio 2018 all’interno del Mosaica Book Bar di Lido di CamaioreLa mostra, che si compone di 16  fotografie in bianco e nero, selezionate dal direttore artistico Gianni Francesconi, già Facility Manager del Lucca Center of Contemporary Art Museum di Lucca, è una raccolta di immagini che rappresentano il carnevale di Viareggio.La mostra ha una doppia chiave di lettura, la prima, reportagistica, dove il fotografo Viareggino ha voluto raccontare secondo la propria chiave di lettura quella che è la manifestazione carnascialesca più importante al mondo rappresentando i carri allegorici, le maschere ed i mascheroni che fanno del carnevale la manifestazione più amata dai viareggini.La seconda chiave di lettura, è un viaggio introspettivo dell’artista, dove, attraverso gli “sguardi” dei mascheroni e delle persone ritratte, possiamo interpretare lo stato d’animo dell’autore nel suo ultimo anno, ecco che vedremo, scatti di gioia e di tristezza, di riflessione e di ambiguità.Durante l’inaugurazione, si svolgerà un dibattito alla presenza dell’autore e moderato da Simona Barberi nel quale verrà raccontato il lavoro dell’artista stesso.Iacopo Giannini, classe 1977, è un fotografo freelance Italiano, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti a carattere nazionale ed internazionale, i propri lavori fotografici sono pubblicati regolarmente sui maggiori quotidiani e settimanali Nazionali ed Esteri.La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dal 3 di Febbraio  al 15 di Marzo 2018 e visitabile presso il “Mosaica Book Bar” in  corte Anna Magnani a Lido di Camaiore dalle 8:00 alle 23:00, con giorno di chiusura la Domenica.  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Mosaica Book Bar - Via Anna Magnani, 1, Lido di Camaiore ORARIO: dalle ore 8.00 alle ore 23.00 INFORMAZIONI: Tel. 0584 67139

Vestire l’Opera
Vestire l’Opera è il titolo della Mostra di costumi d’opera che si inaugura domenica 17 dicembre negli spazi della Villa Bertelli promossa dalla Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano.Una mostra dedicata all’abito di scena con i costumi di alcune memorabili produzioni del Festival Puccini di Torre del Lago  tra cui quelli nati per gli allestimenti pucciniani del progetto Scolpire l’opera firmati da grandi artisti contemporanei quali Igor Mitoraj,   Cordelia Von Den Steinen , Regina Schrecker, Guillermo Mariotto.I costumi che sarà possibile ammirare nella Mostra raccontano alcune significative tappe del percorso sperimentale avviato dalla Fondazione Festival Pucciniano per coniugare la tradizione del patrimonio pucciniano con  la ricerca sperimentale, l’evoluzione dello stile e i nuovi linguaggi dell’arte visiva. Una mostra da cui traspare attraverso la combinazione di tessuti, gioielli, colori l’ indiscutibile qualità artistica del Made in Italy per il costume teatrale e la straordinaria artigianalità dei laboratori teatrali.Ad organizzare la mostra è stata la Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano. “ Una prima occasione di collaborazione tra le nostre due istituzioni – dichiara il Presidente l’avv. Ermindo Tucci– che rappresentano una eccellenza del nostro territorio. Una prima iniziativa che sancisce la voglia di collaborare e fare sistema per proporre ognuno ai propri pubblici l’offerta del nostro bellissimo territorio. Ma anche la volontà di fare di Villa Bertelli un centro polivalente, un luogo di cultura che abbraccia tutte le discipline e un luogo capace di rivolgere uno sguardo al passato, al presente e al futuro oltre che un luogo culturale di eccellenza, a disposizione dei cittadini e degli ospiti, aperto tutto l’anno e non solo d’estate. “Salutiamo con grande piacere questa bella opportunità di collaborazione tra la Città di Viareggio e la Città di Forte dei Marmi e le due importanti istituzioni culturali del Festival Puccini e   di Villa Bertelli- dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Viareggio Sandra Mei convinti che fare sistema realizzando progetti che mirano ad una concreta integrazione dell’offerta culturale e turistica ci consenta di attrarre più ospiti e soprattutto di abbattere i costi per promuovere territori dalle enormi potenzialità. La Mostra dei costumi d’opera è in grado poi di testimoniare lo straordinario percorso artistico della nostra Fondazione nel coinvolgere artisti contemporanei per la messa in scena dei capolavori immortali di PucciniDal 21 Dicembre al 07 Gennaio la mostra rimarrà aperta tutti i giorni, ad eccezione del 25 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Successivamente aprirà sabato, domenica e festivi dalle ore 16.00 alle ore 19.00 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 16.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Viareggio Cup World Football Tournament
Viareggio Cup World Football TournamentCoppa Carnevale organizzazione Cgc Viareggio TIPO: Sport LUOGO: Stadio dei Pini, Viareggio INFORMAZIONI: Tel. +39 0584 46109 R.A. | Fax +39 0584 962031 | info@torneoviareggio.it

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Venerdì 16 marzo

“Vietnam, il paese del drago”
Sarà inaugurata sabato 10 marzo, alle ore 12 al primo piano del palazzo comunale la mostra fotografica “Vietnam, il paese del drago”,  organizzata dal Circolo Fotografico Misericordia Piano del Quercione BFI.Gli autori Lorella Rossi, Barbara Palagi, Ermanno Gianneschi, Marzio Vizzoni, Andrea Palagi ed Emiro Albiani, hanno immortalato, nei loro scatti, suggestive ed inedite immagini di un paese straordinario.La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo 2018 dal lunedì al sabato dalle  9 alle 13, il   mercoledì e venerdì anche dalle15 alle 18 . TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Municipio, Massarosa ORARIO: ore 12.00 INFORMAZIONI: - Comune di Massarosa 0584 9790

COLLETTIVA Dei pittori e scrittori per la festa della donna
La S.V. è invita al Vernissage che si terrà govedì 8 marzo 2018 alle ore 11 presso la Galleria InternazionaleGiustina AmbrosiniVanna Bigini TinelliLucia PecchiaMauro PapaleMarisa PolloniEsa Pratesi CorsiniAlfredo LuciferoClaudio RivieriMaria Elena SargentiniAmbrogina Santini AccorsiniFranco SbranaGiulio SbranaLuciana VezzosiPresenta il critico d'arte prof. Manrico Testi  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Internazionale, via Leonardo da Vinci 77, Viareggio ORARIO: Vernissage ore 11.00 INFORMAZIONI: - 0584 30969

Nan Yar
136ª Mostra   “Museo Ugo Guidi”“Museo Vivo” e   "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"  presentano la mostra dell’artista belga  Nan Yar  A cura di Massimo Pasqualone Direzione artistica Rosaria Piccione     Museo Ugo Guidi 4 marzo 2018 ore 17.30 – FORTE DEI MARMI 4 – 27 marzo 2018    Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dal 4 al 27 marzo 2018 la mostra dell’artista belga Nan Yar.La mostra sarà inaugurata Domenica 4 marzo alle ore 17:30 al MUG con presentazione del curatore Massimo Pasqualone e Vittorio Guidi, direzione artistica di Rosaria Piccione .L'esposizione sarà visitabile fino al 27 marzo su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere della stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23.Successivamente le opere di Nan Yar saranno esposte in un tour italiano già calendarizzato comprendente Roma, Taranto e Civitella del Tronto.In occasione della mostra di Nan Yar il Museo Ugo Guidi esporrà nella hall del Logos Hotel la scultura “Albero” dell’artista del ferro Angelo Mugnaini e “Fiori” sculture luminose di Paride Contini.   Le contemplazioni di Nan Yar “La cifra stilistica di Nan Yar risiede nella capacità che l’artista belga ha di tirare fuori dall’anima le emozioni e di trasformarle in visioni, contemplazioni, un estraniarsi per ritrovarsi attraverso , da un lato, lo scontro cromatico che produce immagini finanche oniriche, dall’altro un’attenzione alla figura femminile che diventa simbolo, si fa a volte bellezza, a volte storia, a volte eternità, mai dimentica dell’approccio gnoseologico e filosofico che ogni opera d’arte deve avere.La visione filosofica è precipua nel percorso estetico di Nan Yar, vive il tempo della bellezza come capacità di dire il mistero della vita, di quel qui ed ora che non sfugge mai all’artista, che assume, ci sembra dire l’artista belga, un ruolo sciamanico, quasi rabdomante per le strade della bellezza, che si fa opera d’arte solo se diventa capacità di attrarre, di dire, di testimoniare.Per questo l’opera d’arte ha, per Nan Yar, sempre e comunque una forte valenza etica, mai di provocazione ma sempre di riflessione, di trasmissione di un messaggio che frantuma le certezze consolidate, crea dei crepacci, per dirla con il noto filosofo austriaco Friedrich Waismann, dove si inseriscono le opere d’arte, tasselli di un sicuro approdo verso una chiara visione del mondo.Quella di Nan Yar è, dunque, una precipua weltanschauung, costruita su una duplice ricerca, filosofica ed artistica, perché sempre  e comunque, e ce lo insegnano i fratelli Schlegel e Schleiermacher, Hegel e Schelling, Giovanni Gentile e tanti altri, ad ogni opera d’arte corrisponde un rimando metafisico, che va enucleato, sviscerato, persino chiarito e contemplato.Come fa, in modo decisamente plastico, Nan Yar. “ Massimo Pasqualone critico letterario e d’arte, poeta e giornalista, docente universitario   … Il MUG ha il sostegno della Fondazione Alimondo Ciampi onlus, del Logos Hotel, della Banca CC Versilia, Lunigiana e Garfagnana, di Italia Nostra sez. Massa-Montignoso, Mosaici Favret di Pietrasanta. Con l’adesione del Comune di Forte dei Marmi, dell’Unione Europea, dell’International  Council  Of  Museums, Regione Toscana, Toscana Musei, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Piccoli Grandi Musei, Edumusei, Provincia di Lucca, Sistema Museale della Provincia di  Lucca, APT Versilia, Fondazione R. Del Bianco. Memoria fotografica: Antonio Raffaelli, presidente Ass. Versiliese Audiovisivi Didattici.Partner: Art Institute of Nanjing University Nanchino (Cina), Villa Finaly Firenze Chancellerie des               Universités de Paris - La Sorbonne, Associazione Open ART, Ente Ville Versiliesi,  Città Infinite, Historiavbc, MIIT Museo Internazionale  Italia Arte Torino, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Club Unesco “Carrara dei Marmi”, Associazione Ponte degli Artisti Milano, Associazione Internazionale ArtePozzo, Associazione Culturale Gli Otto Venti Pistoia, Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut, Acomus International. La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi con lo “Spazio Museo Ugo Guidi / MUG Space”.   Media Partner: QN LA NAZIONE,  Arte33 Versilia,  Forte International di PSE Editore , Just Beautiful,  Forte 100 Rivista, Italia Italy, Arte in Toscana, BestVersilia.com, Culturadelmarmo.it, Life Beyond Tourism, Inpuntadipennablog.it, Acculturarsi.blogspot.it, Agendaeventi.com, La Parentesi della Scrittura.                       Come raggiungere il museo: Uscita Autostrada Versilia, direzione Forte dei Marmi, seguire i cartelli rettangolari marroni che indicano il museo. Sul viale a mare di Forte dei Marmi venendo da Viareggio: superato il pontile del Forte oltrepassare tre semafori, poi il cartello a destra indica il museo; da Massa: entrati in Forte dei Marmi dopo il primo semaforo la prima strada sulla sinistra è Via Civitali.  GPS: LAT:43.972477 N - LON:10.154887 E                                                                                    …Comitato scientifico del Museo Ugo Guidi: Lorenzo Belli – Lodovico Gierut - Massimo PasqualonePiero Garibaldi - Pubbliche Relazioni MUG - Tel: 349.0908365  Marta Accallai – critica - P.R. per Prato       Elena Cencetti – P.R. per Firenze   Francesca Manfredini – P.R. per Pistoia  Manuela Antonucci –P.R per Pisa    Facebook: Museo Ugo Guidi - Vittorio Guidi Twitter:     @MUSEOUGOGUIDI   Info:                   348 3020538 -347 3481300 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel 10 - 23 INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

L’uomo dei Macchiaioli
E' stata inaugurata ieri (22 dicembre) al Fortino l’inaugurazione della mostra L’uomo dei Macchiaioli- i molteplici sguardi di Mario Borgiotti, a cura della Fondazione Centro Matteucci per l’arte moderna di Viareggio, in collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli. Un evento che rientra nel calendario di Natale al Forte, promosso dall’assessorato a cultura e turismo.Un omaggio al raffinato collezionista e appassionato esperto dei Macchiaioli, ma anche un riconoscimento all’artista Mario Borgiotti, con l’esposizione di alcuni suoi paesaggi, vedute urbane e i più noti ritratti.«È con orgoglio – ha dichiarato il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci – che iniziamo la stagione culturale con una mostra significativa ed esaustiva dell’artista Borgiotti, che comprende gli anni livornesi, fiorentini e milanesi. A quarant’anni dalla sua morte, Forte dei Marmi intende onorare il grande livornese, che è stato anche un affezionato ospite della nostra città, dove aveva casa. Senza dubbio – concludono l’assessore Polacci e Tucci – quella che sarà inaugurata al Fortino, è l’esposizione più completa che sia mai stata presentata». leggi anche:[Forte dei Marmi sera]Shopping di Capodanno a Forte dei MarmiAi negozi che non rimarranno aperti è stato chiesto di lasciare almeno le luci delle vetrine accese per garantire un ambiente più caloroso e festosoDopo l’inaugurazione  la mostra rimarrà aperta al pubblico a partire da oggi (23 dicembre) e fino al 18 marzo 2018, con i seguenti orari: dal 23 dicembre al 7 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Natale a Capodanno 16 -19. Dall’8 gennaio gli orari cambieranno e l’esposizione sarà aperta e visitabile da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Lunedì e martedì la mostra resterà chiusa. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Fortino in Piazza Garibaldi, Forte dei Marmi ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.30 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 chiuso lunedì e martedì INFORMAZIONI: 0584 280292

Vestire l’Opera
Vestire l’Opera è il titolo della Mostra di costumi d’opera che si inaugura domenica 17 dicembre negli spazi della Villa Bertelli promossa dalla Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano.Una mostra dedicata all’abito di scena con i costumi di alcune memorabili produzioni del Festival Puccini di Torre del Lago  tra cui quelli nati per gli allestimenti pucciniani del progetto Scolpire l’opera firmati da grandi artisti contemporanei quali Igor Mitoraj,   Cordelia Von Den Steinen , Regina Schrecker, Guillermo Mariotto.I costumi che sarà possibile ammirare nella Mostra raccontano alcune significative tappe del percorso sperimentale avviato dalla Fondazione Festival Pucciniano per coniugare la tradizione del patrimonio pucciniano con  la ricerca sperimentale, l’evoluzione dello stile e i nuovi linguaggi dell’arte visiva. Una mostra da cui traspare attraverso la combinazione di tessuti, gioielli, colori l’ indiscutibile qualità artistica del Made in Italy per il costume teatrale e la straordinaria artigianalità dei laboratori teatrali.Ad organizzare la mostra è stata la Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano. “ Una prima occasione di collaborazione tra le nostre due istituzioni – dichiara il Presidente l’avv. Ermindo Tucci– che rappresentano una eccellenza del nostro territorio. Una prima iniziativa che sancisce la voglia di collaborare e fare sistema per proporre ognuno ai propri pubblici l’offerta del nostro bellissimo territorio. Ma anche la volontà di fare di Villa Bertelli un centro polivalente, un luogo di cultura che abbraccia tutte le discipline e un luogo capace di rivolgere uno sguardo al passato, al presente e al futuro oltre che un luogo culturale di eccellenza, a disposizione dei cittadini e degli ospiti, aperto tutto l’anno e non solo d’estate. “Salutiamo con grande piacere questa bella opportunità di collaborazione tra la Città di Viareggio e la Città di Forte dei Marmi e le due importanti istituzioni culturali del Festival Puccini e   di Villa Bertelli- dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Viareggio Sandra Mei convinti che fare sistema realizzando progetti che mirano ad una concreta integrazione dell’offerta culturale e turistica ci consenta di attrarre più ospiti e soprattutto di abbattere i costi per promuovere territori dalle enormi potenzialità. La Mostra dei costumi d’opera è in grado poi di testimoniare lo straordinario percorso artistico della nostra Fondazione nel coinvolgere artisti contemporanei per la messa in scena dei capolavori immortali di PucciniDal 21 Dicembre al 07 Gennaio la mostra rimarrà aperta tutti i giorni, ad eccezione del 25 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Successivamente aprirà sabato, domenica e festivi dalle ore 16.00 alle ore 19.00 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 16.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Viareggio Cup World Football Tournament
Viareggio Cup World Football TournamentCoppa Carnevale organizzazione Cgc Viareggio TIPO: Sport LUOGO: Stadio dei Pini, Viareggio INFORMAZIONI: Tel. +39 0584 46109 R.A. | Fax +39 0584 962031 | info@torneoviareggio.it

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Sabato 17 marzo

“Vietnam, il paese del drago”
Sarà inaugurata sabato 10 marzo, alle ore 12 al primo piano del palazzo comunale la mostra fotografica “Vietnam, il paese del drago”,  organizzata dal Circolo Fotografico Misericordia Piano del Quercione BFI.Gli autori Lorella Rossi, Barbara Palagi, Ermanno Gianneschi, Marzio Vizzoni, Andrea Palagi ed Emiro Albiani, hanno immortalato, nei loro scatti, suggestive ed inedite immagini di un paese straordinario.La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo 2018 dal lunedì al sabato dalle  9 alle 13, il   mercoledì e venerdì anche dalle15 alle 18 . TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Municipio, Massarosa ORARIO: ore 12.00 INFORMAZIONI: - Comune di Massarosa 0584 9790

Laboratorio di Monotipi
Sabato 17 marzo, presso il Centro Culturale Antares di Viareggio, ci sarà il laboratorio di Monotipi, per bambini dai 5 ai 12 anni, per tutti i bimbi che hanno voglia di sperimentare la loro creatività cominciando a capire come si fanno le stampe utilizzando materiali inaspettati! Dalle ore 16:00 alle ore 17:30 Per qualsiasi informazione è possibile contattare il Centro Culturale al numero 0584 50151, Irene che terrà il laboratorio al numero 3334312554 o per email a TIPO: Eventi per bambini LUOGO: Centro Culturale Antares, Via G. Cesare 47, Viareggio (LU), Viareggio ORARIO: Dalle ore 16:00 alle ore 17:30 INFORMAZIONI: 0584 50151 - centroyogaantares@gmail.com - 0584 50151

COLLETTIVA Dei pittori e scrittori per la festa della donna
La S.V. è invita al Vernissage che si terrà govedì 8 marzo 2018 alle ore 11 presso la Galleria InternazionaleGiustina AmbrosiniVanna Bigini TinelliLucia PecchiaMauro PapaleMarisa PolloniEsa Pratesi CorsiniAlfredo LuciferoClaudio RivieriMaria Elena SargentiniAmbrogina Santini AccorsiniFranco SbranaGiulio SbranaLuciana VezzosiPresenta il critico d'arte prof. Manrico Testi  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Internazionale, via Leonardo da Vinci 77, Viareggio ORARIO: Vernissage ore 11.00 INFORMAZIONI: - 0584 30969

Nan Yar
136ª Mostra   “Museo Ugo Guidi”“Museo Vivo” e   "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"  presentano la mostra dell’artista belga  Nan Yar  A cura di Massimo Pasqualone Direzione artistica Rosaria Piccione     Museo Ugo Guidi 4 marzo 2018 ore 17.30 – FORTE DEI MARMI 4 – 27 marzo 2018    Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dal 4 al 27 marzo 2018 la mostra dell’artista belga Nan Yar.La mostra sarà inaugurata Domenica 4 marzo alle ore 17:30 al MUG con presentazione del curatore Massimo Pasqualone e Vittorio Guidi, direzione artistica di Rosaria Piccione .L'esposizione sarà visitabile fino al 27 marzo su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere della stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23.Successivamente le opere di Nan Yar saranno esposte in un tour italiano già calendarizzato comprendente Roma, Taranto e Civitella del Tronto.In occasione della mostra di Nan Yar il Museo Ugo Guidi esporrà nella hall del Logos Hotel la scultura “Albero” dell’artista del ferro Angelo Mugnaini e “Fiori” sculture luminose di Paride Contini.   Le contemplazioni di Nan Yar “La cifra stilistica di Nan Yar risiede nella capacità che l’artista belga ha di tirare fuori dall’anima le emozioni e di trasformarle in visioni, contemplazioni, un estraniarsi per ritrovarsi attraverso , da un lato, lo scontro cromatico che produce immagini finanche oniriche, dall’altro un’attenzione alla figura femminile che diventa simbolo, si fa a volte bellezza, a volte storia, a volte eternità, mai dimentica dell’approccio gnoseologico e filosofico che ogni opera d’arte deve avere.La visione filosofica è precipua nel percorso estetico di Nan Yar, vive il tempo della bellezza come capacità di dire il mistero della vita, di quel qui ed ora che non sfugge mai all’artista, che assume, ci sembra dire l’artista belga, un ruolo sciamanico, quasi rabdomante per le strade della bellezza, che si fa opera d’arte solo se diventa capacità di attrarre, di dire, di testimoniare.Per questo l’opera d’arte ha, per Nan Yar, sempre e comunque una forte valenza etica, mai di provocazione ma sempre di riflessione, di trasmissione di un messaggio che frantuma le certezze consolidate, crea dei crepacci, per dirla con il noto filosofo austriaco Friedrich Waismann, dove si inseriscono le opere d’arte, tasselli di un sicuro approdo verso una chiara visione del mondo.Quella di Nan Yar è, dunque, una precipua weltanschauung, costruita su una duplice ricerca, filosofica ed artistica, perché sempre  e comunque, e ce lo insegnano i fratelli Schlegel e Schleiermacher, Hegel e Schelling, Giovanni Gentile e tanti altri, ad ogni opera d’arte corrisponde un rimando metafisico, che va enucleato, sviscerato, persino chiarito e contemplato.Come fa, in modo decisamente plastico, Nan Yar. “ Massimo Pasqualone critico letterario e d’arte, poeta e giornalista, docente universitario   … Il MUG ha il sostegno della Fondazione Alimondo Ciampi onlus, del Logos Hotel, della Banca CC Versilia, Lunigiana e Garfagnana, di Italia Nostra sez. Massa-Montignoso, Mosaici Favret di Pietrasanta. Con l’adesione del Comune di Forte dei Marmi, dell’Unione Europea, dell’International  Council  Of  Museums, Regione Toscana, Toscana Musei, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Piccoli Grandi Musei, Edumusei, Provincia di Lucca, Sistema Museale della Provincia di  Lucca, APT Versilia, Fondazione R. Del Bianco. Memoria fotografica: Antonio Raffaelli, presidente Ass. Versiliese Audiovisivi Didattici.Partner: Art Institute of Nanjing University Nanchino (Cina), Villa Finaly Firenze Chancellerie des               Universités de Paris - La Sorbonne, Associazione Open ART, Ente Ville Versiliesi,  Città Infinite, Historiavbc, MIIT Museo Internazionale  Italia Arte Torino, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Club Unesco “Carrara dei Marmi”, Associazione Ponte degli Artisti Milano, Associazione Internazionale ArtePozzo, Associazione Culturale Gli Otto Venti Pistoia, Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut, Acomus International. La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi con lo “Spazio Museo Ugo Guidi / MUG Space”.   Media Partner: QN LA NAZIONE,  Arte33 Versilia,  Forte International di PSE Editore , Just Beautiful,  Forte 100 Rivista, Italia Italy, Arte in Toscana, BestVersilia.com, Culturadelmarmo.it, Life Beyond Tourism, Inpuntadipennablog.it, Acculturarsi.blogspot.it, Agendaeventi.com, La Parentesi della Scrittura.                       Come raggiungere il museo: Uscita Autostrada Versilia, direzione Forte dei Marmi, seguire i cartelli rettangolari marroni che indicano il museo. Sul viale a mare di Forte dei Marmi venendo da Viareggio: superato il pontile del Forte oltrepassare tre semafori, poi il cartello a destra indica il museo; da Massa: entrati in Forte dei Marmi dopo il primo semaforo la prima strada sulla sinistra è Via Civitali.  GPS: LAT:43.972477 N - LON:10.154887 E                                                                                    …Comitato scientifico del Museo Ugo Guidi: Lorenzo Belli – Lodovico Gierut - Massimo PasqualonePiero Garibaldi - Pubbliche Relazioni MUG - Tel: 349.0908365  Marta Accallai – critica - P.R. per Prato       Elena Cencetti – P.R. per Firenze   Francesca Manfredini – P.R. per Pistoia  Manuela Antonucci –P.R per Pisa    Facebook: Museo Ugo Guidi - Vittorio Guidi Twitter:     @MUSEOUGOGUIDI   Info:                   348 3020538 -347 3481300 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel 10 - 23 INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

L’uomo dei Macchiaioli
E' stata inaugurata ieri (22 dicembre) al Fortino l’inaugurazione della mostra L’uomo dei Macchiaioli- i molteplici sguardi di Mario Borgiotti, a cura della Fondazione Centro Matteucci per l’arte moderna di Viareggio, in collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli. Un evento che rientra nel calendario di Natale al Forte, promosso dall’assessorato a cultura e turismo.Un omaggio al raffinato collezionista e appassionato esperto dei Macchiaioli, ma anche un riconoscimento all’artista Mario Borgiotti, con l’esposizione di alcuni suoi paesaggi, vedute urbane e i più noti ritratti.«È con orgoglio – ha dichiarato il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci – che iniziamo la stagione culturale con una mostra significativa ed esaustiva dell’artista Borgiotti, che comprende gli anni livornesi, fiorentini e milanesi. A quarant’anni dalla sua morte, Forte dei Marmi intende onorare il grande livornese, che è stato anche un affezionato ospite della nostra città, dove aveva casa. Senza dubbio – concludono l’assessore Polacci e Tucci – quella che sarà inaugurata al Fortino, è l’esposizione più completa che sia mai stata presentata». leggi anche:[Forte dei Marmi sera]Shopping di Capodanno a Forte dei MarmiAi negozi che non rimarranno aperti è stato chiesto di lasciare almeno le luci delle vetrine accese per garantire un ambiente più caloroso e festosoDopo l’inaugurazione  la mostra rimarrà aperta al pubblico a partire da oggi (23 dicembre) e fino al 18 marzo 2018, con i seguenti orari: dal 23 dicembre al 7 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Natale a Capodanno 16 -19. Dall’8 gennaio gli orari cambieranno e l’esposizione sarà aperta e visitabile da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Lunedì e martedì la mostra resterà chiusa. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Fortino in Piazza Garibaldi, Forte dei Marmi ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.30 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 chiuso lunedì e martedì INFORMAZIONI: 0584 280292

Vestire l’Opera
Vestire l’Opera è il titolo della Mostra di costumi d’opera che si inaugura domenica 17 dicembre negli spazi della Villa Bertelli promossa dalla Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano.Una mostra dedicata all’abito di scena con i costumi di alcune memorabili produzioni del Festival Puccini di Torre del Lago  tra cui quelli nati per gli allestimenti pucciniani del progetto Scolpire l’opera firmati da grandi artisti contemporanei quali Igor Mitoraj,   Cordelia Von Den Steinen , Regina Schrecker, Guillermo Mariotto.I costumi che sarà possibile ammirare nella Mostra raccontano alcune significative tappe del percorso sperimentale avviato dalla Fondazione Festival Pucciniano per coniugare la tradizione del patrimonio pucciniano con  la ricerca sperimentale, l’evoluzione dello stile e i nuovi linguaggi dell’arte visiva. Una mostra da cui traspare attraverso la combinazione di tessuti, gioielli, colori l’ indiscutibile qualità artistica del Made in Italy per il costume teatrale e la straordinaria artigianalità dei laboratori teatrali.Ad organizzare la mostra è stata la Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano. “ Una prima occasione di collaborazione tra le nostre due istituzioni – dichiara il Presidente l’avv. Ermindo Tucci– che rappresentano una eccellenza del nostro territorio. Una prima iniziativa che sancisce la voglia di collaborare e fare sistema per proporre ognuno ai propri pubblici l’offerta del nostro bellissimo territorio. Ma anche la volontà di fare di Villa Bertelli un centro polivalente, un luogo di cultura che abbraccia tutte le discipline e un luogo capace di rivolgere uno sguardo al passato, al presente e al futuro oltre che un luogo culturale di eccellenza, a disposizione dei cittadini e degli ospiti, aperto tutto l’anno e non solo d’estate. “Salutiamo con grande piacere questa bella opportunità di collaborazione tra la Città di Viareggio e la Città di Forte dei Marmi e le due importanti istituzioni culturali del Festival Puccini e   di Villa Bertelli- dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Viareggio Sandra Mei convinti che fare sistema realizzando progetti che mirano ad una concreta integrazione dell’offerta culturale e turistica ci consenta di attrarre più ospiti e soprattutto di abbattere i costi per promuovere territori dalle enormi potenzialità. La Mostra dei costumi d’opera è in grado poi di testimoniare lo straordinario percorso artistico della nostra Fondazione nel coinvolgere artisti contemporanei per la messa in scena dei capolavori immortali di PucciniDal 21 Dicembre al 07 Gennaio la mostra rimarrà aperta tutti i giorni, ad eccezione del 25 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Successivamente aprirà sabato, domenica e festivi dalle ore 16.00 alle ore 19.00 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 16.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Viareggio Cup World Football Tournament
Viareggio Cup World Football TournamentCoppa Carnevale organizzazione Cgc Viareggio TIPO: Sport LUOGO: Stadio dei Pini, Viareggio INFORMAZIONI: Tel. +39 0584 46109 R.A. | Fax +39 0584 962031 | info@torneoviareggio.it

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Domenica 18 marzo

“Vietnam, il paese del drago”
Sarà inaugurata sabato 10 marzo, alle ore 12 al primo piano del palazzo comunale la mostra fotografica “Vietnam, il paese del drago”,  organizzata dal Circolo Fotografico Misericordia Piano del Quercione BFI.Gli autori Lorella Rossi, Barbara Palagi, Ermanno Gianneschi, Marzio Vizzoni, Andrea Palagi ed Emiro Albiani, hanno immortalato, nei loro scatti, suggestive ed inedite immagini di un paese straordinario.La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo 2018 dal lunedì al sabato dalle  9 alle 13, il   mercoledì e venerdì anche dalle15 alle 18 . TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Municipio, Massarosa ORARIO: ore 12.00 INFORMAZIONI: - Comune di Massarosa 0584 9790

COLLETTIVA Dei pittori e scrittori per la festa della donna
La S.V. è invita al Vernissage che si terrà govedì 8 marzo 2018 alle ore 11 presso la Galleria InternazionaleGiustina AmbrosiniVanna Bigini TinelliLucia PecchiaMauro PapaleMarisa PolloniEsa Pratesi CorsiniAlfredo LuciferoClaudio RivieriMaria Elena SargentiniAmbrogina Santini AccorsiniFranco SbranaGiulio SbranaLuciana VezzosiPresenta il critico d'arte prof. Manrico Testi  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Internazionale, via Leonardo da Vinci 77, Viareggio ORARIO: Vernissage ore 11.00 INFORMAZIONI: - 0584 30969

Nan Yar
136ª Mostra   “Museo Ugo Guidi”“Museo Vivo” e   "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"  presentano la mostra dell’artista belga  Nan Yar  A cura di Massimo Pasqualone Direzione artistica Rosaria Piccione     Museo Ugo Guidi 4 marzo 2018 ore 17.30 – FORTE DEI MARMI 4 – 27 marzo 2018    Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dal 4 al 27 marzo 2018 la mostra dell’artista belga Nan Yar.La mostra sarà inaugurata Domenica 4 marzo alle ore 17:30 al MUG con presentazione del curatore Massimo Pasqualone e Vittorio Guidi, direzione artistica di Rosaria Piccione .L'esposizione sarà visitabile fino al 27 marzo su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere della stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23.Successivamente le opere di Nan Yar saranno esposte in un tour italiano già calendarizzato comprendente Roma, Taranto e Civitella del Tronto.In occasione della mostra di Nan Yar il Museo Ugo Guidi esporrà nella hall del Logos Hotel la scultura “Albero” dell’artista del ferro Angelo Mugnaini e “Fiori” sculture luminose di Paride Contini.   Le contemplazioni di Nan Yar “La cifra stilistica di Nan Yar risiede nella capacità che l’artista belga ha di tirare fuori dall’anima le emozioni e di trasformarle in visioni, contemplazioni, un estraniarsi per ritrovarsi attraverso , da un lato, lo scontro cromatico che produce immagini finanche oniriche, dall’altro un’attenzione alla figura femminile che diventa simbolo, si fa a volte bellezza, a volte storia, a volte eternità, mai dimentica dell’approccio gnoseologico e filosofico che ogni opera d’arte deve avere.La visione filosofica è precipua nel percorso estetico di Nan Yar, vive il tempo della bellezza come capacità di dire il mistero della vita, di quel qui ed ora che non sfugge mai all’artista, che assume, ci sembra dire l’artista belga, un ruolo sciamanico, quasi rabdomante per le strade della bellezza, che si fa opera d’arte solo se diventa capacità di attrarre, di dire, di testimoniare.Per questo l’opera d’arte ha, per Nan Yar, sempre e comunque una forte valenza etica, mai di provocazione ma sempre di riflessione, di trasmissione di un messaggio che frantuma le certezze consolidate, crea dei crepacci, per dirla con il noto filosofo austriaco Friedrich Waismann, dove si inseriscono le opere d’arte, tasselli di un sicuro approdo verso una chiara visione del mondo.Quella di Nan Yar è, dunque, una precipua weltanschauung, costruita su una duplice ricerca, filosofica ed artistica, perché sempre  e comunque, e ce lo insegnano i fratelli Schlegel e Schleiermacher, Hegel e Schelling, Giovanni Gentile e tanti altri, ad ogni opera d’arte corrisponde un rimando metafisico, che va enucleato, sviscerato, persino chiarito e contemplato.Come fa, in modo decisamente plastico, Nan Yar. “ Massimo Pasqualone critico letterario e d’arte, poeta e giornalista, docente universitario   … Il MUG ha il sostegno della Fondazione Alimondo Ciampi onlus, del Logos Hotel, della Banca CC Versilia, Lunigiana e Garfagnana, di Italia Nostra sez. Massa-Montignoso, Mosaici Favret di Pietrasanta. Con l’adesione del Comune di Forte dei Marmi, dell’Unione Europea, dell’International  Council  Of  Museums, Regione Toscana, Toscana Musei, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Piccoli Grandi Musei, Edumusei, Provincia di Lucca, Sistema Museale della Provincia di  Lucca, APT Versilia, Fondazione R. Del Bianco. Memoria fotografica: Antonio Raffaelli, presidente Ass. Versiliese Audiovisivi Didattici.Partner: Art Institute of Nanjing University Nanchino (Cina), Villa Finaly Firenze Chancellerie des               Universités de Paris - La Sorbonne, Associazione Open ART, Ente Ville Versiliesi,  Città Infinite, Historiavbc, MIIT Museo Internazionale  Italia Arte Torino, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Club Unesco “Carrara dei Marmi”, Associazione Ponte degli Artisti Milano, Associazione Internazionale ArtePozzo, Associazione Culturale Gli Otto Venti Pistoia, Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut, Acomus International. La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi con lo “Spazio Museo Ugo Guidi / MUG Space”.   Media Partner: QN LA NAZIONE,  Arte33 Versilia,  Forte International di PSE Editore , Just Beautiful,  Forte 100 Rivista, Italia Italy, Arte in Toscana, BestVersilia.com, Culturadelmarmo.it, Life Beyond Tourism, Inpuntadipennablog.it, Acculturarsi.blogspot.it, Agendaeventi.com, La Parentesi della Scrittura.                       Come raggiungere il museo: Uscita Autostrada Versilia, direzione Forte dei Marmi, seguire i cartelli rettangolari marroni che indicano il museo. Sul viale a mare di Forte dei Marmi venendo da Viareggio: superato il pontile del Forte oltrepassare tre semafori, poi il cartello a destra indica il museo; da Massa: entrati in Forte dei Marmi dopo il primo semaforo la prima strada sulla sinistra è Via Civitali.  GPS: LAT:43.972477 N - LON:10.154887 E                                                                                    …Comitato scientifico del Museo Ugo Guidi: Lorenzo Belli – Lodovico Gierut - Massimo PasqualonePiero Garibaldi - Pubbliche Relazioni MUG - Tel: 349.0908365  Marta Accallai – critica - P.R. per Prato       Elena Cencetti – P.R. per Firenze   Francesca Manfredini – P.R. per Pistoia  Manuela Antonucci –P.R per Pisa    Facebook: Museo Ugo Guidi - Vittorio Guidi Twitter:     @MUSEOUGOGUIDI   Info:                   348 3020538 -347 3481300 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel 10 - 23 INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

L’uomo dei Macchiaioli
E' stata inaugurata ieri (22 dicembre) al Fortino l’inaugurazione della mostra L’uomo dei Macchiaioli- i molteplici sguardi di Mario Borgiotti, a cura della Fondazione Centro Matteucci per l’arte moderna di Viareggio, in collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli. Un evento che rientra nel calendario di Natale al Forte, promosso dall’assessorato a cultura e turismo.Un omaggio al raffinato collezionista e appassionato esperto dei Macchiaioli, ma anche un riconoscimento all’artista Mario Borgiotti, con l’esposizione di alcuni suoi paesaggi, vedute urbane e i più noti ritratti.«È con orgoglio – ha dichiarato il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci – che iniziamo la stagione culturale con una mostra significativa ed esaustiva dell’artista Borgiotti, che comprende gli anni livornesi, fiorentini e milanesi. A quarant’anni dalla sua morte, Forte dei Marmi intende onorare il grande livornese, che è stato anche un affezionato ospite della nostra città, dove aveva casa. Senza dubbio – concludono l’assessore Polacci e Tucci – quella che sarà inaugurata al Fortino, è l’esposizione più completa che sia mai stata presentata». leggi anche:[Forte dei Marmi sera]Shopping di Capodanno a Forte dei MarmiAi negozi che non rimarranno aperti è stato chiesto di lasciare almeno le luci delle vetrine accese per garantire un ambiente più caloroso e festosoDopo l’inaugurazione  la mostra rimarrà aperta al pubblico a partire da oggi (23 dicembre) e fino al 18 marzo 2018, con i seguenti orari: dal 23 dicembre al 7 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Natale a Capodanno 16 -19. Dall’8 gennaio gli orari cambieranno e l’esposizione sarà aperta e visitabile da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Lunedì e martedì la mostra resterà chiusa. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Fortino in Piazza Garibaldi, Forte dei Marmi ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.30 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 chiuso lunedì e martedì INFORMAZIONI: 0584 280292

Vestire l’Opera
Vestire l’Opera è il titolo della Mostra di costumi d’opera che si inaugura domenica 17 dicembre negli spazi della Villa Bertelli promossa dalla Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano.Una mostra dedicata all’abito di scena con i costumi di alcune memorabili produzioni del Festival Puccini di Torre del Lago  tra cui quelli nati per gli allestimenti pucciniani del progetto Scolpire l’opera firmati da grandi artisti contemporanei quali Igor Mitoraj,   Cordelia Von Den Steinen , Regina Schrecker, Guillermo Mariotto.I costumi che sarà possibile ammirare nella Mostra raccontano alcune significative tappe del percorso sperimentale avviato dalla Fondazione Festival Pucciniano per coniugare la tradizione del patrimonio pucciniano con  la ricerca sperimentale, l’evoluzione dello stile e i nuovi linguaggi dell’arte visiva. Una mostra da cui traspare attraverso la combinazione di tessuti, gioielli, colori l’ indiscutibile qualità artistica del Made in Italy per il costume teatrale e la straordinaria artigianalità dei laboratori teatrali.Ad organizzare la mostra è stata la Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano. “ Una prima occasione di collaborazione tra le nostre due istituzioni – dichiara il Presidente l’avv. Ermindo Tucci– che rappresentano una eccellenza del nostro territorio. Una prima iniziativa che sancisce la voglia di collaborare e fare sistema per proporre ognuno ai propri pubblici l’offerta del nostro bellissimo territorio. Ma anche la volontà di fare di Villa Bertelli un centro polivalente, un luogo di cultura che abbraccia tutte le discipline e un luogo capace di rivolgere uno sguardo al passato, al presente e al futuro oltre che un luogo culturale di eccellenza, a disposizione dei cittadini e degli ospiti, aperto tutto l’anno e non solo d’estate. “Salutiamo con grande piacere questa bella opportunità di collaborazione tra la Città di Viareggio e la Città di Forte dei Marmi e le due importanti istituzioni culturali del Festival Puccini e   di Villa Bertelli- dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Viareggio Sandra Mei convinti che fare sistema realizzando progetti che mirano ad una concreta integrazione dell’offerta culturale e turistica ci consenta di attrarre più ospiti e soprattutto di abbattere i costi per promuovere territori dalle enormi potenzialità. La Mostra dei costumi d’opera è in grado poi di testimoniare lo straordinario percorso artistico della nostra Fondazione nel coinvolgere artisti contemporanei per la messa in scena dei capolavori immortali di PucciniDal 21 Dicembre al 07 Gennaio la mostra rimarrà aperta tutti i giorni, ad eccezione del 25 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Successivamente aprirà sabato, domenica e festivi dalle ore 16.00 alle ore 19.00 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 16.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Viareggio Cup World Football Tournament
Viareggio Cup World Football TournamentCoppa Carnevale organizzazione Cgc Viareggio TIPO: Sport LUOGO: Stadio dei Pini, Viareggio INFORMAZIONI: Tel. +39 0584 46109 R.A. | Fax +39 0584 962031 | info@torneoviareggio.it

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Lunedì 19 marzo

CUORI SCATENATI
CUORI SCATENATIdi Diego Ruizcon Sergio Muniz, Diego Ruiz, Francesca Nunzi e Maria Lauria regia Diego Ruizproduzione MenteComica Il ritorno di fiamma, si sa, può essere molto pericoloso. Quando il fuoco della passione sia accende tra Diego e Francesca, le scintille divampano in maniera esagerata!Se poi a spegnere l’incendio ci si mette uno come Sergio Muniz, la situazione diventa veramente incontrollabile!E cosa succederebbe se la futura sposa, praticamente con un piede sull’altare, venisse a scoprire tutto?Una coppia scoppiata da anni si incontra clandestinamente per un’insensata ultima notte d’amore prima di suggellare il divorzio definitivo, ma gli imprevisti sono dietro l’angolo, anzi dietro la porta.Arriva la nuova esilarante commedia di Diego Ruiz, ormai esperto nel mettere in scena i rapporti di coppia e le sue innumerevoli sfaccettature, che questa volta affronta gli amori ormai finiti che in realtà non finiscono mai.Vale la pena dare una seconda possibilità? Oppure si rischia di ritrovarsi la solita minestra riscaldata?Riuscirà mai un nuovo amore a non subire il fastidiosissimo paragone con quello pecedente?E come la mettiamo col tradimento? La fedeltà è una predisposizione mentale, una scelta morale o un’imposizione?Questi e tanti altri interrogativi sono alla base di questa spassosa commedia in cui tutti i personaggi si trovano nel posto sbagliato nel momento più sbagliato, dando vita a una girandola di equivoci e situazioni paradossali che li porteranno a ricorrere a tutto il loro sangue freddo per gestire una serata che li metterà a dura prova. Una serata che farà a dir poco fibrillare quattro cuori scatenati! TIPO: Teatro e danza LUOGO: Teatro dell'Olivo via Vittorio Emanuele, Camaiore ORARIO: ore 21.00 INFORMAZIONI: Teatro dell'Olivo Tel. +39 0584 986333 / + 39 0584986334 - +39 0584 986333 / + 39 0584986334

“Vietnam, il paese del drago”
Sarà inaugurata sabato 10 marzo, alle ore 12 al primo piano del palazzo comunale la mostra fotografica “Vietnam, il paese del drago”,  organizzata dal Circolo Fotografico Misericordia Piano del Quercione BFI.Gli autori Lorella Rossi, Barbara Palagi, Ermanno Gianneschi, Marzio Vizzoni, Andrea Palagi ed Emiro Albiani, hanno immortalato, nei loro scatti, suggestive ed inedite immagini di un paese straordinario.La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo 2018 dal lunedì al sabato dalle  9 alle 13, il   mercoledì e venerdì anche dalle15 alle 18 . TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Municipio, Massarosa ORARIO: ore 12.00 INFORMAZIONI: - Comune di Massarosa 0584 9790

Nan Yar
136ª Mostra   “Museo Ugo Guidi”“Museo Vivo” e   "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"  presentano la mostra dell’artista belga  Nan Yar  A cura di Massimo Pasqualone Direzione artistica Rosaria Piccione     Museo Ugo Guidi 4 marzo 2018 ore 17.30 – FORTE DEI MARMI 4 – 27 marzo 2018    Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dal 4 al 27 marzo 2018 la mostra dell’artista belga Nan Yar.La mostra sarà inaugurata Domenica 4 marzo alle ore 17:30 al MUG con presentazione del curatore Massimo Pasqualone e Vittorio Guidi, direzione artistica di Rosaria Piccione .L'esposizione sarà visitabile fino al 27 marzo su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere della stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23.Successivamente le opere di Nan Yar saranno esposte in un tour italiano già calendarizzato comprendente Roma, Taranto e Civitella del Tronto.In occasione della mostra di Nan Yar il Museo Ugo Guidi esporrà nella hall del Logos Hotel la scultura “Albero” dell’artista del ferro Angelo Mugnaini e “Fiori” sculture luminose di Paride Contini.   Le contemplazioni di Nan Yar “La cifra stilistica di Nan Yar risiede nella capacità che l’artista belga ha di tirare fuori dall’anima le emozioni e di trasformarle in visioni, contemplazioni, un estraniarsi per ritrovarsi attraverso , da un lato, lo scontro cromatico che produce immagini finanche oniriche, dall’altro un’attenzione alla figura femminile che diventa simbolo, si fa a volte bellezza, a volte storia, a volte eternità, mai dimentica dell’approccio gnoseologico e filosofico che ogni opera d’arte deve avere.La visione filosofica è precipua nel percorso estetico di Nan Yar, vive il tempo della bellezza come capacità di dire il mistero della vita, di quel qui ed ora che non sfugge mai all’artista, che assume, ci sembra dire l’artista belga, un ruolo sciamanico, quasi rabdomante per le strade della bellezza, che si fa opera d’arte solo se diventa capacità di attrarre, di dire, di testimoniare.Per questo l’opera d’arte ha, per Nan Yar, sempre e comunque una forte valenza etica, mai di provocazione ma sempre di riflessione, di trasmissione di un messaggio che frantuma le certezze consolidate, crea dei crepacci, per dirla con il noto filosofo austriaco Friedrich Waismann, dove si inseriscono le opere d’arte, tasselli di un sicuro approdo verso una chiara visione del mondo.Quella di Nan Yar è, dunque, una precipua weltanschauung, costruita su una duplice ricerca, filosofica ed artistica, perché sempre  e comunque, e ce lo insegnano i fratelli Schlegel e Schleiermacher, Hegel e Schelling, Giovanni Gentile e tanti altri, ad ogni opera d’arte corrisponde un rimando metafisico, che va enucleato, sviscerato, persino chiarito e contemplato.Come fa, in modo decisamente plastico, Nan Yar. “ Massimo Pasqualone critico letterario e d’arte, poeta e giornalista, docente universitario   … Il MUG ha il sostegno della Fondazione Alimondo Ciampi onlus, del Logos Hotel, della Banca CC Versilia, Lunigiana e Garfagnana, di Italia Nostra sez. Massa-Montignoso, Mosaici Favret di Pietrasanta. Con l’adesione del Comune di Forte dei Marmi, dell’Unione Europea, dell’International  Council  Of  Museums, Regione Toscana, Toscana Musei, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Piccoli Grandi Musei, Edumusei, Provincia di Lucca, Sistema Museale della Provincia di  Lucca, APT Versilia, Fondazione R. Del Bianco. Memoria fotografica: Antonio Raffaelli, presidente Ass. Versiliese Audiovisivi Didattici.Partner: Art Institute of Nanjing University Nanchino (Cina), Villa Finaly Firenze Chancellerie des               Universités de Paris - La Sorbonne, Associazione Open ART, Ente Ville Versiliesi,  Città Infinite, Historiavbc, MIIT Museo Internazionale  Italia Arte Torino, Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte, Club Unesco “Carrara dei Marmi”, Associazione Ponte degli Artisti Milano, Associazione Internazionale ArtePozzo, Associazione Culturale Gli Otto Venti Pistoia, Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut, Acomus International. La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi con lo “Spazio Museo Ugo Guidi / MUG Space”.   Media Partner: QN LA NAZIONE,  Arte33 Versilia,  Forte International di PSE Editore , Just Beautiful,  Forte 100 Rivista, Italia Italy, Arte in Toscana, BestVersilia.com, Culturadelmarmo.it, Life Beyond Tourism, Inpuntadipennablog.it, Acculturarsi.blogspot.it, Agendaeventi.com, La Parentesi della Scrittura.                       Come raggiungere il museo: Uscita Autostrada Versilia, direzione Forte dei Marmi, seguire i cartelli rettangolari marroni che indicano il museo. Sul viale a mare di Forte dei Marmi venendo da Viareggio: superato il pontile del Forte oltrepassare tre semafori, poi il cartello a destra indica il museo; da Massa: entrati in Forte dei Marmi dopo il primo semaforo la prima strada sulla sinistra è Via Civitali.  GPS: LAT:43.972477 N - LON:10.154887 E                                                                                    …Comitato scientifico del Museo Ugo Guidi: Lorenzo Belli – Lodovico Gierut - Massimo PasqualonePiero Garibaldi - Pubbliche Relazioni MUG - Tel: 349.0908365  Marta Accallai – critica - P.R. per Prato       Elena Cencetti – P.R. per Firenze   Francesca Manfredini – P.R. per Pistoia  Manuela Antonucci –P.R per Pisa    Facebook: Museo Ugo Guidi - Vittorio Guidi Twitter:     @MUSEOUGOGUIDI   Info:                   348 3020538 -347 3481300 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel 10 - 23 INFORMAZIONI: - Tel. 348-3020538

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Vestire l’Opera
Vestire l’Opera è il titolo della Mostra di costumi d’opera che si inaugura domenica 17 dicembre negli spazi della Villa Bertelli promossa dalla Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano.Una mostra dedicata all’abito di scena con i costumi di alcune memorabili produzioni del Festival Puccini di Torre del Lago  tra cui quelli nati per gli allestimenti pucciniani del progetto Scolpire l’opera firmati da grandi artisti contemporanei quali Igor Mitoraj,   Cordelia Von Den Steinen , Regina Schrecker, Guillermo Mariotto.I costumi che sarà possibile ammirare nella Mostra raccontano alcune significative tappe del percorso sperimentale avviato dalla Fondazione Festival Pucciniano per coniugare la tradizione del patrimonio pucciniano con  la ricerca sperimentale, l’evoluzione dello stile e i nuovi linguaggi dell’arte visiva. Una mostra da cui traspare attraverso la combinazione di tessuti, gioielli, colori l’ indiscutibile qualità artistica del Made in Italy per il costume teatrale e la straordinaria artigianalità dei laboratori teatrali.Ad organizzare la mostra è stata la Fondazione Villa Bertelli in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano. “ Una prima occasione di collaborazione tra le nostre due istituzioni – dichiara il Presidente l’avv. Ermindo Tucci– che rappresentano una eccellenza del nostro territorio. Una prima iniziativa che sancisce la voglia di collaborare e fare sistema per proporre ognuno ai propri pubblici l’offerta del nostro bellissimo territorio. Ma anche la volontà di fare di Villa Bertelli un centro polivalente, un luogo di cultura che abbraccia tutte le discipline e un luogo capace di rivolgere uno sguardo al passato, al presente e al futuro oltre che un luogo culturale di eccellenza, a disposizione dei cittadini e degli ospiti, aperto tutto l’anno e non solo d’estate. “Salutiamo con grande piacere questa bella opportunità di collaborazione tra la Città di Viareggio e la Città di Forte dei Marmi e le due importanti istituzioni culturali del Festival Puccini e   di Villa Bertelli- dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Viareggio Sandra Mei convinti che fare sistema realizzando progetti che mirano ad una concreta integrazione dell’offerta culturale e turistica ci consenta di attrarre più ospiti e soprattutto di abbattere i costi per promuovere territori dalle enormi potenzialità. La Mostra dei costumi d’opera è in grado poi di testimoniare lo straordinario percorso artistico della nostra Fondazione nel coinvolgere artisti contemporanei per la messa in scena dei capolavori immortali di PucciniDal 21 Dicembre al 07 Gennaio la mostra rimarrà aperta tutti i giorni, ad eccezione del 25 Dicembre, dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Successivamente aprirà sabato, domenica e festivi dalle ore 16.00 alle ore 19.00 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 16.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Viareggio Cup World Football Tournament
Viareggio Cup World Football TournamentCoppa Carnevale organizzazione Cgc Viareggio TIPO: Sport LUOGO: Stadio dei Pini, Viareggio INFORMAZIONI: Tel. +39 0584 46109 R.A. | Fax +39 0584 962031 | info@torneoviareggio.it

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.