EnglishEnglish
Inserisci la tua azienda

Massarosa

Pieve a Elici

Il territorio del comune di Massarosa, ha un grande patrimonio storico e culturale dove, antiche rovine romane, borghi fortificati, ruderi di castelli e pievi romaniche, punteggiano il paesaggio dominato dalle morbide colline circostanti la grande piana del lago di Massaciuccoli.


Proprio questo lago, tanto caro al maestro Giacomo Puccini, è oggi sede di una riserva naturale dove centinaia di specie diverse di uccelli possono essere ammirate, da escursioni in barca o dalle postazioni del percorso naturalistico organizzato dalla LIPU.


L'accoglienza turistica è supportata da molti agriturismo, bed and breakfast e case in affitto, disseminati in tutto il territorio. Da non dimenticare anche i numerosi ristoranti, dove vengono proposti piatti tradizionali e genuini come la terra che li ospita.

Per quanto riguarda la storia, pare quasi certo che, già nel secondo e primo secolo avanti Cristo, esistessero nel territorio del Comune di Massarosa nuclei abitativi. Le rovine romane di una bellissima villa signorile, dimostrano in modo inequivocabile, l'interesse paesaggistico suscitato nelle popolazioni, vissute due millenni fa.


Nel medioevo, i castelli di Montramito, Loglia, Massarosa e Aquilata, sparsi sulle colline alle spalle del borgo, erano a difesa della piana versiliese così come Gualdo, Pieve a Elici, Stiava e Mommio Castello erano fortificazioni destinate a far fronte agli attacchi degli invasori. Questi castelli, divennero presto obiettivo principale delle mire espansionistiche, prima di Pisa e Lucca, poi di Firenze.


Anche se le cinte murarie dei castelli sono a volte andate distrutte o incorporate nel paese, in questi luoghi si respira ancora un’aria che trabocca di medioevo, di battaglie di gonfaloni e di cavalieri, trasportando la nostra immaginazione nei tempi lontani. In questi borghi è sempre possibile ammirare panorami unici, oppure imbattersi in un’antica locanda dove è possibile trovare prodotti legati alle tradizioni locali.