EnglishEnglish
Inserisci la tua azienda

Ristorante a Viareggio

"Da Romano" Ristorante Pizzeria


Ristorante Da Romano, Viareggio

Località: Viareggio
Indirizzo: Via Giuseppe Mazzini 122
Telefono: 0584 31382

 

Romano … dal 1966

Il "da Romano" nasce il 15 Aprile del 1966, quando Romano e sua moglie Franca, lui 23 anni, lei appena 16 aprirono il loro ristorante in questo stesso posto, sulla via Mazzini. L'ambiente era costituito da una sala e una veranda. Si chiama così perché a quell'epoca si usava dare il nome della persona che lo gestiva.

All'inizio Franca, essendo molto giovane, lavorò in parallelo con un cuoco che Romano aveva assunto per l'apertura.

Quando dopo un paio d'anni il primo cuoco lasciò, dopo diversi tentativi con altri chef, decise di prendere in mano lei stessa la situazione.

Si allarga la clientela e anche la famiglia Franceschini: nel 1969 nasce Roberto e nel 1971 Maria Cristina. Cresce pure il lavoro e arrivano le prime soddisfazioni: nel 1969 la partecipazione a un concorso gastronomico promosso dal giornale Il Tirreno che si chiamava Piatto d'Oro e con grande sorpresa la vittoria.

Nel 1972 la vittoria del Premio, l'Oscar della Cucina Marinara, con il piatto chiamato BURLAMACCO: scampi, sparnocchi e seppie alla griglia presentate su un fornellino acceso con il carbone.

E' stato lì l'incontro con personalità della gastronomia del calibro di Luigi Veronelli e Luigi Carnacina.

Nel frattempo il ristorante si fa conoscere e anche la stampa inizia a interessarsi seriamente; arrivano le recensioni e i punteggi sulle guide e ciò sprona la coppia a cercare di far sempre meglio.

Franca conserva ancora i messaggi di congratulazioni di personaggi della gastronomia italiana che sono passati da qui, come il Conte Giovanni Nuvoletti Perdomini e personaggi della sua Viareggio, come Mario Tobino e Francesca Duranti.

Fin da piccoli i due figli, di ritorno dalla scuola, si divertivano ad aiutare in sala e in cucina; da grandi, senza che il mestiere fosse loro imposto, hanno deciso di seguire le orme dei genitori.

E' così che a metà degli anni '90, vanno a gestire l'enoteca con cucina Ilpuntodivino che Romano aveva aperto nei primi anni '80.

Nel 2001, si vende l'enoteca e il 25 giugno, dopo un accurato restyling, Il Ristorante Romano riapre: Franca sempre in cucina, Romano e Roberto si occupano dell'accoglienza e della sala. Le due sale da pranzo esistenti fino allora, sono state unite, divenendo una sola, i tavoli da 23 sono diminuiti fino a 15, la cucina si è spostata in fondo al locale. Oggi la sala da pranzo conta 45 coperti e lo stile del locale si rifà ai colori della costa e dell'entroterra di quest’ angolo di Toscana: vetrate smerigliate e azzurrate che richiamano i colori del mare, fanno da ingresso al locale: a dividere la sala in gruppi di tavoli altri separè in vetro lavorato, che ritraggono i 4 elementi- FUOCO, TERRA, ARIA, ACQUA – con magnifici colori che scaldano l’ambiente.

Un richiamo alla spiaggia di Viareggio si ripropone sulle pareti con un graffiato color sabbia.

L'ingresso è illuminato da sculture di Igor Mitoraj e quadri di Riccardo Benvenuti e Antonio Possenti.

Il "nuovo ROMANO" ha messo l'arte anche sul menù, riproducendo sulla copertina il dipinto "Spiaggia a Viareggio" di Moses Levy, che fa bella mostra di se nella sala da pranzo.

Un occhio particolare è stato usato anche per la scelta della mis en place: stoviglie di svariate forme e materiali vengono abbinate di volta in volta alle diverse pietanze a seconda della composizione e del colore di ciò che è accomodato nel piatto; i bicchieri in cristallo esaltano al meglio le mille e più proposte della cantina. Le tovaglie che fanno da coreografia a una cena da Romano sono di pregiato lino color sabbia, che riprende i colori del pavimento in tek chiaro e travertino, altri elementi tipici della zona legati al mondo della marineria. Anche nella parte più nascosta del locale, il regno di Franca, ossia la cucina, sono stati apportati cambiamenti sostanziali: è stato ampliato lo spazio di azione e sono stati inseriti nuovi forni e macchinari per agevolare il più possibile chi lavora dietro le "quinte".

L'unica cosa che non è cambiata è la "cucina": quella fatta di aromi e sapori della Versilia con piatti vecchi e nuovi che si alternano in tavola.

Per noi la componente umana è sempre stata fondamentale: vogliamo che i nostri clienti si sentano a loro agio, pur essendo trattati come ospiti di riguardo.

Servizi attivi: Link sitoInfomailPacchetto EvidenzaScheda su LaVersilia.itOfferte pubblicateFotoDescrizioneTipi di cucinaGiorni di chiusura
Questa scheda è stata visitata 4776 volte.