EVENTI IN PROGRAMMA PER IL PERIODO: 16/04/2018 - 26/04/2018

Lunedì 16 aprile

Seravezza Fotografia
orario: dal venerdì al sabato 15.00-20.00 | domenica e festivi: 10.00- 20.00 | Palazzo Mediceo Quindicesima edizione di “Seravezza Fotografia”. Una manifestazione di respiro nazionale e internazionale che ogni anno coniuga con successo i grandi nomi della fotografia con un vasto pubblico e il mondo amatoriale della fotografia, con la direzione artistica di Ivo Balderi. Seravezza Fotografia nella sua quindicesima edizione dedica la mostra principale al fotografo freelance Uliano Lucas nelle sale di Palazzo Mediceo, Patrimonio Mondiale Unesco. La mostra di Uliano Lucas, intitolata: "La vita e nient'altro” - Cinquant'anni di viaggi e racconti di un fotoreporter freelance - è una mostra antologica con più di 200 fotografie in bianco e nero, una mostra fotografica che spazia dalla realtà milanese del mondo dell'arte degli anni '60 che gravitava attorno al bar Giamaica e al bar Genis alla contestazione operaia e studentesca degli anni '70, dall'immigrazione in Italia e all' estero sempre di quegli anni e anche nel contemporaneo con un reportage all'interno del Centro d'accoglienza “T. Fenoglio” a Torino. Una mostra che vuole nuovamente attirare l'attenzione sugli argomenti trattati,spesso ancora attuali e che vuole dare il giusto riconoscimento all'autore per il lavoro svolto fino ad oggi. A corollario dell’esposizione di Lucas un gran numero di mostre, incontri e letture portfolio che fino al 27 maggio fanno di Seravezza una destinazione irrinunciabile per gli appassionati di fotografia e per il grande pubblico. Le Scuderie Granducali, affacciate sul giardino di Palazzo Mediceo, ospitano nell’ambito della rassegna una retrospettiva dedicata alla fotografa riminese Isabella Balena intitolata "La scelta dello sguardo", con alcuni reportage realizzati nei suoi venticinque anni di carriera, un’esposizione intitolata "Minime soddisfazioni narcisistiche" che raccoglie due fra i più importanti lavori di ricerca della giovane ma già affermata artista Cecilia Gioria, l’evento di Foto Gang dedicato ai libri e alle fanzine fotografiche indipendenti, la mostra e l’incontro con gli autori Stefano Giogli, Giovanni Presutti e Andrea Avezzu centrato sul lavoro intitolato "Terre Medicee" svolto lo scorso anno a Seravezza in occasione del seminario di fotografia contemporanea “Reflexions Masterclass”, la collettiva con gli scatti realizzati da alcuni fotoamatori in occasione della mostra urbana dello scultore Emanuele Giannelli: "Fotopia-danza di un'utopia fotografica". Completano il programma di Seravezza Fotografia le personali di Tatiana Mura con la mostra "Odi et amo" e Luca Vecoli con la mostra intitolata "La cura" al Palazzo Civico di Querceta, la collettiva di street photography a cura del Circolo Fotografico L’Altissimo: "Strade" e la mostra di Bruno Madeddu intitolata "Appunti di vita" alla galleria La Seravezziana. Ingresso € 7,00 - ridotti € 5,00. Photo exhibitions and events in occasione of the annual review Seravezza Fotografia. Free admission. Info: 0584 757443/756046 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443/756046 www.seravezzafotografia.it

Lavori in corso
Mostra promossa dalla locale Pro Loco in collaborazione con i numerosi artisti che operano nel centro storico e con molte attività del paese. Una collettiva di pittura e fotografia diffusa sul territorio, articolata su più sedi espositive, a comporre un piacevole percorso di visita del centro. Le opere in mostra sono distribuite lungo un itinerario che tocca il Caffè della Piazza, l’alimentari spuntineria Da Luciana, il bar la Seravezziana Da Marco’s, il ristorante La Forchetta da Gigi, il ristorante wine bar dell’Elfo, la sala conferenze della Pro Loco, il bar Chimera, la chiesa della Madonna del Carmine e il bar la Parigina. Questi i nomi di tutti gli artisti partecipanti: Claudio Amadei, Marisa Ascari, Aurelia Adriana Badea, Andrea Balderi, Luigi Barsotti, Alfio Bichi, Carla Borghini, Francesca Burrascano, Luca Ceccanti, Claudia Colnago, Paolo Costantini, Piero Crivellari, Giovanni Amedeo Giusti, Gianni Gozzani, Carla Jacobelli, Annarosa Lisi, Davide Lombardo, Gabriella Lorenzoni, Eloj Lugnani, Pierino Mazza, Enrico Mazzei, Daniela Zaharieva Momcheva, Alberto Moretti, Franca Moriconi, Lucie Moriconi, Piero Moriconi, Mariachiara Papasogli, Brunetta Puccinelli, Sara Schiavinato, Leopoldo Stefani, Angela Tarabella, Paola Torrisi e Maria Teresa Vanalesta. Ingresso gratuito. Collective photo and painting exhibition spread in different locations of the town center of Seravezza. Free admission. Info: 0584 757325 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Seravezza centro, Seravezza ORARIO: orario: in base all'apertura dei locali centro storico INFORMAZIONI: Info: 0584 757325

Il dolce rumore della vita
Inaugurazione: Sabato 3 marzo ore 17.00 Orari di apertura (Chiesa S. Agostino e Chiostro) : dal martedì al venerdì ore 16.00-19.00 | Sabato e domenica ore 10.00- 13.00 / 16.00-19.00. Lunedì chiuso. Giorni festivi e aperture straordinarie: lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, martedì 1 maggio, sabato 2 giugno in orario 10.00-13.00 / 16.00-19.00. Lunedì 30 aprile in orario 16.00-19.00 In Piazza del Duomo saranno collocate due sculture monumentali "Wind and water" e "Life and Death", e un'installazione costituita da tre opere Ilaria, Ilaria si veste, La guerrigliera: tre giovani donne che sembrano impostare un dialogo fra loro. Sul sagrato della chiesa di Sant'Agostino sarà posizionata la scultura "La Principessa e la rana". All'interno della chiesa l'attenzione sarà focalizzata su "Mother and Child", enfatizzata da una speciale illuminazione che farà risaltare il candore del marmo con cui è realizzata mentre nel Chiostro i visitatori incontreranno altre quattro sculture poste su una pedana che taglierà trasversalmente lo spazio: si tratta di "Miss Pink", "Late Date", "Esmeralda", figure femminili in movimento mentre la quarta scultura, La violinista, seduta in un angolo, sembra accompagnarle con la melodia del suo strumento. Nella Sala del Capitolo saranno collocati i dipinti raffiguranti il mondo femminile, le Veneri, ovvero l’idealizzazione della donna, l’incarnazione della bellezza, dell’amore, della seduzione e della sensualità. Ad esse faranno da contrappunto i ritratti maschili posti nella Sala dei Putti. Esposizione che porta la firma dello scultore irlandese Paddy Campbell e della pittrice toscana Simona Dolci, interpreti di un percorso espositivo che scandisce i momenti salienti della vita umana. I bronzi di Campbell e i dipinti di Dolci raffigurano donne e uomini colti in attività e atteggiamenti quotidiani, esprimono sentimenti ed emozioni come l’amore, la maternità, la sensualità che nel caotico rumore della vita di tutti i giorni è necessario riscoprire e apprezzare in modo autentico.Ingresso gratuito. Exhibition by the Irish sculptorist Paddy Campbell and the Tuscan painter Simona Dolci. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiesa di Sant'Agostino, Via S. Agostino 1, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 www.museodeibozzetti.it - 0584 795500

He Art
Personale di Paolo Palazzoli nel campanile del Duomo di San Martino. Paolo Palazzoli nasce a Crema nel 1963. Inizia a dipingere all’età di 12 anni studiando la tecnica dei colori ad olio. La ricerca spirituale si evolve misticamente nella bellezza della natura e nella voglia di trovare nuove forme di contemplazione. Le sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, America, Cina, Germania e Australia. Oltre alla pittura si dedica alla video art e alla musica.Ingresso gratuito. Painting exhibition by Paolo Palazzoli in the campanile of Pietrasanta. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584 795500   TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Campanile del Duomo di San Martino, Pietrasanta ORARIO: dalle 11.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Centro Culturale Russo 0584 795500

Nuova Vita
Inaugurazione 7 aprile alle 17.00, successivamente tutti i giorni 10.00- 12.00/17.00-20.00 Mostra di di Turid Gyllenhammar. Nata nel 1957 a Tønsberg, in Norvegia, Turid Gyllenhammar vive e lavora attualmente tra Nøtterøy e Bærum, in Norvegia, e Pietrasanta, in Italia. Si è cimentata in vari campi (ricamo, fotografia, pittura e scultura) su temi che solitamente ruotano attorno a questioni esistenziali relative all'identità femminile. Tra le opere più rilevanti del suo percorso artistico le installazioni realizzate ricamando su vele usate storie ed esperienze personali, come in un viaggio nel tempo e nello spazio. Storie di donne, in cui giocano un ruolo centrale i ricordi d'infanzia e le esperienze di vita fino alla maternità. Le narrazioni sono disegnate su vele monumentali, che in un contesto artistico possono essere interpretate come metafora dell'interazione umana con la natura e le sue forze. Al tempo stesso è interessante il contrasto tra la manualità artistica femminile e le vele, elementi tradizionalmente connessi con la sfera culturale maschile, la navigazione e la pesca.Ingresso gratuito. Art exhibition by Turid Gyllenhammar. Free admission. Info: 0584 795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Sala delle Grasce, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.00 dalle ore 17.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 795500

Pelle d'Oca
Mostra personale dell’artista Elisa Tamburrini con incisioni grafiche, affreschi , dipinti.Ingresso gratuito. Personal exhibition by Elisa Tamburrini. Free admission. Info: 340 534 0321 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Centro Factory291 - Via Vittorio Veneto 202 (Viareggio), Viareggio ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 340 534 0321 Factory291@yahoo.com - 333.2818938

Libro d'Artista
La Galleria Europa di Lido di Camaiore ospiterà dal 13 al 20 aprile 2018 la 1° rassegna "Libro d'Artista" organizzata dall'Associazione Asart. Il vernissage si terrà sabato 14 aprile alle ore 17.30: la rassegna sarà visitabile dal lunedì al venerdì in orario 16:00 - 19:00, il sabato e la domenica in orario 10:00 - 12:30 e 16:00 - 19:00. Il finissage è programmato per venerdì 20 aprile alle ore 17.30.I Libri d'Artista in esposizione durante la rassegna sono opera di:Becherelli EnricoBianchi MarcoBracalenti Marcela MagdalenaCampioni PaolaCarta FortunataCinquini Daniele EmilioCoppola FerdinandoDarco Maria GraziaDi Sacco GlaucoMagrini PaolaMallegni ClaraMasini GianfalcoMorescalchi AlessandraPapini EldaPapini Maria VittoriaPianini PatriziaScotti IsabellaThyes VanessaToccangini VittoriaTonelli AdrianaVecoli Stefano Carlo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Europa Lungomare, Lido di Camaiore ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: telefono 0584 986334

Dimitri Kuzmin
Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dall’8 aprile al 3 maggio 2018 la mostra di icone e dipinti dell’artista russo Dimitri Kuzmin.La mostra, che è patrocinata dall’Associazione Russkaya Versilia, sarà inaugurata Domenica 8 aprile alle ore 18 al MUG con introduzione di Vittorio Guidi e presentazione di Giuseppe Joh Capozzolo .L'esposizione sarà visitabile fino al 3 maggio su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere dello stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23. NOTE BIOGRAFICHE Dimitri Kuzmin nasce a Tulcea, Municipio della Romania attraversato dal Danubio,  da genitori russi. La formazione culturale di Dimitri è trasversale e multidisciplinare. Infatti, dopo aver compiuto nella stessa città studi scientifici che lo porteranno successivamente a diplomarsi in ingegneria elettromeccanica a Costanza in seno alla Flotta della Marina Rumena, frequenta un collegio artistico sempre a Tulcea, specializzandosi in pittura e  Restauro presso la Scuola di Restauro del Vaticano. Inizia quindi un percorso produttivo e formativo che lo porterà ad accrescere nel tempo  la sua esperienza e la sua cultura come iconografo e restauratore specializzato.   NOTE CRITICHE “L'arte di Dimitri Kuzmin è diretta espressione di un profondo senso di spiritualità che permea l’attività creativa come ogni altro aspetto della sua quotidianità. Anche il modo di essere, discreto, misurato, votato alla serafica accettazione della Vita e del suo destino, costituiscono indizio di una dimensione mistica che riesce a sovrastare persino la fisicità possente di Dimitri. E’ una spiritualità che si esprime sicuramente con le raffigurazioni di Arte Sacra, in particolare le icone di cui Dimitri Kuzmin è maestro iconografo, ma anche con le diverse rappresentazioni figurative che l’artista affronta con un approccio che, ricordando a tratti il Canaletto per la resa atmosferica e per la scelta delle particolari condizioni di luce delle vedute veneziane, tende ad esaltare cromie parimenti presenti nell’arte religiosa orientale come in quella medievale occidentale le quali svelano simbologie direttamente riferite ai colori dei pigmenti variamente impiegati. Nelle composizioni di Kuzmin, ovviamente quelle di carattere sacro, ma anche quelle di natura profana, si possono scorgere diverse tonalità: il colore bianco, espressivo di purezza, il rosso, che si riferisce alla passione, il verde, colore della vita e della crescita spirituale, il blu, che apre alla vita divina, trascendente; tuttavia il colore su cui più insiste Dimitri, a mio parere, è il giallo. Questa cromia si rinviene quasi ovunque nella sua produzione e in qualche modo vorrà significare che il Mondo, la Natura e tutto l’Esistente riceve ab origine la luce di Dio, una luce che nelle rappresentazioni del Divino diventa Oro, luce per antonomasia e che nelle icone spiega l’infinito. La religiosità di Dimitri, naturalmente, si svela appieno nelle produzione iconografica. Dimitri più volte mi ha spiegato che queste raffigurazioni sono sacre, sono acherotipe, costituiscono cioè il prodotto della volontà divina che agisce attraverso la mano dell’iconografo, che, per questo motivo, a differenza dell’autore di opere d’arte religiosa rinascimentale, non è il protagonista dell’opera ma  soltanto strumento della sua genesi. E’ sorprendete la modestia - affatto inconsueta nel mondo dell’Arte contemporanea -  con cui Dimitri mostra il suo ruolo marginale nella creazione delle icone, che, spiega, costituiscono un vero e proprio portale, una finestra luminosa, verso il trascendente, verso Dio. E si badi bene che tutto il processo di realizzazione dell’icona dalla preparazione dei pigmenti, alla loro scelta, dalla composizione alla ripetitività propria delle raffigurazioni iconiche, rappresentano la piena adesione al canone divino. L’icona, pertanto, delinea l’essenza dell’esperienza religiosa che si dispiega attraverso la resa fedele, seppur volutamente semplificata, del dato di realtà. L’Arte di Dimitri Kuzmin rispecchia assolutamente questa sorta di “realismo metafisico”. Per Dimitri Kuzmin in definitiva rappresentare la realtà delle cose in terra e la realtà trascendente forma un tutt’uno che risponde al sostantivo “fedeltà”, inteso come sottomissione a Dio e al suo Destino, come espressione della sua Volontà” Giuseppe Joh Capozzolo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel : 10 - 23 INFORMAZIONI: Museo Ugo Guidi - via Civitali 33 Forte dei Marmi - Tel. 348-3020538

Mostra “Fortunes” di Nicolas Havette
Re-opening de LABottega sabato 24 marzo con “Fortunes”, un workshop e una mostra dedicati al territorio versiliese, dell’artista e curatore francese Nicolas Havette. Dopo il successo delle mostre estive, si riaccendono le luci dello spazio espositivo di Marina di Pietrasanta, con una grande novità: la residenza d’artista; un progetto in divenire dove gli autori invitati, stimolati dal contesto territoriale e dagli ambienti che LABottega offre, potranno dedicarsi alla realizzazione di un nuovo lavoro artistico site-specific che verrà alla fine messo in mostra nelle sale espositive dedicate alla Fotografia Fine-Art. Sarà proprio Havette a dare il via alla prima residenza: durante la sua permanenza il curatore proporrà un workshop gratuito dove gli iscritti (adulti e bambini dai cinque anni) prenderanno parte ad un lavoro collaborativo multimediale. Nei due giorni, 17 e 18 marzo, i partecipanti fotograferanno i luoghi che pensano di conoscere e che ogni giorno attraversano, cogliendo intuitivamente e quasi casualmente i dettagli legati alle proprie esperienze individuali. Chi parteciperà, seguito dall’artista, potrà così provare un’esperienza sensibile in cui, tralasciando i tecnicismi della fotografia, si potrà fare spazio ai propri paesaggi interiori. La mostra sarà quindi il prodotto del lavoro collettivo: sulle pareti della galleria appositamente colorate di nero, si potranno ammirare le visioni di ogni partecipante tramite i tratti ridisegnati a mano, così da comporre una mappa in cui si verrà a delineare una nuova geografia emozionale. Grazie a questa mostra sarà possibile condividere con i conterranei uno sguardo più emotivo verso la propria città. Come di consueto oltre alla riapertura della sala espositiva, riaprirà anche lo storico ristorante de LABottega che dal 1920 è un punto fermo della tradizione eno-gastronomica versiliese. La sinergia tra gli spazi dedicati all’arte, i laboratori e il ristorante sono il connubio ideale per le residenze d’artista, perché permettono ai fotografi invitati da ogni parte del mondo di abbracciare interamente la cultura del territorio.Per info e iscrizioni o 3496063597 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: LABottega di Marina di Pietrasanta - Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta ORARIO: ore 18.00 INFORMAZIONI: Per info e iscrizioni info@labottegalab.com o 3496063597 - Tel. 0584 22502

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Martedì 17 aprile

Seravezza Fotografia
orario: dal venerdì al sabato 15.00-20.00 | domenica e festivi: 10.00- 20.00 | Palazzo Mediceo Quindicesima edizione di “Seravezza Fotografia”. Una manifestazione di respiro nazionale e internazionale che ogni anno coniuga con successo i grandi nomi della fotografia con un vasto pubblico e il mondo amatoriale della fotografia, con la direzione artistica di Ivo Balderi. Seravezza Fotografia nella sua quindicesima edizione dedica la mostra principale al fotografo freelance Uliano Lucas nelle sale di Palazzo Mediceo, Patrimonio Mondiale Unesco. La mostra di Uliano Lucas, intitolata: "La vita e nient'altro” - Cinquant'anni di viaggi e racconti di un fotoreporter freelance - è una mostra antologica con più di 200 fotografie in bianco e nero, una mostra fotografica che spazia dalla realtà milanese del mondo dell'arte degli anni '60 che gravitava attorno al bar Giamaica e al bar Genis alla contestazione operaia e studentesca degli anni '70, dall'immigrazione in Italia e all' estero sempre di quegli anni e anche nel contemporaneo con un reportage all'interno del Centro d'accoglienza “T. Fenoglio” a Torino. Una mostra che vuole nuovamente attirare l'attenzione sugli argomenti trattati,spesso ancora attuali e che vuole dare il giusto riconoscimento all'autore per il lavoro svolto fino ad oggi. A corollario dell’esposizione di Lucas un gran numero di mostre, incontri e letture portfolio che fino al 27 maggio fanno di Seravezza una destinazione irrinunciabile per gli appassionati di fotografia e per il grande pubblico. Le Scuderie Granducali, affacciate sul giardino di Palazzo Mediceo, ospitano nell’ambito della rassegna una retrospettiva dedicata alla fotografa riminese Isabella Balena intitolata "La scelta dello sguardo", con alcuni reportage realizzati nei suoi venticinque anni di carriera, un’esposizione intitolata "Minime soddisfazioni narcisistiche" che raccoglie due fra i più importanti lavori di ricerca della giovane ma già affermata artista Cecilia Gioria, l’evento di Foto Gang dedicato ai libri e alle fanzine fotografiche indipendenti, la mostra e l’incontro con gli autori Stefano Giogli, Giovanni Presutti e Andrea Avezzu centrato sul lavoro intitolato "Terre Medicee" svolto lo scorso anno a Seravezza in occasione del seminario di fotografia contemporanea “Reflexions Masterclass”, la collettiva con gli scatti realizzati da alcuni fotoamatori in occasione della mostra urbana dello scultore Emanuele Giannelli: "Fotopia-danza di un'utopia fotografica". Completano il programma di Seravezza Fotografia le personali di Tatiana Mura con la mostra "Odi et amo" e Luca Vecoli con la mostra intitolata "La cura" al Palazzo Civico di Querceta, la collettiva di street photography a cura del Circolo Fotografico L’Altissimo: "Strade" e la mostra di Bruno Madeddu intitolata "Appunti di vita" alla galleria La Seravezziana. Ingresso € 7,00 - ridotti € 5,00. Photo exhibitions and events in occasione of the annual review Seravezza Fotografia. Free admission. Info: 0584 757443/756046 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443/756046 www.seravezzafotografia.it

Lavori in corso
Mostra promossa dalla locale Pro Loco in collaborazione con i numerosi artisti che operano nel centro storico e con molte attività del paese. Una collettiva di pittura e fotografia diffusa sul territorio, articolata su più sedi espositive, a comporre un piacevole percorso di visita del centro. Le opere in mostra sono distribuite lungo un itinerario che tocca il Caffè della Piazza, l’alimentari spuntineria Da Luciana, il bar la Seravezziana Da Marco’s, il ristorante La Forchetta da Gigi, il ristorante wine bar dell’Elfo, la sala conferenze della Pro Loco, il bar Chimera, la chiesa della Madonna del Carmine e il bar la Parigina. Questi i nomi di tutti gli artisti partecipanti: Claudio Amadei, Marisa Ascari, Aurelia Adriana Badea, Andrea Balderi, Luigi Barsotti, Alfio Bichi, Carla Borghini, Francesca Burrascano, Luca Ceccanti, Claudia Colnago, Paolo Costantini, Piero Crivellari, Giovanni Amedeo Giusti, Gianni Gozzani, Carla Jacobelli, Annarosa Lisi, Davide Lombardo, Gabriella Lorenzoni, Eloj Lugnani, Pierino Mazza, Enrico Mazzei, Daniela Zaharieva Momcheva, Alberto Moretti, Franca Moriconi, Lucie Moriconi, Piero Moriconi, Mariachiara Papasogli, Brunetta Puccinelli, Sara Schiavinato, Leopoldo Stefani, Angela Tarabella, Paola Torrisi e Maria Teresa Vanalesta. Ingresso gratuito. Collective photo and painting exhibition spread in different locations of the town center of Seravezza. Free admission. Info: 0584 757325 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Seravezza centro, Seravezza ORARIO: orario: in base all'apertura dei locali centro storico INFORMAZIONI: Info: 0584 757325

Il dolce rumore della vita
Inaugurazione: Sabato 3 marzo ore 17.00 Orari di apertura (Chiesa S. Agostino e Chiostro) : dal martedì al venerdì ore 16.00-19.00 | Sabato e domenica ore 10.00- 13.00 / 16.00-19.00. Lunedì chiuso. Giorni festivi e aperture straordinarie: lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, martedì 1 maggio, sabato 2 giugno in orario 10.00-13.00 / 16.00-19.00. Lunedì 30 aprile in orario 16.00-19.00 In Piazza del Duomo saranno collocate due sculture monumentali "Wind and water" e "Life and Death", e un'installazione costituita da tre opere Ilaria, Ilaria si veste, La guerrigliera: tre giovani donne che sembrano impostare un dialogo fra loro. Sul sagrato della chiesa di Sant'Agostino sarà posizionata la scultura "La Principessa e la rana". All'interno della chiesa l'attenzione sarà focalizzata su "Mother and Child", enfatizzata da una speciale illuminazione che farà risaltare il candore del marmo con cui è realizzata mentre nel Chiostro i visitatori incontreranno altre quattro sculture poste su una pedana che taglierà trasversalmente lo spazio: si tratta di "Miss Pink", "Late Date", "Esmeralda", figure femminili in movimento mentre la quarta scultura, La violinista, seduta in un angolo, sembra accompagnarle con la melodia del suo strumento. Nella Sala del Capitolo saranno collocati i dipinti raffiguranti il mondo femminile, le Veneri, ovvero l’idealizzazione della donna, l’incarnazione della bellezza, dell’amore, della seduzione e della sensualità. Ad esse faranno da contrappunto i ritratti maschili posti nella Sala dei Putti. Esposizione che porta la firma dello scultore irlandese Paddy Campbell e della pittrice toscana Simona Dolci, interpreti di un percorso espositivo che scandisce i momenti salienti della vita umana. I bronzi di Campbell e i dipinti di Dolci raffigurano donne e uomini colti in attività e atteggiamenti quotidiani, esprimono sentimenti ed emozioni come l’amore, la maternità, la sensualità che nel caotico rumore della vita di tutti i giorni è necessario riscoprire e apprezzare in modo autentico.Ingresso gratuito. Exhibition by the Irish sculptorist Paddy Campbell and the Tuscan painter Simona Dolci. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiesa di Sant'Agostino, Via S. Agostino 1, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 www.museodeibozzetti.it - 0584 795500

He Art
Personale di Paolo Palazzoli nel campanile del Duomo di San Martino. Paolo Palazzoli nasce a Crema nel 1963. Inizia a dipingere all’età di 12 anni studiando la tecnica dei colori ad olio. La ricerca spirituale si evolve misticamente nella bellezza della natura e nella voglia di trovare nuove forme di contemplazione. Le sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, America, Cina, Germania e Australia. Oltre alla pittura si dedica alla video art e alla musica.Ingresso gratuito. Painting exhibition by Paolo Palazzoli in the campanile of Pietrasanta. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584 795500   TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Campanile del Duomo di San Martino, Pietrasanta ORARIO: dalle 11.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Centro Culturale Russo 0584 795500

Nuova Vita
Inaugurazione 7 aprile alle 17.00, successivamente tutti i giorni 10.00- 12.00/17.00-20.00 Mostra di di Turid Gyllenhammar. Nata nel 1957 a Tønsberg, in Norvegia, Turid Gyllenhammar vive e lavora attualmente tra Nøtterøy e Bærum, in Norvegia, e Pietrasanta, in Italia. Si è cimentata in vari campi (ricamo, fotografia, pittura e scultura) su temi che solitamente ruotano attorno a questioni esistenziali relative all'identità femminile. Tra le opere più rilevanti del suo percorso artistico le installazioni realizzate ricamando su vele usate storie ed esperienze personali, come in un viaggio nel tempo e nello spazio. Storie di donne, in cui giocano un ruolo centrale i ricordi d'infanzia e le esperienze di vita fino alla maternità. Le narrazioni sono disegnate su vele monumentali, che in un contesto artistico possono essere interpretate come metafora dell'interazione umana con la natura e le sue forze. Al tempo stesso è interessante il contrasto tra la manualità artistica femminile e le vele, elementi tradizionalmente connessi con la sfera culturale maschile, la navigazione e la pesca.Ingresso gratuito. Art exhibition by Turid Gyllenhammar. Free admission. Info: 0584 795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Sala delle Grasce, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.00 dalle ore 17.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 795500

Pelle d'Oca
Mostra personale dell’artista Elisa Tamburrini con incisioni grafiche, affreschi , dipinti.Ingresso gratuito. Personal exhibition by Elisa Tamburrini. Free admission. Info: 340 534 0321 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Centro Factory291 - Via Vittorio Veneto 202 (Viareggio), Viareggio ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 340 534 0321 Factory291@yahoo.com - 333.2818938

Libro d'Artista
La Galleria Europa di Lido di Camaiore ospiterà dal 13 al 20 aprile 2018 la 1° rassegna "Libro d'Artista" organizzata dall'Associazione Asart. Il vernissage si terrà sabato 14 aprile alle ore 17.30: la rassegna sarà visitabile dal lunedì al venerdì in orario 16:00 - 19:00, il sabato e la domenica in orario 10:00 - 12:30 e 16:00 - 19:00. Il finissage è programmato per venerdì 20 aprile alle ore 17.30.I Libri d'Artista in esposizione durante la rassegna sono opera di:Becherelli EnricoBianchi MarcoBracalenti Marcela MagdalenaCampioni PaolaCarta FortunataCinquini Daniele EmilioCoppola FerdinandoDarco Maria GraziaDi Sacco GlaucoMagrini PaolaMallegni ClaraMasini GianfalcoMorescalchi AlessandraPapini EldaPapini Maria VittoriaPianini PatriziaScotti IsabellaThyes VanessaToccangini VittoriaTonelli AdrianaVecoli Stefano Carlo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Europa Lungomare, Lido di Camaiore ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: telefono 0584 986334

WELLNESS WALKING
Arriva a Torre del Lago la WELLNESS WALKING a cura di SILVIA MORI.Due appuntamenti:-SABATO 14 APRILE DALLE 18:00 ALLE 19:30-MARTEDÌ 17 APRILE DALLE 11:00 ALLE 12:30Una giornata dove scopriremo: L’arte di trovare il proprio equilibrio attraverso:-la camminata sportiva-la sana alimentazioneLA PRIMA PROVA E' GRATUITA!Scopri il programma e non perderti un occasione importante per te: Prenota direttamente in Farmacia Sant' Andrea, Piazza del Popolo 6, Torre del LagoOppure chiama direttamente Silvia: 3926432122 in ore pasti TIPO: Sport LUOGO: Torre del Lago, Torre del Lago ORARIO: dalle ore 11.00 alle ore 12.30 INFORMAZIONI: Silvia: 3926432122

La Canzonetta torna in scena per la solidarietà: serata benefica al Comunale di Pietrasanta
PIETRASANTA –  Serata a scopo benefico martedì 17 aprile alle ore 21 al Teatro Comunale di Pietrasanta. L’incasso dello spettacolo sarà devoluto a Aief, Associazione Italiana Epilessia Farmacoresistente. La Canzonetta torna in scena per la solidarietà, con la regia di Lora Santini. Tra gli attori l’immancabile Antonio Meccheri.La prevendita dei biglietti è al Bar Ghimenti Alice a Pietrasanta, oppure telefonare al 3357892895. TIPO: Teatro e danza LUOGO: Teatro Comunale di Pietrasanta, Pietrasanta ORARIO: ore 21.00 INFORMAZIONI: 3357892895 - 0584795511

Dimitri Kuzmin
Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dall’8 aprile al 3 maggio 2018 la mostra di icone e dipinti dell’artista russo Dimitri Kuzmin.La mostra, che è patrocinata dall’Associazione Russkaya Versilia, sarà inaugurata Domenica 8 aprile alle ore 18 al MUG con introduzione di Vittorio Guidi e presentazione di Giuseppe Joh Capozzolo .L'esposizione sarà visitabile fino al 3 maggio su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere dello stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23. NOTE BIOGRAFICHE Dimitri Kuzmin nasce a Tulcea, Municipio della Romania attraversato dal Danubio,  da genitori russi. La formazione culturale di Dimitri è trasversale e multidisciplinare. Infatti, dopo aver compiuto nella stessa città studi scientifici che lo porteranno successivamente a diplomarsi in ingegneria elettromeccanica a Costanza in seno alla Flotta della Marina Rumena, frequenta un collegio artistico sempre a Tulcea, specializzandosi in pittura e  Restauro presso la Scuola di Restauro del Vaticano. Inizia quindi un percorso produttivo e formativo che lo porterà ad accrescere nel tempo  la sua esperienza e la sua cultura come iconografo e restauratore specializzato.   NOTE CRITICHE “L'arte di Dimitri Kuzmin è diretta espressione di un profondo senso di spiritualità che permea l’attività creativa come ogni altro aspetto della sua quotidianità. Anche il modo di essere, discreto, misurato, votato alla serafica accettazione della Vita e del suo destino, costituiscono indizio di una dimensione mistica che riesce a sovrastare persino la fisicità possente di Dimitri. E’ una spiritualità che si esprime sicuramente con le raffigurazioni di Arte Sacra, in particolare le icone di cui Dimitri Kuzmin è maestro iconografo, ma anche con le diverse rappresentazioni figurative che l’artista affronta con un approccio che, ricordando a tratti il Canaletto per la resa atmosferica e per la scelta delle particolari condizioni di luce delle vedute veneziane, tende ad esaltare cromie parimenti presenti nell’arte religiosa orientale come in quella medievale occidentale le quali svelano simbologie direttamente riferite ai colori dei pigmenti variamente impiegati. Nelle composizioni di Kuzmin, ovviamente quelle di carattere sacro, ma anche quelle di natura profana, si possono scorgere diverse tonalità: il colore bianco, espressivo di purezza, il rosso, che si riferisce alla passione, il verde, colore della vita e della crescita spirituale, il blu, che apre alla vita divina, trascendente; tuttavia il colore su cui più insiste Dimitri, a mio parere, è il giallo. Questa cromia si rinviene quasi ovunque nella sua produzione e in qualche modo vorrà significare che il Mondo, la Natura e tutto l’Esistente riceve ab origine la luce di Dio, una luce che nelle rappresentazioni del Divino diventa Oro, luce per antonomasia e che nelle icone spiega l’infinito. La religiosità di Dimitri, naturalmente, si svela appieno nelle produzione iconografica. Dimitri più volte mi ha spiegato che queste raffigurazioni sono sacre, sono acherotipe, costituiscono cioè il prodotto della volontà divina che agisce attraverso la mano dell’iconografo, che, per questo motivo, a differenza dell’autore di opere d’arte religiosa rinascimentale, non è il protagonista dell’opera ma  soltanto strumento della sua genesi. E’ sorprendete la modestia - affatto inconsueta nel mondo dell’Arte contemporanea -  con cui Dimitri mostra il suo ruolo marginale nella creazione delle icone, che, spiega, costituiscono un vero e proprio portale, una finestra luminosa, verso il trascendente, verso Dio. E si badi bene che tutto il processo di realizzazione dell’icona dalla preparazione dei pigmenti, alla loro scelta, dalla composizione alla ripetitività propria delle raffigurazioni iconiche, rappresentano la piena adesione al canone divino. L’icona, pertanto, delinea l’essenza dell’esperienza religiosa che si dispiega attraverso la resa fedele, seppur volutamente semplificata, del dato di realtà. L’Arte di Dimitri Kuzmin rispecchia assolutamente questa sorta di “realismo metafisico”. Per Dimitri Kuzmin in definitiva rappresentare la realtà delle cose in terra e la realtà trascendente forma un tutt’uno che risponde al sostantivo “fedeltà”, inteso come sottomissione a Dio e al suo Destino, come espressione della sua Volontà” Giuseppe Joh Capozzolo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel : 10 - 23 INFORMAZIONI: Museo Ugo Guidi - via Civitali 33 Forte dei Marmi - Tel. 348-3020538

Mostra “Fortunes” di Nicolas Havette
Re-opening de LABottega sabato 24 marzo con “Fortunes”, un workshop e una mostra dedicati al territorio versiliese, dell’artista e curatore francese Nicolas Havette. Dopo il successo delle mostre estive, si riaccendono le luci dello spazio espositivo di Marina di Pietrasanta, con una grande novità: la residenza d’artista; un progetto in divenire dove gli autori invitati, stimolati dal contesto territoriale e dagli ambienti che LABottega offre, potranno dedicarsi alla realizzazione di un nuovo lavoro artistico site-specific che verrà alla fine messo in mostra nelle sale espositive dedicate alla Fotografia Fine-Art. Sarà proprio Havette a dare il via alla prima residenza: durante la sua permanenza il curatore proporrà un workshop gratuito dove gli iscritti (adulti e bambini dai cinque anni) prenderanno parte ad un lavoro collaborativo multimediale. Nei due giorni, 17 e 18 marzo, i partecipanti fotograferanno i luoghi che pensano di conoscere e che ogni giorno attraversano, cogliendo intuitivamente e quasi casualmente i dettagli legati alle proprie esperienze individuali. Chi parteciperà, seguito dall’artista, potrà così provare un’esperienza sensibile in cui, tralasciando i tecnicismi della fotografia, si potrà fare spazio ai propri paesaggi interiori. La mostra sarà quindi il prodotto del lavoro collettivo: sulle pareti della galleria appositamente colorate di nero, si potranno ammirare le visioni di ogni partecipante tramite i tratti ridisegnati a mano, così da comporre una mappa in cui si verrà a delineare una nuova geografia emozionale. Grazie a questa mostra sarà possibile condividere con i conterranei uno sguardo più emotivo verso la propria città. Come di consueto oltre alla riapertura della sala espositiva, riaprirà anche lo storico ristorante de LABottega che dal 1920 è un punto fermo della tradizione eno-gastronomica versiliese. La sinergia tra gli spazi dedicati all’arte, i laboratori e il ristorante sono il connubio ideale per le residenze d’artista, perché permettono ai fotografi invitati da ogni parte del mondo di abbracciare interamente la cultura del territorio.Per info e iscrizioni o 3496063597 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: LABottega di Marina di Pietrasanta - Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta ORARIO: ore 18.00 INFORMAZIONI: Per info e iscrizioni info@labottegalab.com o 3496063597 - Tel. 0584 22502

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Mercoledì 18 aprile

Seravezza Fotografia
orario: dal venerdì al sabato 15.00-20.00 | domenica e festivi: 10.00- 20.00 | Palazzo Mediceo Quindicesima edizione di “Seravezza Fotografia”. Una manifestazione di respiro nazionale e internazionale che ogni anno coniuga con successo i grandi nomi della fotografia con un vasto pubblico e il mondo amatoriale della fotografia, con la direzione artistica di Ivo Balderi. Seravezza Fotografia nella sua quindicesima edizione dedica la mostra principale al fotografo freelance Uliano Lucas nelle sale di Palazzo Mediceo, Patrimonio Mondiale Unesco. La mostra di Uliano Lucas, intitolata: "La vita e nient'altro” - Cinquant'anni di viaggi e racconti di un fotoreporter freelance - è una mostra antologica con più di 200 fotografie in bianco e nero, una mostra fotografica che spazia dalla realtà milanese del mondo dell'arte degli anni '60 che gravitava attorno al bar Giamaica e al bar Genis alla contestazione operaia e studentesca degli anni '70, dall'immigrazione in Italia e all' estero sempre di quegli anni e anche nel contemporaneo con un reportage all'interno del Centro d'accoglienza “T. Fenoglio” a Torino. Una mostra che vuole nuovamente attirare l'attenzione sugli argomenti trattati,spesso ancora attuali e che vuole dare il giusto riconoscimento all'autore per il lavoro svolto fino ad oggi. A corollario dell’esposizione di Lucas un gran numero di mostre, incontri e letture portfolio che fino al 27 maggio fanno di Seravezza una destinazione irrinunciabile per gli appassionati di fotografia e per il grande pubblico. Le Scuderie Granducali, affacciate sul giardino di Palazzo Mediceo, ospitano nell’ambito della rassegna una retrospettiva dedicata alla fotografa riminese Isabella Balena intitolata "La scelta dello sguardo", con alcuni reportage realizzati nei suoi venticinque anni di carriera, un’esposizione intitolata "Minime soddisfazioni narcisistiche" che raccoglie due fra i più importanti lavori di ricerca della giovane ma già affermata artista Cecilia Gioria, l’evento di Foto Gang dedicato ai libri e alle fanzine fotografiche indipendenti, la mostra e l’incontro con gli autori Stefano Giogli, Giovanni Presutti e Andrea Avezzu centrato sul lavoro intitolato "Terre Medicee" svolto lo scorso anno a Seravezza in occasione del seminario di fotografia contemporanea “Reflexions Masterclass”, la collettiva con gli scatti realizzati da alcuni fotoamatori in occasione della mostra urbana dello scultore Emanuele Giannelli: "Fotopia-danza di un'utopia fotografica". Completano il programma di Seravezza Fotografia le personali di Tatiana Mura con la mostra "Odi et amo" e Luca Vecoli con la mostra intitolata "La cura" al Palazzo Civico di Querceta, la collettiva di street photography a cura del Circolo Fotografico L’Altissimo: "Strade" e la mostra di Bruno Madeddu intitolata "Appunti di vita" alla galleria La Seravezziana. Ingresso € 7,00 - ridotti € 5,00. Photo exhibitions and events in occasione of the annual review Seravezza Fotografia. Free admission. Info: 0584 757443/756046 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443/756046 www.seravezzafotografia.it

Lavori in corso
Mostra promossa dalla locale Pro Loco in collaborazione con i numerosi artisti che operano nel centro storico e con molte attività del paese. Una collettiva di pittura e fotografia diffusa sul territorio, articolata su più sedi espositive, a comporre un piacevole percorso di visita del centro. Le opere in mostra sono distribuite lungo un itinerario che tocca il Caffè della Piazza, l’alimentari spuntineria Da Luciana, il bar la Seravezziana Da Marco’s, il ristorante La Forchetta da Gigi, il ristorante wine bar dell’Elfo, la sala conferenze della Pro Loco, il bar Chimera, la chiesa della Madonna del Carmine e il bar la Parigina. Questi i nomi di tutti gli artisti partecipanti: Claudio Amadei, Marisa Ascari, Aurelia Adriana Badea, Andrea Balderi, Luigi Barsotti, Alfio Bichi, Carla Borghini, Francesca Burrascano, Luca Ceccanti, Claudia Colnago, Paolo Costantini, Piero Crivellari, Giovanni Amedeo Giusti, Gianni Gozzani, Carla Jacobelli, Annarosa Lisi, Davide Lombardo, Gabriella Lorenzoni, Eloj Lugnani, Pierino Mazza, Enrico Mazzei, Daniela Zaharieva Momcheva, Alberto Moretti, Franca Moriconi, Lucie Moriconi, Piero Moriconi, Mariachiara Papasogli, Brunetta Puccinelli, Sara Schiavinato, Leopoldo Stefani, Angela Tarabella, Paola Torrisi e Maria Teresa Vanalesta. Ingresso gratuito. Collective photo and painting exhibition spread in different locations of the town center of Seravezza. Free admission. Info: 0584 757325 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Seravezza centro, Seravezza ORARIO: orario: in base all'apertura dei locali centro storico INFORMAZIONI: Info: 0584 757325

Il dolce rumore della vita
Inaugurazione: Sabato 3 marzo ore 17.00 Orari di apertura (Chiesa S. Agostino e Chiostro) : dal martedì al venerdì ore 16.00-19.00 | Sabato e domenica ore 10.00- 13.00 / 16.00-19.00. Lunedì chiuso. Giorni festivi e aperture straordinarie: lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, martedì 1 maggio, sabato 2 giugno in orario 10.00-13.00 / 16.00-19.00. Lunedì 30 aprile in orario 16.00-19.00 In Piazza del Duomo saranno collocate due sculture monumentali "Wind and water" e "Life and Death", e un'installazione costituita da tre opere Ilaria, Ilaria si veste, La guerrigliera: tre giovani donne che sembrano impostare un dialogo fra loro. Sul sagrato della chiesa di Sant'Agostino sarà posizionata la scultura "La Principessa e la rana". All'interno della chiesa l'attenzione sarà focalizzata su "Mother and Child", enfatizzata da una speciale illuminazione che farà risaltare il candore del marmo con cui è realizzata mentre nel Chiostro i visitatori incontreranno altre quattro sculture poste su una pedana che taglierà trasversalmente lo spazio: si tratta di "Miss Pink", "Late Date", "Esmeralda", figure femminili in movimento mentre la quarta scultura, La violinista, seduta in un angolo, sembra accompagnarle con la melodia del suo strumento. Nella Sala del Capitolo saranno collocati i dipinti raffiguranti il mondo femminile, le Veneri, ovvero l’idealizzazione della donna, l’incarnazione della bellezza, dell’amore, della seduzione e della sensualità. Ad esse faranno da contrappunto i ritratti maschili posti nella Sala dei Putti. Esposizione che porta la firma dello scultore irlandese Paddy Campbell e della pittrice toscana Simona Dolci, interpreti di un percorso espositivo che scandisce i momenti salienti della vita umana. I bronzi di Campbell e i dipinti di Dolci raffigurano donne e uomini colti in attività e atteggiamenti quotidiani, esprimono sentimenti ed emozioni come l’amore, la maternità, la sensualità che nel caotico rumore della vita di tutti i giorni è necessario riscoprire e apprezzare in modo autentico.Ingresso gratuito. Exhibition by the Irish sculptorist Paddy Campbell and the Tuscan painter Simona Dolci. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiesa di Sant'Agostino, Via S. Agostino 1, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 www.museodeibozzetti.it - 0584 795500

He Art
Personale di Paolo Palazzoli nel campanile del Duomo di San Martino. Paolo Palazzoli nasce a Crema nel 1963. Inizia a dipingere all’età di 12 anni studiando la tecnica dei colori ad olio. La ricerca spirituale si evolve misticamente nella bellezza della natura e nella voglia di trovare nuove forme di contemplazione. Le sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, America, Cina, Germania e Australia. Oltre alla pittura si dedica alla video art e alla musica.Ingresso gratuito. Painting exhibition by Paolo Palazzoli in the campanile of Pietrasanta. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584 795500   TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Campanile del Duomo di San Martino, Pietrasanta ORARIO: dalle 11.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Centro Culturale Russo 0584 795500

Nuova Vita
Inaugurazione 7 aprile alle 17.00, successivamente tutti i giorni 10.00- 12.00/17.00-20.00 Mostra di di Turid Gyllenhammar. Nata nel 1957 a Tønsberg, in Norvegia, Turid Gyllenhammar vive e lavora attualmente tra Nøtterøy e Bærum, in Norvegia, e Pietrasanta, in Italia. Si è cimentata in vari campi (ricamo, fotografia, pittura e scultura) su temi che solitamente ruotano attorno a questioni esistenziali relative all'identità femminile. Tra le opere più rilevanti del suo percorso artistico le installazioni realizzate ricamando su vele usate storie ed esperienze personali, come in un viaggio nel tempo e nello spazio. Storie di donne, in cui giocano un ruolo centrale i ricordi d'infanzia e le esperienze di vita fino alla maternità. Le narrazioni sono disegnate su vele monumentali, che in un contesto artistico possono essere interpretate come metafora dell'interazione umana con la natura e le sue forze. Al tempo stesso è interessante il contrasto tra la manualità artistica femminile e le vele, elementi tradizionalmente connessi con la sfera culturale maschile, la navigazione e la pesca.Ingresso gratuito. Art exhibition by Turid Gyllenhammar. Free admission. Info: 0584 795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Sala delle Grasce, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.00 dalle ore 17.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 795500

Pelle d'Oca
Mostra personale dell’artista Elisa Tamburrini con incisioni grafiche, affreschi , dipinti.Ingresso gratuito. Personal exhibition by Elisa Tamburrini. Free admission. Info: 340 534 0321 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Centro Factory291 - Via Vittorio Veneto 202 (Viareggio), Viareggio ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 340 534 0321 Factory291@yahoo.com - 333.2818938

Libro d'Artista
La Galleria Europa di Lido di Camaiore ospiterà dal 13 al 20 aprile 2018 la 1° rassegna "Libro d'Artista" organizzata dall'Associazione Asart. Il vernissage si terrà sabato 14 aprile alle ore 17.30: la rassegna sarà visitabile dal lunedì al venerdì in orario 16:00 - 19:00, il sabato e la domenica in orario 10:00 - 12:30 e 16:00 - 19:00. Il finissage è programmato per venerdì 20 aprile alle ore 17.30.I Libri d'Artista in esposizione durante la rassegna sono opera di:Becherelli EnricoBianchi MarcoBracalenti Marcela MagdalenaCampioni PaolaCarta FortunataCinquini Daniele EmilioCoppola FerdinandoDarco Maria GraziaDi Sacco GlaucoMagrini PaolaMallegni ClaraMasini GianfalcoMorescalchi AlessandraPapini EldaPapini Maria VittoriaPianini PatriziaScotti IsabellaThyes VanessaToccangini VittoriaTonelli AdrianaVecoli Stefano Carlo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Europa Lungomare, Lido di Camaiore ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: telefono 0584 986334

Yare 2018
Mancano pochi giorni all’inizio della ottava edizione di Yare (Yachting aftersales & refit experience) l’originale ed esclusivo evento internazionale, dedicato alla yachting industry e al refit. Torna a svolgersi – dal 18 al 21 aprile a Viareggio e, per la prima volta, nella Darsena, cuore pulsante di uno dei distretti nautici più conosciuti al mondo.In programma giovedì prossimo (19 aprile) l’atteso Superyacht Captains’ Forum (forum internazionale sullo stato del comparto con workshop tematici) organizzato dal media partner The Superyacht Group; gli incontri B2C - Meet the captain. Venerdì (20 aprile) format unico di incontri faccia a faccia prefissati e gestiti tra aziende e singoli comandanti grazie ad una innovativa app. I protagonisti di Yare saranno a Viareggio già a partire dal 18 aprile per partecipare allo Yachting District Tour e alla serata di benvenuto. Oltre a questi appuntamenti con base a Viareggio nei cantieri navali Lusben e Perini Navi e al Club Nautico Versilia - Yare mantiene i suoi innovativi elementi distintivi di evento di distretto e di marketing territoriale offrendo l’opportunità ai comandanti ospiti e alle imprese di godere di un programma particolare con appuntamenti, visite e attività sociali conviviali che coinvolgono la città di Viareggio, il territorio della Versilia e Lucca.Tour dei distretti, gala dinner a Palazzo Pfanner a Lucca e la cena dei comandanti a ViareggioI 110 comandanti ospiti di Yare saranno a Viareggio già a partire dalla mattina di mercoledì (18 aprile) per lo Yachting District Tour che prevede la visita di cantieri navali dei distretti di Viareggio e limitrofi: la prima tappa sarà al cantiere Perini Navi di Viareggio per spostarsi poi nel cantiere e marina Seven Stars Marina and Shipyard di Pisa che offrirà anche un light lunch. I comandanti riprenderanno poi le visite raggiungendo La Spezia per il tour nei cantieri Baglietto e Fincantieri. L’ultima visita della giornata è dedicata al cantiere Nca Refit di Marina di Carrara. In serata è previsto il Welcome Party al ristorante Marea a Marina di Pietrasanta presso sponsorizzato da Lürssen.A conclusione delle giornata clou di giovedì che vedrà comandanti e imprese impegnati nel forum e negli workshop del Superyacht Captains Forum - ospitato all’interno della paint shed del cantiere Lusben, nel cantiere Perini Navi e al Club Nautico Versilia - tutti gli ospiti e tutte le imprese partecipanti si sposteranno a Lucca per prendere parte al networking gala dinner a Palazzo Pfanner. In una delle costruzioni più eleganti della città e con uno scenografico giardino all’italiana, i 500 ospiti prenderanno parte ad una serata che, oltre alla cena con degustazioni di piatti tipici, avrà momenti di spettacolo e musica organizzati dalla Fondazione Giacomo Puccini e performance artistiche.Per venerdì dopo l’intensa giornata di B2C – Meet the Captain, per i comandanti sarà in programma una esclusiva cena al Maki Maki di Viareggio offerta da Lusben, Boero, Versilia Supply Service e con la partecipazione degli chef della Iyca – Italian yacht chef association, prima associazione di categoria professionale del settore nautico.Giornata “active” per i comandanti con il campione Francesco ChicchiUna chiusura sportiva e divertente dedicata ai comandanti e alle imprese già iscritte alle attività per sabato: tre le opzioni Yare Active che hanno riscosso grande successo. Si parte con il bike tour accompagnati dal campione del mondo Francesco Chicchi, versiliese doc. Comandanti esperti e principianti in sella alle biciclette messe a disposizione dall’organizzazione pedaleranno dietro al ciclista professionista per un tour più o meno impegnativo a seconda delle capacità, ma sicuramente unico per il suo genere. L’altra proposta è una sessione di tiro libero al poligono organizzata grazie a Pardini Armi di Camaiore: allenamento, tiro con punteggio e premio al migliore comandante partecipante. Ultima opportunità, molto coinvolgente, sarà il torneo di calcetto organizzato al Pardini Sporting Center di Camaiore: quattro squadre (due team comandanti internazionali e due team imprese) che andranno a contendersi il titolo di Yare Football Champion. Yare chiuderà la sua ottava edizione con un cocktail di saluto per tutti i partecipanti.Cinque hotel per YareYare ha raggiunto un accordo con cinque hotel della Versilia che saranno gli esclusivi alberghi affiliati dove soggiorneranno i comandanti, gli ospiti e le imprese che parteciperanno alla manifestazione. In occasione dell’evento internazionale, questi alberghi hanno predisposto dei pacchetti che comprendono – per le imprese che parteciperanno a Yare – vari benefit gratuiti o scontati (dal parcheggio, all’accesso a piscine e spa o menu à la carte e degustazione). Fare conoscere comfort, relax, stile e ospitalità della Versilia: oltre all’aspetto legato strettamente al business, YARE può essere dunque un’opportunità anche per scoprire il territorio toscano. TIPO: Fiere LUOGO: Quartiere Darsena, Viareggio INFORMAZIONI: 0584 389731

Dimitri Kuzmin
Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dall’8 aprile al 3 maggio 2018 la mostra di icone e dipinti dell’artista russo Dimitri Kuzmin.La mostra, che è patrocinata dall’Associazione Russkaya Versilia, sarà inaugurata Domenica 8 aprile alle ore 18 al MUG con introduzione di Vittorio Guidi e presentazione di Giuseppe Joh Capozzolo .L'esposizione sarà visitabile fino al 3 maggio su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere dello stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23. NOTE BIOGRAFICHE Dimitri Kuzmin nasce a Tulcea, Municipio della Romania attraversato dal Danubio,  da genitori russi. La formazione culturale di Dimitri è trasversale e multidisciplinare. Infatti, dopo aver compiuto nella stessa città studi scientifici che lo porteranno successivamente a diplomarsi in ingegneria elettromeccanica a Costanza in seno alla Flotta della Marina Rumena, frequenta un collegio artistico sempre a Tulcea, specializzandosi in pittura e  Restauro presso la Scuola di Restauro del Vaticano. Inizia quindi un percorso produttivo e formativo che lo porterà ad accrescere nel tempo  la sua esperienza e la sua cultura come iconografo e restauratore specializzato.   NOTE CRITICHE “L'arte di Dimitri Kuzmin è diretta espressione di un profondo senso di spiritualità che permea l’attività creativa come ogni altro aspetto della sua quotidianità. Anche il modo di essere, discreto, misurato, votato alla serafica accettazione della Vita e del suo destino, costituiscono indizio di una dimensione mistica che riesce a sovrastare persino la fisicità possente di Dimitri. E’ una spiritualità che si esprime sicuramente con le raffigurazioni di Arte Sacra, in particolare le icone di cui Dimitri Kuzmin è maestro iconografo, ma anche con le diverse rappresentazioni figurative che l’artista affronta con un approccio che, ricordando a tratti il Canaletto per la resa atmosferica e per la scelta delle particolari condizioni di luce delle vedute veneziane, tende ad esaltare cromie parimenti presenti nell’arte religiosa orientale come in quella medievale occidentale le quali svelano simbologie direttamente riferite ai colori dei pigmenti variamente impiegati. Nelle composizioni di Kuzmin, ovviamente quelle di carattere sacro, ma anche quelle di natura profana, si possono scorgere diverse tonalità: il colore bianco, espressivo di purezza, il rosso, che si riferisce alla passione, il verde, colore della vita e della crescita spirituale, il blu, che apre alla vita divina, trascendente; tuttavia il colore su cui più insiste Dimitri, a mio parere, è il giallo. Questa cromia si rinviene quasi ovunque nella sua produzione e in qualche modo vorrà significare che il Mondo, la Natura e tutto l’Esistente riceve ab origine la luce di Dio, una luce che nelle rappresentazioni del Divino diventa Oro, luce per antonomasia e che nelle icone spiega l’infinito. La religiosità di Dimitri, naturalmente, si svela appieno nelle produzione iconografica. Dimitri più volte mi ha spiegato che queste raffigurazioni sono sacre, sono acherotipe, costituiscono cioè il prodotto della volontà divina che agisce attraverso la mano dell’iconografo, che, per questo motivo, a differenza dell’autore di opere d’arte religiosa rinascimentale, non è il protagonista dell’opera ma  soltanto strumento della sua genesi. E’ sorprendete la modestia - affatto inconsueta nel mondo dell’Arte contemporanea -  con cui Dimitri mostra il suo ruolo marginale nella creazione delle icone, che, spiega, costituiscono un vero e proprio portale, una finestra luminosa, verso il trascendente, verso Dio. E si badi bene che tutto il processo di realizzazione dell’icona dalla preparazione dei pigmenti, alla loro scelta, dalla composizione alla ripetitività propria delle raffigurazioni iconiche, rappresentano la piena adesione al canone divino. L’icona, pertanto, delinea l’essenza dell’esperienza religiosa che si dispiega attraverso la resa fedele, seppur volutamente semplificata, del dato di realtà. L’Arte di Dimitri Kuzmin rispecchia assolutamente questa sorta di “realismo metafisico”. Per Dimitri Kuzmin in definitiva rappresentare la realtà delle cose in terra e la realtà trascendente forma un tutt’uno che risponde al sostantivo “fedeltà”, inteso come sottomissione a Dio e al suo Destino, come espressione della sua Volontà” Giuseppe Joh Capozzolo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel : 10 - 23 INFORMAZIONI: Museo Ugo Guidi - via Civitali 33 Forte dei Marmi - Tel. 348-3020538

Mostra “Fortunes” di Nicolas Havette
Re-opening de LABottega sabato 24 marzo con “Fortunes”, un workshop e una mostra dedicati al territorio versiliese, dell’artista e curatore francese Nicolas Havette. Dopo il successo delle mostre estive, si riaccendono le luci dello spazio espositivo di Marina di Pietrasanta, con una grande novità: la residenza d’artista; un progetto in divenire dove gli autori invitati, stimolati dal contesto territoriale e dagli ambienti che LABottega offre, potranno dedicarsi alla realizzazione di un nuovo lavoro artistico site-specific che verrà alla fine messo in mostra nelle sale espositive dedicate alla Fotografia Fine-Art. Sarà proprio Havette a dare il via alla prima residenza: durante la sua permanenza il curatore proporrà un workshop gratuito dove gli iscritti (adulti e bambini dai cinque anni) prenderanno parte ad un lavoro collaborativo multimediale. Nei due giorni, 17 e 18 marzo, i partecipanti fotograferanno i luoghi che pensano di conoscere e che ogni giorno attraversano, cogliendo intuitivamente e quasi casualmente i dettagli legati alle proprie esperienze individuali. Chi parteciperà, seguito dall’artista, potrà così provare un’esperienza sensibile in cui, tralasciando i tecnicismi della fotografia, si potrà fare spazio ai propri paesaggi interiori. La mostra sarà quindi il prodotto del lavoro collettivo: sulle pareti della galleria appositamente colorate di nero, si potranno ammirare le visioni di ogni partecipante tramite i tratti ridisegnati a mano, così da comporre una mappa in cui si verrà a delineare una nuova geografia emozionale. Grazie a questa mostra sarà possibile condividere con i conterranei uno sguardo più emotivo verso la propria città. Come di consueto oltre alla riapertura della sala espositiva, riaprirà anche lo storico ristorante de LABottega che dal 1920 è un punto fermo della tradizione eno-gastronomica versiliese. La sinergia tra gli spazi dedicati all’arte, i laboratori e il ristorante sono il connubio ideale per le residenze d’artista, perché permettono ai fotografi invitati da ogni parte del mondo di abbracciare interamente la cultura del territorio.Per info e iscrizioni o 3496063597 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: LABottega di Marina di Pietrasanta - Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta ORARIO: ore 18.00 INFORMAZIONI: Per info e iscrizioni info@labottegalab.com o 3496063597 - Tel. 0584 22502

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Giovedì 19 aprile

Seravezza Fotografia
orario: dal venerdì al sabato 15.00-20.00 | domenica e festivi: 10.00- 20.00 | Palazzo Mediceo Quindicesima edizione di “Seravezza Fotografia”. Una manifestazione di respiro nazionale e internazionale che ogni anno coniuga con successo i grandi nomi della fotografia con un vasto pubblico e il mondo amatoriale della fotografia, con la direzione artistica di Ivo Balderi. Seravezza Fotografia nella sua quindicesima edizione dedica la mostra principale al fotografo freelance Uliano Lucas nelle sale di Palazzo Mediceo, Patrimonio Mondiale Unesco. La mostra di Uliano Lucas, intitolata: "La vita e nient'altro” - Cinquant'anni di viaggi e racconti di un fotoreporter freelance - è una mostra antologica con più di 200 fotografie in bianco e nero, una mostra fotografica che spazia dalla realtà milanese del mondo dell'arte degli anni '60 che gravitava attorno al bar Giamaica e al bar Genis alla contestazione operaia e studentesca degli anni '70, dall'immigrazione in Italia e all' estero sempre di quegli anni e anche nel contemporaneo con un reportage all'interno del Centro d'accoglienza “T. Fenoglio” a Torino. Una mostra che vuole nuovamente attirare l'attenzione sugli argomenti trattati,spesso ancora attuali e che vuole dare il giusto riconoscimento all'autore per il lavoro svolto fino ad oggi. A corollario dell’esposizione di Lucas un gran numero di mostre, incontri e letture portfolio che fino al 27 maggio fanno di Seravezza una destinazione irrinunciabile per gli appassionati di fotografia e per il grande pubblico. Le Scuderie Granducali, affacciate sul giardino di Palazzo Mediceo, ospitano nell’ambito della rassegna una retrospettiva dedicata alla fotografa riminese Isabella Balena intitolata "La scelta dello sguardo", con alcuni reportage realizzati nei suoi venticinque anni di carriera, un’esposizione intitolata "Minime soddisfazioni narcisistiche" che raccoglie due fra i più importanti lavori di ricerca della giovane ma già affermata artista Cecilia Gioria, l’evento di Foto Gang dedicato ai libri e alle fanzine fotografiche indipendenti, la mostra e l’incontro con gli autori Stefano Giogli, Giovanni Presutti e Andrea Avezzu centrato sul lavoro intitolato "Terre Medicee" svolto lo scorso anno a Seravezza in occasione del seminario di fotografia contemporanea “Reflexions Masterclass”, la collettiva con gli scatti realizzati da alcuni fotoamatori in occasione della mostra urbana dello scultore Emanuele Giannelli: "Fotopia-danza di un'utopia fotografica". Completano il programma di Seravezza Fotografia le personali di Tatiana Mura con la mostra "Odi et amo" e Luca Vecoli con la mostra intitolata "La cura" al Palazzo Civico di Querceta, la collettiva di street photography a cura del Circolo Fotografico L’Altissimo: "Strade" e la mostra di Bruno Madeddu intitolata "Appunti di vita" alla galleria La Seravezziana. Ingresso € 7,00 - ridotti € 5,00. Photo exhibitions and events in occasione of the annual review Seravezza Fotografia. Free admission. Info: 0584 757443/756046 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443/756046 www.seravezzafotografia.it

Lavori in corso
Mostra promossa dalla locale Pro Loco in collaborazione con i numerosi artisti che operano nel centro storico e con molte attività del paese. Una collettiva di pittura e fotografia diffusa sul territorio, articolata su più sedi espositive, a comporre un piacevole percorso di visita del centro. Le opere in mostra sono distribuite lungo un itinerario che tocca il Caffè della Piazza, l’alimentari spuntineria Da Luciana, il bar la Seravezziana Da Marco’s, il ristorante La Forchetta da Gigi, il ristorante wine bar dell’Elfo, la sala conferenze della Pro Loco, il bar Chimera, la chiesa della Madonna del Carmine e il bar la Parigina. Questi i nomi di tutti gli artisti partecipanti: Claudio Amadei, Marisa Ascari, Aurelia Adriana Badea, Andrea Balderi, Luigi Barsotti, Alfio Bichi, Carla Borghini, Francesca Burrascano, Luca Ceccanti, Claudia Colnago, Paolo Costantini, Piero Crivellari, Giovanni Amedeo Giusti, Gianni Gozzani, Carla Jacobelli, Annarosa Lisi, Davide Lombardo, Gabriella Lorenzoni, Eloj Lugnani, Pierino Mazza, Enrico Mazzei, Daniela Zaharieva Momcheva, Alberto Moretti, Franca Moriconi, Lucie Moriconi, Piero Moriconi, Mariachiara Papasogli, Brunetta Puccinelli, Sara Schiavinato, Leopoldo Stefani, Angela Tarabella, Paola Torrisi e Maria Teresa Vanalesta. Ingresso gratuito. Collective photo and painting exhibition spread in different locations of the town center of Seravezza. Free admission. Info: 0584 757325 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Seravezza centro, Seravezza ORARIO: orario: in base all'apertura dei locali centro storico INFORMAZIONI: Info: 0584 757325

Il dolce rumore della vita
Inaugurazione: Sabato 3 marzo ore 17.00 Orari di apertura (Chiesa S. Agostino e Chiostro) : dal martedì al venerdì ore 16.00-19.00 | Sabato e domenica ore 10.00- 13.00 / 16.00-19.00. Lunedì chiuso. Giorni festivi e aperture straordinarie: lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, martedì 1 maggio, sabato 2 giugno in orario 10.00-13.00 / 16.00-19.00. Lunedì 30 aprile in orario 16.00-19.00 In Piazza del Duomo saranno collocate due sculture monumentali "Wind and water" e "Life and Death", e un'installazione costituita da tre opere Ilaria, Ilaria si veste, La guerrigliera: tre giovani donne che sembrano impostare un dialogo fra loro. Sul sagrato della chiesa di Sant'Agostino sarà posizionata la scultura "La Principessa e la rana". All'interno della chiesa l'attenzione sarà focalizzata su "Mother and Child", enfatizzata da una speciale illuminazione che farà risaltare il candore del marmo con cui è realizzata mentre nel Chiostro i visitatori incontreranno altre quattro sculture poste su una pedana che taglierà trasversalmente lo spazio: si tratta di "Miss Pink", "Late Date", "Esmeralda", figure femminili in movimento mentre la quarta scultura, La violinista, seduta in un angolo, sembra accompagnarle con la melodia del suo strumento. Nella Sala del Capitolo saranno collocati i dipinti raffiguranti il mondo femminile, le Veneri, ovvero l’idealizzazione della donna, l’incarnazione della bellezza, dell’amore, della seduzione e della sensualità. Ad esse faranno da contrappunto i ritratti maschili posti nella Sala dei Putti. Esposizione che porta la firma dello scultore irlandese Paddy Campbell e della pittrice toscana Simona Dolci, interpreti di un percorso espositivo che scandisce i momenti salienti della vita umana. I bronzi di Campbell e i dipinti di Dolci raffigurano donne e uomini colti in attività e atteggiamenti quotidiani, esprimono sentimenti ed emozioni come l’amore, la maternità, la sensualità che nel caotico rumore della vita di tutti i giorni è necessario riscoprire e apprezzare in modo autentico.Ingresso gratuito. Exhibition by the Irish sculptorist Paddy Campbell and the Tuscan painter Simona Dolci. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiesa di Sant'Agostino, Via S. Agostino 1, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 www.museodeibozzetti.it - 0584 795500

He Art
Personale di Paolo Palazzoli nel campanile del Duomo di San Martino. Paolo Palazzoli nasce a Crema nel 1963. Inizia a dipingere all’età di 12 anni studiando la tecnica dei colori ad olio. La ricerca spirituale si evolve misticamente nella bellezza della natura e nella voglia di trovare nuove forme di contemplazione. Le sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, America, Cina, Germania e Australia. Oltre alla pittura si dedica alla video art e alla musica.Ingresso gratuito. Painting exhibition by Paolo Palazzoli in the campanile of Pietrasanta. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584 795500   TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Campanile del Duomo di San Martino, Pietrasanta ORARIO: dalle 11.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Centro Culturale Russo 0584 795500

Nuova Vita
Inaugurazione 7 aprile alle 17.00, successivamente tutti i giorni 10.00- 12.00/17.00-20.00 Mostra di di Turid Gyllenhammar. Nata nel 1957 a Tønsberg, in Norvegia, Turid Gyllenhammar vive e lavora attualmente tra Nøtterøy e Bærum, in Norvegia, e Pietrasanta, in Italia. Si è cimentata in vari campi (ricamo, fotografia, pittura e scultura) su temi che solitamente ruotano attorno a questioni esistenziali relative all'identità femminile. Tra le opere più rilevanti del suo percorso artistico le installazioni realizzate ricamando su vele usate storie ed esperienze personali, come in un viaggio nel tempo e nello spazio. Storie di donne, in cui giocano un ruolo centrale i ricordi d'infanzia e le esperienze di vita fino alla maternità. Le narrazioni sono disegnate su vele monumentali, che in un contesto artistico possono essere interpretate come metafora dell'interazione umana con la natura e le sue forze. Al tempo stesso è interessante il contrasto tra la manualità artistica femminile e le vele, elementi tradizionalmente connessi con la sfera culturale maschile, la navigazione e la pesca.Ingresso gratuito. Art exhibition by Turid Gyllenhammar. Free admission. Info: 0584 795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Sala delle Grasce, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.00 dalle ore 17.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 795500

Pelle d'Oca
Mostra personale dell’artista Elisa Tamburrini con incisioni grafiche, affreschi , dipinti.Ingresso gratuito. Personal exhibition by Elisa Tamburrini. Free admission. Info: 340 534 0321 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Centro Factory291 - Via Vittorio Veneto 202 (Viareggio), Viareggio ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 340 534 0321 Factory291@yahoo.com - 333.2818938

Libro d'Artista
La Galleria Europa di Lido di Camaiore ospiterà dal 13 al 20 aprile 2018 la 1° rassegna "Libro d'Artista" organizzata dall'Associazione Asart. Il vernissage si terrà sabato 14 aprile alle ore 17.30: la rassegna sarà visitabile dal lunedì al venerdì in orario 16:00 - 19:00, il sabato e la domenica in orario 10:00 - 12:30 e 16:00 - 19:00. Il finissage è programmato per venerdì 20 aprile alle ore 17.30.I Libri d'Artista in esposizione durante la rassegna sono opera di:Becherelli EnricoBianchi MarcoBracalenti Marcela MagdalenaCampioni PaolaCarta FortunataCinquini Daniele EmilioCoppola FerdinandoDarco Maria GraziaDi Sacco GlaucoMagrini PaolaMallegni ClaraMasini GianfalcoMorescalchi AlessandraPapini EldaPapini Maria VittoriaPianini PatriziaScotti IsabellaThyes VanessaToccangini VittoriaTonelli AdrianaVecoli Stefano Carlo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Europa Lungomare, Lido di Camaiore ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: telefono 0584 986334

Yare 2018
Mancano pochi giorni all’inizio della ottava edizione di Yare (Yachting aftersales & refit experience) l’originale ed esclusivo evento internazionale, dedicato alla yachting industry e al refit. Torna a svolgersi – dal 18 al 21 aprile a Viareggio e, per la prima volta, nella Darsena, cuore pulsante di uno dei distretti nautici più conosciuti al mondo.In programma giovedì prossimo (19 aprile) l’atteso Superyacht Captains’ Forum (forum internazionale sullo stato del comparto con workshop tematici) organizzato dal media partner The Superyacht Group; gli incontri B2C - Meet the captain. Venerdì (20 aprile) format unico di incontri faccia a faccia prefissati e gestiti tra aziende e singoli comandanti grazie ad una innovativa app. I protagonisti di Yare saranno a Viareggio già a partire dal 18 aprile per partecipare allo Yachting District Tour e alla serata di benvenuto. Oltre a questi appuntamenti con base a Viareggio nei cantieri navali Lusben e Perini Navi e al Club Nautico Versilia - Yare mantiene i suoi innovativi elementi distintivi di evento di distretto e di marketing territoriale offrendo l’opportunità ai comandanti ospiti e alle imprese di godere di un programma particolare con appuntamenti, visite e attività sociali conviviali che coinvolgono la città di Viareggio, il territorio della Versilia e Lucca.Tour dei distretti, gala dinner a Palazzo Pfanner a Lucca e la cena dei comandanti a ViareggioI 110 comandanti ospiti di Yare saranno a Viareggio già a partire dalla mattina di mercoledì (18 aprile) per lo Yachting District Tour che prevede la visita di cantieri navali dei distretti di Viareggio e limitrofi: la prima tappa sarà al cantiere Perini Navi di Viareggio per spostarsi poi nel cantiere e marina Seven Stars Marina and Shipyard di Pisa che offrirà anche un light lunch. I comandanti riprenderanno poi le visite raggiungendo La Spezia per il tour nei cantieri Baglietto e Fincantieri. L’ultima visita della giornata è dedicata al cantiere Nca Refit di Marina di Carrara. In serata è previsto il Welcome Party al ristorante Marea a Marina di Pietrasanta presso sponsorizzato da Lürssen.A conclusione delle giornata clou di giovedì che vedrà comandanti e imprese impegnati nel forum e negli workshop del Superyacht Captains Forum - ospitato all’interno della paint shed del cantiere Lusben, nel cantiere Perini Navi e al Club Nautico Versilia - tutti gli ospiti e tutte le imprese partecipanti si sposteranno a Lucca per prendere parte al networking gala dinner a Palazzo Pfanner. In una delle costruzioni più eleganti della città e con uno scenografico giardino all’italiana, i 500 ospiti prenderanno parte ad una serata che, oltre alla cena con degustazioni di piatti tipici, avrà momenti di spettacolo e musica organizzati dalla Fondazione Giacomo Puccini e performance artistiche.Per venerdì dopo l’intensa giornata di B2C – Meet the Captain, per i comandanti sarà in programma una esclusiva cena al Maki Maki di Viareggio offerta da Lusben, Boero, Versilia Supply Service e con la partecipazione degli chef della Iyca – Italian yacht chef association, prima associazione di categoria professionale del settore nautico.Giornata “active” per i comandanti con il campione Francesco ChicchiUna chiusura sportiva e divertente dedicata ai comandanti e alle imprese già iscritte alle attività per sabato: tre le opzioni Yare Active che hanno riscosso grande successo. Si parte con il bike tour accompagnati dal campione del mondo Francesco Chicchi, versiliese doc. Comandanti esperti e principianti in sella alle biciclette messe a disposizione dall’organizzazione pedaleranno dietro al ciclista professionista per un tour più o meno impegnativo a seconda delle capacità, ma sicuramente unico per il suo genere. L’altra proposta è una sessione di tiro libero al poligono organizzata grazie a Pardini Armi di Camaiore: allenamento, tiro con punteggio e premio al migliore comandante partecipante. Ultima opportunità, molto coinvolgente, sarà il torneo di calcetto organizzato al Pardini Sporting Center di Camaiore: quattro squadre (due team comandanti internazionali e due team imprese) che andranno a contendersi il titolo di Yare Football Champion. Yare chiuderà la sua ottava edizione con un cocktail di saluto per tutti i partecipanti.Cinque hotel per YareYare ha raggiunto un accordo con cinque hotel della Versilia che saranno gli esclusivi alberghi affiliati dove soggiorneranno i comandanti, gli ospiti e le imprese che parteciperanno alla manifestazione. In occasione dell’evento internazionale, questi alberghi hanno predisposto dei pacchetti che comprendono – per le imprese che parteciperanno a Yare – vari benefit gratuiti o scontati (dal parcheggio, all’accesso a piscine e spa o menu à la carte e degustazione). Fare conoscere comfort, relax, stile e ospitalità della Versilia: oltre all’aspetto legato strettamente al business, YARE può essere dunque un’opportunità anche per scoprire il territorio toscano. TIPO: Fiere LUOGO: Quartiere Darsena, Viareggio INFORMAZIONI: 0584 389731

Dimitri Kuzmin
Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dall’8 aprile al 3 maggio 2018 la mostra di icone e dipinti dell’artista russo Dimitri Kuzmin.La mostra, che è patrocinata dall’Associazione Russkaya Versilia, sarà inaugurata Domenica 8 aprile alle ore 18 al MUG con introduzione di Vittorio Guidi e presentazione di Giuseppe Joh Capozzolo .L'esposizione sarà visitabile fino al 3 maggio su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere dello stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23. NOTE BIOGRAFICHE Dimitri Kuzmin nasce a Tulcea, Municipio della Romania attraversato dal Danubio,  da genitori russi. La formazione culturale di Dimitri è trasversale e multidisciplinare. Infatti, dopo aver compiuto nella stessa città studi scientifici che lo porteranno successivamente a diplomarsi in ingegneria elettromeccanica a Costanza in seno alla Flotta della Marina Rumena, frequenta un collegio artistico sempre a Tulcea, specializzandosi in pittura e  Restauro presso la Scuola di Restauro del Vaticano. Inizia quindi un percorso produttivo e formativo che lo porterà ad accrescere nel tempo  la sua esperienza e la sua cultura come iconografo e restauratore specializzato.   NOTE CRITICHE “L'arte di Dimitri Kuzmin è diretta espressione di un profondo senso di spiritualità che permea l’attività creativa come ogni altro aspetto della sua quotidianità. Anche il modo di essere, discreto, misurato, votato alla serafica accettazione della Vita e del suo destino, costituiscono indizio di una dimensione mistica che riesce a sovrastare persino la fisicità possente di Dimitri. E’ una spiritualità che si esprime sicuramente con le raffigurazioni di Arte Sacra, in particolare le icone di cui Dimitri Kuzmin è maestro iconografo, ma anche con le diverse rappresentazioni figurative che l’artista affronta con un approccio che, ricordando a tratti il Canaletto per la resa atmosferica e per la scelta delle particolari condizioni di luce delle vedute veneziane, tende ad esaltare cromie parimenti presenti nell’arte religiosa orientale come in quella medievale occidentale le quali svelano simbologie direttamente riferite ai colori dei pigmenti variamente impiegati. Nelle composizioni di Kuzmin, ovviamente quelle di carattere sacro, ma anche quelle di natura profana, si possono scorgere diverse tonalità: il colore bianco, espressivo di purezza, il rosso, che si riferisce alla passione, il verde, colore della vita e della crescita spirituale, il blu, che apre alla vita divina, trascendente; tuttavia il colore su cui più insiste Dimitri, a mio parere, è il giallo. Questa cromia si rinviene quasi ovunque nella sua produzione e in qualche modo vorrà significare che il Mondo, la Natura e tutto l’Esistente riceve ab origine la luce di Dio, una luce che nelle rappresentazioni del Divino diventa Oro, luce per antonomasia e che nelle icone spiega l’infinito. La religiosità di Dimitri, naturalmente, si svela appieno nelle produzione iconografica. Dimitri più volte mi ha spiegato che queste raffigurazioni sono sacre, sono acherotipe, costituiscono cioè il prodotto della volontà divina che agisce attraverso la mano dell’iconografo, che, per questo motivo, a differenza dell’autore di opere d’arte religiosa rinascimentale, non è il protagonista dell’opera ma  soltanto strumento della sua genesi. E’ sorprendete la modestia - affatto inconsueta nel mondo dell’Arte contemporanea -  con cui Dimitri mostra il suo ruolo marginale nella creazione delle icone, che, spiega, costituiscono un vero e proprio portale, una finestra luminosa, verso il trascendente, verso Dio. E si badi bene che tutto il processo di realizzazione dell’icona dalla preparazione dei pigmenti, alla loro scelta, dalla composizione alla ripetitività propria delle raffigurazioni iconiche, rappresentano la piena adesione al canone divino. L’icona, pertanto, delinea l’essenza dell’esperienza religiosa che si dispiega attraverso la resa fedele, seppur volutamente semplificata, del dato di realtà. L’Arte di Dimitri Kuzmin rispecchia assolutamente questa sorta di “realismo metafisico”. Per Dimitri Kuzmin in definitiva rappresentare la realtà delle cose in terra e la realtà trascendente forma un tutt’uno che risponde al sostantivo “fedeltà”, inteso come sottomissione a Dio e al suo Destino, come espressione della sua Volontà” Giuseppe Joh Capozzolo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel : 10 - 23 INFORMAZIONI: Museo Ugo Guidi - via Civitali 33 Forte dei Marmi - Tel. 348-3020538

Mostra “Fortunes” di Nicolas Havette
Re-opening de LABottega sabato 24 marzo con “Fortunes”, un workshop e una mostra dedicati al territorio versiliese, dell’artista e curatore francese Nicolas Havette. Dopo il successo delle mostre estive, si riaccendono le luci dello spazio espositivo di Marina di Pietrasanta, con una grande novità: la residenza d’artista; un progetto in divenire dove gli autori invitati, stimolati dal contesto territoriale e dagli ambienti che LABottega offre, potranno dedicarsi alla realizzazione di un nuovo lavoro artistico site-specific che verrà alla fine messo in mostra nelle sale espositive dedicate alla Fotografia Fine-Art. Sarà proprio Havette a dare il via alla prima residenza: durante la sua permanenza il curatore proporrà un workshop gratuito dove gli iscritti (adulti e bambini dai cinque anni) prenderanno parte ad un lavoro collaborativo multimediale. Nei due giorni, 17 e 18 marzo, i partecipanti fotograferanno i luoghi che pensano di conoscere e che ogni giorno attraversano, cogliendo intuitivamente e quasi casualmente i dettagli legati alle proprie esperienze individuali. Chi parteciperà, seguito dall’artista, potrà così provare un’esperienza sensibile in cui, tralasciando i tecnicismi della fotografia, si potrà fare spazio ai propri paesaggi interiori. La mostra sarà quindi il prodotto del lavoro collettivo: sulle pareti della galleria appositamente colorate di nero, si potranno ammirare le visioni di ogni partecipante tramite i tratti ridisegnati a mano, così da comporre una mappa in cui si verrà a delineare una nuova geografia emozionale. Grazie a questa mostra sarà possibile condividere con i conterranei uno sguardo più emotivo verso la propria città. Come di consueto oltre alla riapertura della sala espositiva, riaprirà anche lo storico ristorante de LABottega che dal 1920 è un punto fermo della tradizione eno-gastronomica versiliese. La sinergia tra gli spazi dedicati all’arte, i laboratori e il ristorante sono il connubio ideale per le residenze d’artista, perché permettono ai fotografi invitati da ogni parte del mondo di abbracciare interamente la cultura del territorio.Per info e iscrizioni o 3496063597 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: LABottega di Marina di Pietrasanta - Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta ORARIO: ore 18.00 INFORMAZIONI: Per info e iscrizioni info@labottegalab.com o 3496063597 - Tel. 0584 22502

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Venerdì 20 aprile

Apericena Benefit
VENERDì 20 APRILE ORE 18.30 c/o Nilo'sApericena Benefit Cruelty Free per sostenere il nuovo rifugio Alma Libre, nato da circa un mese ad un passo da Viareggio che ospita, sei cani, una capretta ed un agnellino.Sarà con noi anche l'amico Gianni Palagi con il suo libro " Vite da ri(a)mare " ;)L’Associazione No Profit “ Alma Libre “ nasce con l’intento di divulgare la filosofia Antispecista.Attraverso materiale informativo, banchetti, eventi e la nascita del rifugio, dove ospitiamo individui sottratti da ogni tipo di sfruttamento sia psicologico sia fisico, cerchiamo di sensibilizzare quante più persone possibili ad empatizzare verso ogni vivente.Poter dare l’opportunità di conoscere persone di altre specie è per noi un punto fondamentale. Raccontare le loro storie e cosa accade ai loro fratelli, alle loro sorelle, alle loro madri, ai loro padri, ai loro amici e compagni è importantissimo, al fine di capire i loro sentimenti e la sofferenza che ogni giorno viene inflitta loro a scopo alimentare, vestiario, ricerca, intrattenimento etc.Il nostro vuole essere un grido di speranza, un luogo dove poter ridare dignità a chi la dignità se l’è vista strappare via con la forza.....Metteremo in questo progetto anima e corpo, Ringraziamo tutte le persone che hanno contribuito e che contribuiranno al sostentamento, attraverso libere donazioni e adozioni a distanza, al progetto “ALMA LIBRE”.Costo: ricco buffet cruelty free + 1 bevuta € 5 + € 5 donazione per il rifugioPRENOTAZIONE OBBLIGATORIA AL N. 339 2643024 TIPO: Eventi culturali LUOGO: Pasticceria Nilo'S di Poletti e Spadoni, Via Antonio Fratti, 662, Viareggio ORARIO: dalle ore 18.30 INFORMAZIONI: 339 2643024

Concerto LIVE MOONSTEAMER
CONCERTO LIVE DEI MOONSTEAMER - POOL JAZZ MUSIC LIVE 20 APRILE 2018 DALLE 21.30" La navicella riparte", tornano ad esibirsi dal vivo i MOONSTEAMER, una delle band rock progressive più importanti della Versilia.I MOONSTEAMER hanno rivisitato i pezzi scritti dal 1979 a oggipresentando un Rock Progressive unico nel suo genere e piacevoleall'ascolto.La musica per i Moonsteamer è l’ intesa come idea comune di sviluppo, come risultato sonoro non individuale , sapere ascoltare gli altri, condividere sonorità e approcci culturali che in questi ultimi anni sono state la base per costruire i loro stupefacenti “viaggi sonici”.Il gruppo composto da:Pier Giovanni Panfietti (Chitarra/Voce) , RiccardoMatteucci (Tastiere/Synth)Ernesto Toto (Basso)Graziano Belli (Batteria)presentano un sound progressive ricco di effetti , un viaggio "Lunare" da non perdere.Apriranno il concerto I BLACK MORA MUSIC BANDil gruppo è composto da:guitar & voice Faliero Cortopassibass & voice Jacopo Biancalanadrums Gabriele BruciatiBuona MUSICA!!! TIPO: Concerti LUOGO: Pool Jazz Club, via Valletti 5, Le Bocchette 55041, Viareggio ORARIO: dalle ore 21.30 INFORMAZIONI: 0584 969566

Laboratorio della danza dell'Essere
Non c'è bisogno di essere ballerini per danzare, né di avere un corpo snello per esprimersi ballando.La danza è una delle manifestazioni naturali che la psiche umana ha scelto da tempi immemorabili per raccontare se stesso. E lo ha fatto per istinto. Con naturalezza e piacere, con movimenti liberi e fluidi.La danza espressiva è un metodo di crescita personale perché propone movimenti leggeri che favoriscono la manifestazione spontanea delle emozioni e della comunicazione con se stessi e con gli altri. é un'espressione dell'anima e dunque va vissuta come tale.La danza dell'Essere è un laboratorio dedicato alla comunicazione delle emozioni e dei sentimenti attraverso il movimento del corpo. Perché il corpo ci comunica molto di più di quanto ci crediamo e in questo laboratorio sarà possibile ascoltare il corpo e offrire la possibilità di scaricare eventuali tensioni.Un laboratorio divertente, giocoso e libero per chi ama ballare liberamente, per chi la danza è semplicemente "lasciarsi andare" .Costo della partecipazione 10 euro.Consigliabile l'abbigliamento comodo.Minimo 5 partecipanti e massimo 20. Gradita la prenotazione.Per info e prenotazioni3458269839 - Counselor Valentina CamenVi aspetto! TIPO: Sport LUOGO: Artcoworking70, via Scirocco 53, Viareggio ORARIO: ore 17.30 INFORMAZIONI: Per info e prenotazioni 3458269839 - Counselor Valentina Camen

Vassily Musicalizador
Venerdì 20 Aprile Mirada y Cabaceo.alla Capannina di Viareggio ospitiamo Vassily Musicalizador 27 anni di grande passione ed esperienza per la musica del tangoStage di milonga con Barbara Taccini e Gabriele SassettiVi aspettiamo alla Capannina di Viareggio per ballare in un ambiente amichevole ed aperto a tutti.La Milonga si svolgerà nella sala principale, in un'atmosfera emozionante informale, tipica milonghera.Ampio parcheggio.Siamo in via Marco Polo n° 2 Viareggio,Prenotazione tavoli: info 339 3277110 - --------------------------------------------------------------Dalle 21.15 alle 22.30Stage con Barbara Taccini e Gabriele SassettiArgomento:Milonga: come giocare con la musica.Le lezioni mirano allo sviluppo di una comunicazione fluida all'interno della coppia, curando in particolare la naturalezza dei movimenti e l'interpretazione della musica. L'obiettivo è un ballo dinamico, ma mai faticoso, che permetta di improvvisare sulla musica in modo spontaneo e creativo.Dalle 22.30 alle 02.15 musicaliza Vassily Musicalizadorcon le migliori tandas y cortinas--------------------------------------------------------------La formula è sempre la stessa:Solo lezione 10 euroSolo Entrata con bevuta inclusa 10 EuroEntrata e lezione 20 euro--------------------------------------------------------------Programma prossimi milonghe:si balla il 1° e i l 3° venerdì del mese nel periodo Autunno - Inverno - PrimaveraVi aspettiamo all'estate milonguera, si balla tutti i Venerdì nei mesi di Giugno Luglio Agosto e SettembreOgni evento un musicalizador diverso e un'attrazione da non perdere..verifica le date della nostra Estate Milonguera su Ti aspettiamo. !diventa Fun della nostra pagina su Facebook dedicata agli eventi e alle vacanzemetti "mi piace" a Tango PassioneTango y nada masci trovi anche su TIPO: Feste ed animazioni LUOGO: Capannina di Viareggio, via Marco Polo 2, Viareggio ORARIO: dalle ore 21.15 INFORMAZIONI: info 339 3277110 - edemondobertolucci@alice.it www.tangopassione.com

Seravezza Fotografia
orario: dal venerdì al sabato 15.00-20.00 | domenica e festivi: 10.00- 20.00 | Palazzo Mediceo Quindicesima edizione di “Seravezza Fotografia”. Una manifestazione di respiro nazionale e internazionale che ogni anno coniuga con successo i grandi nomi della fotografia con un vasto pubblico e il mondo amatoriale della fotografia, con la direzione artistica di Ivo Balderi. Seravezza Fotografia nella sua quindicesima edizione dedica la mostra principale al fotografo freelance Uliano Lucas nelle sale di Palazzo Mediceo, Patrimonio Mondiale Unesco. La mostra di Uliano Lucas, intitolata: "La vita e nient'altro” - Cinquant'anni di viaggi e racconti di un fotoreporter freelance - è una mostra antologica con più di 200 fotografie in bianco e nero, una mostra fotografica che spazia dalla realtà milanese del mondo dell'arte degli anni '60 che gravitava attorno al bar Giamaica e al bar Genis alla contestazione operaia e studentesca degli anni '70, dall'immigrazione in Italia e all' estero sempre di quegli anni e anche nel contemporaneo con un reportage all'interno del Centro d'accoglienza “T. Fenoglio” a Torino. Una mostra che vuole nuovamente attirare l'attenzione sugli argomenti trattati,spesso ancora attuali e che vuole dare il giusto riconoscimento all'autore per il lavoro svolto fino ad oggi. A corollario dell’esposizione di Lucas un gran numero di mostre, incontri e letture portfolio che fino al 27 maggio fanno di Seravezza una destinazione irrinunciabile per gli appassionati di fotografia e per il grande pubblico. Le Scuderie Granducali, affacciate sul giardino di Palazzo Mediceo, ospitano nell’ambito della rassegna una retrospettiva dedicata alla fotografa riminese Isabella Balena intitolata "La scelta dello sguardo", con alcuni reportage realizzati nei suoi venticinque anni di carriera, un’esposizione intitolata "Minime soddisfazioni narcisistiche" che raccoglie due fra i più importanti lavori di ricerca della giovane ma già affermata artista Cecilia Gioria, l’evento di Foto Gang dedicato ai libri e alle fanzine fotografiche indipendenti, la mostra e l’incontro con gli autori Stefano Giogli, Giovanni Presutti e Andrea Avezzu centrato sul lavoro intitolato "Terre Medicee" svolto lo scorso anno a Seravezza in occasione del seminario di fotografia contemporanea “Reflexions Masterclass”, la collettiva con gli scatti realizzati da alcuni fotoamatori in occasione della mostra urbana dello scultore Emanuele Giannelli: "Fotopia-danza di un'utopia fotografica". Completano il programma di Seravezza Fotografia le personali di Tatiana Mura con la mostra "Odi et amo" e Luca Vecoli con la mostra intitolata "La cura" al Palazzo Civico di Querceta, la collettiva di street photography a cura del Circolo Fotografico L’Altissimo: "Strade" e la mostra di Bruno Madeddu intitolata "Appunti di vita" alla galleria La Seravezziana. Ingresso € 7,00 - ridotti € 5,00. Photo exhibitions and events in occasione of the annual review Seravezza Fotografia. Free admission. Info: 0584 757443/756046 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443/756046 www.seravezzafotografia.it

Lavori in corso
Mostra promossa dalla locale Pro Loco in collaborazione con i numerosi artisti che operano nel centro storico e con molte attività del paese. Una collettiva di pittura e fotografia diffusa sul territorio, articolata su più sedi espositive, a comporre un piacevole percorso di visita del centro. Le opere in mostra sono distribuite lungo un itinerario che tocca il Caffè della Piazza, l’alimentari spuntineria Da Luciana, il bar la Seravezziana Da Marco’s, il ristorante La Forchetta da Gigi, il ristorante wine bar dell’Elfo, la sala conferenze della Pro Loco, il bar Chimera, la chiesa della Madonna del Carmine e il bar la Parigina. Questi i nomi di tutti gli artisti partecipanti: Claudio Amadei, Marisa Ascari, Aurelia Adriana Badea, Andrea Balderi, Luigi Barsotti, Alfio Bichi, Carla Borghini, Francesca Burrascano, Luca Ceccanti, Claudia Colnago, Paolo Costantini, Piero Crivellari, Giovanni Amedeo Giusti, Gianni Gozzani, Carla Jacobelli, Annarosa Lisi, Davide Lombardo, Gabriella Lorenzoni, Eloj Lugnani, Pierino Mazza, Enrico Mazzei, Daniela Zaharieva Momcheva, Alberto Moretti, Franca Moriconi, Lucie Moriconi, Piero Moriconi, Mariachiara Papasogli, Brunetta Puccinelli, Sara Schiavinato, Leopoldo Stefani, Angela Tarabella, Paola Torrisi e Maria Teresa Vanalesta. Ingresso gratuito. Collective photo and painting exhibition spread in different locations of the town center of Seravezza. Free admission. Info: 0584 757325 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Seravezza centro, Seravezza ORARIO: orario: in base all'apertura dei locali centro storico INFORMAZIONI: Info: 0584 757325

Il dolce rumore della vita
Inaugurazione: Sabato 3 marzo ore 17.00 Orari di apertura (Chiesa S. Agostino e Chiostro) : dal martedì al venerdì ore 16.00-19.00 | Sabato e domenica ore 10.00- 13.00 / 16.00-19.00. Lunedì chiuso. Giorni festivi e aperture straordinarie: lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, martedì 1 maggio, sabato 2 giugno in orario 10.00-13.00 / 16.00-19.00. Lunedì 30 aprile in orario 16.00-19.00 In Piazza del Duomo saranno collocate due sculture monumentali "Wind and water" e "Life and Death", e un'installazione costituita da tre opere Ilaria, Ilaria si veste, La guerrigliera: tre giovani donne che sembrano impostare un dialogo fra loro. Sul sagrato della chiesa di Sant'Agostino sarà posizionata la scultura "La Principessa e la rana". All'interno della chiesa l'attenzione sarà focalizzata su "Mother and Child", enfatizzata da una speciale illuminazione che farà risaltare il candore del marmo con cui è realizzata mentre nel Chiostro i visitatori incontreranno altre quattro sculture poste su una pedana che taglierà trasversalmente lo spazio: si tratta di "Miss Pink", "Late Date", "Esmeralda", figure femminili in movimento mentre la quarta scultura, La violinista, seduta in un angolo, sembra accompagnarle con la melodia del suo strumento. Nella Sala del Capitolo saranno collocati i dipinti raffiguranti il mondo femminile, le Veneri, ovvero l’idealizzazione della donna, l’incarnazione della bellezza, dell’amore, della seduzione e della sensualità. Ad esse faranno da contrappunto i ritratti maschili posti nella Sala dei Putti. Esposizione che porta la firma dello scultore irlandese Paddy Campbell e della pittrice toscana Simona Dolci, interpreti di un percorso espositivo che scandisce i momenti salienti della vita umana. I bronzi di Campbell e i dipinti di Dolci raffigurano donne e uomini colti in attività e atteggiamenti quotidiani, esprimono sentimenti ed emozioni come l’amore, la maternità, la sensualità che nel caotico rumore della vita di tutti i giorni è necessario riscoprire e apprezzare in modo autentico.Ingresso gratuito. Exhibition by the Irish sculptorist Paddy Campbell and the Tuscan painter Simona Dolci. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiesa di Sant'Agostino, Via S. Agostino 1, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 www.museodeibozzetti.it - 0584 795500

He Art
Personale di Paolo Palazzoli nel campanile del Duomo di San Martino. Paolo Palazzoli nasce a Crema nel 1963. Inizia a dipingere all’età di 12 anni studiando la tecnica dei colori ad olio. La ricerca spirituale si evolve misticamente nella bellezza della natura e nella voglia di trovare nuove forme di contemplazione. Le sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, America, Cina, Germania e Australia. Oltre alla pittura si dedica alla video art e alla musica.Ingresso gratuito. Painting exhibition by Paolo Palazzoli in the campanile of Pietrasanta. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584 795500   TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Campanile del Duomo di San Martino, Pietrasanta ORARIO: dalle 11.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Centro Culturale Russo 0584 795500

Nuova Vita
Inaugurazione 7 aprile alle 17.00, successivamente tutti i giorni 10.00- 12.00/17.00-20.00 Mostra di di Turid Gyllenhammar. Nata nel 1957 a Tønsberg, in Norvegia, Turid Gyllenhammar vive e lavora attualmente tra Nøtterøy e Bærum, in Norvegia, e Pietrasanta, in Italia. Si è cimentata in vari campi (ricamo, fotografia, pittura e scultura) su temi che solitamente ruotano attorno a questioni esistenziali relative all'identità femminile. Tra le opere più rilevanti del suo percorso artistico le installazioni realizzate ricamando su vele usate storie ed esperienze personali, come in un viaggio nel tempo e nello spazio. Storie di donne, in cui giocano un ruolo centrale i ricordi d'infanzia e le esperienze di vita fino alla maternità. Le narrazioni sono disegnate su vele monumentali, che in un contesto artistico possono essere interpretate come metafora dell'interazione umana con la natura e le sue forze. Al tempo stesso è interessante il contrasto tra la manualità artistica femminile e le vele, elementi tradizionalmente connessi con la sfera culturale maschile, la navigazione e la pesca.Ingresso gratuito. Art exhibition by Turid Gyllenhammar. Free admission. Info: 0584 795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Sala delle Grasce, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.00 dalle ore 17.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 795500

Pelle d'Oca
Mostra personale dell’artista Elisa Tamburrini con incisioni grafiche, affreschi , dipinti.Ingresso gratuito. Personal exhibition by Elisa Tamburrini. Free admission. Info: 340 534 0321 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Centro Factory291 - Via Vittorio Veneto 202 (Viareggio), Viareggio ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 340 534 0321 Factory291@yahoo.com - 333.2818938

Libro d'Artista
La Galleria Europa di Lido di Camaiore ospiterà dal 13 al 20 aprile 2018 la 1° rassegna "Libro d'Artista" organizzata dall'Associazione Asart. Il vernissage si terrà sabato 14 aprile alle ore 17.30: la rassegna sarà visitabile dal lunedì al venerdì in orario 16:00 - 19:00, il sabato e la domenica in orario 10:00 - 12:30 e 16:00 - 19:00. Il finissage è programmato per venerdì 20 aprile alle ore 17.30.I Libri d'Artista in esposizione durante la rassegna sono opera di:Becherelli EnricoBianchi MarcoBracalenti Marcela MagdalenaCampioni PaolaCarta FortunataCinquini Daniele EmilioCoppola FerdinandoDarco Maria GraziaDi Sacco GlaucoMagrini PaolaMallegni ClaraMasini GianfalcoMorescalchi AlessandraPapini EldaPapini Maria VittoriaPianini PatriziaScotti IsabellaThyes VanessaToccangini VittoriaTonelli AdrianaVecoli Stefano Carlo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Europa Lungomare, Lido di Camaiore ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: telefono 0584 986334

Yare 2018
Mancano pochi giorni all’inizio della ottava edizione di Yare (Yachting aftersales & refit experience) l’originale ed esclusivo evento internazionale, dedicato alla yachting industry e al refit. Torna a svolgersi – dal 18 al 21 aprile a Viareggio e, per la prima volta, nella Darsena, cuore pulsante di uno dei distretti nautici più conosciuti al mondo.In programma giovedì prossimo (19 aprile) l’atteso Superyacht Captains’ Forum (forum internazionale sullo stato del comparto con workshop tematici) organizzato dal media partner The Superyacht Group; gli incontri B2C - Meet the captain. Venerdì (20 aprile) format unico di incontri faccia a faccia prefissati e gestiti tra aziende e singoli comandanti grazie ad una innovativa app. I protagonisti di Yare saranno a Viareggio già a partire dal 18 aprile per partecipare allo Yachting District Tour e alla serata di benvenuto. Oltre a questi appuntamenti con base a Viareggio nei cantieri navali Lusben e Perini Navi e al Club Nautico Versilia - Yare mantiene i suoi innovativi elementi distintivi di evento di distretto e di marketing territoriale offrendo l’opportunità ai comandanti ospiti e alle imprese di godere di un programma particolare con appuntamenti, visite e attività sociali conviviali che coinvolgono la città di Viareggio, il territorio della Versilia e Lucca.Tour dei distretti, gala dinner a Palazzo Pfanner a Lucca e la cena dei comandanti a ViareggioI 110 comandanti ospiti di Yare saranno a Viareggio già a partire dalla mattina di mercoledì (18 aprile) per lo Yachting District Tour che prevede la visita di cantieri navali dei distretti di Viareggio e limitrofi: la prima tappa sarà al cantiere Perini Navi di Viareggio per spostarsi poi nel cantiere e marina Seven Stars Marina and Shipyard di Pisa che offrirà anche un light lunch. I comandanti riprenderanno poi le visite raggiungendo La Spezia per il tour nei cantieri Baglietto e Fincantieri. L’ultima visita della giornata è dedicata al cantiere Nca Refit di Marina di Carrara. In serata è previsto il Welcome Party al ristorante Marea a Marina di Pietrasanta presso sponsorizzato da Lürssen.A conclusione delle giornata clou di giovedì che vedrà comandanti e imprese impegnati nel forum e negli workshop del Superyacht Captains Forum - ospitato all’interno della paint shed del cantiere Lusben, nel cantiere Perini Navi e al Club Nautico Versilia - tutti gli ospiti e tutte le imprese partecipanti si sposteranno a Lucca per prendere parte al networking gala dinner a Palazzo Pfanner. In una delle costruzioni più eleganti della città e con uno scenografico giardino all’italiana, i 500 ospiti prenderanno parte ad una serata che, oltre alla cena con degustazioni di piatti tipici, avrà momenti di spettacolo e musica organizzati dalla Fondazione Giacomo Puccini e performance artistiche.Per venerdì dopo l’intensa giornata di B2C – Meet the Captain, per i comandanti sarà in programma una esclusiva cena al Maki Maki di Viareggio offerta da Lusben, Boero, Versilia Supply Service e con la partecipazione degli chef della Iyca – Italian yacht chef association, prima associazione di categoria professionale del settore nautico.Giornata “active” per i comandanti con il campione Francesco ChicchiUna chiusura sportiva e divertente dedicata ai comandanti e alle imprese già iscritte alle attività per sabato: tre le opzioni Yare Active che hanno riscosso grande successo. Si parte con il bike tour accompagnati dal campione del mondo Francesco Chicchi, versiliese doc. Comandanti esperti e principianti in sella alle biciclette messe a disposizione dall’organizzazione pedaleranno dietro al ciclista professionista per un tour più o meno impegnativo a seconda delle capacità, ma sicuramente unico per il suo genere. L’altra proposta è una sessione di tiro libero al poligono organizzata grazie a Pardini Armi di Camaiore: allenamento, tiro con punteggio e premio al migliore comandante partecipante. Ultima opportunità, molto coinvolgente, sarà il torneo di calcetto organizzato al Pardini Sporting Center di Camaiore: quattro squadre (due team comandanti internazionali e due team imprese) che andranno a contendersi il titolo di Yare Football Champion. Yare chiuderà la sua ottava edizione con un cocktail di saluto per tutti i partecipanti.Cinque hotel per YareYare ha raggiunto un accordo con cinque hotel della Versilia che saranno gli esclusivi alberghi affiliati dove soggiorneranno i comandanti, gli ospiti e le imprese che parteciperanno alla manifestazione. In occasione dell’evento internazionale, questi alberghi hanno predisposto dei pacchetti che comprendono – per le imprese che parteciperanno a Yare – vari benefit gratuiti o scontati (dal parcheggio, all’accesso a piscine e spa o menu à la carte e degustazione). Fare conoscere comfort, relax, stile e ospitalità della Versilia: oltre all’aspetto legato strettamente al business, YARE può essere dunque un’opportunità anche per scoprire il territorio toscano. TIPO: Fiere LUOGO: Quartiere Darsena, Viareggio INFORMAZIONI: 0584 389731

Adolescenti e Internet
“Adolescenti e internet: questo il tema di estrema attualità del seminario formativo che si terrà il prossimo 20 aprile alle ore 16.00 nel Giardino d’Inverno di Villa Bertelli a Forte dei Marmi. A parlarne sarà Roberta Bruzzone, nota criminologa e psicologa forense, volto noto della televisione,  insieme ad Anna Vagli, giurista ed in perfezionamento presso l’accademia di Scienze Forensi di Roma.Ad illustrare l’iniziativa è il consigliere con delega alle pari opportunità Sabrina Nardini che ne ha curato la realizzazione: “La diffusione di Internet e l’utilizzo dei social media investe sempre più ampie fasce della popolazione, compresa quella  degli adolescenti. Conoscere e capire le dinamiche di funzionamento di questo nuovo mondo, capirne i rischi, anche gravi, connessi ad un suo cattivo utilizzo è quindi sempre più fondamentale. Il seminario formativo che abbiamo organizzato – spiega il Consigliere Sabrina Nardini – ha proprio questa finalità. Si rivolge a tutti ma in particolare a chi ha un ruolo educativo nei confronti delle nuove generazioni, quali docenti e genitori. L’iniziativa è ad ingresso libero ma per esigenze organizzative chiediamo alle persone interessate a partecipare a prenotarsi da subito inviando una mail a indicando nome e cognome, luogo e data di nascita e numero di telefono.” TIPO: Eventi culturali LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: ore 16.00 INFORMAZIONI: seminarioformativo20aprile2018@gmail.com - Tel. 0584 787251

Dimitri Kuzmin
Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dall’8 aprile al 3 maggio 2018 la mostra di icone e dipinti dell’artista russo Dimitri Kuzmin.La mostra, che è patrocinata dall’Associazione Russkaya Versilia, sarà inaugurata Domenica 8 aprile alle ore 18 al MUG con introduzione di Vittorio Guidi e presentazione di Giuseppe Joh Capozzolo .L'esposizione sarà visitabile fino al 3 maggio su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere dello stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23. NOTE BIOGRAFICHE Dimitri Kuzmin nasce a Tulcea, Municipio della Romania attraversato dal Danubio,  da genitori russi. La formazione culturale di Dimitri è trasversale e multidisciplinare. Infatti, dopo aver compiuto nella stessa città studi scientifici che lo porteranno successivamente a diplomarsi in ingegneria elettromeccanica a Costanza in seno alla Flotta della Marina Rumena, frequenta un collegio artistico sempre a Tulcea, specializzandosi in pittura e  Restauro presso la Scuola di Restauro del Vaticano. Inizia quindi un percorso produttivo e formativo che lo porterà ad accrescere nel tempo  la sua esperienza e la sua cultura come iconografo e restauratore specializzato.   NOTE CRITICHE “L'arte di Dimitri Kuzmin è diretta espressione di un profondo senso di spiritualità che permea l’attività creativa come ogni altro aspetto della sua quotidianità. Anche il modo di essere, discreto, misurato, votato alla serafica accettazione della Vita e del suo destino, costituiscono indizio di una dimensione mistica che riesce a sovrastare persino la fisicità possente di Dimitri. E’ una spiritualità che si esprime sicuramente con le raffigurazioni di Arte Sacra, in particolare le icone di cui Dimitri Kuzmin è maestro iconografo, ma anche con le diverse rappresentazioni figurative che l’artista affronta con un approccio che, ricordando a tratti il Canaletto per la resa atmosferica e per la scelta delle particolari condizioni di luce delle vedute veneziane, tende ad esaltare cromie parimenti presenti nell’arte religiosa orientale come in quella medievale occidentale le quali svelano simbologie direttamente riferite ai colori dei pigmenti variamente impiegati. Nelle composizioni di Kuzmin, ovviamente quelle di carattere sacro, ma anche quelle di natura profana, si possono scorgere diverse tonalità: il colore bianco, espressivo di purezza, il rosso, che si riferisce alla passione, il verde, colore della vita e della crescita spirituale, il blu, che apre alla vita divina, trascendente; tuttavia il colore su cui più insiste Dimitri, a mio parere, è il giallo. Questa cromia si rinviene quasi ovunque nella sua produzione e in qualche modo vorrà significare che il Mondo, la Natura e tutto l’Esistente riceve ab origine la luce di Dio, una luce che nelle rappresentazioni del Divino diventa Oro, luce per antonomasia e che nelle icone spiega l’infinito. La religiosità di Dimitri, naturalmente, si svela appieno nelle produzione iconografica. Dimitri più volte mi ha spiegato che queste raffigurazioni sono sacre, sono acherotipe, costituiscono cioè il prodotto della volontà divina che agisce attraverso la mano dell’iconografo, che, per questo motivo, a differenza dell’autore di opere d’arte religiosa rinascimentale, non è il protagonista dell’opera ma  soltanto strumento della sua genesi. E’ sorprendete la modestia - affatto inconsueta nel mondo dell’Arte contemporanea -  con cui Dimitri mostra il suo ruolo marginale nella creazione delle icone, che, spiega, costituiscono un vero e proprio portale, una finestra luminosa, verso il trascendente, verso Dio. E si badi bene che tutto il processo di realizzazione dell’icona dalla preparazione dei pigmenti, alla loro scelta, dalla composizione alla ripetitività propria delle raffigurazioni iconiche, rappresentano la piena adesione al canone divino. L’icona, pertanto, delinea l’essenza dell’esperienza religiosa che si dispiega attraverso la resa fedele, seppur volutamente semplificata, del dato di realtà. L’Arte di Dimitri Kuzmin rispecchia assolutamente questa sorta di “realismo metafisico”. Per Dimitri Kuzmin in definitiva rappresentare la realtà delle cose in terra e la realtà trascendente forma un tutt’uno che risponde al sostantivo “fedeltà”, inteso come sottomissione a Dio e al suo Destino, come espressione della sua Volontà” Giuseppe Joh Capozzolo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel : 10 - 23 INFORMAZIONI: Museo Ugo Guidi - via Civitali 33 Forte dei Marmi - Tel. 348-3020538

Mostra “Fortunes” di Nicolas Havette
Re-opening de LABottega sabato 24 marzo con “Fortunes”, un workshop e una mostra dedicati al territorio versiliese, dell’artista e curatore francese Nicolas Havette. Dopo il successo delle mostre estive, si riaccendono le luci dello spazio espositivo di Marina di Pietrasanta, con una grande novità: la residenza d’artista; un progetto in divenire dove gli autori invitati, stimolati dal contesto territoriale e dagli ambienti che LABottega offre, potranno dedicarsi alla realizzazione di un nuovo lavoro artistico site-specific che verrà alla fine messo in mostra nelle sale espositive dedicate alla Fotografia Fine-Art. Sarà proprio Havette a dare il via alla prima residenza: durante la sua permanenza il curatore proporrà un workshop gratuito dove gli iscritti (adulti e bambini dai cinque anni) prenderanno parte ad un lavoro collaborativo multimediale. Nei due giorni, 17 e 18 marzo, i partecipanti fotograferanno i luoghi che pensano di conoscere e che ogni giorno attraversano, cogliendo intuitivamente e quasi casualmente i dettagli legati alle proprie esperienze individuali. Chi parteciperà, seguito dall’artista, potrà così provare un’esperienza sensibile in cui, tralasciando i tecnicismi della fotografia, si potrà fare spazio ai propri paesaggi interiori. La mostra sarà quindi il prodotto del lavoro collettivo: sulle pareti della galleria appositamente colorate di nero, si potranno ammirare le visioni di ogni partecipante tramite i tratti ridisegnati a mano, così da comporre una mappa in cui si verrà a delineare una nuova geografia emozionale. Grazie a questa mostra sarà possibile condividere con i conterranei uno sguardo più emotivo verso la propria città. Come di consueto oltre alla riapertura della sala espositiva, riaprirà anche lo storico ristorante de LABottega che dal 1920 è un punto fermo della tradizione eno-gastronomica versiliese. La sinergia tra gli spazi dedicati all’arte, i laboratori e il ristorante sono il connubio ideale per le residenze d’artista, perché permettono ai fotografi invitati da ogni parte del mondo di abbracciare interamente la cultura del territorio.Per info e iscrizioni o 3496063597 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: LABottega di Marina di Pietrasanta - Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta ORARIO: ore 18.00 INFORMAZIONI: Per info e iscrizioni info@labottegalab.com o 3496063597 - Tel. 0584 22502

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Sabato 21 aprile

Contrasti
Si alza il sipario sabato alle 18.30 sui lavori degli artisti livornesi Fabrizio Giorgi e Paolo Netto . Le opere saranno disposte secondo una logica di contrasto e superamento in cui si ritrova un passato e l'identita' stessa che ha caratterizzato chi ha vissuto il fermento artistico degli anni '70 e '80. Le opere luminose pop di Fabrizio Giorgi e i monocromi di Paolo Netto così come i lavori tridimensionali in carta del primo e gli appunti di viaggio del secondo : fra gioco e lirismo , in comune la continua sperimentazione e la curiosita'. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Viareggio, ISMI arte contemporanea, Viareggio ORARIO: ore 18.30 INFORMAZIONI: info: 335 5883108 - ismiartecontemporanea.it - 335 588 3108

STARDUST SPRING EDITION
La primavera è più bella sul mare!Teresita Beach Club in collaborazione con JUST Eventi sono lieti d'invitarvi al sabato sera di primavera sulla spiaggia: ▲ STARDUST ▲ SPECIAL EDITION:▲ ▲ ▲ HAPPY BDAY DEMETRA ▲ ▲ ▲Music selection by:▲ Madas & Graziano ▲Possibilità di organizzare su prenotazione:▲ Compleanni ▲ Apericene ▲ Tavoli dopo cena▲ Free entry▲▲▲▲▲▲▲▲▲Info: 392 9901871 TIPO: Feste ed animazioni LUOGO: Bagno Teresita, terrazza della repubblica 7, Viareggio ORARIO: dalle ore 23.00 INFORMAZIONI: Info: 392 9901871

Bomboniere d'autore per l'Ospedale del Cuore di Massa
Presentazione delle bomboniere solidali di “Un Cuore Un Mondo” col Museo Ugo Guidi all’OPA di Massa e al Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei Marmi Una iniziativa che mette insieme arte contemporanea e impegno sociale, bellezza e solidarietà secondo un obiettivo che vuole mettere a disposizione della popolazione messaggi di gioia con immagini di valore artistico,  per eventi felici che trovano la partecipazione delle famiglie e degli amici, vicini e lontani.Le Bomboniere Solidali, espressione della creatività e della testimonianza di 12 Artisti, raccolte grazie all’impegno del Museo Ugo Guidi, verranno presentate al pubblico in due occasioni nel fine settimana del 21 e 22 Aprile 2018. Sabato 21 Aprile, alle ore 11,00, presso l’Ospedale Pasquinucci, Ospedale del Cuore, alla presenza degli Artisti donatori, della Direzione dell’Ospedale, dei responsabili del Museo Guidi e dei Volontari dell’Associazione Un Cuore Un Mondo ONLUS saranno presentate le bomboniere e le opere.Domenica 22 Aprile, presso il Museo Guidi a Forte dei Marmi – via Civitali 33 , a partire dalle ore 11,00 e fino alle 12,30 e nel pomeriggio dalle 16:30 alle 19, le volontarie provvederanno all’esposizione delle Bomboniere originali che vedrà la possibilità di effettuare offerte da parte dei visitatori per l’acquisizione delle stesse e delle riproduzioni.Le donazioni verranno ritirate direttamente dalle volontarie di “Un Cuore Un Mondo” per il sostegno delle attività di accoglienza delle famiglie durante i periodi di ricovero dei bambini.Ecco gli Artisti che hanno donato le immagini per le bomboniere solidali di Un Cuore Un Mondo:Antonio Barberi – Clara Mallegni – Stefano Paolicchi – Joanna Brzescinka-Riccio – Gabriele Vicari – Paolo Lazzerini – Cordelia Von den Steinen – Serena Pruno – Graziano Guiso – Enzo Tinarelli – Lia Battaglia – Achille Pardini – Marzia Martelli - e anche un’opera di Ugo Guidi. TIPO: Eventi culturali LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: 21 ore 11 22 11- 12:30 e 16:30 - 19 INFORMAZIONI: OPA e Museo Ugo Guidi - Tel. 348-3020538

Cellulite e Fame nervosa! Il cibo non è l'unico responsabile!
GIORNATA INFORMATIVA GRATUITACELLULITE, ADIPE E FAME NERVOSA, UNA VORAGINE AFFETTIVA CHE NON PUO’ ESSERE COLMATA SOLO CON IL CIBO!Squilibri ormonali, rabbia, poca autostima, senso di colpa, ci portano a riversare su di noi il disagio che abbiamo di vivere e di non sentirci amati. Attraverso il massaggio e la stimolazione manuale dei meridiani e dei punti dell’agopuntura si aiuta la persona a riaccendere il rispetto di se stesso senza che si debba aumentare di volume per essere visti e considerati ottenendo indirettamente dei risultati duraturi, proprio perché sono state smussate le emozioni che si celavano dietro a quel bisogno di cibo. La cellulite localizzata in certe zone piuttosto che in altre ( gambe, braccia, addome) e così l’adipe hanno un significato diverso che deve essere trattato in maniera specifica. Vieni a trovarmi e ne parleremo insiemeGIORNATA INFORMATIVA GRATUITADr.ssa Cinzia Testi, Naturalista, Riflessologa, Diplomata in Massaggio Olistico e SportivoPer info e Appuntamento 339 5336372riceve Viareggio, Carrara e Forte dei Marmi TIPO: Varie LUOGO: Erboristeria "Le Erbe di Stefy", Corso Garibaldi 10, Viareggio ORARIO: dalle ore 9.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Per info e Appuntamento 339 5336372

Seravezza Fotografia
orario: dal venerdì al sabato 15.00-20.00 | domenica e festivi: 10.00- 20.00 | Palazzo Mediceo Quindicesima edizione di “Seravezza Fotografia”. Una manifestazione di respiro nazionale e internazionale che ogni anno coniuga con successo i grandi nomi della fotografia con un vasto pubblico e il mondo amatoriale della fotografia, con la direzione artistica di Ivo Balderi. Seravezza Fotografia nella sua quindicesima edizione dedica la mostra principale al fotografo freelance Uliano Lucas nelle sale di Palazzo Mediceo, Patrimonio Mondiale Unesco. La mostra di Uliano Lucas, intitolata: "La vita e nient'altro” - Cinquant'anni di viaggi e racconti di un fotoreporter freelance - è una mostra antologica con più di 200 fotografie in bianco e nero, una mostra fotografica che spazia dalla realtà milanese del mondo dell'arte degli anni '60 che gravitava attorno al bar Giamaica e al bar Genis alla contestazione operaia e studentesca degli anni '70, dall'immigrazione in Italia e all' estero sempre di quegli anni e anche nel contemporaneo con un reportage all'interno del Centro d'accoglienza “T. Fenoglio” a Torino. Una mostra che vuole nuovamente attirare l'attenzione sugli argomenti trattati,spesso ancora attuali e che vuole dare il giusto riconoscimento all'autore per il lavoro svolto fino ad oggi. A corollario dell’esposizione di Lucas un gran numero di mostre, incontri e letture portfolio che fino al 27 maggio fanno di Seravezza una destinazione irrinunciabile per gli appassionati di fotografia e per il grande pubblico. Le Scuderie Granducali, affacciate sul giardino di Palazzo Mediceo, ospitano nell’ambito della rassegna una retrospettiva dedicata alla fotografa riminese Isabella Balena intitolata "La scelta dello sguardo", con alcuni reportage realizzati nei suoi venticinque anni di carriera, un’esposizione intitolata "Minime soddisfazioni narcisistiche" che raccoglie due fra i più importanti lavori di ricerca della giovane ma già affermata artista Cecilia Gioria, l’evento di Foto Gang dedicato ai libri e alle fanzine fotografiche indipendenti, la mostra e l’incontro con gli autori Stefano Giogli, Giovanni Presutti e Andrea Avezzu centrato sul lavoro intitolato "Terre Medicee" svolto lo scorso anno a Seravezza in occasione del seminario di fotografia contemporanea “Reflexions Masterclass”, la collettiva con gli scatti realizzati da alcuni fotoamatori in occasione della mostra urbana dello scultore Emanuele Giannelli: "Fotopia-danza di un'utopia fotografica". Completano il programma di Seravezza Fotografia le personali di Tatiana Mura con la mostra "Odi et amo" e Luca Vecoli con la mostra intitolata "La cura" al Palazzo Civico di Querceta, la collettiva di street photography a cura del Circolo Fotografico L’Altissimo: "Strade" e la mostra di Bruno Madeddu intitolata "Appunti di vita" alla galleria La Seravezziana. Ingresso € 7,00 - ridotti € 5,00. Photo exhibitions and events in occasione of the annual review Seravezza Fotografia. Free admission. Info: 0584 757443/756046 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443/756046 www.seravezzafotografia.it

Lavori in corso
Mostra promossa dalla locale Pro Loco in collaborazione con i numerosi artisti che operano nel centro storico e con molte attività del paese. Una collettiva di pittura e fotografia diffusa sul territorio, articolata su più sedi espositive, a comporre un piacevole percorso di visita del centro. Le opere in mostra sono distribuite lungo un itinerario che tocca il Caffè della Piazza, l’alimentari spuntineria Da Luciana, il bar la Seravezziana Da Marco’s, il ristorante La Forchetta da Gigi, il ristorante wine bar dell’Elfo, la sala conferenze della Pro Loco, il bar Chimera, la chiesa della Madonna del Carmine e il bar la Parigina. Questi i nomi di tutti gli artisti partecipanti: Claudio Amadei, Marisa Ascari, Aurelia Adriana Badea, Andrea Balderi, Luigi Barsotti, Alfio Bichi, Carla Borghini, Francesca Burrascano, Luca Ceccanti, Claudia Colnago, Paolo Costantini, Piero Crivellari, Giovanni Amedeo Giusti, Gianni Gozzani, Carla Jacobelli, Annarosa Lisi, Davide Lombardo, Gabriella Lorenzoni, Eloj Lugnani, Pierino Mazza, Enrico Mazzei, Daniela Zaharieva Momcheva, Alberto Moretti, Franca Moriconi, Lucie Moriconi, Piero Moriconi, Mariachiara Papasogli, Brunetta Puccinelli, Sara Schiavinato, Leopoldo Stefani, Angela Tarabella, Paola Torrisi e Maria Teresa Vanalesta. Ingresso gratuito. Collective photo and painting exhibition spread in different locations of the town center of Seravezza. Free admission. Info: 0584 757325 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Seravezza centro, Seravezza ORARIO: orario: in base all'apertura dei locali centro storico INFORMAZIONI: Info: 0584 757325

Il dolce rumore della vita
Inaugurazione: Sabato 3 marzo ore 17.00 Orari di apertura (Chiesa S. Agostino e Chiostro) : dal martedì al venerdì ore 16.00-19.00 | Sabato e domenica ore 10.00- 13.00 / 16.00-19.00. Lunedì chiuso. Giorni festivi e aperture straordinarie: lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, martedì 1 maggio, sabato 2 giugno in orario 10.00-13.00 / 16.00-19.00. Lunedì 30 aprile in orario 16.00-19.00 In Piazza del Duomo saranno collocate due sculture monumentali "Wind and water" e "Life and Death", e un'installazione costituita da tre opere Ilaria, Ilaria si veste, La guerrigliera: tre giovani donne che sembrano impostare un dialogo fra loro. Sul sagrato della chiesa di Sant'Agostino sarà posizionata la scultura "La Principessa e la rana". All'interno della chiesa l'attenzione sarà focalizzata su "Mother and Child", enfatizzata da una speciale illuminazione che farà risaltare il candore del marmo con cui è realizzata mentre nel Chiostro i visitatori incontreranno altre quattro sculture poste su una pedana che taglierà trasversalmente lo spazio: si tratta di "Miss Pink", "Late Date", "Esmeralda", figure femminili in movimento mentre la quarta scultura, La violinista, seduta in un angolo, sembra accompagnarle con la melodia del suo strumento. Nella Sala del Capitolo saranno collocati i dipinti raffiguranti il mondo femminile, le Veneri, ovvero l’idealizzazione della donna, l’incarnazione della bellezza, dell’amore, della seduzione e della sensualità. Ad esse faranno da contrappunto i ritratti maschili posti nella Sala dei Putti. Esposizione che porta la firma dello scultore irlandese Paddy Campbell e della pittrice toscana Simona Dolci, interpreti di un percorso espositivo che scandisce i momenti salienti della vita umana. I bronzi di Campbell e i dipinti di Dolci raffigurano donne e uomini colti in attività e atteggiamenti quotidiani, esprimono sentimenti ed emozioni come l’amore, la maternità, la sensualità che nel caotico rumore della vita di tutti i giorni è necessario riscoprire e apprezzare in modo autentico.Ingresso gratuito. Exhibition by the Irish sculptorist Paddy Campbell and the Tuscan painter Simona Dolci. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiesa di Sant'Agostino, Via S. Agostino 1, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 www.museodeibozzetti.it - 0584 795500

He Art
Personale di Paolo Palazzoli nel campanile del Duomo di San Martino. Paolo Palazzoli nasce a Crema nel 1963. Inizia a dipingere all’età di 12 anni studiando la tecnica dei colori ad olio. La ricerca spirituale si evolve misticamente nella bellezza della natura e nella voglia di trovare nuove forme di contemplazione. Le sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, America, Cina, Germania e Australia. Oltre alla pittura si dedica alla video art e alla musica.Ingresso gratuito. Painting exhibition by Paolo Palazzoli in the campanile of Pietrasanta. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584 795500   TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Campanile del Duomo di San Martino, Pietrasanta ORARIO: dalle 11.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Centro Culturale Russo 0584 795500

Nuova Vita
Inaugurazione 7 aprile alle 17.00, successivamente tutti i giorni 10.00- 12.00/17.00-20.00 Mostra di di Turid Gyllenhammar. Nata nel 1957 a Tønsberg, in Norvegia, Turid Gyllenhammar vive e lavora attualmente tra Nøtterøy e Bærum, in Norvegia, e Pietrasanta, in Italia. Si è cimentata in vari campi (ricamo, fotografia, pittura e scultura) su temi che solitamente ruotano attorno a questioni esistenziali relative all'identità femminile. Tra le opere più rilevanti del suo percorso artistico le installazioni realizzate ricamando su vele usate storie ed esperienze personali, come in un viaggio nel tempo e nello spazio. Storie di donne, in cui giocano un ruolo centrale i ricordi d'infanzia e le esperienze di vita fino alla maternità. Le narrazioni sono disegnate su vele monumentali, che in un contesto artistico possono essere interpretate come metafora dell'interazione umana con la natura e le sue forze. Al tempo stesso è interessante il contrasto tra la manualità artistica femminile e le vele, elementi tradizionalmente connessi con la sfera culturale maschile, la navigazione e la pesca.Ingresso gratuito. Art exhibition by Turid Gyllenhammar. Free admission. Info: 0584 795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Sala delle Grasce, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.00 dalle ore 17.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 795500

Pelle d'Oca
Mostra personale dell’artista Elisa Tamburrini con incisioni grafiche, affreschi , dipinti.Ingresso gratuito. Personal exhibition by Elisa Tamburrini. Free admission. Info: 340 534 0321 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Centro Factory291 - Via Vittorio Veneto 202 (Viareggio), Viareggio ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 340 534 0321 Factory291@yahoo.com - 333.2818938

Gran galà della lettura
Sabato 21 aprile alle 21, al Teatro delle Scuderie Granducali di Seravezza, in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, l'assessorato alla promozione e valorizzazione del territorio e il settore delle politiche giovanili del Comune di Seravezza promuovono una serata dedicata alla lettura e alla musica.Sarà un vero e proprio gran galà della lettura, organizzato dal personale della biblioteca comunale Sirio Giannini in collaborazione con la Fondazione Terre Medicee. Il biglietto d’ingresso costerà 5 euro per gli adulti e 3 euro per i bambini da 6 a 12 anni (gratuito fino ai 5 anni). Il ricavato sarà utilizzato per il potenziamento e la valorizzazione della biblioteca comunale. Prenotazione obbligatoria telefonando al numero 0584.757771 (dal lunedì al sabato dalle 14,30 alle 18) o scrivendo a TIPO: Eventi culturali LUOGO: Scuderie Granducali, Villa Medicea (Seravezza), Seravezza ORARIO: ore 21.00 INFORMAZIONI: 0584 757771 - biblioteca@comune.seravezza.lucca.it

Yare 2018
Mancano pochi giorni all’inizio della ottava edizione di Yare (Yachting aftersales & refit experience) l’originale ed esclusivo evento internazionale, dedicato alla yachting industry e al refit. Torna a svolgersi – dal 18 al 21 aprile a Viareggio e, per la prima volta, nella Darsena, cuore pulsante di uno dei distretti nautici più conosciuti al mondo.In programma giovedì prossimo (19 aprile) l’atteso Superyacht Captains’ Forum (forum internazionale sullo stato del comparto con workshop tematici) organizzato dal media partner The Superyacht Group; gli incontri B2C - Meet the captain. Venerdì (20 aprile) format unico di incontri faccia a faccia prefissati e gestiti tra aziende e singoli comandanti grazie ad una innovativa app. I protagonisti di Yare saranno a Viareggio già a partire dal 18 aprile per partecipare allo Yachting District Tour e alla serata di benvenuto. Oltre a questi appuntamenti con base a Viareggio nei cantieri navali Lusben e Perini Navi e al Club Nautico Versilia - Yare mantiene i suoi innovativi elementi distintivi di evento di distretto e di marketing territoriale offrendo l’opportunità ai comandanti ospiti e alle imprese di godere di un programma particolare con appuntamenti, visite e attività sociali conviviali che coinvolgono la città di Viareggio, il territorio della Versilia e Lucca.Tour dei distretti, gala dinner a Palazzo Pfanner a Lucca e la cena dei comandanti a ViareggioI 110 comandanti ospiti di Yare saranno a Viareggio già a partire dalla mattina di mercoledì (18 aprile) per lo Yachting District Tour che prevede la visita di cantieri navali dei distretti di Viareggio e limitrofi: la prima tappa sarà al cantiere Perini Navi di Viareggio per spostarsi poi nel cantiere e marina Seven Stars Marina and Shipyard di Pisa che offrirà anche un light lunch. I comandanti riprenderanno poi le visite raggiungendo La Spezia per il tour nei cantieri Baglietto e Fincantieri. L’ultima visita della giornata è dedicata al cantiere Nca Refit di Marina di Carrara. In serata è previsto il Welcome Party al ristorante Marea a Marina di Pietrasanta presso sponsorizzato da Lürssen.A conclusione delle giornata clou di giovedì che vedrà comandanti e imprese impegnati nel forum e negli workshop del Superyacht Captains Forum - ospitato all’interno della paint shed del cantiere Lusben, nel cantiere Perini Navi e al Club Nautico Versilia - tutti gli ospiti e tutte le imprese partecipanti si sposteranno a Lucca per prendere parte al networking gala dinner a Palazzo Pfanner. In una delle costruzioni più eleganti della città e con uno scenografico giardino all’italiana, i 500 ospiti prenderanno parte ad una serata che, oltre alla cena con degustazioni di piatti tipici, avrà momenti di spettacolo e musica organizzati dalla Fondazione Giacomo Puccini e performance artistiche.Per venerdì dopo l’intensa giornata di B2C – Meet the Captain, per i comandanti sarà in programma una esclusiva cena al Maki Maki di Viareggio offerta da Lusben, Boero, Versilia Supply Service e con la partecipazione degli chef della Iyca – Italian yacht chef association, prima associazione di categoria professionale del settore nautico.Giornata “active” per i comandanti con il campione Francesco ChicchiUna chiusura sportiva e divertente dedicata ai comandanti e alle imprese già iscritte alle attività per sabato: tre le opzioni Yare Active che hanno riscosso grande successo. Si parte con il bike tour accompagnati dal campione del mondo Francesco Chicchi, versiliese doc. Comandanti esperti e principianti in sella alle biciclette messe a disposizione dall’organizzazione pedaleranno dietro al ciclista professionista per un tour più o meno impegnativo a seconda delle capacità, ma sicuramente unico per il suo genere. L’altra proposta è una sessione di tiro libero al poligono organizzata grazie a Pardini Armi di Camaiore: allenamento, tiro con punteggio e premio al migliore comandante partecipante. Ultima opportunità, molto coinvolgente, sarà il torneo di calcetto organizzato al Pardini Sporting Center di Camaiore: quattro squadre (due team comandanti internazionali e due team imprese) che andranno a contendersi il titolo di Yare Football Champion. Yare chiuderà la sua ottava edizione con un cocktail di saluto per tutti i partecipanti.Cinque hotel per YareYare ha raggiunto un accordo con cinque hotel della Versilia che saranno gli esclusivi alberghi affiliati dove soggiorneranno i comandanti, gli ospiti e le imprese che parteciperanno alla manifestazione. In occasione dell’evento internazionale, questi alberghi hanno predisposto dei pacchetti che comprendono – per le imprese che parteciperanno a Yare – vari benefit gratuiti o scontati (dal parcheggio, all’accesso a piscine e spa o menu à la carte e degustazione). Fare conoscere comfort, relax, stile e ospitalità della Versilia: oltre all’aspetto legato strettamente al business, YARE può essere dunque un’opportunità anche per scoprire il territorio toscano. TIPO: Fiere LUOGO: Quartiere Darsena, Viareggio INFORMAZIONI: 0584 389731

L’evoluzione della forma
L’arte astratta di Marzio Cialdi approda a Villa Bertelli, dove grazie ad un’ampia mostra antologica, “L’evoluzione della forma”, a cura della Fondazione Villa Bertelli e in programma negli spazi espositivi interni dal 21 aprile al 2 giugno, verranno presentate oltre quaranta sue sculture, che ne raccontano il percorso artistico.  Lo scultore, pistoiese di nascita, ma ormai da anni residente in Svizzera, da circa quindici anni ha intrapreso un lavoro di ricerca, che lo ha portato, non solo, a confrontarsi con materiali diversi, ma anche a elaborare un proprio stile e una propria poetica. Quindi,  oltre all’uso dei tradizionali bronzo e ceramica, recentemente si è spostato su cortén, alluminio e acciaio, materiali che, pur rimanendo solidi e duraturi, sviluppano un’espressività materica collegata alla ruggine e al tempo che scorre. Le strisce piegate di questi elementi costituiscono gran parte della sua ultima produzione e rappresentano anche la volontà di un controllo totale del processo di creazione. Grande protagonista delle opere di Cialdi è stato e rimane l’uomo. Per questo l’artista ha elaborato dei personaggi, che possono richiamare, da un lato, il celebre “Uomo che cammina” di Alberto Giacometti e dall’altro, le figure metafisiche di Roberto Barni. Nello specifico, le sculture in bronzo si sono arricchite di una particolare ricerca di patine bianco e rosa innovative e originali rispetto alla fusione tradizionale. Marzio Cialdi, dunque, vuole essere scultore a tutto tondo, senza limitazioni, assertore convinto della scultura, intesa come prodotto del binomio mano-pensiero. La sua arte tende al cambiamento, all’instabilità, conscia di un mondo che non sta fermo e che attende sempre l’interpretazione artistica per rivelarsi.La mostra rimarrà in esposizione dal 21 aprile al 2 giugno ai seguenti orari: tutti i giorni  10.00 -13.00 e  16.00 – 19.00.Per informazioni:     0584 280292 -280253 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Apuane Filosofiche - Spazio e Tempo
Sabato 21 Aprile si terrà presso l’Ostello Pania Forata a Pruno un evento dalla duplice valenza gastronomica e culturale nell’ambito della serie di iniziative “Apuane Filosofiche”, la cui struttura è quella tipica dei banchetti filosofici, con una cena a tema seguita da una conferenza dibattito, o performance artistica, o altro intrattenimento culturale.Tema dell’incontro è “Spazio e Tempo”. Il professor Alessandro Cordelli del liceo “G. Carducci” di Viareggio parlerà di diversi aspetti relativi a queste categorie fondamentali, mettendo provocatoriamente in discussione alcuni punti fermi del senso comune, come certi fatti elementari della geometria o la relazione di causa-effetto.La serata si aprirà alle ore 20 con una cena a base di prodotti naturali di alta qualità, preparati secondo ricette provenienti da luoghi e da epoche diverse. A seguire, la conferenza del prof. Cordelli.Per info e prenotazioni:Silvia 3336725870 o all’indirizzo mail: TIPO: Eventi culturali LUOGO: Ostello Pania Forata, Pruno ORARIO: ore 20.00 INFORMAZIONI: Silvia 3336725870 o all’indirizzo mail: info@paniaforatahostel.it

Dimitri Kuzmin
Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dall’8 aprile al 3 maggio 2018 la mostra di icone e dipinti dell’artista russo Dimitri Kuzmin.La mostra, che è patrocinata dall’Associazione Russkaya Versilia, sarà inaugurata Domenica 8 aprile alle ore 18 al MUG con introduzione di Vittorio Guidi e presentazione di Giuseppe Joh Capozzolo .L'esposizione sarà visitabile fino al 3 maggio su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere dello stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23. NOTE BIOGRAFICHE Dimitri Kuzmin nasce a Tulcea, Municipio della Romania attraversato dal Danubio,  da genitori russi. La formazione culturale di Dimitri è trasversale e multidisciplinare. Infatti, dopo aver compiuto nella stessa città studi scientifici che lo porteranno successivamente a diplomarsi in ingegneria elettromeccanica a Costanza in seno alla Flotta della Marina Rumena, frequenta un collegio artistico sempre a Tulcea, specializzandosi in pittura e  Restauro presso la Scuola di Restauro del Vaticano. Inizia quindi un percorso produttivo e formativo che lo porterà ad accrescere nel tempo  la sua esperienza e la sua cultura come iconografo e restauratore specializzato.   NOTE CRITICHE “L'arte di Dimitri Kuzmin è diretta espressione di un profondo senso di spiritualità che permea l’attività creativa come ogni altro aspetto della sua quotidianità. Anche il modo di essere, discreto, misurato, votato alla serafica accettazione della Vita e del suo destino, costituiscono indizio di una dimensione mistica che riesce a sovrastare persino la fisicità possente di Dimitri. E’ una spiritualità che si esprime sicuramente con le raffigurazioni di Arte Sacra, in particolare le icone di cui Dimitri Kuzmin è maestro iconografo, ma anche con le diverse rappresentazioni figurative che l’artista affronta con un approccio che, ricordando a tratti il Canaletto per la resa atmosferica e per la scelta delle particolari condizioni di luce delle vedute veneziane, tende ad esaltare cromie parimenti presenti nell’arte religiosa orientale come in quella medievale occidentale le quali svelano simbologie direttamente riferite ai colori dei pigmenti variamente impiegati. Nelle composizioni di Kuzmin, ovviamente quelle di carattere sacro, ma anche quelle di natura profana, si possono scorgere diverse tonalità: il colore bianco, espressivo di purezza, il rosso, che si riferisce alla passione, il verde, colore della vita e della crescita spirituale, il blu, che apre alla vita divina, trascendente; tuttavia il colore su cui più insiste Dimitri, a mio parere, è il giallo. Questa cromia si rinviene quasi ovunque nella sua produzione e in qualche modo vorrà significare che il Mondo, la Natura e tutto l’Esistente riceve ab origine la luce di Dio, una luce che nelle rappresentazioni del Divino diventa Oro, luce per antonomasia e che nelle icone spiega l’infinito. La religiosità di Dimitri, naturalmente, si svela appieno nelle produzione iconografica. Dimitri più volte mi ha spiegato che queste raffigurazioni sono sacre, sono acherotipe, costituiscono cioè il prodotto della volontà divina che agisce attraverso la mano dell’iconografo, che, per questo motivo, a differenza dell’autore di opere d’arte religiosa rinascimentale, non è il protagonista dell’opera ma  soltanto strumento della sua genesi. E’ sorprendete la modestia - affatto inconsueta nel mondo dell’Arte contemporanea -  con cui Dimitri mostra il suo ruolo marginale nella creazione delle icone, che, spiega, costituiscono un vero e proprio portale, una finestra luminosa, verso il trascendente, verso Dio. E si badi bene che tutto il processo di realizzazione dell’icona dalla preparazione dei pigmenti, alla loro scelta, dalla composizione alla ripetitività propria delle raffigurazioni iconiche, rappresentano la piena adesione al canone divino. L’icona, pertanto, delinea l’essenza dell’esperienza religiosa che si dispiega attraverso la resa fedele, seppur volutamente semplificata, del dato di realtà. L’Arte di Dimitri Kuzmin rispecchia assolutamente questa sorta di “realismo metafisico”. Per Dimitri Kuzmin in definitiva rappresentare la realtà delle cose in terra e la realtà trascendente forma un tutt’uno che risponde al sostantivo “fedeltà”, inteso come sottomissione a Dio e al suo Destino, come espressione della sua Volontà” Giuseppe Joh Capozzolo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel : 10 - 23 INFORMAZIONI: Museo Ugo Guidi - via Civitali 33 Forte dei Marmi - Tel. 348-3020538

Mostra “Fortunes” di Nicolas Havette
Re-opening de LABottega sabato 24 marzo con “Fortunes”, un workshop e una mostra dedicati al territorio versiliese, dell’artista e curatore francese Nicolas Havette. Dopo il successo delle mostre estive, si riaccendono le luci dello spazio espositivo di Marina di Pietrasanta, con una grande novità: la residenza d’artista; un progetto in divenire dove gli autori invitati, stimolati dal contesto territoriale e dagli ambienti che LABottega offre, potranno dedicarsi alla realizzazione di un nuovo lavoro artistico site-specific che verrà alla fine messo in mostra nelle sale espositive dedicate alla Fotografia Fine-Art. Sarà proprio Havette a dare il via alla prima residenza: durante la sua permanenza il curatore proporrà un workshop gratuito dove gli iscritti (adulti e bambini dai cinque anni) prenderanno parte ad un lavoro collaborativo multimediale. Nei due giorni, 17 e 18 marzo, i partecipanti fotograferanno i luoghi che pensano di conoscere e che ogni giorno attraversano, cogliendo intuitivamente e quasi casualmente i dettagli legati alle proprie esperienze individuali. Chi parteciperà, seguito dall’artista, potrà così provare un’esperienza sensibile in cui, tralasciando i tecnicismi della fotografia, si potrà fare spazio ai propri paesaggi interiori. La mostra sarà quindi il prodotto del lavoro collettivo: sulle pareti della galleria appositamente colorate di nero, si potranno ammirare le visioni di ogni partecipante tramite i tratti ridisegnati a mano, così da comporre una mappa in cui si verrà a delineare una nuova geografia emozionale. Grazie a questa mostra sarà possibile condividere con i conterranei uno sguardo più emotivo verso la propria città. Come di consueto oltre alla riapertura della sala espositiva, riaprirà anche lo storico ristorante de LABottega che dal 1920 è un punto fermo della tradizione eno-gastronomica versiliese. La sinergia tra gli spazi dedicati all’arte, i laboratori e il ristorante sono il connubio ideale per le residenze d’artista, perché permettono ai fotografi invitati da ogni parte del mondo di abbracciare interamente la cultura del territorio.Per info e iscrizioni o 3496063597 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: LABottega di Marina di Pietrasanta - Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta ORARIO: ore 18.00 INFORMAZIONI: Per info e iscrizioni info@labottegalab.com o 3496063597 - Tel. 0584 22502

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Domenica 22 aprile

Gli erbi e il miele, la fitoalimurgia e il cibo degli Dei
Questa escursione è già stata spostata 2 volte x maltempo, adesso si sposta al 22 aprile sperando che nel frattempo Mario si rimetta dall'intervento subito all'anca. Con Apuantrek faremo una facile escursione sulle colline Versiliesi per riconoscere gli erbi e scoprire il mondo del miele. Gli erbi fanno parte di una tradizione ormai quasi scomparsa, alimentarsi con questi prodotti genuini e ricchi di sostante nutraceutiche, significa riscoprire antichi sapori e rimanere in ottima salute. Il Miele è un alimento senza glutine, molto importante per il nostro metabolismo e predispone uno stato di benessere generale, le nostre amiche Api oltre a impollinare i fiori, ci regalano il prezioso cibo degli Dei. Conosceremo Mario, presidente degli apicoltori toscani che da oltre 40 anni mantiene la tradizione di apicoltore e sa unire il miele con le droghe vegetali per ottenere ottime tisane di qualità. Il percorso inizia da Valpromaro, situato sulla ormai famosa via Francigena, si visiterà liberamente l'orto botanico e il giardino roccioso che la guida cura da oltre 20 anni. Per boschi si salirà verso il monte Ghilardona, per riconoscere gli erbi primaverili da poter mangiare sia crudi che cotti e altri che la tradizione contadina usa per curarsi. Per chi vuole durante il percorso, ci sarà la possibilità di assaggiare gli erbi crudi e cotti e al termine verrà donato a tutti i partecipanti un vasetto con una essenza aromatica. Per informazioni 3381399107 per avere la scheda escursione dettagliata TIPO: Escursioni e gite LUOGO: Casa del Pellegrino, Valpromaro ORARIO: ore 8.30 INFORMAZIONI: Per informazioni 3381399107

Matanna e Nona!
Due vette per una grande giornata Apuana!Quello che proponiamo è un lungo anello su sentieri segnati e non per godere di questa cima classica in maniera insolita.Passi, boschi, le vette apuane e il suono dello "sfasciume" sotto gli scarponi. Poesia apuana per una giornata di grandi soddisfazioni escursionistiche.Data la lunghezza, il dislivello e le caratteristiche del percorso l'escursione è riservata a coloro che già hanno esperienza di trekking e che non soffrano di vertigini.Lunghezza 9kmDislivello 1000m+Durata 6h circaLOGISTICARitrovo ore 09.30 presso Albergo Alto MatannaPartenza escursionePranzo al saccoRientro previsto ore 16.30 circaATTREZZATURAZainoScarponi da montagna o scarpe trail runningNecessario per escursione giornalieraAcqua 1.5ltPranzo, snack o fruttoBacchette da trekkingGiacca antipioggiaCOSTO15€ a personaINFO E PRENOTAZIONIPrenotazione obbligatoria. Clicca qui!Daniele 340 4876237 TIPO: Escursioni e gite LUOGO: Rifugio Alto Matanna, Stazzema ORARIO: ore 9.00 INFORMAZIONI: info@guidewildtrails.com Daniele 340 4876237

Contrasti
Si alza il sipario sabato alle 18.30 sui lavori degli artisti livornesi Fabrizio Giorgi e Paolo Netto . Le opere saranno disposte secondo una logica di contrasto e superamento in cui si ritrova un passato e l'identita' stessa che ha caratterizzato chi ha vissuto il fermento artistico degli anni '70 e '80. Le opere luminose pop di Fabrizio Giorgi e i monocromi di Paolo Netto così come i lavori tridimensionali in carta del primo e gli appunti di viaggio del secondo : fra gioco e lirismo , in comune la continua sperimentazione e la curiosita'. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Viareggio, ISMI arte contemporanea, Viareggio ORARIO: ore 18.30 INFORMAZIONI: info: 335 5883108 - ismiartecontemporanea.it - 335 588 3108

Capanna del sudore
La capanna del sudore è un rituale di purificazione del corpo e dello spirito . È un momento di incontro con il Grande Mistero.Questo antichissimo rituale ci offre la possibilità di entrare in intimo contatto con il principio di morte e rinascita, ci invita alla preghiera del cuore, offrendoci uno spazio di guarigione dove ogni persona ha la possibilità di spogliarsi dei propri veli per ritornare al grande utero, nel grembo della Madre, al centro della terra, dove le medicine degli elementi si attivano maggiormente per favorire il nostro processo alchemico di purificazione e trasformazione.La capanna del sudore è un viaggio sempre teso all'esplorazione di noi stessi , è uno strumento, un sogno condiviso,è la metafora della vita stessa.Questa capanna ospita all'incirca 15 posti. Il rituale sarà uno solo e durerà diverse ore.Ricordo a chiunque si sentisse chiamato o attratto da questo viaggio, che i posti sono limitati e quindi sarà necessario confermare la propria presenza con anticipo.DOMENICA 22 APRILE (Ritrovo alla pasticceria Rossano a Camaiore alle ore 08:00)Ore 09:00Preparazione e consacrazione del luogoRaccolta delle erbe per la cerimoniaRaccolta legnaCerimonia delle pietreAccensione del fuocoVestizione della capannaRituale della capanna del sudorePORTARE: Guanti da lavoro, accappatoio o asciugamano, abiti comodi,scarponcini o calzature da trekking , pareo, mutande scure di cotone, semi da offrire alla terra, frutta o cibo da condividere durante la giornata.NB: niente costumi sintetici.Nella capanna sarà possibile indossare biancheria intima di cotone o coprirsi con un pareo.Per info e prenotazioni:Erika 3931956931 TIPO: Escursioni e gite LUOGO: Casoli, Casoli ORARIO: ore 8.00 INFORMAZIONI: Per info e prenotazioni: Erika 3931956931

STARDUST SPRING EDITION
La primavera è più bella sul mare!Teresita Beach Club in collaborazione con JUST Eventi sono lieti d'invitarvi al sabato sera di primavera sulla spiaggia: ▲ STARDUST ▲ SPECIAL EDITION:▲ ▲ ▲ HAPPY BDAY DEMETRA ▲ ▲ ▲Music selection by:▲ Madas & Graziano ▲Possibilità di organizzare su prenotazione:▲ Compleanni ▲ Apericene ▲ Tavoli dopo cena▲ Free entry▲▲▲▲▲▲▲▲▲Info: 392 9901871 TIPO: Feste ed animazioni LUOGO: Bagno Teresita, terrazza della repubblica 7, Viareggio ORARIO: dalle ore 23.00 INFORMAZIONI: Info: 392 9901871

Bomboniere d'autore per l'Ospedale del Cuore di Massa
Presentazione delle bomboniere solidali di “Un Cuore Un Mondo” col Museo Ugo Guidi all’OPA di Massa e al Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei Marmi Una iniziativa che mette insieme arte contemporanea e impegno sociale, bellezza e solidarietà secondo un obiettivo che vuole mettere a disposizione della popolazione messaggi di gioia con immagini di valore artistico,  per eventi felici che trovano la partecipazione delle famiglie e degli amici, vicini e lontani.Le Bomboniere Solidali, espressione della creatività e della testimonianza di 12 Artisti, raccolte grazie all’impegno del Museo Ugo Guidi, verranno presentate al pubblico in due occasioni nel fine settimana del 21 e 22 Aprile 2018. Sabato 21 Aprile, alle ore 11,00, presso l’Ospedale Pasquinucci, Ospedale del Cuore, alla presenza degli Artisti donatori, della Direzione dell’Ospedale, dei responsabili del Museo Guidi e dei Volontari dell’Associazione Un Cuore Un Mondo ONLUS saranno presentate le bomboniere e le opere.Domenica 22 Aprile, presso il Museo Guidi a Forte dei Marmi – via Civitali 33 , a partire dalle ore 11,00 e fino alle 12,30 e nel pomeriggio dalle 16:30 alle 19, le volontarie provvederanno all’esposizione delle Bomboniere originali che vedrà la possibilità di effettuare offerte da parte dei visitatori per l’acquisizione delle stesse e delle riproduzioni.Le donazioni verranno ritirate direttamente dalle volontarie di “Un Cuore Un Mondo” per il sostegno delle attività di accoglienza delle famiglie durante i periodi di ricovero dei bambini.Ecco gli Artisti che hanno donato le immagini per le bomboniere solidali di Un Cuore Un Mondo:Antonio Barberi – Clara Mallegni – Stefano Paolicchi – Joanna Brzescinka-Riccio – Gabriele Vicari – Paolo Lazzerini – Cordelia Von den Steinen – Serena Pruno – Graziano Guiso – Enzo Tinarelli – Lia Battaglia – Achille Pardini – Marzia Martelli - e anche un’opera di Ugo Guidi. TIPO: Eventi culturali LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: 21 ore 11 22 11- 12:30 e 16:30 - 19 INFORMAZIONI: OPA e Museo Ugo Guidi - Tel. 348-3020538

Seravezza Fotografia
orario: dal venerdì al sabato 15.00-20.00 | domenica e festivi: 10.00- 20.00 | Palazzo Mediceo Quindicesima edizione di “Seravezza Fotografia”. Una manifestazione di respiro nazionale e internazionale che ogni anno coniuga con successo i grandi nomi della fotografia con un vasto pubblico e il mondo amatoriale della fotografia, con la direzione artistica di Ivo Balderi. Seravezza Fotografia nella sua quindicesima edizione dedica la mostra principale al fotografo freelance Uliano Lucas nelle sale di Palazzo Mediceo, Patrimonio Mondiale Unesco. La mostra di Uliano Lucas, intitolata: "La vita e nient'altro” - Cinquant'anni di viaggi e racconti di un fotoreporter freelance - è una mostra antologica con più di 200 fotografie in bianco e nero, una mostra fotografica che spazia dalla realtà milanese del mondo dell'arte degli anni '60 che gravitava attorno al bar Giamaica e al bar Genis alla contestazione operaia e studentesca degli anni '70, dall'immigrazione in Italia e all' estero sempre di quegli anni e anche nel contemporaneo con un reportage all'interno del Centro d'accoglienza “T. Fenoglio” a Torino. Una mostra che vuole nuovamente attirare l'attenzione sugli argomenti trattati,spesso ancora attuali e che vuole dare il giusto riconoscimento all'autore per il lavoro svolto fino ad oggi. A corollario dell’esposizione di Lucas un gran numero di mostre, incontri e letture portfolio che fino al 27 maggio fanno di Seravezza una destinazione irrinunciabile per gli appassionati di fotografia e per il grande pubblico. Le Scuderie Granducali, affacciate sul giardino di Palazzo Mediceo, ospitano nell’ambito della rassegna una retrospettiva dedicata alla fotografa riminese Isabella Balena intitolata "La scelta dello sguardo", con alcuni reportage realizzati nei suoi venticinque anni di carriera, un’esposizione intitolata "Minime soddisfazioni narcisistiche" che raccoglie due fra i più importanti lavori di ricerca della giovane ma già affermata artista Cecilia Gioria, l’evento di Foto Gang dedicato ai libri e alle fanzine fotografiche indipendenti, la mostra e l’incontro con gli autori Stefano Giogli, Giovanni Presutti e Andrea Avezzu centrato sul lavoro intitolato "Terre Medicee" svolto lo scorso anno a Seravezza in occasione del seminario di fotografia contemporanea “Reflexions Masterclass”, la collettiva con gli scatti realizzati da alcuni fotoamatori in occasione della mostra urbana dello scultore Emanuele Giannelli: "Fotopia-danza di un'utopia fotografica". Completano il programma di Seravezza Fotografia le personali di Tatiana Mura con la mostra "Odi et amo" e Luca Vecoli con la mostra intitolata "La cura" al Palazzo Civico di Querceta, la collettiva di street photography a cura del Circolo Fotografico L’Altissimo: "Strade" e la mostra di Bruno Madeddu intitolata "Appunti di vita" alla galleria La Seravezziana. Ingresso € 7,00 - ridotti € 5,00. Photo exhibitions and events in occasione of the annual review Seravezza Fotografia. Free admission. Info: 0584 757443/756046 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443/756046 www.seravezzafotografia.it

Lavori in corso
Mostra promossa dalla locale Pro Loco in collaborazione con i numerosi artisti che operano nel centro storico e con molte attività del paese. Una collettiva di pittura e fotografia diffusa sul territorio, articolata su più sedi espositive, a comporre un piacevole percorso di visita del centro. Le opere in mostra sono distribuite lungo un itinerario che tocca il Caffè della Piazza, l’alimentari spuntineria Da Luciana, il bar la Seravezziana Da Marco’s, il ristorante La Forchetta da Gigi, il ristorante wine bar dell’Elfo, la sala conferenze della Pro Loco, il bar Chimera, la chiesa della Madonna del Carmine e il bar la Parigina. Questi i nomi di tutti gli artisti partecipanti: Claudio Amadei, Marisa Ascari, Aurelia Adriana Badea, Andrea Balderi, Luigi Barsotti, Alfio Bichi, Carla Borghini, Francesca Burrascano, Luca Ceccanti, Claudia Colnago, Paolo Costantini, Piero Crivellari, Giovanni Amedeo Giusti, Gianni Gozzani, Carla Jacobelli, Annarosa Lisi, Davide Lombardo, Gabriella Lorenzoni, Eloj Lugnani, Pierino Mazza, Enrico Mazzei, Daniela Zaharieva Momcheva, Alberto Moretti, Franca Moriconi, Lucie Moriconi, Piero Moriconi, Mariachiara Papasogli, Brunetta Puccinelli, Sara Schiavinato, Leopoldo Stefani, Angela Tarabella, Paola Torrisi e Maria Teresa Vanalesta. Ingresso gratuito. Collective photo and painting exhibition spread in different locations of the town center of Seravezza. Free admission. Info: 0584 757325 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Seravezza centro, Seravezza ORARIO: orario: in base all'apertura dei locali centro storico INFORMAZIONI: Info: 0584 757325

Il dolce rumore della vita
Inaugurazione: Sabato 3 marzo ore 17.00 Orari di apertura (Chiesa S. Agostino e Chiostro) : dal martedì al venerdì ore 16.00-19.00 | Sabato e domenica ore 10.00- 13.00 / 16.00-19.00. Lunedì chiuso. Giorni festivi e aperture straordinarie: lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, martedì 1 maggio, sabato 2 giugno in orario 10.00-13.00 / 16.00-19.00. Lunedì 30 aprile in orario 16.00-19.00 In Piazza del Duomo saranno collocate due sculture monumentali "Wind and water" e "Life and Death", e un'installazione costituita da tre opere Ilaria, Ilaria si veste, La guerrigliera: tre giovani donne che sembrano impostare un dialogo fra loro. Sul sagrato della chiesa di Sant'Agostino sarà posizionata la scultura "La Principessa e la rana". All'interno della chiesa l'attenzione sarà focalizzata su "Mother and Child", enfatizzata da una speciale illuminazione che farà risaltare il candore del marmo con cui è realizzata mentre nel Chiostro i visitatori incontreranno altre quattro sculture poste su una pedana che taglierà trasversalmente lo spazio: si tratta di "Miss Pink", "Late Date", "Esmeralda", figure femminili in movimento mentre la quarta scultura, La violinista, seduta in un angolo, sembra accompagnarle con la melodia del suo strumento. Nella Sala del Capitolo saranno collocati i dipinti raffiguranti il mondo femminile, le Veneri, ovvero l’idealizzazione della donna, l’incarnazione della bellezza, dell’amore, della seduzione e della sensualità. Ad esse faranno da contrappunto i ritratti maschili posti nella Sala dei Putti. Esposizione che porta la firma dello scultore irlandese Paddy Campbell e della pittrice toscana Simona Dolci, interpreti di un percorso espositivo che scandisce i momenti salienti della vita umana. I bronzi di Campbell e i dipinti di Dolci raffigurano donne e uomini colti in attività e atteggiamenti quotidiani, esprimono sentimenti ed emozioni come l’amore, la maternità, la sensualità che nel caotico rumore della vita di tutti i giorni è necessario riscoprire e apprezzare in modo autentico.Ingresso gratuito. Exhibition by the Irish sculptorist Paddy Campbell and the Tuscan painter Simona Dolci. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiesa di Sant'Agostino, Via S. Agostino 1, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 www.museodeibozzetti.it - 0584 795500

He Art
Personale di Paolo Palazzoli nel campanile del Duomo di San Martino. Paolo Palazzoli nasce a Crema nel 1963. Inizia a dipingere all’età di 12 anni studiando la tecnica dei colori ad olio. La ricerca spirituale si evolve misticamente nella bellezza della natura e nella voglia di trovare nuove forme di contemplazione. Le sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, America, Cina, Germania e Australia. Oltre alla pittura si dedica alla video art e alla musica.Ingresso gratuito. Painting exhibition by Paolo Palazzoli in the campanile of Pietrasanta. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584 795500   TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Campanile del Duomo di San Martino, Pietrasanta ORARIO: dalle 11.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Centro Culturale Russo 0584 795500

Nuova Vita
Inaugurazione 7 aprile alle 17.00, successivamente tutti i giorni 10.00- 12.00/17.00-20.00 Mostra di di Turid Gyllenhammar. Nata nel 1957 a Tønsberg, in Norvegia, Turid Gyllenhammar vive e lavora attualmente tra Nøtterøy e Bærum, in Norvegia, e Pietrasanta, in Italia. Si è cimentata in vari campi (ricamo, fotografia, pittura e scultura) su temi che solitamente ruotano attorno a questioni esistenziali relative all'identità femminile. Tra le opere più rilevanti del suo percorso artistico le installazioni realizzate ricamando su vele usate storie ed esperienze personali, come in un viaggio nel tempo e nello spazio. Storie di donne, in cui giocano un ruolo centrale i ricordi d'infanzia e le esperienze di vita fino alla maternità. Le narrazioni sono disegnate su vele monumentali, che in un contesto artistico possono essere interpretate come metafora dell'interazione umana con la natura e le sue forze. Al tempo stesso è interessante il contrasto tra la manualità artistica femminile e le vele, elementi tradizionalmente connessi con la sfera culturale maschile, la navigazione e la pesca.Ingresso gratuito. Art exhibition by Turid Gyllenhammar. Free admission. Info: 0584 795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Sala delle Grasce, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 12.00 dalle ore 17.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 795500

Pelle d'Oca
Mostra personale dell’artista Elisa Tamburrini con incisioni grafiche, affreschi , dipinti.Ingresso gratuito. Personal exhibition by Elisa Tamburrini. Free admission. Info: 340 534 0321 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Centro Factory291 - Via Vittorio Veneto 202 (Viareggio), Viareggio ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 340 534 0321 Factory291@yahoo.com - 333.2818938

Festa delle Oasi Lipu
Domenica 22 Aprile: FESTA DELLE OASI LIPU “Liberi di Volare”In occasione della Festa di tutte le Oasi si svolgerà un gita in battello sul Lago e nella palude, per assistere all’emozionante liberazione di rapaci e uccelli acquatici, curati presso i Centri di recupero della Lipu, impazienti di riprendere il volo!Partenza ore 10.30, prenotazione obbligatoria. TIPO: Escursioni e gite LUOGO: Oasi Lipu (Massaciuccoli) (Massaciuccoli), Massaciuccoli ORARIO: ore 10.30 INFORMAZIONI: 0584 975567 - Tel. 0584/975567

La Vita nelle Dimore Storiche di campagna tra settecento e novecento
Domenica 22 aprile 2018, a Villa Ginori – loc. La Piaggetta – Quiesa, alle ore 11:Lions Club Pietrasanta – Versilia Storica in collaborazione con le Associazioni: Accademia Italiana della Cucina, Amici del Festival Pucciniano, Associazione culturale ville Borbone e Dimore storiche della Versilia, Fidapa Versilia, Ente Ville Versiliesi, presenta una conferenza dal titolo:“La Vita nelle Dimore Storiche di campagna tra settecento e novecento”, a seguire per i soci, familiari ed amici: omaggio musicale e brunch a 30€  a persona.Per INFO e PRENOTAZIONI:mail:  TIPO: Eventi culturali LUOGO: Villa Ginori - Via della Piaggetta, 863, Quiesa ORARIO: ore 11.00 INFORMAZIONI: info@associazionevilleversilia.com 335 167 5297 335 542 2462 - 339 787 4041

L’evoluzione della forma
L’arte astratta di Marzio Cialdi approda a Villa Bertelli, dove grazie ad un’ampia mostra antologica, “L’evoluzione della forma”, a cura della Fondazione Villa Bertelli e in programma negli spazi espositivi interni dal 21 aprile al 2 giugno, verranno presentate oltre quaranta sue sculture, che ne raccontano il percorso artistico.  Lo scultore, pistoiese di nascita, ma ormai da anni residente in Svizzera, da circa quindici anni ha intrapreso un lavoro di ricerca, che lo ha portato, non solo, a confrontarsi con materiali diversi, ma anche a elaborare un proprio stile e una propria poetica. Quindi,  oltre all’uso dei tradizionali bronzo e ceramica, recentemente si è spostato su cortén, alluminio e acciaio, materiali che, pur rimanendo solidi e duraturi, sviluppano un’espressività materica collegata alla ruggine e al tempo che scorre. Le strisce piegate di questi elementi costituiscono gran parte della sua ultima produzione e rappresentano anche la volontà di un controllo totale del processo di creazione. Grande protagonista delle opere di Cialdi è stato e rimane l’uomo. Per questo l’artista ha elaborato dei personaggi, che possono richiamare, da un lato, il celebre “Uomo che cammina” di Alberto Giacometti e dall’altro, le figure metafisiche di Roberto Barni. Nello specifico, le sculture in bronzo si sono arricchite di una particolare ricerca di patine bianco e rosa innovative e originali rispetto alla fusione tradizionale. Marzio Cialdi, dunque, vuole essere scultore a tutto tondo, senza limitazioni, assertore convinto della scultura, intesa come prodotto del binomio mano-pensiero. La sua arte tende al cambiamento, all’instabilità, conscia di un mondo che non sta fermo e che attende sempre l’interpretazione artistica per rivelarsi.La mostra rimarrà in esposizione dal 21 aprile al 2 giugno ai seguenti orari: tutti i giorni  10.00 -13.00 e  16.00 – 19.00.Per informazioni:     0584 280292 -280253 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Dimitri Kuzmin
Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dall’8 aprile al 3 maggio 2018 la mostra di icone e dipinti dell’artista russo Dimitri Kuzmin.La mostra, che è patrocinata dall’Associazione Russkaya Versilia, sarà inaugurata Domenica 8 aprile alle ore 18 al MUG con introduzione di Vittorio Guidi e presentazione di Giuseppe Joh Capozzolo .L'esposizione sarà visitabile fino al 3 maggio su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere dello stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23. NOTE BIOGRAFICHE Dimitri Kuzmin nasce a Tulcea, Municipio della Romania attraversato dal Danubio,  da genitori russi. La formazione culturale di Dimitri è trasversale e multidisciplinare. Infatti, dopo aver compiuto nella stessa città studi scientifici che lo porteranno successivamente a diplomarsi in ingegneria elettromeccanica a Costanza in seno alla Flotta della Marina Rumena, frequenta un collegio artistico sempre a Tulcea, specializzandosi in pittura e  Restauro presso la Scuola di Restauro del Vaticano. Inizia quindi un percorso produttivo e formativo che lo porterà ad accrescere nel tempo  la sua esperienza e la sua cultura come iconografo e restauratore specializzato.   NOTE CRITICHE “L'arte di Dimitri Kuzmin è diretta espressione di un profondo senso di spiritualità che permea l’attività creativa come ogni altro aspetto della sua quotidianità. Anche il modo di essere, discreto, misurato, votato alla serafica accettazione della Vita e del suo destino, costituiscono indizio di una dimensione mistica che riesce a sovrastare persino la fisicità possente di Dimitri. E’ una spiritualità che si esprime sicuramente con le raffigurazioni di Arte Sacra, in particolare le icone di cui Dimitri Kuzmin è maestro iconografo, ma anche con le diverse rappresentazioni figurative che l’artista affronta con un approccio che, ricordando a tratti il Canaletto per la resa atmosferica e per la scelta delle particolari condizioni di luce delle vedute veneziane, tende ad esaltare cromie parimenti presenti nell’arte religiosa orientale come in quella medievale occidentale le quali svelano simbologie direttamente riferite ai colori dei pigmenti variamente impiegati. Nelle composizioni di Kuzmin, ovviamente quelle di carattere sacro, ma anche quelle di natura profana, si possono scorgere diverse tonalità: il colore bianco, espressivo di purezza, il rosso, che si riferisce alla passione, il verde, colore della vita e della crescita spirituale, il blu, che apre alla vita divina, trascendente; tuttavia il colore su cui più insiste Dimitri, a mio parere, è il giallo. Questa cromia si rinviene quasi ovunque nella sua produzione e in qualche modo vorrà significare che il Mondo, la Natura e tutto l’Esistente riceve ab origine la luce di Dio, una luce che nelle rappresentazioni del Divino diventa Oro, luce per antonomasia e che nelle icone spiega l’infinito. La religiosità di Dimitri, naturalmente, si svela appieno nelle produzione iconografica. Dimitri più volte mi ha spiegato che queste raffigurazioni sono sacre, sono acherotipe, costituiscono cioè il prodotto della volontà divina che agisce attraverso la mano dell’iconografo, che, per questo motivo, a differenza dell’autore di opere d’arte religiosa rinascimentale, non è il protagonista dell’opera ma  soltanto strumento della sua genesi. E’ sorprendete la modestia - affatto inconsueta nel mondo dell’Arte contemporanea -  con cui Dimitri mostra il suo ruolo marginale nella creazione delle icone, che, spiega, costituiscono un vero e proprio portale, una finestra luminosa, verso il trascendente, verso Dio. E si badi bene che tutto il processo di realizzazione dell’icona dalla preparazione dei pigmenti, alla loro scelta, dalla composizione alla ripetitività propria delle raffigurazioni iconiche, rappresentano la piena adesione al canone divino. L’icona, pertanto, delinea l’essenza dell’esperienza religiosa che si dispiega attraverso la resa fedele, seppur volutamente semplificata, del dato di realtà. L’Arte di Dimitri Kuzmin rispecchia assolutamente questa sorta di “realismo metafisico”. Per Dimitri Kuzmin in definitiva rappresentare la realtà delle cose in terra e la realtà trascendente forma un tutt’uno che risponde al sostantivo “fedeltà”, inteso come sottomissione a Dio e al suo Destino, come espressione della sua Volontà” Giuseppe Joh Capozzolo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel : 10 - 23 INFORMAZIONI: Museo Ugo Guidi - via Civitali 33 Forte dei Marmi - Tel. 348-3020538

Mostra “Fortunes” di Nicolas Havette
Re-opening de LABottega sabato 24 marzo con “Fortunes”, un workshop e una mostra dedicati al territorio versiliese, dell’artista e curatore francese Nicolas Havette. Dopo il successo delle mostre estive, si riaccendono le luci dello spazio espositivo di Marina di Pietrasanta, con una grande novità: la residenza d’artista; un progetto in divenire dove gli autori invitati, stimolati dal contesto territoriale e dagli ambienti che LABottega offre, potranno dedicarsi alla realizzazione di un nuovo lavoro artistico site-specific che verrà alla fine messo in mostra nelle sale espositive dedicate alla Fotografia Fine-Art. Sarà proprio Havette a dare il via alla prima residenza: durante la sua permanenza il curatore proporrà un workshop gratuito dove gli iscritti (adulti e bambini dai cinque anni) prenderanno parte ad un lavoro collaborativo multimediale. Nei due giorni, 17 e 18 marzo, i partecipanti fotograferanno i luoghi che pensano di conoscere e che ogni giorno attraversano, cogliendo intuitivamente e quasi casualmente i dettagli legati alle proprie esperienze individuali. Chi parteciperà, seguito dall’artista, potrà così provare un’esperienza sensibile in cui, tralasciando i tecnicismi della fotografia, si potrà fare spazio ai propri paesaggi interiori. La mostra sarà quindi il prodotto del lavoro collettivo: sulle pareti della galleria appositamente colorate di nero, si potranno ammirare le visioni di ogni partecipante tramite i tratti ridisegnati a mano, così da comporre una mappa in cui si verrà a delineare una nuova geografia emozionale. Grazie a questa mostra sarà possibile condividere con i conterranei uno sguardo più emotivo verso la propria città. Come di consueto oltre alla riapertura della sala espositiva, riaprirà anche lo storico ristorante de LABottega che dal 1920 è un punto fermo della tradizione eno-gastronomica versiliese. La sinergia tra gli spazi dedicati all’arte, i laboratori e il ristorante sono il connubio ideale per le residenze d’artista, perché permettono ai fotografi invitati da ogni parte del mondo di abbracciare interamente la cultura del territorio.Per info e iscrizioni o 3496063597 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: LABottega di Marina di Pietrasanta - Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta ORARIO: ore 18.00 INFORMAZIONI: Per info e iscrizioni info@labottegalab.com o 3496063597 - Tel. 0584 22502

Di mare e di terra
Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. «Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». «La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina» TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: dalle ore 15.30 alle ore 19.30 INFORMAZIONI: Tel. 0584 966342 - 0584 966346

Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, il ‘900 in mostra a Villa Paolina
Verrà inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini».L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.L’appuntamento per il vernissage è alle 17 a Villa Paolina. Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile.«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra».«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei – unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina». VILLA PAOLINAForme e colori nelle opere di Giovanni LazzariniInaugurazione venerdì 26 gennaio 2018 ore 17Fino a domenica 22 aprile 2018 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte, Viareggio ORARIO: ore 17.00 INFORMAZIONI: - Tel. 0584 966342 - 0584 966346

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22, Viareggio ORARIO: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì. INFORMAZIONI: 0584 581118 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.

Lunedì 23 aprile

La Versilia in 100 ritratti
La Versilia in 100 ritratti ore: dal martedì alla domenica con orario 10.00 – 13.00/ 15.00 –18.30 Mostra a cura dell’Associazione Percorsi d'Arte. C'è tutta la storia, non solo culturale, di Viareggio e della Versilia del XX secolo nella rassegna espositiva di Marco Dolfi. Nei quadri del pittore viareggino è rappresentata una serie di percorsi che valorizzano le attività culturali e sociali di tutto il territorio versiliese: artisti di fama nazionale ed internazionale. Marco Dolfi dà prova delle sue qualità di ritrattista dall'acuta sensibilità percettiva e psicologica, oltre che della magistrale intensità ed efficacia raffigurativa del segno, acquisite dalla lunga comunanza con Renato Santini, di cui è stato il più amorevole discepolo. Ne esce un'appassionata, mirabile, articolata galleria di ritratti di illustri personalità, capaci di lasciare vivide tracce del loro tragitto umano e artistico, anche strettamente legate al premio Viareggio-Repaci. Ma tutta la mostra - tra ritratti di artisti, musicisti, politici, personalità della cultura, della letteratura e del teatro - è percorsa da un profondo amore viscerale di Marco Dolfi per la città di Viareggio. Ingresso gratuito. Exhibition by the local painter Marco Dolfi. Free admission. Info: 0584 1647600 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Viareggio Villa Argentina Via Fratti, 44 (angolo via Vespucci) (Viareggio), Viareggio ORARIO: ore: dal martedì alla domenica con orario 10.00 – 13.00/ 15.00 –18.30 INFORMAZIONI: Info: 0584 1647600 musei@provincia.lucca.it

Contrasti
Si alza il sipario sabato alle 18.30 sui lavori degli artisti livornesi Fabrizio Giorgi e Paolo Netto . Le opere saranno disposte secondo una logica di contrasto e superamento in cui si ritrova un passato e l'identita' stessa che ha caratterizzato chi ha vissuto il fermento artistico degli anni '70 e '80. Le opere luminose pop di Fabrizio Giorgi e i monocromi di Paolo Netto così come i lavori tridimensionali in carta del primo e gli appunti di viaggio del secondo : fra gioco e lirismo , in comune la continua sperimentazione e la curiosita'. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Viareggio, ISMI arte contemporanea, Viareggio ORARIO: ore 18.30 INFORMAZIONI: info: 335 5883108 - ismiartecontemporanea.it - 335 588 3108

Seravezza Fotografia
orario: dal venerdì al sabato 15.00-20.00 | domenica e festivi: 10.00- 20.00 | Palazzo Mediceo Quindicesima edizione di “Seravezza Fotografia”. Una manifestazione di respiro nazionale e internazionale che ogni anno coniuga con successo i grandi nomi della fotografia con un vasto pubblico e il mondo amatoriale della fotografia, con la direzione artistica di Ivo Balderi. Seravezza Fotografia nella sua quindicesima edizione dedica la mostra principale al fotografo freelance Uliano Lucas nelle sale di Palazzo Mediceo, Patrimonio Mondiale Unesco. La mostra di Uliano Lucas, intitolata: "La vita e nient'altro” - Cinquant'anni di viaggi e racconti di un fotoreporter freelance - è una mostra antologica con più di 200 fotografie in bianco e nero, una mostra fotografica che spazia dalla realtà milanese del mondo dell'arte degli anni '60 che gravitava attorno al bar Giamaica e al bar Genis alla contestazione operaia e studentesca degli anni '70, dall'immigrazione in Italia e all' estero sempre di quegli anni e anche nel contemporaneo con un reportage all'interno del Centro d'accoglienza “T. Fenoglio” a Torino. Una mostra che vuole nuovamente attirare l'attenzione sugli argomenti trattati,spesso ancora attuali e che vuole dare il giusto riconoscimento all'autore per il lavoro svolto fino ad oggi. A corollario dell’esposizione di Lucas un gran numero di mostre, incontri e letture portfolio che fino al 27 maggio fanno di Seravezza una destinazione irrinunciabile per gli appassionati di fotografia e per il grande pubblico. Le Scuderie Granducali, affacciate sul giardino di Palazzo Mediceo, ospitano nell’ambito della rassegna una retrospettiva dedicata alla fotografa riminese Isabella Balena intitolata "La scelta dello sguardo", con alcuni reportage realizzati nei suoi venticinque anni di carriera, un’esposizione intitolata "Minime soddisfazioni narcisistiche" che raccoglie due fra i più importanti lavori di ricerca della giovane ma già affermata artista Cecilia Gioria, l’evento di Foto Gang dedicato ai libri e alle fanzine fotografiche indipendenti, la mostra e l’incontro con gli autori Stefano Giogli, Giovanni Presutti e Andrea Avezzu centrato sul lavoro intitolato "Terre Medicee" svolto lo scorso anno a Seravezza in occasione del seminario di fotografia contemporanea “Reflexions Masterclass”, la collettiva con gli scatti realizzati da alcuni fotoamatori in occasione della mostra urbana dello scultore Emanuele Giannelli: "Fotopia-danza di un'utopia fotografica". Completano il programma di Seravezza Fotografia le personali di Tatiana Mura con la mostra "Odi et amo" e Luca Vecoli con la mostra intitolata "La cura" al Palazzo Civico di Querceta, la collettiva di street photography a cura del Circolo Fotografico L’Altissimo: "Strade" e la mostra di Bruno Madeddu intitolata "Appunti di vita" alla galleria La Seravezziana. Ingresso € 7,00 - ridotti € 5,00. Photo exhibitions and events in occasione of the annual review Seravezza Fotografia. Free admission. Info: 0584 757443/756046 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443/756046 www.seravezzafotografia.it

Lavori in corso
Mostra promossa dalla locale Pro Loco in collaborazione con i numerosi artisti che operano nel centro storico e con molte attività del paese. Una collettiva di pittura e fotografia diffusa sul territorio, articolata su più sedi espositive, a comporre un piacevole percorso di visita del centro. Le opere in mostra sono distribuite lungo un itinerario che tocca il Caffè della Piazza, l’alimentari spuntineria Da Luciana, il bar la Seravezziana Da Marco’s, il ristorante La Forchetta da Gigi, il ristorante wine bar dell’Elfo, la sala conferenze della Pro Loco, il bar Chimera, la chiesa della Madonna del Carmine e il bar la Parigina. Questi i nomi di tutti gli artisti partecipanti: Claudio Amadei, Marisa Ascari, Aurelia Adriana Badea, Andrea Balderi, Luigi Barsotti, Alfio Bichi, Carla Borghini, Francesca Burrascano, Luca Ceccanti, Claudia Colnago, Paolo Costantini, Piero Crivellari, Giovanni Amedeo Giusti, Gianni Gozzani, Carla Jacobelli, Annarosa Lisi, Davide Lombardo, Gabriella Lorenzoni, Eloj Lugnani, Pierino Mazza, Enrico Mazzei, Daniela Zaharieva Momcheva, Alberto Moretti, Franca Moriconi, Lucie Moriconi, Piero Moriconi, Mariachiara Papasogli, Brunetta Puccinelli, Sara Schiavinato, Leopoldo Stefani, Angela Tarabella, Paola Torrisi e Maria Teresa Vanalesta. Ingresso gratuito. Collective photo and painting exhibition spread in different locations of the town center of Seravezza. Free admission. Info: 0584 757325 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Seravezza centro, Seravezza ORARIO: orario: in base all'apertura dei locali centro storico INFORMAZIONI: Info: 0584 757325

Il dolce rumore della vita
Inaugurazione: Sabato 3 marzo ore 17.00 Orari di apertura (Chiesa S. Agostino e Chiostro) : dal martedì al venerdì ore 16.00-19.00 | Sabato e domenica ore 10.00- 13.00 / 16.00-19.00. Lunedì chiuso. Giorni festivi e aperture straordinarie: lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, martedì 1 maggio, sabato 2 giugno in orario 10.00-13.00 / 16.00-19.00. Lunedì 30 aprile in orario 16.00-19.00 In Piazza del Duomo saranno collocate due sculture monumentali "Wind and water" e "Life and Death", e un'installazione costituita da tre opere Ilaria, Ilaria si veste, La guerrigliera: tre giovani donne che sembrano impostare un dialogo fra loro. Sul sagrato della chiesa di Sant'Agostino sarà posizionata la scultura "La Principessa e la rana". All'interno della chiesa l'attenzione sarà focalizzata su "Mother and Child", enfatizzata da una speciale illuminazione che farà risaltare il candore del marmo con cui è realizzata mentre nel Chiostro i visitatori incontreranno altre quattro sculture poste su una pedana che taglierà trasversalmente lo spazio: si tratta di "Miss Pink", "Late Date", "Esmeralda", figure femminili in movimento mentre la quarta scultura, La violinista, seduta in un angolo, sembra accompagnarle con la melodia del suo strumento. Nella Sala del Capitolo saranno collocati i dipinti raffiguranti il mondo femminile, le Veneri, ovvero l’idealizzazione della donna, l’incarnazione della bellezza, dell’amore, della seduzione e della sensualità. Ad esse faranno da contrappunto i ritratti maschili posti nella Sala dei Putti. Esposizione che porta la firma dello scultore irlandese Paddy Campbell e della pittrice toscana Simona Dolci, interpreti di un percorso espositivo che scandisce i momenti salienti della vita umana. I bronzi di Campbell e i dipinti di Dolci raffigurano donne e uomini colti in attività e atteggiamenti quotidiani, esprimono sentimenti ed emozioni come l’amore, la maternità, la sensualità che nel caotico rumore della vita di tutti i giorni è necessario riscoprire e apprezzare in modo autentico.Ingresso gratuito. Exhibition by the Irish sculptorist Paddy Campbell and the Tuscan painter Simona Dolci. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiesa di Sant'Agostino, Via S. Agostino 1, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 www.museodeibozzetti.it - 0584 795500

He Art
Personale di Paolo Palazzoli nel campanile del Duomo di San Martino. Paolo Palazzoli nasce a Crema nel 1963. Inizia a dipingere all’età di 12 anni studiando la tecnica dei colori ad olio. La ricerca spirituale si evolve misticamente nella bellezza della natura e nella voglia di trovare nuove forme di contemplazione. Le sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, America, Cina, Germania e Australia. Oltre alla pittura si dedica alla video art e alla musica.Ingresso gratuito. Painting exhibition by Paolo Palazzoli in the campanile of Pietrasanta. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584 795500   TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Campanile del Duomo di San Martino, Pietrasanta ORARIO: dalle 11.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Centro Culturale Russo 0584 795500

Pelle d'Oca
Mostra personale dell’artista Elisa Tamburrini con incisioni grafiche, affreschi , dipinti.Ingresso gratuito. Personal exhibition by Elisa Tamburrini. Free admission. Info: 340 534 0321 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Centro Factory291 - Via Vittorio Veneto 202 (Viareggio), Viareggio ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 340 534 0321 Factory291@yahoo.com - 333.2818938

L’evoluzione della forma
L’arte astratta di Marzio Cialdi approda a Villa Bertelli, dove grazie ad un’ampia mostra antologica, “L’evoluzione della forma”, a cura della Fondazione Villa Bertelli e in programma negli spazi espositivi interni dal 21 aprile al 2 giugno, verranno presentate oltre quaranta sue sculture, che ne raccontano il percorso artistico.  Lo scultore, pistoiese di nascita, ma ormai da anni residente in Svizzera, da circa quindici anni ha intrapreso un lavoro di ricerca, che lo ha portato, non solo, a confrontarsi con materiali diversi, ma anche a elaborare un proprio stile e una propria poetica. Quindi,  oltre all’uso dei tradizionali bronzo e ceramica, recentemente si è spostato su cortén, alluminio e acciaio, materiali che, pur rimanendo solidi e duraturi, sviluppano un’espressività materica collegata alla ruggine e al tempo che scorre. Le strisce piegate di questi elementi costituiscono gran parte della sua ultima produzione e rappresentano anche la volontà di un controllo totale del processo di creazione. Grande protagonista delle opere di Cialdi è stato e rimane l’uomo. Per questo l’artista ha elaborato dei personaggi, che possono richiamare, da un lato, il celebre “Uomo che cammina” di Alberto Giacometti e dall’altro, le figure metafisiche di Roberto Barni. Nello specifico, le sculture in bronzo si sono arricchite di una particolare ricerca di patine bianco e rosa innovative e originali rispetto alla fusione tradizionale. Marzio Cialdi, dunque, vuole essere scultore a tutto tondo, senza limitazioni, assertore convinto della scultura, intesa come prodotto del binomio mano-pensiero. La sua arte tende al cambiamento, all’instabilità, conscia di un mondo che non sta fermo e che attende sempre l’interpretazione artistica per rivelarsi.La mostra rimarrà in esposizione dal 21 aprile al 2 giugno ai seguenti orari: tutti i giorni  10.00 -13.00 e  16.00 – 19.00.Per informazioni:     0584 280292 -280253 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Dimitri Kuzmin
Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dall’8 aprile al 3 maggio 2018 la mostra di icone e dipinti dell’artista russo Dimitri Kuzmin.La mostra, che è patrocinata dall’Associazione Russkaya Versilia, sarà inaugurata Domenica 8 aprile alle ore 18 al MUG con introduzione di Vittorio Guidi e presentazione di Giuseppe Joh Capozzolo .L'esposizione sarà visitabile fino al 3 maggio su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere dello stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23. NOTE BIOGRAFICHE Dimitri Kuzmin nasce a Tulcea, Municipio della Romania attraversato dal Danubio,  da genitori russi. La formazione culturale di Dimitri è trasversale e multidisciplinare. Infatti, dopo aver compiuto nella stessa città studi scientifici che lo porteranno successivamente a diplomarsi in ingegneria elettromeccanica a Costanza in seno alla Flotta della Marina Rumena, frequenta un collegio artistico sempre a Tulcea, specializzandosi in pittura e  Restauro presso la Scuola di Restauro del Vaticano. Inizia quindi un percorso produttivo e formativo che lo porterà ad accrescere nel tempo  la sua esperienza e la sua cultura come iconografo e restauratore specializzato.   NOTE CRITICHE “L'arte di Dimitri Kuzmin è diretta espressione di un profondo senso di spiritualità che permea l’attività creativa come ogni altro aspetto della sua quotidianità. Anche il modo di essere, discreto, misurato, votato alla serafica accettazione della Vita e del suo destino, costituiscono indizio di una dimensione mistica che riesce a sovrastare persino la fisicità possente di Dimitri. E’ una spiritualità che si esprime sicuramente con le raffigurazioni di Arte Sacra, in particolare le icone di cui Dimitri Kuzmin è maestro iconografo, ma anche con le diverse rappresentazioni figurative che l’artista affronta con un approccio che, ricordando a tratti il Canaletto per la resa atmosferica e per la scelta delle particolari condizioni di luce delle vedute veneziane, tende ad esaltare cromie parimenti presenti nell’arte religiosa orientale come in quella medievale occidentale le quali svelano simbologie direttamente riferite ai colori dei pigmenti variamente impiegati. Nelle composizioni di Kuzmin, ovviamente quelle di carattere sacro, ma anche quelle di natura profana, si possono scorgere diverse tonalità: il colore bianco, espressivo di purezza, il rosso, che si riferisce alla passione, il verde, colore della vita e della crescita spirituale, il blu, che apre alla vita divina, trascendente; tuttavia il colore su cui più insiste Dimitri, a mio parere, è il giallo. Questa cromia si rinviene quasi ovunque nella sua produzione e in qualche modo vorrà significare che il Mondo, la Natura e tutto l’Esistente riceve ab origine la luce di Dio, una luce che nelle rappresentazioni del Divino diventa Oro, luce per antonomasia e che nelle icone spiega l’infinito. La religiosità di Dimitri, naturalmente, si svela appieno nelle produzione iconografica. Dimitri più volte mi ha spiegato che queste raffigurazioni sono sacre, sono acherotipe, costituiscono cioè il prodotto della volontà divina che agisce attraverso la mano dell’iconografo, che, per questo motivo, a differenza dell’autore di opere d’arte religiosa rinascimentale, non è il protagonista dell’opera ma  soltanto strumento della sua genesi. E’ sorprendete la modestia - affatto inconsueta nel mondo dell’Arte contemporanea -  con cui Dimitri mostra il suo ruolo marginale nella creazione delle icone, che, spiega, costituiscono un vero e proprio portale, una finestra luminosa, verso il trascendente, verso Dio. E si badi bene che tutto il processo di realizzazione dell’icona dalla preparazione dei pigmenti, alla loro scelta, dalla composizione alla ripetitività propria delle raffigurazioni iconiche, rappresentano la piena adesione al canone divino. L’icona, pertanto, delinea l’essenza dell’esperienza religiosa che si dispiega attraverso la resa fedele, seppur volutamente semplificata, del dato di realtà. L’Arte di Dimitri Kuzmin rispecchia assolutamente questa sorta di “realismo metafisico”. Per Dimitri Kuzmin in definitiva rappresentare la realtà delle cose in terra e la realtà trascendente forma un tutt’uno che risponde al sostantivo “fedeltà”, inteso come sottomissione a Dio e al suo Destino, come espressione della sua Volontà” Giuseppe Joh Capozzolo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel : 10 - 23 INFORMAZIONI: Museo Ugo Guidi - via Civitali 33 Forte dei Marmi - Tel. 348-3020538

Mostra “Fortunes” di Nicolas Havette
Re-opening de LABottega sabato 24 marzo con “Fortunes”, un workshop e una mostra dedicati al territorio versiliese, dell’artista e curatore francese Nicolas Havette. Dopo il successo delle mostre estive, si riaccendono le luci dello spazio espositivo di Marina di Pietrasanta, con una grande novità: la residenza d’artista; un progetto in divenire dove gli autori invitati, stimolati dal contesto territoriale e dagli ambienti che LABottega offre, potranno dedicarsi alla realizzazione di un nuovo lavoro artistico site-specific che verrà alla fine messo in mostra nelle sale espositive dedicate alla Fotografia Fine-Art. Sarà proprio Havette a dare il via alla prima residenza: durante la sua permanenza il curatore proporrà un workshop gratuito dove gli iscritti (adulti e bambini dai cinque anni) prenderanno parte ad un lavoro collaborativo multimediale. Nei due giorni, 17 e 18 marzo, i partecipanti fotograferanno i luoghi che pensano di conoscere e che ogni giorno attraversano, cogliendo intuitivamente e quasi casualmente i dettagli legati alle proprie esperienze individuali. Chi parteciperà, seguito dall’artista, potrà così provare un’esperienza sensibile in cui, tralasciando i tecnicismi della fotografia, si potrà fare spazio ai propri paesaggi interiori. La mostra sarà quindi il prodotto del lavoro collettivo: sulle pareti della galleria appositamente colorate di nero, si potranno ammirare le visioni di ogni partecipante tramite i tratti ridisegnati a mano, così da comporre una mappa in cui si verrà a delineare una nuova geografia emozionale. Grazie a questa mostra sarà possibile condividere con i conterranei uno sguardo più emotivo verso la propria città. Come di consueto oltre alla riapertura della sala espositiva, riaprirà anche lo storico ristorante de LABottega che dal 1920 è un punto fermo della tradizione eno-gastronomica versiliese. La sinergia tra gli spazi dedicati all’arte, i laboratori e il ristorante sono il connubio ideale per le residenze d’artista, perché permettono ai fotografi invitati da ogni parte del mondo di abbracciare interamente la cultura del territorio.Per info e iscrizioni o 3496063597 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: LABottega di Marina di Pietrasanta - Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta ORARIO: ore 18.00 INFORMAZIONI: Per info e iscrizioni info@labottegalab.com o 3496063597 - Tel. 0584 22502

Martedì 24 aprile

Immagini dal Mondo
Verrà inaugurata sabato 21 aprile alle ore 17.30 la mostra fotografica “Immagini dal mondo” in cui verranno esposti scatti di Sergio Orsi presso la Galleria Europa di Lido di Camaiore.La mostra raccoglie 46 immagini scattate in paesi extraeuropei durante i viaggi dell’autore, iniziati negli anni ‘70 e terminati in Cambogia nel 2008: viaggi svolti in condizioni logistiche difficili, a contatto con l’ambiente locale e la natura, al riparo di una tenda, sempre in compagnia della moglie Rosita.Una mostra dedicata ai viaggiatori e a coloro che desiderano visitare il mondo:“Viaggiare è anche sognare e desiderio di ammirare le bellezze di questo straordinario mondo”.La mostra resterà aperta fino al 29 aprile dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Europa - Lungomare Europa, 41 (Lido di Camaiore), Lido di Camaiore ORARIO: dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00. INFORMAZIONI: Comune di Camaiore - Centralino: (+39) 05849861 Fax: 0584 986264

73° Anniversario della liberazione Sant'Anna di Stazzema
73° Anniversario della liberazione Programma:24 Aprile Monumento Ossario di Sant'Anna di Stazzema, ore 19:30 Deposizione Corona di alloro e partenza della fiaccolata della pace che raggiungerà Marignana per le 23:0025 Aprile Comuni della Versilia Ore 9:30 Deposizione corone di alloro nei luoghi della memoria da parte dei Comuni della Versilia Pietrasanta Ore 10:30, Piazza dello Statuto Omaggio al Monumento ai Caduti e corteo dei partecipanti fino al Chiostro di Sant'Agostino con la Filarmonica di Capezzano Monte Ore 11:00 Sala dell'Annunziata Saluto del Commissario Straordinario di Pietrasanta, dott. Giuseppe Priolo, proiezione di un filmato sulle celebrazioni della Liberazione in Versilia e intervento conclusivo del prof. Umberto Sereni Marignana (comune di Camaiore) Ore 10:00 Ricordo della Liberazione della Versilia Sant’Anna di Stazzema25 Aprile Ore 14:30 Posa in opera del primo chiodo dell'installazione "Anna-Monumento all'attenzione" di Gianni Moretti Piazza della Chiesa di Sant'Anna di Stazzema Ore 15:00 Deposizione corona di fiori in ricordo delle vittime della strage Museo Storico della Resistenza Sant'Anna di Stazzema Ore 15:15 Ricordo di Moreno Costa della sezione ANPI "Gino Lombardi" Ore 15:30 Saluto del Sindaco di Stazzema, Maurizio Verona Saluto del Presidente dell'Associazione Martiri di Sant'Anna, Enrico Pieri Illustrazione progetto "Anna-Monumento all'attenzione" da parte del Soprintendente di Lucca, dott. Luigi Ficacci, e dell'artista Gianni Moretti Intervento del prof. Paolo Pezzino Orazione Ufficiale Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Eugenio Giani Ore 16:45 Proiezione nuova edizione "Scalpiccii sotto i platani" di Elisabetta Salvatori alla presenza dell'artista Ingresso gratuito. Celebrations of the liberation from war. free admission. Info: tel. +39 0584.772025 ;   TIPO: Eventi culturali LUOGO: Ossario Ossario di Sant Anna (Sant'Anna di Stazzema), Sant'Anna di Stazzema ORARIO: ore 19.30 INFORMAZIONI: Info: tel. +39 0584.772025 www.santannadistazzema.org santannamuseo@comune.stazzema.lu.it www.facebook.com/SantAnnadiStazzema

73° Anniversario della liberazione
73° Anniversario della liberazione Programma:24 Aprile ore 20,30 ritrovo in località Castagnolo delle Autorità e dei cittadini, avvio del corteo per via Pianette e arrivo alla scalinata della Chiesa Ore 21,00 Santa Messa con accompagnamento della Cappella Gasparini Ore 22,00 arrivo della fiaccolata, accensione braciere Ore 22,15 interventi delle Autorità e deposizione corona alloro al monumento ai Caduti, esibizione della Filarmonica Puccini Ore 23,00 inaugurazione mostre delle scuole e spettacolo pirotecnicoMercoledì 25 Marignana - Camaiore Ore 9,00 apertura spazio mostre elaborati studenti Ore 9,30 ritrovo in località Castagnolo delle Autorità e dei cittadini, esibizione della Fanfara Alpini, alzabandiera Ore 10,00 premiazioni dei concorsi delle scuole, intervallati dalle esibizione sul palco del Coro Madre Assunta Marchetti e del Coro delle Maestre Ore 15,00 Esibizione della Filarmonica Versilia Ore 16.00 Campionato Regionale di società di corsa in montagna Ore 18,30 Premiazioni. Ingresso gratuito. Celebrations of the liberation from war. Free admission. Info: TIPO: Eventi culturali LUOGO: Marignana, Marignana ORARIO: ore 20.30 INFORMAZIONI: www.comune.camaiore.lu.it

La Versilia in 100 ritratti
La Versilia in 100 ritratti ore: dal martedì alla domenica con orario 10.00 – 13.00/ 15.00 –18.30 Mostra a cura dell’Associazione Percorsi d'Arte. C'è tutta la storia, non solo culturale, di Viareggio e della Versilia del XX secolo nella rassegna espositiva di Marco Dolfi. Nei quadri del pittore viareggino è rappresentata una serie di percorsi che valorizzano le attività culturali e sociali di tutto il territorio versiliese: artisti di fama nazionale ed internazionale. Marco Dolfi dà prova delle sue qualità di ritrattista dall'acuta sensibilità percettiva e psicologica, oltre che della magistrale intensità ed efficacia raffigurativa del segno, acquisite dalla lunga comunanza con Renato Santini, di cui è stato il più amorevole discepolo. Ne esce un'appassionata, mirabile, articolata galleria di ritratti di illustri personalità, capaci di lasciare vivide tracce del loro tragitto umano e artistico, anche strettamente legate al premio Viareggio-Repaci. Ma tutta la mostra - tra ritratti di artisti, musicisti, politici, personalità della cultura, della letteratura e del teatro - è percorsa da un profondo amore viscerale di Marco Dolfi per la città di Viareggio. Ingresso gratuito. Exhibition by the local painter Marco Dolfi. Free admission. Info: 0584 1647600 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Viareggio Villa Argentina Via Fratti, 44 (angolo via Vespucci) (Viareggio), Viareggio ORARIO: ore: dal martedì alla domenica con orario 10.00 – 13.00/ 15.00 –18.30 INFORMAZIONI: Info: 0584 1647600 musei@provincia.lucca.it

I racconti di Nonna Lidia e nonno Antonio
Letture e racconti con giochi di travestimento per bambini. Ingresso gratuito. Info: 0584 426098 TIPO: Eventi per bambini LUOGO: Biblioteca dei Ragazzi "Anna Malfatti", Viareggio ORARIO: ore 16.30 INFORMAZIONI: Info: 0584 426098 - Piazza Buon Consiglio, 1

Liberazione! Mai Piu' Fascismi! Basta Mafie!
Aspettando il 25 Aprile ARCI, ANPI, CGIL e Libera organizzano per il 24 Aprile una serata con musica live al CRO Darsene per rilanciare e mettere in circolo tra le nuove generazioni la cultura dell'antifascismo e della lotta alla mafia.Suonano i Red Minstrel Company e, direttamente dalla Lucchesia, il Collettivo Rivoluzionario Permanente.Un'occasione per mettere insieme memoria, cittadinanza attiva e divertimento in un momento di forte crisi della partecipazione popolare e dei principi democratici della nostra costituzione che sta attanagliando il nostro paese.Vi aspettiamo il 24 Aprile al CRO Darsene! Non mancate! TIPO: Concerti LUOGO: CRO Darsene di via Coppino, Viareggio ORARIO: ore 22.00 INFORMAZIONI: 3298156507

Contrasti
Si alza il sipario sabato alle 18.30 sui lavori degli artisti livornesi Fabrizio Giorgi e Paolo Netto . Le opere saranno disposte secondo una logica di contrasto e superamento in cui si ritrova un passato e l'identita' stessa che ha caratterizzato chi ha vissuto il fermento artistico degli anni '70 e '80. Le opere luminose pop di Fabrizio Giorgi e i monocromi di Paolo Netto così come i lavori tridimensionali in carta del primo e gli appunti di viaggio del secondo : fra gioco e lirismo , in comune la continua sperimentazione e la curiosita'. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Viareggio, ISMI arte contemporanea, Viareggio ORARIO: ore 18.30 INFORMAZIONI: info: 335 5883108 - ismiartecontemporanea.it - 335 588 3108

Seravezza Fotografia
orario: dal venerdì al sabato 15.00-20.00 | domenica e festivi: 10.00- 20.00 | Palazzo Mediceo Quindicesima edizione di “Seravezza Fotografia”. Una manifestazione di respiro nazionale e internazionale che ogni anno coniuga con successo i grandi nomi della fotografia con un vasto pubblico e il mondo amatoriale della fotografia, con la direzione artistica di Ivo Balderi. Seravezza Fotografia nella sua quindicesima edizione dedica la mostra principale al fotografo freelance Uliano Lucas nelle sale di Palazzo Mediceo, Patrimonio Mondiale Unesco. La mostra di Uliano Lucas, intitolata: "La vita e nient'altro” - Cinquant'anni di viaggi e racconti di un fotoreporter freelance - è una mostra antologica con più di 200 fotografie in bianco e nero, una mostra fotografica che spazia dalla realtà milanese del mondo dell'arte degli anni '60 che gravitava attorno al bar Giamaica e al bar Genis alla contestazione operaia e studentesca degli anni '70, dall'immigrazione in Italia e all' estero sempre di quegli anni e anche nel contemporaneo con un reportage all'interno del Centro d'accoglienza “T. Fenoglio” a Torino. Una mostra che vuole nuovamente attirare l'attenzione sugli argomenti trattati,spesso ancora attuali e che vuole dare il giusto riconoscimento all'autore per il lavoro svolto fino ad oggi. A corollario dell’esposizione di Lucas un gran numero di mostre, incontri e letture portfolio che fino al 27 maggio fanno di Seravezza una destinazione irrinunciabile per gli appassionati di fotografia e per il grande pubblico. Le Scuderie Granducali, affacciate sul giardino di Palazzo Mediceo, ospitano nell’ambito della rassegna una retrospettiva dedicata alla fotografa riminese Isabella Balena intitolata "La scelta dello sguardo", con alcuni reportage realizzati nei suoi venticinque anni di carriera, un’esposizione intitolata "Minime soddisfazioni narcisistiche" che raccoglie due fra i più importanti lavori di ricerca della giovane ma già affermata artista Cecilia Gioria, l’evento di Foto Gang dedicato ai libri e alle fanzine fotografiche indipendenti, la mostra e l’incontro con gli autori Stefano Giogli, Giovanni Presutti e Andrea Avezzu centrato sul lavoro intitolato "Terre Medicee" svolto lo scorso anno a Seravezza in occasione del seminario di fotografia contemporanea “Reflexions Masterclass”, la collettiva con gli scatti realizzati da alcuni fotoamatori in occasione della mostra urbana dello scultore Emanuele Giannelli: "Fotopia-danza di un'utopia fotografica". Completano il programma di Seravezza Fotografia le personali di Tatiana Mura con la mostra "Odi et amo" e Luca Vecoli con la mostra intitolata "La cura" al Palazzo Civico di Querceta, la collettiva di street photography a cura del Circolo Fotografico L’Altissimo: "Strade" e la mostra di Bruno Madeddu intitolata "Appunti di vita" alla galleria La Seravezziana. Ingresso € 7,00 - ridotti € 5,00. Photo exhibitions and events in occasione of the annual review Seravezza Fotografia. Free admission. Info: 0584 757443/756046 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443/756046 www.seravezzafotografia.it

Lavori in corso
Mostra promossa dalla locale Pro Loco in collaborazione con i numerosi artisti che operano nel centro storico e con molte attività del paese. Una collettiva di pittura e fotografia diffusa sul territorio, articolata su più sedi espositive, a comporre un piacevole percorso di visita del centro. Le opere in mostra sono distribuite lungo un itinerario che tocca il Caffè della Piazza, l’alimentari spuntineria Da Luciana, il bar la Seravezziana Da Marco’s, il ristorante La Forchetta da Gigi, il ristorante wine bar dell’Elfo, la sala conferenze della Pro Loco, il bar Chimera, la chiesa della Madonna del Carmine e il bar la Parigina. Questi i nomi di tutti gli artisti partecipanti: Claudio Amadei, Marisa Ascari, Aurelia Adriana Badea, Andrea Balderi, Luigi Barsotti, Alfio Bichi, Carla Borghini, Francesca Burrascano, Luca Ceccanti, Claudia Colnago, Paolo Costantini, Piero Crivellari, Giovanni Amedeo Giusti, Gianni Gozzani, Carla Jacobelli, Annarosa Lisi, Davide Lombardo, Gabriella Lorenzoni, Eloj Lugnani, Pierino Mazza, Enrico Mazzei, Daniela Zaharieva Momcheva, Alberto Moretti, Franca Moriconi, Lucie Moriconi, Piero Moriconi, Mariachiara Papasogli, Brunetta Puccinelli, Sara Schiavinato, Leopoldo Stefani, Angela Tarabella, Paola Torrisi e Maria Teresa Vanalesta. Ingresso gratuito. Collective photo and painting exhibition spread in different locations of the town center of Seravezza. Free admission. Info: 0584 757325 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Seravezza centro, Seravezza ORARIO: orario: in base all'apertura dei locali centro storico INFORMAZIONI: Info: 0584 757325

Il dolce rumore della vita
Inaugurazione: Sabato 3 marzo ore 17.00 Orari di apertura (Chiesa S. Agostino e Chiostro) : dal martedì al venerdì ore 16.00-19.00 | Sabato e domenica ore 10.00- 13.00 / 16.00-19.00. Lunedì chiuso. Giorni festivi e aperture straordinarie: lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, martedì 1 maggio, sabato 2 giugno in orario 10.00-13.00 / 16.00-19.00. Lunedì 30 aprile in orario 16.00-19.00 In Piazza del Duomo saranno collocate due sculture monumentali "Wind and water" e "Life and Death", e un'installazione costituita da tre opere Ilaria, Ilaria si veste, La guerrigliera: tre giovani donne che sembrano impostare un dialogo fra loro. Sul sagrato della chiesa di Sant'Agostino sarà posizionata la scultura "La Principessa e la rana". All'interno della chiesa l'attenzione sarà focalizzata su "Mother and Child", enfatizzata da una speciale illuminazione che farà risaltare il candore del marmo con cui è realizzata mentre nel Chiostro i visitatori incontreranno altre quattro sculture poste su una pedana che taglierà trasversalmente lo spazio: si tratta di "Miss Pink", "Late Date", "Esmeralda", figure femminili in movimento mentre la quarta scultura, La violinista, seduta in un angolo, sembra accompagnarle con la melodia del suo strumento. Nella Sala del Capitolo saranno collocati i dipinti raffiguranti il mondo femminile, le Veneri, ovvero l’idealizzazione della donna, l’incarnazione della bellezza, dell’amore, della seduzione e della sensualità. Ad esse faranno da contrappunto i ritratti maschili posti nella Sala dei Putti. Esposizione che porta la firma dello scultore irlandese Paddy Campbell e della pittrice toscana Simona Dolci, interpreti di un percorso espositivo che scandisce i momenti salienti della vita umana. I bronzi di Campbell e i dipinti di Dolci raffigurano donne e uomini colti in attività e atteggiamenti quotidiani, esprimono sentimenti ed emozioni come l’amore, la maternità, la sensualità che nel caotico rumore della vita di tutti i giorni è necessario riscoprire e apprezzare in modo autentico.Ingresso gratuito. Exhibition by the Irish sculptorist Paddy Campbell and the Tuscan painter Simona Dolci. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiesa di Sant'Agostino, Via S. Agostino 1, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 www.museodeibozzetti.it - 0584 795500

He Art
Personale di Paolo Palazzoli nel campanile del Duomo di San Martino. Paolo Palazzoli nasce a Crema nel 1963. Inizia a dipingere all’età di 12 anni studiando la tecnica dei colori ad olio. La ricerca spirituale si evolve misticamente nella bellezza della natura e nella voglia di trovare nuove forme di contemplazione. Le sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, America, Cina, Germania e Australia. Oltre alla pittura si dedica alla video art e alla musica.Ingresso gratuito. Painting exhibition by Paolo Palazzoli in the campanile of Pietrasanta. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584 795500   TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Campanile del Duomo di San Martino, Pietrasanta ORARIO: dalle 11.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Centro Culturale Russo 0584 795500

Pelle d'Oca
Mostra personale dell’artista Elisa Tamburrini con incisioni grafiche, affreschi , dipinti.Ingresso gratuito. Personal exhibition by Elisa Tamburrini. Free admission. Info: 340 534 0321 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Centro Factory291 - Via Vittorio Veneto 202 (Viareggio), Viareggio ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 340 534 0321 Factory291@yahoo.com - 333.2818938

L’evoluzione della forma
L’arte astratta di Marzio Cialdi approda a Villa Bertelli, dove grazie ad un’ampia mostra antologica, “L’evoluzione della forma”, a cura della Fondazione Villa Bertelli e in programma negli spazi espositivi interni dal 21 aprile al 2 giugno, verranno presentate oltre quaranta sue sculture, che ne raccontano il percorso artistico.  Lo scultore, pistoiese di nascita, ma ormai da anni residente in Svizzera, da circa quindici anni ha intrapreso un lavoro di ricerca, che lo ha portato, non solo, a confrontarsi con materiali diversi, ma anche a elaborare un proprio stile e una propria poetica. Quindi,  oltre all’uso dei tradizionali bronzo e ceramica, recentemente si è spostato su cortén, alluminio e acciaio, materiali che, pur rimanendo solidi e duraturi, sviluppano un’espressività materica collegata alla ruggine e al tempo che scorre. Le strisce piegate di questi elementi costituiscono gran parte della sua ultima produzione e rappresentano anche la volontà di un controllo totale del processo di creazione. Grande protagonista delle opere di Cialdi è stato e rimane l’uomo. Per questo l’artista ha elaborato dei personaggi, che possono richiamare, da un lato, il celebre “Uomo che cammina” di Alberto Giacometti e dall’altro, le figure metafisiche di Roberto Barni. Nello specifico, le sculture in bronzo si sono arricchite di una particolare ricerca di patine bianco e rosa innovative e originali rispetto alla fusione tradizionale. Marzio Cialdi, dunque, vuole essere scultore a tutto tondo, senza limitazioni, assertore convinto della scultura, intesa come prodotto del binomio mano-pensiero. La sua arte tende al cambiamento, all’instabilità, conscia di un mondo che non sta fermo e che attende sempre l’interpretazione artistica per rivelarsi.La mostra rimarrà in esposizione dal 21 aprile al 2 giugno ai seguenti orari: tutti i giorni  10.00 -13.00 e  16.00 – 19.00.Per informazioni:     0584 280292 -280253 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Dimitri Kuzmin
Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dall’8 aprile al 3 maggio 2018 la mostra di icone e dipinti dell’artista russo Dimitri Kuzmin.La mostra, che è patrocinata dall’Associazione Russkaya Versilia, sarà inaugurata Domenica 8 aprile alle ore 18 al MUG con introduzione di Vittorio Guidi e presentazione di Giuseppe Joh Capozzolo .L'esposizione sarà visitabile fino al 3 maggio su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere dello stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23. NOTE BIOGRAFICHE Dimitri Kuzmin nasce a Tulcea, Municipio della Romania attraversato dal Danubio,  da genitori russi. La formazione culturale di Dimitri è trasversale e multidisciplinare. Infatti, dopo aver compiuto nella stessa città studi scientifici che lo porteranno successivamente a diplomarsi in ingegneria elettromeccanica a Costanza in seno alla Flotta della Marina Rumena, frequenta un collegio artistico sempre a Tulcea, specializzandosi in pittura e  Restauro presso la Scuola di Restauro del Vaticano. Inizia quindi un percorso produttivo e formativo che lo porterà ad accrescere nel tempo  la sua esperienza e la sua cultura come iconografo e restauratore specializzato.   NOTE CRITICHE “L'arte di Dimitri Kuzmin è diretta espressione di un profondo senso di spiritualità che permea l’attività creativa come ogni altro aspetto della sua quotidianità. Anche il modo di essere, discreto, misurato, votato alla serafica accettazione della Vita e del suo destino, costituiscono indizio di una dimensione mistica che riesce a sovrastare persino la fisicità possente di Dimitri. E’ una spiritualità che si esprime sicuramente con le raffigurazioni di Arte Sacra, in particolare le icone di cui Dimitri Kuzmin è maestro iconografo, ma anche con le diverse rappresentazioni figurative che l’artista affronta con un approccio che, ricordando a tratti il Canaletto per la resa atmosferica e per la scelta delle particolari condizioni di luce delle vedute veneziane, tende ad esaltare cromie parimenti presenti nell’arte religiosa orientale come in quella medievale occidentale le quali svelano simbologie direttamente riferite ai colori dei pigmenti variamente impiegati. Nelle composizioni di Kuzmin, ovviamente quelle di carattere sacro, ma anche quelle di natura profana, si possono scorgere diverse tonalità: il colore bianco, espressivo di purezza, il rosso, che si riferisce alla passione, il verde, colore della vita e della crescita spirituale, il blu, che apre alla vita divina, trascendente; tuttavia il colore su cui più insiste Dimitri, a mio parere, è il giallo. Questa cromia si rinviene quasi ovunque nella sua produzione e in qualche modo vorrà significare che il Mondo, la Natura e tutto l’Esistente riceve ab origine la luce di Dio, una luce che nelle rappresentazioni del Divino diventa Oro, luce per antonomasia e che nelle icone spiega l’infinito. La religiosità di Dimitri, naturalmente, si svela appieno nelle produzione iconografica. Dimitri più volte mi ha spiegato che queste raffigurazioni sono sacre, sono acherotipe, costituiscono cioè il prodotto della volontà divina che agisce attraverso la mano dell’iconografo, che, per questo motivo, a differenza dell’autore di opere d’arte religiosa rinascimentale, non è il protagonista dell’opera ma  soltanto strumento della sua genesi. E’ sorprendete la modestia - affatto inconsueta nel mondo dell’Arte contemporanea -  con cui Dimitri mostra il suo ruolo marginale nella creazione delle icone, che, spiega, costituiscono un vero e proprio portale, una finestra luminosa, verso il trascendente, verso Dio. E si badi bene che tutto il processo di realizzazione dell’icona dalla preparazione dei pigmenti, alla loro scelta, dalla composizione alla ripetitività propria delle raffigurazioni iconiche, rappresentano la piena adesione al canone divino. L’icona, pertanto, delinea l’essenza dell’esperienza religiosa che si dispiega attraverso la resa fedele, seppur volutamente semplificata, del dato di realtà. L’Arte di Dimitri Kuzmin rispecchia assolutamente questa sorta di “realismo metafisico”. Per Dimitri Kuzmin in definitiva rappresentare la realtà delle cose in terra e la realtà trascendente forma un tutt’uno che risponde al sostantivo “fedeltà”, inteso come sottomissione a Dio e al suo Destino, come espressione della sua Volontà” Giuseppe Joh Capozzolo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel : 10 - 23 INFORMAZIONI: Museo Ugo Guidi - via Civitali 33 Forte dei Marmi - Tel. 348-3020538

Mostra “Fortunes” di Nicolas Havette
Re-opening de LABottega sabato 24 marzo con “Fortunes”, un workshop e una mostra dedicati al territorio versiliese, dell’artista e curatore francese Nicolas Havette. Dopo il successo delle mostre estive, si riaccendono le luci dello spazio espositivo di Marina di Pietrasanta, con una grande novità: la residenza d’artista; un progetto in divenire dove gli autori invitati, stimolati dal contesto territoriale e dagli ambienti che LABottega offre, potranno dedicarsi alla realizzazione di un nuovo lavoro artistico site-specific che verrà alla fine messo in mostra nelle sale espositive dedicate alla Fotografia Fine-Art. Sarà proprio Havette a dare il via alla prima residenza: durante la sua permanenza il curatore proporrà un workshop gratuito dove gli iscritti (adulti e bambini dai cinque anni) prenderanno parte ad un lavoro collaborativo multimediale. Nei due giorni, 17 e 18 marzo, i partecipanti fotograferanno i luoghi che pensano di conoscere e che ogni giorno attraversano, cogliendo intuitivamente e quasi casualmente i dettagli legati alle proprie esperienze individuali. Chi parteciperà, seguito dall’artista, potrà così provare un’esperienza sensibile in cui, tralasciando i tecnicismi della fotografia, si potrà fare spazio ai propri paesaggi interiori. La mostra sarà quindi il prodotto del lavoro collettivo: sulle pareti della galleria appositamente colorate di nero, si potranno ammirare le visioni di ogni partecipante tramite i tratti ridisegnati a mano, così da comporre una mappa in cui si verrà a delineare una nuova geografia emozionale. Grazie a questa mostra sarà possibile condividere con i conterranei uno sguardo più emotivo verso la propria città. Come di consueto oltre alla riapertura della sala espositiva, riaprirà anche lo storico ristorante de LABottega che dal 1920 è un punto fermo della tradizione eno-gastronomica versiliese. La sinergia tra gli spazi dedicati all’arte, i laboratori e il ristorante sono il connubio ideale per le residenze d’artista, perché permettono ai fotografi invitati da ogni parte del mondo di abbracciare interamente la cultura del territorio.Per info e iscrizioni o 3496063597 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: LABottega di Marina di Pietrasanta - Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta ORARIO: ore 18.00 INFORMAZIONI: Per info e iscrizioni info@labottegalab.com o 3496063597 - Tel. 0584 22502

Mercoledì 25 aprile

Immagini dal Mondo
Verrà inaugurata sabato 21 aprile alle ore 17.30 la mostra fotografica “Immagini dal mondo” in cui verranno esposti scatti di Sergio Orsi presso la Galleria Europa di Lido di Camaiore.La mostra raccoglie 46 immagini scattate in paesi extraeuropei durante i viaggi dell’autore, iniziati negli anni ‘70 e terminati in Cambogia nel 2008: viaggi svolti in condizioni logistiche difficili, a contatto con l’ambiente locale e la natura, al riparo di una tenda, sempre in compagnia della moglie Rosita.Una mostra dedicata ai viaggiatori e a coloro che desiderano visitare il mondo:“Viaggiare è anche sognare e desiderio di ammirare le bellezze di questo straordinario mondo”.La mostra resterà aperta fino al 29 aprile dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Europa - Lungomare Europa, 41 (Lido di Camaiore), Lido di Camaiore ORARIO: dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00. INFORMAZIONI: Comune di Camaiore - Centralino: (+39) 05849861 Fax: 0584 986264

Festa del Pesce
Il ricco menù della sagra prevede sia pesce di lago che pesce di mare; questo grazie alla favorevole collocazione del lago, a due passi dalla costa della Versilia. Le ricette varieranno dal risotto alla frittura. La Sagra del Pesce è organizzata dal Gruppo Fratres Massaciuccoli. Gli stand gastronomici resteranno aperti tutte le sere a cena e la domenica e i festivi anche a pranzo. Tutte le sere ci sarà musica dal vivo grazie alla presenza di orchestre dal vivo. Nel corso delle giornate sono previste escursioni nel parco naturale e itinerari naturalistici in bicicletta. Fish festival with many local specialties, music and activities. Info: 335 5647226 TIPO: Sagre LUOGO: Il Lago Divino, Via Pietra a Padule, Massaciuccoli ORARIO: pranzo e cena INFORMAZIONI: Info: 335 5647226

73° Anniversario della liberazione Sant'Anna di Stazzema
73° Anniversario della liberazione Programma:24 Aprile Monumento Ossario di Sant'Anna di Stazzema, ore 19:30 Deposizione Corona di alloro e partenza della fiaccolata della pace che raggiungerà Marignana per le 23:0025 Aprile Comuni della Versilia Ore 9:30 Deposizione corone di alloro nei luoghi della memoria da parte dei Comuni della Versilia Pietrasanta Ore 10:30, Piazza dello Statuto Omaggio al Monumento ai Caduti e corteo dei partecipanti fino al Chiostro di Sant'Agostino con la Filarmonica di Capezzano Monte Ore 11:00 Sala dell'Annunziata Saluto del Commissario Straordinario di Pietrasanta, dott. Giuseppe Priolo, proiezione di un filmato sulle celebrazioni della Liberazione in Versilia e intervento conclusivo del prof. Umberto Sereni Marignana (comune di Camaiore) Ore 10:00 Ricordo della Liberazione della Versilia Sant’Anna di Stazzema25 Aprile Ore 14:30 Posa in opera del primo chiodo dell'installazione "Anna-Monumento all'attenzione" di Gianni Moretti Piazza della Chiesa di Sant'Anna di Stazzema Ore 15:00 Deposizione corona di fiori in ricordo delle vittime della strage Museo Storico della Resistenza Sant'Anna di Stazzema Ore 15:15 Ricordo di Moreno Costa della sezione ANPI "Gino Lombardi" Ore 15:30 Saluto del Sindaco di Stazzema, Maurizio Verona Saluto del Presidente dell'Associazione Martiri di Sant'Anna, Enrico Pieri Illustrazione progetto "Anna-Monumento all'attenzione" da parte del Soprintendente di Lucca, dott. Luigi Ficacci, e dell'artista Gianni Moretti Intervento del prof. Paolo Pezzino Orazione Ufficiale Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Eugenio Giani Ore 16:45 Proiezione nuova edizione "Scalpiccii sotto i platani" di Elisabetta Salvatori alla presenza dell'artista Ingresso gratuito. Celebrations of the liberation from war. free admission. Info: tel. +39 0584.772025 ;   TIPO: Eventi culturali LUOGO: Ossario Ossario di Sant Anna (Sant'Anna di Stazzema), Sant'Anna di Stazzema ORARIO: ore 19.30 INFORMAZIONI: Info: tel. +39 0584.772025 www.santannadistazzema.org santannamuseo@comune.stazzema.lu.it www.facebook.com/SantAnnadiStazzema

73° Anniversario della liberazione
73° Anniversario della liberazione Programma:24 Aprile ore 20,30 ritrovo in località Castagnolo delle Autorità e dei cittadini, avvio del corteo per via Pianette e arrivo alla scalinata della Chiesa Ore 21,00 Santa Messa con accompagnamento della Cappella Gasparini Ore 22,00 arrivo della fiaccolata, accensione braciere Ore 22,15 interventi delle Autorità e deposizione corona alloro al monumento ai Caduti, esibizione della Filarmonica Puccini Ore 23,00 inaugurazione mostre delle scuole e spettacolo pirotecnicoMercoledì 25 Marignana - Camaiore Ore 9,00 apertura spazio mostre elaborati studenti Ore 9,30 ritrovo in località Castagnolo delle Autorità e dei cittadini, esibizione della Fanfara Alpini, alzabandiera Ore 10,00 premiazioni dei concorsi delle scuole, intervallati dalle esibizione sul palco del Coro Madre Assunta Marchetti e del Coro delle Maestre Ore 15,00 Esibizione della Filarmonica Versilia Ore 16.00 Campionato Regionale di società di corsa in montagna Ore 18,30 Premiazioni. Ingresso gratuito. Celebrations of the liberation from war. Free admission. Info: TIPO: Eventi culturali LUOGO: Marignana, Marignana ORARIO: ore 20.30 INFORMAZIONI: www.comune.camaiore.lu.it

La Versilia in 100 ritratti
La Versilia in 100 ritratti ore: dal martedì alla domenica con orario 10.00 – 13.00/ 15.00 –18.30 Mostra a cura dell’Associazione Percorsi d'Arte. C'è tutta la storia, non solo culturale, di Viareggio e della Versilia del XX secolo nella rassegna espositiva di Marco Dolfi. Nei quadri del pittore viareggino è rappresentata una serie di percorsi che valorizzano le attività culturali e sociali di tutto il territorio versiliese: artisti di fama nazionale ed internazionale. Marco Dolfi dà prova delle sue qualità di ritrattista dall'acuta sensibilità percettiva e psicologica, oltre che della magistrale intensità ed efficacia raffigurativa del segno, acquisite dalla lunga comunanza con Renato Santini, di cui è stato il più amorevole discepolo. Ne esce un'appassionata, mirabile, articolata galleria di ritratti di illustri personalità, capaci di lasciare vivide tracce del loro tragitto umano e artistico, anche strettamente legate al premio Viareggio-Repaci. Ma tutta la mostra - tra ritratti di artisti, musicisti, politici, personalità della cultura, della letteratura e del teatro - è percorsa da un profondo amore viscerale di Marco Dolfi per la città di Viareggio. Ingresso gratuito. Exhibition by the local painter Marco Dolfi. Free admission. Info: 0584 1647600 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Viareggio Villa Argentina Via Fratti, 44 (angolo via Vespucci) (Viareggio), Viareggio ORARIO: ore: dal martedì alla domenica con orario 10.00 – 13.00/ 15.00 –18.30 INFORMAZIONI: Info: 0584 1647600 musei@provincia.lucca.it

Contrasti
Si alza il sipario sabato alle 18.30 sui lavori degli artisti livornesi Fabrizio Giorgi e Paolo Netto . Le opere saranno disposte secondo una logica di contrasto e superamento in cui si ritrova un passato e l'identita' stessa che ha caratterizzato chi ha vissuto il fermento artistico degli anni '70 e '80. Le opere luminose pop di Fabrizio Giorgi e i monocromi di Paolo Netto così come i lavori tridimensionali in carta del primo e gli appunti di viaggio del secondo : fra gioco e lirismo , in comune la continua sperimentazione e la curiosita'. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Viareggio, ISMI arte contemporanea, Viareggio ORARIO: ore 18.30 INFORMAZIONI: info: 335 5883108 - ismiartecontemporanea.it - 335 588 3108

Seravezza Fotografia
orario: dal venerdì al sabato 15.00-20.00 | domenica e festivi: 10.00- 20.00 | Palazzo Mediceo Quindicesima edizione di “Seravezza Fotografia”. Una manifestazione di respiro nazionale e internazionale che ogni anno coniuga con successo i grandi nomi della fotografia con un vasto pubblico e il mondo amatoriale della fotografia, con la direzione artistica di Ivo Balderi. Seravezza Fotografia nella sua quindicesima edizione dedica la mostra principale al fotografo freelance Uliano Lucas nelle sale di Palazzo Mediceo, Patrimonio Mondiale Unesco. La mostra di Uliano Lucas, intitolata: "La vita e nient'altro” - Cinquant'anni di viaggi e racconti di un fotoreporter freelance - è una mostra antologica con più di 200 fotografie in bianco e nero, una mostra fotografica che spazia dalla realtà milanese del mondo dell'arte degli anni '60 che gravitava attorno al bar Giamaica e al bar Genis alla contestazione operaia e studentesca degli anni '70, dall'immigrazione in Italia e all' estero sempre di quegli anni e anche nel contemporaneo con un reportage all'interno del Centro d'accoglienza “T. Fenoglio” a Torino. Una mostra che vuole nuovamente attirare l'attenzione sugli argomenti trattati,spesso ancora attuali e che vuole dare il giusto riconoscimento all'autore per il lavoro svolto fino ad oggi. A corollario dell’esposizione di Lucas un gran numero di mostre, incontri e letture portfolio che fino al 27 maggio fanno di Seravezza una destinazione irrinunciabile per gli appassionati di fotografia e per il grande pubblico. Le Scuderie Granducali, affacciate sul giardino di Palazzo Mediceo, ospitano nell’ambito della rassegna una retrospettiva dedicata alla fotografa riminese Isabella Balena intitolata "La scelta dello sguardo", con alcuni reportage realizzati nei suoi venticinque anni di carriera, un’esposizione intitolata "Minime soddisfazioni narcisistiche" che raccoglie due fra i più importanti lavori di ricerca della giovane ma già affermata artista Cecilia Gioria, l’evento di Foto Gang dedicato ai libri e alle fanzine fotografiche indipendenti, la mostra e l’incontro con gli autori Stefano Giogli, Giovanni Presutti e Andrea Avezzu centrato sul lavoro intitolato "Terre Medicee" svolto lo scorso anno a Seravezza in occasione del seminario di fotografia contemporanea “Reflexions Masterclass”, la collettiva con gli scatti realizzati da alcuni fotoamatori in occasione della mostra urbana dello scultore Emanuele Giannelli: "Fotopia-danza di un'utopia fotografica". Completano il programma di Seravezza Fotografia le personali di Tatiana Mura con la mostra "Odi et amo" e Luca Vecoli con la mostra intitolata "La cura" al Palazzo Civico di Querceta, la collettiva di street photography a cura del Circolo Fotografico L’Altissimo: "Strade" e la mostra di Bruno Madeddu intitolata "Appunti di vita" alla galleria La Seravezziana. Ingresso € 7,00 - ridotti € 5,00. Photo exhibitions and events in occasione of the annual review Seravezza Fotografia. Free admission. Info: 0584 757443/756046 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443/756046 www.seravezzafotografia.it

Lavori in corso
Mostra promossa dalla locale Pro Loco in collaborazione con i numerosi artisti che operano nel centro storico e con molte attività del paese. Una collettiva di pittura e fotografia diffusa sul territorio, articolata su più sedi espositive, a comporre un piacevole percorso di visita del centro. Le opere in mostra sono distribuite lungo un itinerario che tocca il Caffè della Piazza, l’alimentari spuntineria Da Luciana, il bar la Seravezziana Da Marco’s, il ristorante La Forchetta da Gigi, il ristorante wine bar dell’Elfo, la sala conferenze della Pro Loco, il bar Chimera, la chiesa della Madonna del Carmine e il bar la Parigina. Questi i nomi di tutti gli artisti partecipanti: Claudio Amadei, Marisa Ascari, Aurelia Adriana Badea, Andrea Balderi, Luigi Barsotti, Alfio Bichi, Carla Borghini, Francesca Burrascano, Luca Ceccanti, Claudia Colnago, Paolo Costantini, Piero Crivellari, Giovanni Amedeo Giusti, Gianni Gozzani, Carla Jacobelli, Annarosa Lisi, Davide Lombardo, Gabriella Lorenzoni, Eloj Lugnani, Pierino Mazza, Enrico Mazzei, Daniela Zaharieva Momcheva, Alberto Moretti, Franca Moriconi, Lucie Moriconi, Piero Moriconi, Mariachiara Papasogli, Brunetta Puccinelli, Sara Schiavinato, Leopoldo Stefani, Angela Tarabella, Paola Torrisi e Maria Teresa Vanalesta. Ingresso gratuito. Collective photo and painting exhibition spread in different locations of the town center of Seravezza. Free admission. Info: 0584 757325 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Seravezza centro, Seravezza ORARIO: orario: in base all'apertura dei locali centro storico INFORMAZIONI: Info: 0584 757325

Il dolce rumore della vita
Inaugurazione: Sabato 3 marzo ore 17.00 Orari di apertura (Chiesa S. Agostino e Chiostro) : dal martedì al venerdì ore 16.00-19.00 | Sabato e domenica ore 10.00- 13.00 / 16.00-19.00. Lunedì chiuso. Giorni festivi e aperture straordinarie: lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, martedì 1 maggio, sabato 2 giugno in orario 10.00-13.00 / 16.00-19.00. Lunedì 30 aprile in orario 16.00-19.00 In Piazza del Duomo saranno collocate due sculture monumentali "Wind and water" e "Life and Death", e un'installazione costituita da tre opere Ilaria, Ilaria si veste, La guerrigliera: tre giovani donne che sembrano impostare un dialogo fra loro. Sul sagrato della chiesa di Sant'Agostino sarà posizionata la scultura "La Principessa e la rana". All'interno della chiesa l'attenzione sarà focalizzata su "Mother and Child", enfatizzata da una speciale illuminazione che farà risaltare il candore del marmo con cui è realizzata mentre nel Chiostro i visitatori incontreranno altre quattro sculture poste su una pedana che taglierà trasversalmente lo spazio: si tratta di "Miss Pink", "Late Date", "Esmeralda", figure femminili in movimento mentre la quarta scultura, La violinista, seduta in un angolo, sembra accompagnarle con la melodia del suo strumento. Nella Sala del Capitolo saranno collocati i dipinti raffiguranti il mondo femminile, le Veneri, ovvero l’idealizzazione della donna, l’incarnazione della bellezza, dell’amore, della seduzione e della sensualità. Ad esse faranno da contrappunto i ritratti maschili posti nella Sala dei Putti. Esposizione che porta la firma dello scultore irlandese Paddy Campbell e della pittrice toscana Simona Dolci, interpreti di un percorso espositivo che scandisce i momenti salienti della vita umana. I bronzi di Campbell e i dipinti di Dolci raffigurano donne e uomini colti in attività e atteggiamenti quotidiani, esprimono sentimenti ed emozioni come l’amore, la maternità, la sensualità che nel caotico rumore della vita di tutti i giorni è necessario riscoprire e apprezzare in modo autentico.Ingresso gratuito. Exhibition by the Irish sculptorist Paddy Campbell and the Tuscan painter Simona Dolci. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiesa di Sant'Agostino, Via S. Agostino 1, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 www.museodeibozzetti.it - 0584 795500

He Art
Personale di Paolo Palazzoli nel campanile del Duomo di San Martino. Paolo Palazzoli nasce a Crema nel 1963. Inizia a dipingere all’età di 12 anni studiando la tecnica dei colori ad olio. La ricerca spirituale si evolve misticamente nella bellezza della natura e nella voglia di trovare nuove forme di contemplazione. Le sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, America, Cina, Germania e Australia. Oltre alla pittura si dedica alla video art e alla musica.Ingresso gratuito. Painting exhibition by Paolo Palazzoli in the campanile of Pietrasanta. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584 795500   TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Campanile del Duomo di San Martino, Pietrasanta ORARIO: dalle 11.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Centro Culturale Russo 0584 795500

Fotonaturalist 2018
Fotonaturalismo .. Ambiente eartisti che lavorano in questo contesto TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: La Brilla e il campo sportivo in località Molinaccio (Quiesa), Quiesa INFORMAZIONI: 0584 1780676

L’evoluzione della forma
L’arte astratta di Marzio Cialdi approda a Villa Bertelli, dove grazie ad un’ampia mostra antologica, “L’evoluzione della forma”, a cura della Fondazione Villa Bertelli e in programma negli spazi espositivi interni dal 21 aprile al 2 giugno, verranno presentate oltre quaranta sue sculture, che ne raccontano il percorso artistico.  Lo scultore, pistoiese di nascita, ma ormai da anni residente in Svizzera, da circa quindici anni ha intrapreso un lavoro di ricerca, che lo ha portato, non solo, a confrontarsi con materiali diversi, ma anche a elaborare un proprio stile e una propria poetica. Quindi,  oltre all’uso dei tradizionali bronzo e ceramica, recentemente si è spostato su cortén, alluminio e acciaio, materiali che, pur rimanendo solidi e duraturi, sviluppano un’espressività materica collegata alla ruggine e al tempo che scorre. Le strisce piegate di questi elementi costituiscono gran parte della sua ultima produzione e rappresentano anche la volontà di un controllo totale del processo di creazione. Grande protagonista delle opere di Cialdi è stato e rimane l’uomo. Per questo l’artista ha elaborato dei personaggi, che possono richiamare, da un lato, il celebre “Uomo che cammina” di Alberto Giacometti e dall’altro, le figure metafisiche di Roberto Barni. Nello specifico, le sculture in bronzo si sono arricchite di una particolare ricerca di patine bianco e rosa innovative e originali rispetto alla fusione tradizionale. Marzio Cialdi, dunque, vuole essere scultore a tutto tondo, senza limitazioni, assertore convinto della scultura, intesa come prodotto del binomio mano-pensiero. La sua arte tende al cambiamento, all’instabilità, conscia di un mondo che non sta fermo e che attende sempre l’interpretazione artistica per rivelarsi.La mostra rimarrà in esposizione dal 21 aprile al 2 giugno ai seguenti orari: tutti i giorni  10.00 -13.00 e  16.00 – 19.00.Per informazioni:     0584 280292 -280253 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Dimitri Kuzmin
Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dall’8 aprile al 3 maggio 2018 la mostra di icone e dipinti dell’artista russo Dimitri Kuzmin.La mostra, che è patrocinata dall’Associazione Russkaya Versilia, sarà inaugurata Domenica 8 aprile alle ore 18 al MUG con introduzione di Vittorio Guidi e presentazione di Giuseppe Joh Capozzolo .L'esposizione sarà visitabile fino al 3 maggio su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere dello stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23. NOTE BIOGRAFICHE Dimitri Kuzmin nasce a Tulcea, Municipio della Romania attraversato dal Danubio,  da genitori russi. La formazione culturale di Dimitri è trasversale e multidisciplinare. Infatti, dopo aver compiuto nella stessa città studi scientifici che lo porteranno successivamente a diplomarsi in ingegneria elettromeccanica a Costanza in seno alla Flotta della Marina Rumena, frequenta un collegio artistico sempre a Tulcea, specializzandosi in pittura e  Restauro presso la Scuola di Restauro del Vaticano. Inizia quindi un percorso produttivo e formativo che lo porterà ad accrescere nel tempo  la sua esperienza e la sua cultura come iconografo e restauratore specializzato.   NOTE CRITICHE “L'arte di Dimitri Kuzmin è diretta espressione di un profondo senso di spiritualità che permea l’attività creativa come ogni altro aspetto della sua quotidianità. Anche il modo di essere, discreto, misurato, votato alla serafica accettazione della Vita e del suo destino, costituiscono indizio di una dimensione mistica che riesce a sovrastare persino la fisicità possente di Dimitri. E’ una spiritualità che si esprime sicuramente con le raffigurazioni di Arte Sacra, in particolare le icone di cui Dimitri Kuzmin è maestro iconografo, ma anche con le diverse rappresentazioni figurative che l’artista affronta con un approccio che, ricordando a tratti il Canaletto per la resa atmosferica e per la scelta delle particolari condizioni di luce delle vedute veneziane, tende ad esaltare cromie parimenti presenti nell’arte religiosa orientale come in quella medievale occidentale le quali svelano simbologie direttamente riferite ai colori dei pigmenti variamente impiegati. Nelle composizioni di Kuzmin, ovviamente quelle di carattere sacro, ma anche quelle di natura profana, si possono scorgere diverse tonalità: il colore bianco, espressivo di purezza, il rosso, che si riferisce alla passione, il verde, colore della vita e della crescita spirituale, il blu, che apre alla vita divina, trascendente; tuttavia il colore su cui più insiste Dimitri, a mio parere, è il giallo. Questa cromia si rinviene quasi ovunque nella sua produzione e in qualche modo vorrà significare che il Mondo, la Natura e tutto l’Esistente riceve ab origine la luce di Dio, una luce che nelle rappresentazioni del Divino diventa Oro, luce per antonomasia e che nelle icone spiega l’infinito. La religiosità di Dimitri, naturalmente, si svela appieno nelle produzione iconografica. Dimitri più volte mi ha spiegato che queste raffigurazioni sono sacre, sono acherotipe, costituiscono cioè il prodotto della volontà divina che agisce attraverso la mano dell’iconografo, che, per questo motivo, a differenza dell’autore di opere d’arte religiosa rinascimentale, non è il protagonista dell’opera ma  soltanto strumento della sua genesi. E’ sorprendete la modestia - affatto inconsueta nel mondo dell’Arte contemporanea -  con cui Dimitri mostra il suo ruolo marginale nella creazione delle icone, che, spiega, costituiscono un vero e proprio portale, una finestra luminosa, verso il trascendente, verso Dio. E si badi bene che tutto il processo di realizzazione dell’icona dalla preparazione dei pigmenti, alla loro scelta, dalla composizione alla ripetitività propria delle raffigurazioni iconiche, rappresentano la piena adesione al canone divino. L’icona, pertanto, delinea l’essenza dell’esperienza religiosa che si dispiega attraverso la resa fedele, seppur volutamente semplificata, del dato di realtà. L’Arte di Dimitri Kuzmin rispecchia assolutamente questa sorta di “realismo metafisico”. Per Dimitri Kuzmin in definitiva rappresentare la realtà delle cose in terra e la realtà trascendente forma un tutt’uno che risponde al sostantivo “fedeltà”, inteso come sottomissione a Dio e al suo Destino, come espressione della sua Volontà” Giuseppe Joh Capozzolo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel : 10 - 23 INFORMAZIONI: Museo Ugo Guidi - via Civitali 33 Forte dei Marmi - Tel. 348-3020538

Mostra “Fortunes” di Nicolas Havette
Re-opening de LABottega sabato 24 marzo con “Fortunes”, un workshop e una mostra dedicati al territorio versiliese, dell’artista e curatore francese Nicolas Havette. Dopo il successo delle mostre estive, si riaccendono le luci dello spazio espositivo di Marina di Pietrasanta, con una grande novità: la residenza d’artista; un progetto in divenire dove gli autori invitati, stimolati dal contesto territoriale e dagli ambienti che LABottega offre, potranno dedicarsi alla realizzazione di un nuovo lavoro artistico site-specific che verrà alla fine messo in mostra nelle sale espositive dedicate alla Fotografia Fine-Art. Sarà proprio Havette a dare il via alla prima residenza: durante la sua permanenza il curatore proporrà un workshop gratuito dove gli iscritti (adulti e bambini dai cinque anni) prenderanno parte ad un lavoro collaborativo multimediale. Nei due giorni, 17 e 18 marzo, i partecipanti fotograferanno i luoghi che pensano di conoscere e che ogni giorno attraversano, cogliendo intuitivamente e quasi casualmente i dettagli legati alle proprie esperienze individuali. Chi parteciperà, seguito dall’artista, potrà così provare un’esperienza sensibile in cui, tralasciando i tecnicismi della fotografia, si potrà fare spazio ai propri paesaggi interiori. La mostra sarà quindi il prodotto del lavoro collettivo: sulle pareti della galleria appositamente colorate di nero, si potranno ammirare le visioni di ogni partecipante tramite i tratti ridisegnati a mano, così da comporre una mappa in cui si verrà a delineare una nuova geografia emozionale. Grazie a questa mostra sarà possibile condividere con i conterranei uno sguardo più emotivo verso la propria città. Come di consueto oltre alla riapertura della sala espositiva, riaprirà anche lo storico ristorante de LABottega che dal 1920 è un punto fermo della tradizione eno-gastronomica versiliese. La sinergia tra gli spazi dedicati all’arte, i laboratori e il ristorante sono il connubio ideale per le residenze d’artista, perché permettono ai fotografi invitati da ogni parte del mondo di abbracciare interamente la cultura del territorio.Per info e iscrizioni o 3496063597 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: LABottega di Marina di Pietrasanta - Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta ORARIO: ore 18.00 INFORMAZIONI: Per info e iscrizioni info@labottegalab.com o 3496063597 - Tel. 0584 22502

Fiera Tutto Casa 2018
Per tutti gli amanti delle case e delle “belle cose”, l’arte, il design, l’arredamento, l’oggettistica; e ancora, la progettazione degli interni, gli spazi esterni, i giardini...Lasciatevi coinvolgere dal fascino della Manifestazione, trasportati da un viaggio di nove giorni di arricchimento culturale, shopping e tante nuove idee.Lasciatevelo dire da chi da 36 anni è vicino alle esigenze della genteORARIOSabato e feriali: 15:00 / 20:00Domenica e Festivi: 10:00 / 20:00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Carrara Fiere, Marina di Carrara ORARIO: Inizio alle ore 10:00 fino alle 20:00 INFORMAZIONI: tel:058520855131

Giovedì 26 aprile

Immagini dal Mondo
Verrà inaugurata sabato 21 aprile alle ore 17.30 la mostra fotografica “Immagini dal mondo” in cui verranno esposti scatti di Sergio Orsi presso la Galleria Europa di Lido di Camaiore.La mostra raccoglie 46 immagini scattate in paesi extraeuropei durante i viaggi dell’autore, iniziati negli anni ‘70 e terminati in Cambogia nel 2008: viaggi svolti in condizioni logistiche difficili, a contatto con l’ambiente locale e la natura, al riparo di una tenda, sempre in compagnia della moglie Rosita.Una mostra dedicata ai viaggiatori e a coloro che desiderano visitare il mondo:“Viaggiare è anche sognare e desiderio di ammirare le bellezze di questo straordinario mondo”.La mostra resterà aperta fino al 29 aprile dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Galleria Europa - Lungomare Europa, 41 (Lido di Camaiore), Lido di Camaiore ORARIO: dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00. INFORMAZIONI: Comune di Camaiore - Centralino: (+39) 05849861 Fax: 0584 986264

Festa del Pesce
Il ricco menù della sagra prevede sia pesce di lago che pesce di mare; questo grazie alla favorevole collocazione del lago, a due passi dalla costa della Versilia. Le ricette varieranno dal risotto alla frittura. La Sagra del Pesce è organizzata dal Gruppo Fratres Massaciuccoli. Gli stand gastronomici resteranno aperti tutte le sere a cena e la domenica e i festivi anche a pranzo. Tutte le sere ci sarà musica dal vivo grazie alla presenza di orchestre dal vivo. Nel corso delle giornate sono previste escursioni nel parco naturale e itinerari naturalistici in bicicletta. Fish festival with many local specialties, music and activities. Info: 335 5647226 TIPO: Sagre LUOGO: Il Lago Divino, Via Pietra a Padule, Massaciuccoli ORARIO: pranzo e cena INFORMAZIONI: Info: 335 5647226

Contrasti
Si alza il sipario sabato alle 18.30 sui lavori degli artisti livornesi Fabrizio Giorgi e Paolo Netto . Le opere saranno disposte secondo una logica di contrasto e superamento in cui si ritrova un passato e l'identita' stessa che ha caratterizzato chi ha vissuto il fermento artistico degli anni '70 e '80. Le opere luminose pop di Fabrizio Giorgi e i monocromi di Paolo Netto così come i lavori tridimensionali in carta del primo e gli appunti di viaggio del secondo : fra gioco e lirismo , in comune la continua sperimentazione e la curiosita'. TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Viareggio, ISMI arte contemporanea, Viareggio ORARIO: ore 18.30 INFORMAZIONI: info: 335 5883108 - ismiartecontemporanea.it - 335 588 3108

Seravezza Fotografia
orario: dal venerdì al sabato 15.00-20.00 | domenica e festivi: 10.00- 20.00 | Palazzo Mediceo Quindicesima edizione di “Seravezza Fotografia”. Una manifestazione di respiro nazionale e internazionale che ogni anno coniuga con successo i grandi nomi della fotografia con un vasto pubblico e il mondo amatoriale della fotografia, con la direzione artistica di Ivo Balderi. Seravezza Fotografia nella sua quindicesima edizione dedica la mostra principale al fotografo freelance Uliano Lucas nelle sale di Palazzo Mediceo, Patrimonio Mondiale Unesco. La mostra di Uliano Lucas, intitolata: "La vita e nient'altro” - Cinquant'anni di viaggi e racconti di un fotoreporter freelance - è una mostra antologica con più di 200 fotografie in bianco e nero, una mostra fotografica che spazia dalla realtà milanese del mondo dell'arte degli anni '60 che gravitava attorno al bar Giamaica e al bar Genis alla contestazione operaia e studentesca degli anni '70, dall'immigrazione in Italia e all' estero sempre di quegli anni e anche nel contemporaneo con un reportage all'interno del Centro d'accoglienza “T. Fenoglio” a Torino. Una mostra che vuole nuovamente attirare l'attenzione sugli argomenti trattati,spesso ancora attuali e che vuole dare il giusto riconoscimento all'autore per il lavoro svolto fino ad oggi. A corollario dell’esposizione di Lucas un gran numero di mostre, incontri e letture portfolio che fino al 27 maggio fanno di Seravezza una destinazione irrinunciabile per gli appassionati di fotografia e per il grande pubblico. Le Scuderie Granducali, affacciate sul giardino di Palazzo Mediceo, ospitano nell’ambito della rassegna una retrospettiva dedicata alla fotografa riminese Isabella Balena intitolata "La scelta dello sguardo", con alcuni reportage realizzati nei suoi venticinque anni di carriera, un’esposizione intitolata "Minime soddisfazioni narcisistiche" che raccoglie due fra i più importanti lavori di ricerca della giovane ma già affermata artista Cecilia Gioria, l’evento di Foto Gang dedicato ai libri e alle fanzine fotografiche indipendenti, la mostra e l’incontro con gli autori Stefano Giogli, Giovanni Presutti e Andrea Avezzu centrato sul lavoro intitolato "Terre Medicee" svolto lo scorso anno a Seravezza in occasione del seminario di fotografia contemporanea “Reflexions Masterclass”, la collettiva con gli scatti realizzati da alcuni fotoamatori in occasione della mostra urbana dello scultore Emanuele Giannelli: "Fotopia-danza di un'utopia fotografica". Completano il programma di Seravezza Fotografia le personali di Tatiana Mura con la mostra "Odi et amo" e Luca Vecoli con la mostra intitolata "La cura" al Palazzo Civico di Querceta, la collettiva di street photography a cura del Circolo Fotografico L’Altissimo: "Strade" e la mostra di Bruno Madeddu intitolata "Appunti di vita" alla galleria La Seravezziana. Ingresso € 7,00 - ridotti € 5,00. Photo exhibitions and events in occasione of the annual review Seravezza Fotografia. Free admission. Info: 0584 757443/756046 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Palazzo Mediceo - (Seravezza), Seravezza ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 20.00 INFORMAZIONI: Info: 0584 757443/756046 www.seravezzafotografia.it

Lavori in corso
Mostra promossa dalla locale Pro Loco in collaborazione con i numerosi artisti che operano nel centro storico e con molte attività del paese. Una collettiva di pittura e fotografia diffusa sul territorio, articolata su più sedi espositive, a comporre un piacevole percorso di visita del centro. Le opere in mostra sono distribuite lungo un itinerario che tocca il Caffè della Piazza, l’alimentari spuntineria Da Luciana, il bar la Seravezziana Da Marco’s, il ristorante La Forchetta da Gigi, il ristorante wine bar dell’Elfo, la sala conferenze della Pro Loco, il bar Chimera, la chiesa della Madonna del Carmine e il bar la Parigina. Questi i nomi di tutti gli artisti partecipanti: Claudio Amadei, Marisa Ascari, Aurelia Adriana Badea, Andrea Balderi, Luigi Barsotti, Alfio Bichi, Carla Borghini, Francesca Burrascano, Luca Ceccanti, Claudia Colnago, Paolo Costantini, Piero Crivellari, Giovanni Amedeo Giusti, Gianni Gozzani, Carla Jacobelli, Annarosa Lisi, Davide Lombardo, Gabriella Lorenzoni, Eloj Lugnani, Pierino Mazza, Enrico Mazzei, Daniela Zaharieva Momcheva, Alberto Moretti, Franca Moriconi, Lucie Moriconi, Piero Moriconi, Mariachiara Papasogli, Brunetta Puccinelli, Sara Schiavinato, Leopoldo Stefani, Angela Tarabella, Paola Torrisi e Maria Teresa Vanalesta. Ingresso gratuito. Collective photo and painting exhibition spread in different locations of the town center of Seravezza. Free admission. Info: 0584 757325 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Seravezza centro, Seravezza ORARIO: orario: in base all'apertura dei locali centro storico INFORMAZIONI: Info: 0584 757325

Il dolce rumore della vita
Inaugurazione: Sabato 3 marzo ore 17.00 Orari di apertura (Chiesa S. Agostino e Chiostro) : dal martedì al venerdì ore 16.00-19.00 | Sabato e domenica ore 10.00- 13.00 / 16.00-19.00. Lunedì chiuso. Giorni festivi e aperture straordinarie: lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, martedì 1 maggio, sabato 2 giugno in orario 10.00-13.00 / 16.00-19.00. Lunedì 30 aprile in orario 16.00-19.00 In Piazza del Duomo saranno collocate due sculture monumentali "Wind and water" e "Life and Death", e un'installazione costituita da tre opere Ilaria, Ilaria si veste, La guerrigliera: tre giovani donne che sembrano impostare un dialogo fra loro. Sul sagrato della chiesa di Sant'Agostino sarà posizionata la scultura "La Principessa e la rana". All'interno della chiesa l'attenzione sarà focalizzata su "Mother and Child", enfatizzata da una speciale illuminazione che farà risaltare il candore del marmo con cui è realizzata mentre nel Chiostro i visitatori incontreranno altre quattro sculture poste su una pedana che taglierà trasversalmente lo spazio: si tratta di "Miss Pink", "Late Date", "Esmeralda", figure femminili in movimento mentre la quarta scultura, La violinista, seduta in un angolo, sembra accompagnarle con la melodia del suo strumento. Nella Sala del Capitolo saranno collocati i dipinti raffiguranti il mondo femminile, le Veneri, ovvero l’idealizzazione della donna, l’incarnazione della bellezza, dell’amore, della seduzione e della sensualità. Ad esse faranno da contrappunto i ritratti maschili posti nella Sala dei Putti. Esposizione che porta la firma dello scultore irlandese Paddy Campbell e della pittrice toscana Simona Dolci, interpreti di un percorso espositivo che scandisce i momenti salienti della vita umana. I bronzi di Campbell e i dipinti di Dolci raffigurano donne e uomini colti in attività e atteggiamenti quotidiani, esprimono sentimenti ed emozioni come l’amore, la maternità, la sensualità che nel caotico rumore della vita di tutti i giorni è necessario riscoprire e apprezzare in modo autentico.Ingresso gratuito. Exhibition by the Irish sculptorist Paddy Campbell and the Tuscan painter Simona Dolci. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Chiesa di Sant'Agostino, Via S. Agostino 1, Pietrasanta ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Info: Centro Culturale Russo 0584-795500 www.museodeibozzetti.it - 0584 795500

He Art
Personale di Paolo Palazzoli nel campanile del Duomo di San Martino. Paolo Palazzoli nasce a Crema nel 1963. Inizia a dipingere all’età di 12 anni studiando la tecnica dei colori ad olio. La ricerca spirituale si evolve misticamente nella bellezza della natura e nella voglia di trovare nuove forme di contemplazione. Le sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, America, Cina, Germania e Australia. Oltre alla pittura si dedica alla video art e alla musica.Ingresso gratuito. Painting exhibition by Paolo Palazzoli in the campanile of Pietrasanta. Free admission. Info: Centro Culturale Russo 0584 795500   TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Campanile del Duomo di San Martino, Pietrasanta ORARIO: dalle 11.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Centro Culturale Russo 0584 795500

Fotonaturalist 2018
Fotonaturalismo .. Ambiente eartisti che lavorano in questo contesto TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: La Brilla e il campo sportivo in località Molinaccio (Quiesa), Quiesa INFORMAZIONI: 0584 1780676

L’evoluzione della forma
L’arte astratta di Marzio Cialdi approda a Villa Bertelli, dove grazie ad un’ampia mostra antologica, “L’evoluzione della forma”, a cura della Fondazione Villa Bertelli e in programma negli spazi espositivi interni dal 21 aprile al 2 giugno, verranno presentate oltre quaranta sue sculture, che ne raccontano il percorso artistico.  Lo scultore, pistoiese di nascita, ma ormai da anni residente in Svizzera, da circa quindici anni ha intrapreso un lavoro di ricerca, che lo ha portato, non solo, a confrontarsi con materiali diversi, ma anche a elaborare un proprio stile e una propria poetica. Quindi,  oltre all’uso dei tradizionali bronzo e ceramica, recentemente si è spostato su cortén, alluminio e acciaio, materiali che, pur rimanendo solidi e duraturi, sviluppano un’espressività materica collegata alla ruggine e al tempo che scorre. Le strisce piegate di questi elementi costituiscono gran parte della sua ultima produzione e rappresentano anche la volontà di un controllo totale del processo di creazione. Grande protagonista delle opere di Cialdi è stato e rimane l’uomo. Per questo l’artista ha elaborato dei personaggi, che possono richiamare, da un lato, il celebre “Uomo che cammina” di Alberto Giacometti e dall’altro, le figure metafisiche di Roberto Barni. Nello specifico, le sculture in bronzo si sono arricchite di una particolare ricerca di patine bianco e rosa innovative e originali rispetto alla fusione tradizionale. Marzio Cialdi, dunque, vuole essere scultore a tutto tondo, senza limitazioni, assertore convinto della scultura, intesa come prodotto del binomio mano-pensiero. La sua arte tende al cambiamento, all’instabilità, conscia di un mondo che non sta fermo e che attende sempre l’interpretazione artistica per rivelarsi.La mostra rimarrà in esposizione dal 21 aprile al 2 giugno ai seguenti orari: tutti i giorni  10.00 -13.00 e  16.00 – 19.00.Per informazioni:     0584 280292 -280253 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Villa Bertelli - Via Mazzini 200 (Vittoria Apuana) (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: dalle ore 10.00 alle ore 19.00 INFORMAZIONI: Villa Bertelli – Via mazzini 180 – tel.0584/787251 Ufficio Informazioni Turistiche – Via Spinetti 44 – tel 0584/280292 - Tel. 0584 787251

Dimitri Kuzmin
Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dall’8 aprile al 3 maggio 2018 la mostra di icone e dipinti dell’artista russo Dimitri Kuzmin.La mostra, che è patrocinata dall’Associazione Russkaya Versilia, sarà inaugurata Domenica 8 aprile alle ore 18 al MUG con introduzione di Vittorio Guidi e presentazione di Giuseppe Joh Capozzolo .L'esposizione sarà visitabile fino al 3 maggio su appuntamento al 348-3020538  o   mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte delle opere dello stessa artista, tutti i giorni dalle 10 alle 23. NOTE BIOGRAFICHE Dimitri Kuzmin nasce a Tulcea, Municipio della Romania attraversato dal Danubio,  da genitori russi. La formazione culturale di Dimitri è trasversale e multidisciplinare. Infatti, dopo aver compiuto nella stessa città studi scientifici che lo porteranno successivamente a diplomarsi in ingegneria elettromeccanica a Costanza in seno alla Flotta della Marina Rumena, frequenta un collegio artistico sempre a Tulcea, specializzandosi in pittura e  Restauro presso la Scuola di Restauro del Vaticano. Inizia quindi un percorso produttivo e formativo che lo porterà ad accrescere nel tempo  la sua esperienza e la sua cultura come iconografo e restauratore specializzato.   NOTE CRITICHE “L'arte di Dimitri Kuzmin è diretta espressione di un profondo senso di spiritualità che permea l’attività creativa come ogni altro aspetto della sua quotidianità. Anche il modo di essere, discreto, misurato, votato alla serafica accettazione della Vita e del suo destino, costituiscono indizio di una dimensione mistica che riesce a sovrastare persino la fisicità possente di Dimitri. E’ una spiritualità che si esprime sicuramente con le raffigurazioni di Arte Sacra, in particolare le icone di cui Dimitri Kuzmin è maestro iconografo, ma anche con le diverse rappresentazioni figurative che l’artista affronta con un approccio che, ricordando a tratti il Canaletto per la resa atmosferica e per la scelta delle particolari condizioni di luce delle vedute veneziane, tende ad esaltare cromie parimenti presenti nell’arte religiosa orientale come in quella medievale occidentale le quali svelano simbologie direttamente riferite ai colori dei pigmenti variamente impiegati. Nelle composizioni di Kuzmin, ovviamente quelle di carattere sacro, ma anche quelle di natura profana, si possono scorgere diverse tonalità: il colore bianco, espressivo di purezza, il rosso, che si riferisce alla passione, il verde, colore della vita e della crescita spirituale, il blu, che apre alla vita divina, trascendente; tuttavia il colore su cui più insiste Dimitri, a mio parere, è il giallo. Questa cromia si rinviene quasi ovunque nella sua produzione e in qualche modo vorrà significare che il Mondo, la Natura e tutto l’Esistente riceve ab origine la luce di Dio, una luce che nelle rappresentazioni del Divino diventa Oro, luce per antonomasia e che nelle icone spiega l’infinito. La religiosità di Dimitri, naturalmente, si svela appieno nelle produzione iconografica. Dimitri più volte mi ha spiegato che queste raffigurazioni sono sacre, sono acherotipe, costituiscono cioè il prodotto della volontà divina che agisce attraverso la mano dell’iconografo, che, per questo motivo, a differenza dell’autore di opere d’arte religiosa rinascimentale, non è il protagonista dell’opera ma  soltanto strumento della sua genesi. E’ sorprendete la modestia - affatto inconsueta nel mondo dell’Arte contemporanea -  con cui Dimitri mostra il suo ruolo marginale nella creazione delle icone, che, spiega, costituiscono un vero e proprio portale, una finestra luminosa, verso il trascendente, verso Dio. E si badi bene che tutto il processo di realizzazione dell’icona dalla preparazione dei pigmenti, alla loro scelta, dalla composizione alla ripetitività propria delle raffigurazioni iconiche, rappresentano la piena adesione al canone divino. L’icona, pertanto, delinea l’essenza dell’esperienza religiosa che si dispiega attraverso la resa fedele, seppur volutamente semplificata, del dato di realtà. L’Arte di Dimitri Kuzmin rispecchia assolutamente questa sorta di “realismo metafisico”. Per Dimitri Kuzmin in definitiva rappresentare la realtà delle cose in terra e la realtà trascendente forma un tutt’uno che risponde al sostantivo “fedeltà”, inteso come sottomissione a Dio e al suo Destino, come espressione della sua Volontà” Giuseppe Joh Capozzolo TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 (Vittoria Apuana), Vittoria Apuana ORARIO: su prenotazione Logos Hotel : 10 - 23 INFORMAZIONI: Museo Ugo Guidi - via Civitali 33 Forte dei Marmi - Tel. 348-3020538

Mostra “Fortunes” di Nicolas Havette
Re-opening de LABottega sabato 24 marzo con “Fortunes”, un workshop e una mostra dedicati al territorio versiliese, dell’artista e curatore francese Nicolas Havette. Dopo il successo delle mostre estive, si riaccendono le luci dello spazio espositivo di Marina di Pietrasanta, con una grande novità: la residenza d’artista; un progetto in divenire dove gli autori invitati, stimolati dal contesto territoriale e dagli ambienti che LABottega offre, potranno dedicarsi alla realizzazione di un nuovo lavoro artistico site-specific che verrà alla fine messo in mostra nelle sale espositive dedicate alla Fotografia Fine-Art. Sarà proprio Havette a dare il via alla prima residenza: durante la sua permanenza il curatore proporrà un workshop gratuito dove gli iscritti (adulti e bambini dai cinque anni) prenderanno parte ad un lavoro collaborativo multimediale. Nei due giorni, 17 e 18 marzo, i partecipanti fotograferanno i luoghi che pensano di conoscere e che ogni giorno attraversano, cogliendo intuitivamente e quasi casualmente i dettagli legati alle proprie esperienze individuali. Chi parteciperà, seguito dall’artista, potrà così provare un’esperienza sensibile in cui, tralasciando i tecnicismi della fotografia, si potrà fare spazio ai propri paesaggi interiori. La mostra sarà quindi il prodotto del lavoro collettivo: sulle pareti della galleria appositamente colorate di nero, si potranno ammirare le visioni di ogni partecipante tramite i tratti ridisegnati a mano, così da comporre una mappa in cui si verrà a delineare una nuova geografia emozionale. Grazie a questa mostra sarà possibile condividere con i conterranei uno sguardo più emotivo verso la propria città. Come di consueto oltre alla riapertura della sala espositiva, riaprirà anche lo storico ristorante de LABottega che dal 1920 è un punto fermo della tradizione eno-gastronomica versiliese. La sinergia tra gli spazi dedicati all’arte, i laboratori e il ristorante sono il connubio ideale per le residenze d’artista, perché permettono ai fotografi invitati da ogni parte del mondo di abbracciare interamente la cultura del territorio.Per info e iscrizioni o 3496063597 TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: LABottega di Marina di Pietrasanta - Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta ORARIO: ore 18.00 INFORMAZIONI: Per info e iscrizioni info@labottegalab.com o 3496063597 - Tel. 0584 22502

Fiera Tutto Casa 2018
Per tutti gli amanti delle case e delle “belle cose”, l’arte, il design, l’arredamento, l’oggettistica; e ancora, la progettazione degli interni, gli spazi esterni, i giardini...Lasciatevi coinvolgere dal fascino della Manifestazione, trasportati da un viaggio di nove giorni di arricchimento culturale, shopping e tante nuove idee.Lasciatevelo dire da chi da 36 anni è vicino alle esigenze della genteORARIOSabato e feriali: 15:00 / 20:00Domenica e Festivi: 10:00 / 20:00  TIPO: Mostre ed esposizioni LUOGO: Carrara Fiere, Marina di Carrara ORARIO: Inizio alle ore 10:00 fino alle 20:00 INFORMAZIONI: tel:058520855131